Si parla di una sindrome da acetaldeide quando si verificano sintomi di intossicazione dopo aver bevuto alcolici o alcuni funghi. L'avvelenamento può essere causato da diverse sostanze.

Cos'è la sindrome dell'acetaldeide?

Si parla di una sindrome da acetaldeide quando si verificano sintomi di intossicazione dopo aver bevuto alcolici o alcuni funghi.

La sindrome dell'acetaldeide è anche nota come sindrome di Antabuse, sindrome di Coprinus o sindrome di Disulfiram. Ciò si riferisce ad un avvelenamento acuto dopo il consumo di determinate sostanze. Questi includono, innanzitutto, alcool, medicine o funghi come le rughe.

Particolarmente colpite da una sindrome da acetaldeide sono persone di origine asiatica. Ad esempio, hanno maggiori probabilità di avere un polimorfismo genetico dell'aldeide deidrogenasi rispetto alle persone di origine europea. Ciò porta ad una degradazione più lenta dell'aldeide acetaldeide. I medici parlano anche di un difetto ALDH-2.

cause

Una sindrome da acetaldeide è causata da un blocco dell'enzima aldeide deidrogenasi o ALDH-1 e ALDH-2. Ciò a sua volta provoca un'inibizione dell'ossidazione dell'acetaldeide in acido acetico, risultante dalla degradazione dell'alcool. Ciò porta ad una formazione tossica aumentata di radicali idrossilici, che sono tra i radicali più comuni.

Esistono molte sostanze diverse che sono considerate responsabili della formazione della sindrome da acetaldeide dopo il consumo di alcol. Questi includono altri medicinali assunti contemporaneamente agli antibiotici. Più precisamente, queste devono cefalosporine con una catena Methylthiotetrazol laterale come moxalactam, cefoperazone, cefotetan, cefmenoxime e cefamandolo, imidazoli che sono efficaci contro i patogeni anaerobici come tinidazolo o metronidazolo, antimicotici quali griseofulvina e altre sostanze antibiotiche come cotrimossazolo e cloramfenicolo.

Altri farmaci che possono causare la sindrome dell'acetaldeide sono i farmaci per la malaria come la chinacrina, i farmaci antidiabetici che includono le sulfoniluree come clorpropamide, acetoesamide, glipizide, glicburide e tolbutamide, vasodilatatori derivati ​​dal genere nitrati, isosorbitolo dinitrato o nitroglicerina. Allo stesso modo, sostanze chimiche come i pesticidi usati per uccidere i parassiti sono candidati per causare la sindrome dell'acetaldeide.

Questi sono principalmente sulfiram e carbammati. L'eponimo della sindrome antivirale o della sindrome di disulfiram era il disulfiram della droga medica, che era stato usato negli anni precedenti come farmaco di prevenzione del sonno per l'alcolismo con il nome commerciale Antabus.

Il farmaco impedisce all'alcool di convertirsi in acido acetico bloccando l'enzima aldeide deidrogenasi. In questo modo, anche piccole quantità di alcol che vengono assunte, provocano violente reazioni di intolleranza come palpitazioni, mal di testa e nausea. Per quantità maggiori di alcol, nel peggiore dei casi, queste reazioni possono persino portare alla morte della persona interessata.

Ecco perché disulfiram è usato raramente oggi. Inoltre, scatenando una sindrome da acetaldeide sono inclusi diversi funghi commestibili come le rughe e le streghe. Nei funghi c'è il veleno di funghi Coprin, che ha la proprietà di bloccare l'enzima aldeide deidrogenasi.

Come sindrome di Coprinus, questo porta al consumo simultaneo di alcol di nuovo a sintomi di avvelenamento. Senza il composto con alcool, il coprin, tuttavia, non può sviluppare alcun effetto dannoso.

Sintomi, reclami e segni

Bastano pochi minuti o fino a 72 ore prima che compaiano i primi effetti della sindrome da acetaldeide dopo aver bevuto alcolici. Già pochi millilitri di alcol possono innescare un evidente rossore su viso, collo, collo e petto, nonché forti sensazioni di calore.

In alcune persone, il rossore si verifica in tutto il corpo. I pazienti soffrono anche di prurito, formicolio, sapore metallico in bocca, pressione sanguigna alta o bassa e freddezza nelle braccia e nelle gambe.

