Per la pianificazione della diagnosi e della terapia, in odontoiatria viene fatta un'impressione dimensionale accurata dei denti. Tali modelli di situazione forniscono una copia esatta della struttura del dente e delle sezioni della mascella adiacenti ad essa. Stampando una mascella, o piuttosto uno stampo negativo viene realizzato dalla mascella o da una certa fila di denti, con determinati materiali da impronta come tali. Come alginato o gesso utilizzato per ottenere da questa forma una copia inversa, lo stampo negativo della mascella. La protesi difettosa o anche la protesi dentale viene quindi prodotta da un odontotecnico da questo modello, che ha avuto origine dall'impressione.

Cosa sono i materiali da impronta?

L'intonaco in materiale rigido viene utilizzato per determinare la posizione dei denti in modo più accurato, i materiali da impronta elastici a loro volta servono la produzione effettiva dei modelli dentali.

In odontoiatria, viene fatta una distinzione tra materiali da impronta elastici e rigidi. Il materiale rigido in gesso z. B. viene utilizzato per determinare più accuratamente la posizione dei denti, i materiali elastici per impronta a loro volta servono la produzione effettiva dei modelli dentali, sono realizzati con polimeri naturali o sintetici in cui si ottiene una solidificazione per condizioni chimiche o fisiche.

Per fare un'impressione, il dentista ha bisogno di materiale che abbia una superficie morbida in modo che l'area da esaminare e utilizzare per l'impronta possa lasciare la forma esatta e dettagliata attraverso il contatto. Dopo che il paziente ha morso il materiale da impronta, deve essere facile separarsi dai denti e allo stesso tempo preservare la forma, in modo che non vengano distrutti durante la perdita di peso. Servire vari materiali duri o termoplastici o costituiti da un liquido solidificato.

Forme, tipi e tipi

Dopo aver rimosso l'impronta dalla bocca, l'impressione finita viene pulita sotto l'acqua corrente da tutti i residui di saliva ed esaminata più attentamente per la possibile implementazione e usabilità di un modello. Tutte le file di denti e le necessarie sezioni senza denti della mascella devono essere completamente visibili ed esattamente contrassegnate dall'impronta. Se, ad esempio, sono presenti bolle d'aria, queste diventano perle di gesso nel modello finito e impediscono l'esatta assegnazione del modello di impronta.

L'impronta del dente e della mascella deve quindi essere accurata al disegno e non deve cambiare la forma della superficie. Pertanto, l'odontoiatria utilizza vari materiali da impronta che soddisfano queste condizioni. Questi sono gesso, cera, alginato, silicone, idrocolloide e polietere.

È importante che i materiali da impronta abbiano una buona scorrevolezza e tollerino l'umidità per mantenere la precisione desiderata dei confini di tutte le strutture dentali. Solo così una protesi può essere realizzata in seguito dall'impronta, che si adatta esattamente alla zona della bocca.

Inoltre, il materiale deve essere in grado di polimerizzare rapidamente dopo l'impronta, mentre allo stesso tempo deve essere lasciato abbastanza tempo per elaborare il materiale. Ogni impressione viene versata dopo la rimozione e la solidificazione con gesso. L'odontotecnico crea la protesi o la protesi dal modello in gesso.

Struttura e funzionalità

Uno dei materiali più utilizzati è l'alginato. Appartiene ai materiali elasticamente naturali, è costituito da alghe e alghe e consente un'impressione elastico-irreversibile. L'alginato viene miscelato con acqua per formare una pasta che si trasforma in un gel elastico. Fisiologicamente, il materiale è innocuo e la sua struttura consente un'elevata precisione e il dettaglio desiderato.

Le soluzioni di alginato sono anche utilizzate nella modellistica per separare le sostanze e impedire loro di miscelarsi o legarsi. Il modello di gesso viene quindi rivestito con l'isolante di alginato e alcune forme create con acrilico, che può essere facilmente risolto dal modello di gesso. Tuttavia, l'impronta di alginato deve essere versata rapidamente con il gesso perché il materiale altera il volume a causa della perdita di umidità.

Gli idrocolloidi a loro volta formano colloidi in combinazione con acqua e sono quindi malleabili. Anche questi hanno l'alginato come base. Il materiale in gel viene riscaldato e quindi viscoso. Mentre l'impronta viene presa con idrocolloide, si trasforma in uno stato debolmente elastico, poiché il portaimpronta viene raffreddato con acqua. Il dettaglio è vero come con altri materiali da impronta, tuttavia, il modello deve essere versato immediatamente con gesso, poiché l'idrocolloide non è conservabile e presenta un'alta perdita di umidità. Se l'impronta non viene fatta abbastanza velocemente, può essere miscelata con l'intonaco e l'aspetto della cavità orale è distorto. D'altro canto, i composti da impronta di idrocolloide, contrariamente alle miscele di alginato, sono riutilizzabili. Il gel viene riportato allo stato liquido in un bagno d'acqua.

Importanti materiali sintetici includono polieteri e siliconi, che soddisfano chimicamente il loro scopo in odontoiatria. I siliconi si distinguono in A-Sillikone e K-Sillikone, vale a dire in composti da impronta in silicone indurenti per addizione e condensazione. Sono utilizzati sia per l'impressione di denti preparati che per la rappresentazione delle aree mucose e possono essere ben disinfettati. I materiali polietere a loro volta hanno proprietà del materiale idrofilo e possono riprodurre bene la posizione del dente, specialmente in bocche molto acquose.

Benefici medici e sanitari

La maggior parte dei materiali da impronta sono costituiti da due diversi componenti che vengono miscelati e induriti immediatamente dopo la lavorazione. Alcuni studi dentistici mescolano il materiale da solo, mantenendo la concentrazione esatta in modo che l'impressione non venga distorta. Il risultato sarebbe una protesi che perde o si adatta in modo errato.

In generale, i materiali da impronta consentono il restauro di una forte dentatura. La carie dentaria, le corone artificiali, i ponti e le parentesi graffe possono essere adattati per adattarsi, in modo che il paziente possa ottenere sia la forza masticatoria che l'estetica dentale. Tag: 

  • dentizione 
  • processi corporei 
  • notizia 
  • ingredienti attivi 
  • consulente 
  • Top