• Friday June 5,2020

Terapia cognitiva basata sulla consapevolezza

La terapia cognitiva basata sulla consapevolezza è una terapia di gruppo progettata principalmente per prevenire le ricadute nella depressione.

Nel lavoro pratico, gli elementi della terapia cognitiva per la depressione sono collegati alle unità basate sulla consapevolezza di un programma di riduzione dello stress. In due studi degli anni 2000 e 2004, l'efficacia della terapia, che è stata raggiunta con max. dodici partecipanti a ciascuna delle otto riunioni.

Che cos'è la terapia cognitiva basata sulla consapevolezza?

La terapia cognitiva basata sulla consapevolezza, abbreviata in MBCT nel suo termine anglosassone La terapia cognitiva basata sulla consapevolezza, si basa sulla combinazione di due pilastri ben sviluppati e comprovati.

Gli elementi della terapia cognitiva per il trattamento della depressione sono combinati con un programma di riduzione dello stress basato sulla consapevolezza. È un approccio terapeutico relativamente nuovo sviluppato dagli psicoterapeuti Teasdale, Segal e Williams dalla metà alla fine degli anni '90. Un elemento essenziale della terapia è l'allenamento della propria consapevolezza.

In conformità con le procedure di terapia cognitiva generalmente accettate, i pazienti imparano a staccarsi dalla propria centralità e visualizzare gli eventi causali da una prospettiva diversa. Il collegamento relativamente forte tra determinati eventi e il conseguente umore depressivo negativo o la convinzione che non sia possibile uscire, è interrotto dalla terapia.

Funzione, effetto e obiettivi

Il problema dopo un trattamento di depressione inizialmente efficace con farmaci, psicoterapia o entrambi è l'alto tasso di recidiva. La terapia cognitiva basata sulla consapevolezza è stata originariamente sviluppata specificamente per prevenire la depressione ricorrente dopo un trattamento efficace.

Un elemento essenziale di MBCT è quello di portare i pazienti fuori dalla loro visione centrale e di fornire loro una vista dall'esterno attraverso un allenamento consapevole. Ciò implica che si sentono sempre più responsabilità di se stessi e sono motivati ​​da questo tipo di senso di realizzazione per superare la loro prospettiva precedente. Mindfulness significa percezione attenta e consapevole con la volontà di consentire cambiamenti nella propria prospettiva attraverso ciò che viene osservato, per entrare in un dialogo con l'ambiente per così dire. Uno degli obiettivi terapeutici chiave è quindi quello di chiudere il legame tra determinati eventi o situazioni e depressione.

Ciò si ottiene attraverso una maggiore consapevolezza di se stessi e dell'ambiente sociale. Un elemento di allenamento molto importante è la meditazione basata sulla consapevolezza, che corre come un filo rosso attraverso la terapia di gruppo. I partecipanti imparano a sviluppare una migliore consapevolezza delle proprie sensazioni corporee e dei processi mentali. Riconoscono i principali indicatori che indicano un'imminente ricaduta nella depressione e, grazie alla loro prospettiva mutata, possono cambiare mentalmente il processo al fine di evitare la ricaduta.

Otto a dodici persone frequentano un corso MBCT e si incontrano una volta alla settimana per un allenamento di consapevolezza congiunta con il terapeuta o il formatore. Le sessioni settimanali durano circa due o due ore e mezza. L'intero corso di gruppo dura per un totale di otto settimane. L'allenamento consiste non solo nelle sessioni settimanali, ma anche nei compiti a casa e negli esercizi di meditazione giornalieri della durata di 60 minuti e nell'allenamento a casa sei giorni alla settimana. L '"allenamento a casa" comprende almeno 45 minuti ciascuno. All'inizio di un corso MBCT, la cosa principale è praticare attenzione e concentrazione.

I pazienti imparano ad accettare la loro situazione attuale, comprese le loro emozioni e pensieri, che cambiano gradualmente se stessi attraverso una visione mutata. I pazienti sentono quindi una liberazione e un sollievo colossali, il che significa primi passi nella direzione del processo di guarigione. Il valore speciale di MBCT risiede nella sua sostenibilità. Un trattamento farmacologico della depressione acuta è - oltre ad alcuni gravi effetti collaterali - anche efficace, ma manca di sostenibilità. Ciò significa che la probabilità di ricadere nella depressione dopo l'interruzione del trattamento è molto alta.

