L'acne aestivalis è una forma speciale di dermatosi leggera. È noto anche come acne estiva o acne di Maiorca.

Che cos'è l'Acne aestivalis?

L'acne aestivalis è una forma speciale di dermatosi polimorfica (allergia solare).

L'acne aestivalis è una forma speciale di dermatosi polimorfica (allergia solare) che porta anche i nomi dell'acne di Maiorca o dell'acne estiva. Questo si riferisce a una malattia dei follicoli della ghiandola sebacea della pelle. In questa condizione acneiforme geneticamente predisposta, pustole e noduli si formano su siti cutanei esposti alla radiazione solare.

Il nome acne aestivalis è attribuito al dermatologo danese Nils Hjorth, di cui la malattia è stata descritta per la prima volta nel 1972. Particolarmente colpiti dall'acne di Maiorca, che non ha nulla a che fare con l'acne o con l'isola di Maiorca, sono i viaggiatori in vacanza che si espongono dopo un'astinenza prolungata dal sole nuovamente dalle radiazioni UV.

Ciò è accaduto inizialmente principalmente a Maiorca, in quanto è diventato più importante come meta turistica per i turisti tedeschi, che ha creato il termine "Acne di Maiorca". Fondamentalmente, l'Acne aestivalis può verificarsi in qualsiasi luogo soleggiato del mondo. Il problema della pelle è particolarmente comune nelle donne più giovani.

cause

L'acne aestivalis è una forma speciale di allergia solare, che i medici chiamano dermatosi polimorfica. Si manifesta nelle persone che sono predisposte alla pelle brutta o grassa o all'acne. L'acne aestivalis è causata da un eccesso di umidità della pelle, che provoca l'intasamento dei pori.

I dermatologi suggeriscono che i cosmetici contenenti emulsionanti e grassi svolgono un ruolo speciale. Queste sostanze si trovano anche in prodotti che proteggono dal sole. Mantenere le persone esposte al sole per lunghi periodi di tempo, come prendere il sole, usare prodotti per la protezione solare o cosmetici ricchi di grassi porta allo sviluppo di Acne aestivalis.

Dai raggi UV si formano i cosiddetti radicali liberi. Queste sostanze entrano in composti con altre sostanze. Se colpiscono la pelle con ingredienti cosmetici come gli acidi grassi, formano sostanze che danneggiano il tessuto. Se la persona è adeguatamente predisposta, i follicoli piliferi svilupperanno un'infiammazione, che si manifesta con sintomi tipici dell'acne aestivalis.

Occasionalmente, le sostanze nocive si formano anche dai grassi di sego del corpo a causa di una reazione con radiazione solare. Le persone a rischio di acne o incline all'acne sono considerate a rischio particolare. Pertanto, spesso mostrano una pelle deteriorata e sviluppa un'acne di Maiorca.

Sintomi, reclami e segni

L'acne aestivalis è caratterizzata da sintomi tipici che si verificano dopo un'intensa esposizione solare. Questi sono l'aspetto di piccole papule e pustole delle dimensioni di una testa di spillo, noduli con un alone arrossato e un forte prurito.

Le aree della pelle particolarmente colpite sono l'esterno della parte superiore delle braccia e la scollatura. Inoltre, il viso e il seno sono spesso colpiti. Al contrario, l'acne aestivalis è raro nella regione addominale e nella parte inferiore delle gambe. Contrariamente all'acne classica, nell'acne di Maiorca non compaiono punti neri.

Diagnosi e storia

La diagnosi di acne aestivalis di solito può essere fatta da un dermatologo esperto sulla base dei sintomi caratteristici. Riassumendo la storia medica, il medico chiede al paziente le sue permanenze al sole e l'uso di prodotti cosmetici contenenti componenti grassi.

Per confermare la diagnosi, è possibile irradiare un'area specifica della pelle con luce UV-A. Questo metodo è chiamato fotoprovocazione in medicina e innesca le reazioni cutanee tipiche dell'acne di Maiorca. Inoltre, la mancanza di acne aestivalis, i punti neri, che è considerata un'altra indicazione di malattia della pelle.

