L'acalasia è una malattia molto rara, che può causare alla persona interessata parecchi reclami. Il medico parla quindi di acalasia quando c'è un disturbo negli organi cavi con funzione occlusiva.

Che cos'è l'acalasia?

Illustrazione inclinata dell'anatomia dell'acalasia. Clicca per ingrandire

Il termine acalasia si riferisce a un disturbo del passaggio del cibo dell'esofago. La malattia si manifesta principalmente attraverso la disfagia, che di solito peggiora nel corso della malattia. Per questo motivo, l'acalasia è divisa in tre fasi: stadio I (forma ipermotile), stadio II (forma ipomotile) e stadio III (forma amotile).

La frequenza della malattia è molto rara. Solo 1 su 100.000 persone ha contratto Achalsie. Non è inteso per età e sesso. Chiunque abbia un'età compresa tra 20 e 40 anni può teoricamente soffrire di questa condizione.

cause

Le cause della malattia non possono ancora essere nominate. Il medicinale divide la malattia in acalasia primaria e secondaria. Tuttavia, si ritiene che sia una malattia autoimmune. Ad esempio, in alcuni pazienti con acalasia primaria, potrebbero essere rilevati alcuni anticorpi che hanno un effetto negativo sul sistema nervoso autonomo.

Inoltre, si sospetta che agenti patogeni come virus del morbillo, virus della varicella-zoster o papillomavirus umano siano la causa di una malattia in questione. Anche i fattori ereditari e psicologici potrebbero svolgere un ruolo. In generale, la degenerazione dei neuroni del plesso myenterious Auerbach è responsabile della disfunzione dell'esofago. Le reazioni infiammatorie spesso supportano la degenerazione.

L'acalasia secondaria può essere causata dal carcinoma o dalla malattia di Chagas, che è comune ai tropici. Inoltre, la gastroenterite e varie altre malattie del tratto digestivo possono essere la causa di acalasia secondaria.

Sintomi, reclami e segni

Una disfunzione dell'esofago può causare vari sintomi. Tipici sono i disturbi della deglutizione e il dolore nell'area dell'esofago. A volte, il dolore si irradia al petto e provoca un aumento del malessere. L'acalasia porta anche al rigurgito di cibo non digerito, combinato con bruciore di stomaco e nausea.

Inizialmente, la malattia provoca lieve disfagia, soprattutto nei cibi solidi: la persona ha la sensazione che il cibo sia bloccato in gola. Inoltre, è difficile per le persone colpite assorbire alimenti liquidi. Ciò può portare a sintomi di carenza, che si manifestano sotto forma di vertigini e affaticamento.

Inoltre, i detriti alimentari possono penetrare nel tratto respiratorio e causare altri disturbi come la polmonite. Spesso un malfunzionamento dell'esofago è espresso da dolore involontario, di solito spasmodico dietro lo sterno, che è simile a problemi di cuore. A lungo termine, l'acalasia porta alla perdita di peso.

Esternamente, la malattia è principalmente dovuta ai segni caratteristici della malattia, quindi pelle pallida, orbite infossate e aumento della sudorazione. La voce della persona interessata è generalmente rauca e fragile, dando l'impressione di avere un raffreddore. Nei casi più gravi, può verificarsi una perdita temporanea della voce.

Diagnosi e storia

La diagnosi di acalasia nelle prime fasi viene solitamente eseguita con una misurazione della pressione (manometria), che si svolge in diverse sezioni esofagee. In questo caso, è possibile rilevare l'apertura insufficiente (rilassamento) dello sfintere inferiore dell'esofago.

Inoltre, di solito si verifica un disturbo della funzione di pompaggio dell'esofago. Nella fase avanzata della malattia, al paziente viene somministrato un porridge di bario (pappa a contrasto). I risultati possono quindi essere effettuati mediante esame radiografico. La diagnostica di routine include anche l'endoscopia del tratto digestivo superiore o la gastroscopia, in modo da escludere altre cause di malattia.

La malattia di solito attraversa tutte e tre le fasi. La forma ipermotile di acalasia è caratterizzata dal fatto che l'esofago è ancora funzionale. Tuttavia, cerca di pompare contro l'alta pressione nello sfintere inferiore - l'ingresso dello stomaco - e lavora iperattivo. Quando la malattia diventa ipomotile, i muscoli dell'esofago stanno per diventare lenti a causa dell'espansione dell'esofago. Nella forma amotile, lo stadio terminale della malattia, l'esofago è rotto, per così dire, e pende come un muscolo inerte nel torace superiore.

