Acepromazine è un agente sedativo e antipsicotico. È prescritto esclusivamente in medicina veterinaria. Per problemi comportamentali, psicosi, forte prurito e viaggio, l'assopromazina seduce cani, gatti, cavalli e altri animali eccitati e li rende più facili da guidare.

Che cos'è l'Acepromazina?

Acepromazine è un agente sedativo e antipsicotico. È prescritto esclusivamente in medicina veterinaria.

L'agente neurolettico e sedativo acepromazina è caratterizzato dalla sua elevata efficacia. Questo supera altri farmaci sedativi come la clorpromazina e la promazina. Acepromazine può anche essere usato a dosi molto basse.

Oltre a trattenere gli animali, contrasta il vomito e blocca in modo più efficace gli effetti dell'istamina sia nei livelli bassi che in quelli dell'acetilcolina. Il principio attivo acepromazina, un olio originariamente giallastro, è presente nei medicinali come acepromazina maleato. Il maleato è una polvere cristallina, gialla e inodore di sapore amaro.

Il medicinale fotosensibile deve essere tenuto scuro e ben sigillato. I farmaci contenenti il ​​principio attivo acepromazina sono disponibili con i nomi commerciali Calmivet, Prequillan, Sedalin e Vetranquil. Sono disponibili in compresse, soluzione iniettabile, granuli e gel per somministrazione orale, sottocutanea, intramuscolare e endovenosa.

Azione farmacologica

Acepromazina ha un effetto calmante e rilassante per i muscoli. Questo effetto è principalmente dovuto a un blocco dei recettori della dopamina-2 (recettori D-2). I restanti 5 recettori della dopamina non influenzano il farmaco.

Oltre a bloccare i recettori D-2, l'assopromazina inibisce il rilascio e il turnover della dopamina. L'antagonismo della dopamina porta anche all'effetto antiemetico del farmaco, specialmente in caso di vomito attribuibile agli oppioidi. Allo stesso modo un blocco degli adenoceptor α-1 dilata i vasi sanguigni, quindi la pressione sanguigna diminuisce e il valore dell'ematocrito.

La vasodilatazione porta spesso a un calo della temperatura corporea: poikilothermia. Inoltre, il principio attivo riduce il tono dei muscoli lisci e li rilassa. In difficoltà respiratoria acuta, l'assopromazina prolunga la frequenza respiratoria e ha un effetto calmante.

Poiché l'assopromazina può essere utilizzata anche in altri animali, oltre a cani, gatti e cavalli, qui viene discussa un'ulteriore efficacia. Ad esempio, negli animali selvatici catturati viene contrastata la vasodilatazione della miopatia correlata allo stress. Nei suini aiuta a prevenire l'ipotermia maligna durante lo stress.

Acepromazine funziona già a bassi dosaggi. Dosi maggiori aumentano solo la durata dell'azione, ma non la potenza. Se si desidera un effetto più forte, si consiglia la combinazione con benzodiazepine o in alternativa una combinazione con oppioidi o chetamina.

Applicazione e uso medici

In piccoli animali come cani e gatti, l'assopromazina calma gli animali ansiosi, agitati o aggressivi. Anche quando si viaggia o per alleviare i sintomi della cinetosi, il farmaco è stato dimostrato. Anche la psicosi e i problemi comportamentali possono essere influenzati positivamente dall'assopromazina.

Inoltre, richiede ai cavalli lo stress del trasporto. La sua efficacia a lungo termine è benefica e l'assopromazina non provoca atassia.

Acepromazina è un supporto eccellente anche per esami medici di difficile manutenzione, come ispezioni rettali o vaginali o procedure minori, anche in animali altrimenti tranquilli. Gli animali sedati avvertono significativamente meno stress e l'esame può essere eseguito in modo più sicuro e veloce.

Il rimedio può anche essere usato premeditato per rilassarsi contro l'anestesia e combinato con forti analgesici. I gatti domestici con vasospasmo indotti dalla miopatia ischemica traggono beneficio dalla terapia con acepromazina. Funziona bene anche nelle malattie ostruttive del tratto urinario inferiore dei gatti. Per le intossicazioni da anfetamine, l'assopromazina è un antidoto efficace.

La mancanza di produzione di latte nei mammiferi stimola l'assopromazina, poiché agisce come antagonista dell'inibitore della prolattina dopamina. Acepromazine è adatto per il trattamento di animali domestici, animali da zoo e animali da fattoria.

Rischi ed effetti collaterali

In alcune situazioni la somministrazione di acepromazina è controindicata. Quindi potrebbe non essere somministrato in stato di shock a causa del suo effetto vasodilatatore. A causa di questo effetto vasodilatatore con concomitante calo della pressione sanguigna, l'assopromazina non deve essere somministrata preferibilmente a animali molto giovani o anziani.

Anche con problemi cardiaci, il trattamento con acepromazina deve essere scoraggiato. Una maggiore sensibilità al farmaco è stata osservata nei levrieri e nelle razze con testa corta (brachicefalica) come i pugili o il pechinese.

Altre controindicazioni sono l'eccitazione particolarmente grave, i traumi maggiori, le convulsioni, l'epilessia, le gravi disfunzioni epatiche e i disturbi della coagulazione. Non essere trattati con acepromazina possono essere gerbilli, poiché questi animali reagiscono facilmente con convulsioni tonico-cloniche. Tag: 

  • hausmittel 
  • cuore e circolazione 
  • neonati e bambini 
  • viaggiare 
  • piante medicinali 
  • Top