Il corso di Acne aestivalis è generalmente innocuo. Se il paziente evita costantemente il sole, i sintomi fastidiosi ritornano dopo pochi giorni da soli. Inoltre, l'interessato si abitua al sole e aumenta l'abbronzatura della pelle per migliorare il problema della pelle.

complicazioni

L'acne aestivalis, noto anche come l'acne di Maiorca, l'acne di primavera o l'acne estiva di solito guarisce negli adulti sani dopo pochi giorni. Le cicatrici o altre complicazioni sono estremamente rare. La malattia colpisce più comunemente adolescenti e giovani adulti con pelle grassa, grassa e tendenza all'acne vulgaris.

La ragione di ciò è il fatto che l'Acne aestival non deriva solo da una combinazione di radiazioni UV e crema solare adiposa. Inoltre, è possibile una reazione tra le radiazioni UV e il sebo del corpo negli strati superiori della pelle. Se l'acne vulgaris è accompagnata da un'acne pruriginosa estiva, possono verificarsi complicazioni.

L'Acne aestivalis stesso provoca la formazione di prurito principalmente di pustole e noduli sulle aree della pelle che sono esposte al sole. L'intenso prurito induce i pazienti a graffiare le aree cutanee interessate. Il costante contatto con le dita contaminate microbicamente può aggravare ulteriormente l'acne vulgaris esistente.

In particolare, quando le pustole di acne purulenta vengono graffiate e il contenuto contaminato entra in contatto con altre aree della pelle. Se si formano superinfezioni, di solito devono essere trattate con antibiotici. Inoltre, graffiare le pustole può causare loro di non guarire senza lasciare traccia, ma di formare cicatrici.

Quando dovresti andare dal dottore?

In molti casi Acne aestivalis non richiede cure mediche dirette. I sintomi di solito scompaiono di nuovo quando la persona colpita accorcia l'esposizione alla luce o la interrompe completamente e non ci sono ulteriori complicazioni.

In generale, l'uso della crema solare aiuta a prevenire ed evitare direttamente i sintomi dell'acne aestivalis. Un esame e un trattamento da parte del medico devono essere effettuati se i sintomi non scompaiono da soli o durano a lungo. La maggior parte dei pazienti soffre anche di forte prurito o pustole e papule.

Se si verificano questi sintomi, è necessario consultare un medico. Il trattamento stesso è relativamente semplice con l'aiuto di creme e unguenti e porta rapidamente a un decorso positivo della malattia. Tuttavia, la persona interessata dovrebbe prestare attenzione alla sua pelle e non esporla a una luce solare lunga e forte. Questo può essere usato per prevenire ustioni e altre malattie della pelle. Il trattamento dell'acne aestivalis si svolge presso un dermatologo.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

L'acne aestivalis non richiede sempre cure mediche. In casi lievi, evitare il sole per diversi giorni è considerata l'opzione migliore contro i problemi della pelle. È anche importante non applicare creme solari, creme e lozioni doposole unte sulla pelle e utilizzare prodotti privi di grassi.

Se il paziente soffre di prurito, si raccomandano le buste per il raffreddamento. Se hai sintomi gravi, c'è la possibilità che il medico possa prescrivere una crema al cortisone o un antistaminico. Tuttavia, gli antistaminici sono utili solo se si verifica una reazione allergica dell'organismo a sostanze che appaiono in presenza della luce solare.

In casi particolarmente pronunciati promette l'implementazione di uno speciale rimedio di terapia della luce. Con un'irradiazione artificiale leggera, è possibile ottenere una pigmentazione più forte. I farmaci areotretinoina e tretinone possono essere usati per trattare i follicoli piliferi ostruiti e le ghiandole sebacee. Questi hanno un effetto di apertura e alleviano l'infiammazione della pelle.

Outlook e previsioni

L'acne aestivalis provoca disagio, soprattutto quando la persona è esposta alla luce solare diretta. In questo caso, si tratta di un forte arrossamento della pelle e della comparsa di papule. Questi possono portare a sentimenti di vergogna e complessi di inferiorità, inducendo il paziente a ritirarsi.