Mentre l'MCCC si rivolge direttamente alla mentalità responsabile dell'innesco della depressione e agisce quindi per combattere le cause, il trattamento farmacologico è più simile alla soppressione dei sintomi. Il MBCT mostra una via d'uscita dalla depressione.

Rischi, effetti collaterali e pericoli

Contrariamente ai trattamenti farmacologici per la depressione acuta con antidepressivi, l'allenamento cognitivo basato sulla consapevolezza non ha effetti collaterali diretti.

I maggiori "pericoli" coinvolti sono l'incapacità di raggiungere gli obiettivi e che un paziente potenzialmente suicida rimane a rischio. Mentre il successo di MBCT dipende in gran parte dal coinvolgimento attivo del paziente, il trattamento farmacologico è indipendente dall'attività o dalla passività del paziente. Il grande vantaggio di MBCT è che aiuta il paziente a superare la depressione. Il paziente può essere aiutato solo se mostra non solo la volontà di ammettere il proprio, ma supporta anche il suo percorso nella terapia comunitaria.

Ciò significa che il massimo vantaggio del MBCT allo stesso tempo comporta il maggior rischio di fallimento, specialmente nei partecipanti che soffrono di un episodio acuto di depressione. In tali costellazioni, può essere necessario somministrare antidepressivi parallelamente all'allenamento cognitivo basato sulla consapevolezza o per avanzare nel trattamento farmacologico della depressione acuta. La partecipazione a MBCT con l'uso concomitante di antidepressivi ha un valore limitato, tuttavia, poiché il farmaco interferisce fortemente con la psiche e complica la partecipazione attiva del paziente all'allenamento cognitivo basato sulla consapevolezza.


Articoli Interessanti

Sindrome di Shwachman-Diamond

Sindrome di Shwachman-Diamond

Shwachman Bodian Diamond Syndrome (SBDS) è una malattia del sangue ereditaria. È principalmente dovuto a un'insufficienza del pancreas a causa della conservazione del grasso. Anche una neutropenia, cioè una diminuzione del numero di globuli bianchi, può far parte del quadro clinico. Ciò è dovuto a un fallimento funzionale del midollo osseo. Inol

Disceposi mandibulo-facciale microcefalia

Disceposi mandibulo-facciale microcefalia

La sindrome da disostosi mandibulo-facciale-microcefalia è una malattia particolarmente rara. La sindrome è anche nota con l'abbreviazione MFDM tra molti professionisti medici. Fondamentalmente, la sindrome da disostosi mandibulo-facciale-microcefalia è una malattia genetica che esiste nei pazienti malati dalla nascita. C

ritenzione urinaria

ritenzione urinaria

Una condizione urinaria può essere dolorosa e avere molteplici cause. Un primo passo nella lotta contro questo è la diagnostica causale sufficiente. Che cos'è la ritenzione urinaria? Rappresentazione schematica dell'anatomia e della struttura della vescica. Clicca per ingrandire L'incontinenza urinaria (chiamata anche ischuria) è usata in medicina, quando la vescica di una persona colpita è effettivamente piena e sente anche un'urgenza urinaria, ma non è possibile la minzione. La r

Analisi bioenergetica

Analisi bioenergetica

L'analisi bioenergetica è una procedura psicoterapeutica che mira a rilevare e risolvere i blocchi energetici. L'analisi si basa su studi di carattere. L'analisi bioenergetica è oggi integrata in tutta l'assistenza psicoterapica. Cos'è l'analisi bioenergetica? All'inizio, l'analisi bioenergetica presuppone che lo spostamento delle emozioni e degli istinti attraverso la tensione porti a blocchi energetici che disturbano il flusso di energia. L

Meteo e clima in vacanza e festivi

Meteo e clima in vacanza e festivi

Molti viaggiatori e vacanzieri sono del parere che potrebbero andare ovunque per avere quante più vacanze o segnalazioni possibili. Sfortunatamente, non è sempre così, come insegna l'esperienza medica. A causa dell'importanza del fatto che la consulenza medica venga raramente ottenuta dall'esperienza, abbiamo il privilegio di fornire maggiori dettagli. Q

aldeide

aldeide

L'aldeide ossidasi è un enzima che degrada le aldeidi nei vertebrati. Può essere trovato in diversi tessuti di mammiferi e umani. L'esatta funzione dell'aldeide ossidasi non è ancora nota. Che cos'è l'aldeide ossidasi? L'aldeide ossidasi (AOX1) aiuta nella degradazione enzimatica delle aldeidi nel corpo. Tu