Spesso, nei pazienti colpiti a causa della disfagia significativa nell'ulteriore decorso della malattia, si può vedere una perdita di peso parziale parziale. Il corso generale di acalasia è di solito molto diverso e può andare molto veloce o strisciante. Ma in entrambi i casi il trattamento è importante, altrimenti la situazione peggiora.

complicazioni

L'acalasia può causare varie complicazioni. Se il trattamento si interrompe o si verifica troppo tardi, l'esofago si allarga per primo. In casi estremi, questo può portare a un cosiddetto megaesofago. Il chimo non può più essere trasportato allo stomaco e si tratta di infiammazione e altre complicazioni.

Tipico di un megaesofago è una maggiore eruttazione, raucedine tosse irritabile e nel corso ulteriore della polmonite. L'acalasia stessa aumenta anche il rischio di cancro esofageo e le sue conseguenze individuali. Un trattamento completo può ridurre notevolmente il rischio di tali complicanze, ma la disfagia persiste spesso per anni.

Di conseguenza, l'intera faringe è pesantemente caricata, il che può portare a infezioni e dolore durante l'assunzione di cibo, ma anche a un sovraccarico del sistema immunitario. Nei casi meno gravi, un sistema immunitario sovraccarico può portare a stanchezza e affaticamento; nei casi più gravi si sviluppano malattie croniche e danni permanenti agli organi interni. Nel trattamento di acalasia sono possibili reazioni allergiche, infiammazione e altre complicanze tipiche, ma di solito c'è un sollievo dei sintomi senza complicazioni.

Quando dovresti andare dal dottore?

Qualsiasi sospetta acalasia richiede in ogni caso una consulenza medica. La visita dal medico è particolarmente urgente se i sintomi e i segni tipici persistono per un periodo più lungo e aumentano di intensità e durata nel tempo. Quindi, con una costante perdita di peso o costante rigurgito, un medico dovrebbe essere consultato rapidamente. Se si aggiungono sintomi come tosse irritante, raucedine e mal di gola, potrebbe già esserci un cosiddetto mega-esofago, che deve essere trattato prontamente.

Il dolore nell'assunzione di cibo e le infezioni nella bocca e nella gola indicano che l'acalasia è già in una fase avanzata. In questo caso, una visita medica dovrebbe essere effettuata il più presto possibile al fine di evitare uno sviluppo cronico della malattia. In generale, l'acalasia deve sempre essere chiarita e trattata dal punto di vista medico. Per un primo sospetto di una malattia grave, pertanto, è necessario consultare un medico. I pazienti ad alto rischio dovrebbero avere sintomi evidenti prontamente verificati da uno specialista.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

Un trattamento dell'acalasia è sempre allo scopo di espandere il Mageneingangspförtner. A tale scopo sono possibili terapie conservative, interventistiche e chirurgiche.

In un trattamento conservativo con farmaci vengono utilizzati agenti che riducono la tensione muscolare dell'esofago. Tuttavia, poiché l'uso di droghe ha solo un'influenza minore sui sintomi della malattia, il trattamento conservativo viene di solito scelto solo nella fase I della malattia e solo se i pazienti affetti non possono essere trattati chirurgicamente o chirurgicamente.

I metodi di terapia interventistica comprendono dilatazione con palloncino e iniezione di tossina botulinica (BTX). Entrambi i trattamenti vengono eseguiti mediante gastroscopia e quindi non richiedono alcun intervento chirurgico. Nella dilatazione del palloncino, viene introdotto un palloncino all'ingresso dello stomaco ristretto e lì, per così dire, "fatto saltare". Tuttavia, esiste un rischio con questo metodo di trattamento che molti o anche tutti gli strati dell'esofago vengono distrutti. Anche le infiammazioni potenzialmente letali possono derivare da questo intervento. Principalmente il trattamento deve essere ripetuto dopo circa uno o cinque anni.

L'iniezione di tossina botulinica è diventata un trattamento standard. Qui, un mezzo viene iniettato nel Mageneingangspförtner attraverso il quale il muscolo si rilassa. A breve e medio termine, i successi terapeutici sono abbastanza positivi, ma non ancora a lungo termine.

Come trattamento operativo, la scissione muscolare, la miotomia di Heller, si è dimostrata valida. Di norma, viene utilizzata la cosiddetta procedura chirurgica "aperta", ovvero l'incisione addominale. Nella sezione addominale, i risultati a lungo termine sono generalmente migliori rispetto alla tecnica laparoscopica più delicata. Un'operazione sulla muscolatura del terapista dell'ingresso dello stomaco è di solito il metodo di trattamento più efficace a lungo termine.

