Il concetto di consapevolezza è versatile e fino ad oggi non esiste una definizione universale. Tuttavia, le idee sono generalmente nella stessa gamma. Concentrazione, attenzione e attenzione sono termini che si avvicinano molto al dominio della consapevolezza.

Cos'è la consapevolezza

Nella meditazione, la consapevolezza può aiutarti a capire meglio il tuo corpo e la tua mente.

In Occidente, consapevolezza è un termine derivato principalmente dalla psicologia. In inglese, il termine "consapevolezza" è usato per consapevolezza. A livello psicologico, l'espressione è trattata e gestita come una forma di attenzione. È uno stato di consapevolezza o percettivo, che può tra l'altro designare un certo meccanismo protettivo.

Ci sono alcune definizioni Psicologi famosi come Kabat-Zinn, Brown, Ryan e Bishop hanno cercato di definire il termine. Nella totalità delle definizioni, ci sono approcci che chiamano consapevolezza non giudicante e presente. Il termine è associato alla consapevolezza, ma anche alla chiarezza della coscienza e ad un atteggiamento empirico in relazione alla realtà. A ciò si aggiunge la curiosità, l'apertura e l'accettazione, nonché l'obiettivo della percezione più costante possibile di ciò che è stato vissuto o compreso. La consapevolezza non dovrebbe contenere alcuna valutazione in sé, ma al massimo scatenare emozioni.

La consapevolezza differisce in un punto cruciale di concentrazione. Sebbene entrambi si riferiscano a un tipo di attenzione, la concentrazione concentra la percezione su un punto particolare. Tutto il resto è nascosto il più possibile e solo inconsciamente compreso. Pertanto, la concentrazione aiuta le persone a svolgere compiti coscienziosamente ed evitare errori. Nella consapevolezza, d'altra parte, l'area dell'attenzione si espande anziché restringere. L'orientamento è opposto per accogliere la ricchezza di percezioni.

Funzione e attività

Fondamentalmente, la consapevolezza è una qualità fondamentale della mente umana. Fondamentalmente non è nulla che l'uomo dovrebbe imparare prima. Tuttavia, c'è la possibilità di estendere la consapevolezza di diversi esercizi di meditazione. Questo principio è utilizzato principalmente nel buddismo. L'obiettivo è diventare consapevoli del proprio corpo e della propria mente attraverso la consapevolezza. Il chiarimento dei propri sentimenti e sentimenti aiuta ad affrontarlo e a comprendere meglio il proprio io. Inoltre, l'attenzione può essere diretta ai cambiamenti nel proprio stato d'animo. Pertanto, le persone colpite possono parlare di domande sulla propria salute e possibilmente influenzare la propria mente.

Tuttavia, la consapevolezza non si riferisce solo agli interni, ma anche alla percezione dell'esterno. Quindi, l'obiettivo della meditazione è diventare consapevoli dell'ambiente al fine di favorire una comprensione più profonda e comprendere le proprie reazioni alle influenze esterne.

In Occidente, ci sono vari esercizi di consapevolezza nel campo della psicoterapia. Le basi formano qui consapevolezza e consapevolezza, nonché la promozione dell'accettazione. Questi esercizi sono progettati per aiutare le persone a diventare più consapevoli del proprio ambiente e di sé e per aiutare a calmarsi in situazioni di panico irrazionali.

Questa terapia viene utilizzata, ad esempio, nel trattamento del trauma o nel controllo del dolore cronico. Nel frattempo, gli esercizi di consapevolezza sono utilizzati anche nella terapia e nella prevenzione di varie malattie fisiche e mentali, che possono aumentare la soddisfazione della vita.

Nella vita di tutti i giorni, le persone usano la consapevolezza come misura precauzionale. Di norma, questo non è un processo consapevole, ma qualcosa che l'umano fa automaticamente, a meno che non sia distratto internamente. La consapevolezza aiuta a prevenire incidenti e a rispondere a situazioni pericolose in modo tempestivo e appropriato. La consapevolezza ha anche una connessione con i riflessi fisici dell'uomo.

Malattie e lamentele

I disturbi della consapevolezza possono avere una varietà di cause. Questi includono, ad esempio, preoccupazioni che consentono alle persone colpite di rivolgere tutta la loro attenzione verso l'interno. L'attenzione è focalizzata su questo punto, che ne impiega uno. Ciò impedisce l'estensione della percezione ad altre cose e quindi spesso a coloro che potrebbero combattere e distrarre la riflessione. Spesso una rifocalizzazione dell'attenzione aiuta ad essere più in grado di affrontare i problemi in un secondo momento e gestirli in modo diverso.

L'abitudine e la routine influiscono anche sulla consapevolezza e incoraggiano l'insoddisfazione. Ad esempio, la consapevolezza a volte ha l'obiettivo di incoraggiare il divertimento e anche di essere consapevoli delle piccole cose. Ciò si presenta nella vita quotidiana stressante, specialmente nei paesi industrializzati, spesso troppo breve. Gli umani sono meno propensi, meno consapevoli del loro ambiente e più sensibili allo stress. Quindi è sempre più difficile godersi la vita.

Pertanto, la consapevolezza può anche essere disimparata in una certa misura. Gli esercizi possono aiutare a prevenire questo o ritrovare la consapevolezza. Si tratta di non pensare costantemente al futuro o al passato o di focalizzare troppo l'attenzione sulla propria vita emotiva. Non è per niente che la terapia della consapevolezza viene utilizzata nei malati di cancro, per la depressione e vari disturbi d'ansia.

Gli esercizi di consapevolezza possono aumentare la qualità della vita e combattere parzialmente i fattori scatenanti dello stress o delle malattie fisiche. Gli studi dimostrano l'effetto positivo degli esercizi sul proprio stato di salute. Inoltre, possono portare a una migliore regolazione delle emozioni e quindi non solo combattere lo stress, ma anche prevenirlo dall'inizio.

Tag: 
  • formazione scolastica 
  • parassita 
  • trattamenti 
  • valori di laboratorio 
  • piante medicinali 
  • Top