Inoltre, sono possibili disagi come sudorazione, nausea, vomito, diarrea, mal di testa, crampi e tremori. Raramente sono anche rari i valori di oppressione toracica, che vanno fino a un attacco di angina pectoris, aritmie cardiache, disturbi del movimento o atassia. Nel peggiore dei casi, il paziente subisce un collasso e cade in coma. Di norma, tuttavia, i sintomi migliorano di nuovo dopo 3-6 ore.

Diagnosi e storia

La diagnosi della sindrome da acetaldeide o della sindrome di Coprinus si basa sui sintomi tipici. Inoltre, il medico intervista il paziente sul suo consumo di alcol e se ha mangiato determinati funghi o preso medicine speciali allo stesso tempo. Inoltre, viene effettuato un esame fisico.

Nella maggior parte dei pazienti, la sindrome da acetaldeide ha un decorso positivo. Pertanto, i sintomi spiacevoli scompaiono dopo poche ore da soli, ma il rischio minaccia gravi complicazioni come un collasso circolatorio o il caso in coma. Tuttavia, i decessi erano molto rari a causa della sindrome dell'acetaldeide.

Quando dovresti andare dal dottore?

Se un trattamento medico per la sindrome da acetaldeide è necessario, non può essere generalmente previsto e di solito dipende dalla gravità dei sintomi. Se i sintomi si verificano solo in misura molto lieve e non limitano troppo la vita della persona, non è necessario alcun trattamento. I sintomi di solito scompaiono dopo pochi minuti o ore e non portano a ulteriori lamentele. Tuttavia, in caso di dipendenza da alcol o tossicodipendenza, il paziente deve consultare un consulente o una clinica di astinenza.

È necessario consultare un medico quando, ad esempio, si verificano malattie cardiache dovute alla sindrome dell'acetaldeide. Nel peggiore dei casi questi possono portare alla morte dell'interessato. Tuttavia, anche in caso di vomito o in caso di disturbi della sensibilità, il medico deve prescrivere un trattamento per prevenire danni consequenziali. Se si verifica un collasso o un coma, il medico di emergenza deve essere contattato in ogni caso. I reclami di solito scompaiono al più tardi dopo tre ore. Se non si ottiene un miglioramento dopo questo periodo, come deve essere anche un trattamento medico.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

complicazioni

Poiché gli effetti della sindrome da acetaldeide possono essere molto diversi, la prognosi del decorso della malattia è importante. Se i sintomi sono lievi, non è necessario alcun trattamento medico. I sintomi scompaiono dopo poco tempo. Se il trattamento è desiderato o necessario, sono i sintomi che vengono affrontati.

Finora, tuttavia, non esistono misure terapeutiche appropriate. In caso di malattia grave, nella maggior parte dei casi viene prescritto carbone attivo. In rari casi possono verificarsi sintomi cardiovascolari, come la tachicardia, in cui il cuore inizia a prato o ipotensione, bassa pressione sanguigna.

Con l'aiuto dei beta-bloccanti, la tachicardia può essere contenuta molto rapidamente. Il trattamento della bassa pressione sanguigna dovuta alla sindrome dell'acetaldeide viene eseguito con la sostituzione del volume, una compensazione per l'eccessiva perdita di liquidi corporei. Tutte queste misure sono monitorate dal monitor in modo che vi sia la possibilità di un pieno recupero.

Solo in casi isolati, è necessaria una sedazione, quindi una rassicurazione del paziente. Dopo il trattamento, si raccomanda un'astinenza da alcol costante.

Terapia e terapia

Se c'è un lieve decorso della sindrome da acetaldeide, di solito non è necessario alcun trattamento medico. Quindi i reclami di solito durano solo brevemente. Inoltre, poiché non esistono terapie causali, i sintomi vengono invece trattati, se necessario.

Se si tratta di un avvelenamento grave, il paziente riceve spesso carbone attivo. Se sono presenti disturbi cardiovascolari, si raccomanda l'uso di beta-bloccanti per la tachicardia o la sostituzione del volume per bassa pressione sanguigna (ipotensione). Il paziente viene contemporaneamente monitorato dallo schermo.

A volte può anche essere necessario eseguire una sedazione farmacologica (sedazione) del paziente. L'interessato deve astenersi dal consumare alcolici per almeno cinque giorni.