La qualità della vita è generalmente ridotta dall'acne aestivalis dal sentimento soggettivo. Non di rado, i disturbi della pelle sono anche associati a un forte e spiacevole prurito, che può anche portare a problemi di sonno. Nei casi più gravi, possono anche svilupparsi cicatrici e ferite.

Le impurità o la scarsa igiene possono anche causare infezioni e infiammazioni sulla pelle, che in seguito devono essere trattate con antibiotici.

Al fine di evitare i sintomi dell'Acne aestivalis, l'interessato deve evitare la luce solare diretta ed è quindi limitato nella sua vita. Le convulsioni acute sono trattate con l'aiuto di creme e antistaminici. Inoltre, una terapia della luce può portare a un miglioramento della malattia. Un cambiamento nell'aspettativa di vita di solito non è causato dall'acne aestivalis.

prevenzione

Il modo migliore per prevenire l'acne aestivalis è di evitare costantemente il sole prolungato. Se non si desidera rinunciare al sole, si consiglia di abituarsi lentamente e iniziare brevi bagni di sole che non durano più di cinque o dieci minuti e si svolgono al mattino presto o nel tardo pomeriggio.

post-terapia

Con l'Acne aestivalis di solito non è necessario o possibile alcun post-trattamento. La persona interessata dipende da un trattamento puramente sintomatico per alleviare i sintomi di questa malattia. L'autoguarigione di solito non si verifica. I pazienti di solito dipendono dall'uso di farmaci o dall'uso di creme che alleviano i sintomi dell'acne aestivalis.

Quando si assumono i farmaci devono essere assunti regolarmente. Eventuali interazioni con altri farmaci devono essere prese in considerazione per evitare complicazioni. Quando si applicano le creme, la pelle deve essere lavata prima. Allo stesso modo, l'uso di creme unte dovrebbe essere evitato, se possibile, per proteggere la pelle.

Se l'acne aestivalis è causata da una reazione allergica, la sostanza scatenante deve essere evitata. In alcuni casi, la terapia della luce può anche essere utilizzata per alleviare i sintomi. Poiché l'acne aestivalis è spesso associata a problemi di salute mentale o stati d'animo depressivi, il contatto con altre persone può essere utile. Aiuta anche le conversazioni con gli amici o con la tua famiglia per alleviare il disagio mentale.

Puoi farlo tu stesso

Coloro che soffrono di acne aestivalis, dopo un intenso prendere il sole, di solito lottano con conseguenze spiacevoli sotto forma di un'eruzione cutanea sul collo, sulla parte superiore delle braccia e nella zona del decolleté. Se l'eruzione cutanea è infiammata o purulenta, consultare un medico. Le forme più lievi possono essere trattate con poche semplici misure.

Al fine di prevenire l'acne aestivalis, devono sempre essere utilizzati filtri solari a base di idrogel o acquosi - evitare prodotti per la protezione solare contenenti grassi ed emulsionanti. Assumendo beta-carotene, è possibile rafforzare la protezione solare naturale della pelle e prevenire l'acne aestivalis. Le capsule di beta carotene devono essere assunte poche settimane prima delle vacanze. Se l'acne aestivalis si verifica nonostante le buone precauzioni, questo deve essere trattato con compresse di calcio, ad esempio sotto forma di compresse effervescenti e agenti antiallergici.

Naturalmente, la protezione più affidabile contro l'acne aestivalis è evitare l'esposizione alle radiazioni UVA non esponendo il sole al sole o agli indumenti per proteggerlo dalla luce solare. Un'altra efficace misura precauzionale contro l'acne aestivalis è l'assunzione di gocce di echinacea già pochi giorni prima del viaggio. Molti malati assumono questo preparato in combinazione con integratori di calcio come protezione contro l'acne aestivalis.

Tag: 
  • notizia 
  • ingredienti attivi 
  • Cibo 
  • dispositivi medici 
  • hausmittel 
  • Top