Outlook e previsioni

L'acalasia è una condizione cronica in cui è possibile escludere la guarigione spontanea. Se la malattia non viene curata, la disfagia tipica di solito continua ad aumentare. Nel corso successivo della malattia, un esofago alla fine si allarga, portando a megaesofago e gravi malattie polmonari ed esofagee.

Tuttavia, se viene effettuata una diagnosi e un trattamento nelle prime fasi dell'acalasia, la prognosi è positiva. Con l'aiuto di moderne medicine e misure terapeutiche, i sintomi possono di solito essere sufficientemente alleviati. Un'operazione può contrastare il rilassamento dell'esofago e alleviare i sintomi acutamente. Nel migliore dei casi, l'acalasia non progredisce dopo il successo del trattamento o può almeno essere ben controllata da misure terapeutiche e vari farmaci.

Poiché i fattori genetici sono responsabili dello sviluppo dell'acalasia, a volte è possibile un esame prenatale. Di conseguenza, l'acalasia può essere trattata poco dopo la nascita. I neonati e i bambini malati hanno la prospettiva di un intervento chirurgico esofageo e, nella maggior parte dei casi, di una guarigione completa.

prevenzione

Poiché finora non è stata trovata la causa esatta dell'acalasia, non si conosce una prevenzione efficace. Astenendosi dalla nicotina e dall'alcool, tuttavia, si possono evitare sintomi di accompagnamento come l'esofagite. In generale, si consiglia ai medici di sottoporsi a cure di follow-up dopo un trattamento efficace dell'acalasia regolarmente mediante endoscopia. Solo in questo modo è possibile riconoscere tempestivamente possibili conseguenze a lungo termine come il cancro esofageo.

post-terapia

Di norma, non è possibile alcun post-trattamento con acalasia. La malattia deve essere curata da un medico, poiché non porta a un'autoguarigione e di solito a un peggioramento dei sintomi. Il paziente di solito dipende dall'assunzione di farmaci.

Questi dovrebbero essere presi regolarmente, anche se dovrebbero essere prese in considerazione anche le interazioni con altri farmaci. La persona dovrebbe anche astenersi dal prendere nicotina e alcol, se possibile. In generale, uno stile di vita sano con una dieta sana ha un effetto positivo sull'ulteriore decorso della malattia.

Non di rado, l'acalasia è anche trattata con procedure chirurgiche. La persona interessata dovrebbe riposare dopo la procedura e proteggere il corpo. Qui, attività faticose o attività sportive dovrebbero essere evitate. Inoltre, lo stomaco del paziente deve essere risparmiato.

È necessario astenersi dal cibo grasso. Poiché l'acalasia può anche portare al cancro dell'esofago in alcuni casi, la persona interessata dovrebbe essere esaminata regolarmente. Inoltre, il contatto con altre acalasia affette può essere utile in cui è possibile discutere di informazioni stimolanti.

Puoi farlo tu stesso

I pazienti con acalasia soffrono di una varietà di condizioni di salute, principalmente l'assunzione di cibo e la digestione. Le difficoltà alimentari tipiche come la difficoltà a deglutire e il frequente rigurgito possono essere alleviate con mezzi medici.

Questo porta il paziente, ad esempio, prima del pasto, con un'assunzione regolare del farmaco in ogni caso con lo specialista appropriato. Spesso è anche utile se il paziente concentra tutta la sua attenzione sull'assunzione di cibo e sulla deglutizione durante il pasto. Ciò semplifica la gestione delle difficoltà di deglutizione e il rischio di complicanze come l'ingestione grave può essere ridotto.

La sensazione di pienezza tipica dell'acalasia, soprattutto dopo aver mangiato, è ridotta in parte dalla selezione di alimenti adatti. In questo contesto, tuttavia, è possibile per i pazienti ottenere contemporaneamente uno stile nutrizionale più sano. Inoltre, il malato riduce gli alimenti che spesso favoriscono una sensazione di pienezza dopo aver mangiato, come gli alimenti grassi.

D'altra parte, in caso di acalasia, esiste il rischio di perdere peso corporeo indesiderato a causa di una ridotta assunzione di cibo. In questo caso, il paziente aderisce a una dieta preparata dal medico o da un nutrizionista professionista per garantire un'adeguata assunzione di energia.

Tag: 
  • cosmetici e benessere 
  • formazione scolastica 
  • anatomia 
  • dentizione 
  • droga 
  • Top