Outlook e previsioni

Di norma, la sindrome dell'acetaldeide provoca vari sintomi spiacevoli dopo aver bevuto alcolici. Ciò provoca grave arrossamento e prurito sul viso. Il paziente si sente male e soffre di una riduzione della pressione sanguigna. La bassa pressione sanguigna può anche portare alla perdita di coscienza. Spesso si presenta con la perdita di coscienza a una caduta in cui la persona può essere ferita.

Inoltre, il paziente soffre di crampi e tremori. Nel peggiore dei casi, anche il cuore è colpito, causando un collasso circolatorio. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, non si verificano complicazioni potenzialmente letali durante il trattamento della sindrome da acetaldeide. I sintomi scompaiono dopo poche ore.

Il trattamento utilizza farmaci. Nei casi più gravi, la persona deve trascorrere alcuni giorni in ospedale fino a quando i sintomi non sono migliorati. Anche dopo il trattamento, è necessario astenersi dall'alcol per un periodo di una settimana. Non si può escludere che tornerà alla sindrome dell'acetaldeide quando si consuma alcol. Di norma, l'aspettativa di vita non è ridotta dalla sindrome.

prevenzione

Il modo migliore per prevenire la sindrome da acetaldeide è evitare il consumo simultaneo di alcol, funghi come rughe e tumori della strega e alcuni farmaci che possono scatenare l'avvelenamento. Quindi di solito solo l'interazione delle singole sostanze porta allo scoppio dei sintomi di intossicazione.

post-terapia

Con la sindrome da acetaldeide, di solito non è possibile o necessario alcun post-trattamento. La stessa sindrome deve necessariamente essere curata da un medico, in quanto può portare alla morte della persona colpita nel peggiore dei casi. Una diagnosi precoce e il trattamento della sindrome da acetaldeide hanno un effetto molto positivo sull'ulteriore decorso di questa malattia e possono prevenire ulteriori complicazioni.

Il trattamento della sindrome stessa viene solitamente eseguito con l'aiuto di carbone attivo. Il malato deve assumere regolarmente il farmaco per disintossicare completamente il corpo. È anche importante prestare attenzione a un'elevata quantità di liquidi, poiché il corpo ha perso liquidi per lo più.

Allo stesso modo, i malati dovrebbero astenersi dal prendere alcol e nicotina il più possibile per accelerare la guarigione. Di norma, i sintomi della sindrome da acetaldeide di solito scompaiono dopo alcuni giorni, quindi la cura post-terapia non è possibile e non necessaria.

Le cause di avvelenamento dovrebbero essere evitate il più possibile in futuro per evitare il ripetersi della sindrome da acetaldeide. In caso di perdita di conoscenza, tuttavia, un medico di emergenza dovrebbe essere chiamato direttamente o visitato l'ospedale, in quanto si tratta di un avvelenamento grave.

Puoi farlo tu stesso

La cosa migliore che un paziente può fare per prevenire la sindrome dell'acetaldeide è generalmente consumare poco o niente alcol. Tuttavia, questo vale anche in generale, e non solo in relazione alla sindrome dell'acetaldeide. Tuttavia, se si dovrebbe consumare (troppo) alcol, non è possibile escludere possibili effetti collaterali.

Mentre i malati abbattono l'alcool nel sangue più lentamente, sono già colpiti da piccole quantità. Spesso, tuttavia, solo l'interazione di diverse sostanze porta all'insorgenza di sintomi di avvelenamento. Pertanto, può essere utile evitare diversi tipi di funghi, come rughe o sicamori. Dal momento che molti funghi sono simili nel loro aspetto e quindi esiste un rischio di confusione, è necessario rinunciare al dubbio piuttosto che al loro consumo. Quando si assumono farmaci, il foglio illustrativo deve essere attentamente studiato in ogni caso, al fine di evitare possibili interazioni con alcol e / o altri prodotti.

Nel caso acuto, la persona affetta da vomito può essere in grado di alleviare i sintomi. Un trattamento con carbone attivo può anche avere un effetto positivo. Se necessario, tuttavia, devono essere applicate misure di pronto soccorso. Fino a quando non viene ripristinata la normale salute, l'alcool deve essere rigorosamente evitato. Si consiglia di proteggere il riposo a letto del corpo.

Tag: 
  • hausmittel 
  • formazione scolastica 
  • dentizione 
  • processi corporei 
  • consulente 
  • Top