Un adenocarcinoma è un tumore maligno. Si sviluppa dal tessuto ghiandolare. L'adenocarcinoma può formarsi su diverse parti del corpo.

Che cos'è un adenocarcinoma?

Un adenocarcinoma è un tumore maligno. Si sviluppa dal tessuto ghiandolare.

In medicina, si distingue la distinzione del tessuto ghiandolare nell'adenoma e nell'adenocarcinoma. Un adenoma è un cambiamento cellulare benigno. Il cambiamento maligno del tessuto si chiama adenocarcinoma. I medici si riferiscono anche a un tumore maligno in questi casi. La malignità si riferisce a processi di cambiamento fisico che hanno un carattere progressivo e allo stesso tempo distruttivo.

Nei casi più gravi, possono portare alla morte del paziente. Gli adenocarcinomi si trovano in una varietà di tumori che si diffondono quasi in tutto il corpo. Tra i più noti ci sono il cancro al seno, il cancro allo stomaco o il colon. L'adenocarcinoma si trova anche nel carcinoma polmonare, nel carcinoma renale e nel carcinoma prostatico. Altri tumori in cui si sviluppa l'adenocarcinoma sono

Carcinoma pancreatico, carcinoma del dotto biliare, esofago e carcinoma dell'utero. Gli adenocarcinomi hanno diversi modelli di crescita, che sono suddivisi microbiologicamente e macrobiologicamente. Spesso parlano di una perdita di peso indesiderata, della comparsa di nausea, di sanguinamenti inspiegabili e di una mancanza di energia o potere nonostante la volontà esistente.

cause

Sono diversi e non tutti i fattori di rischio sono stati trovati finora. Pertanto, non è possibile formulare una dichiarazione generale. Alcune persone hanno disposizioni genetiche. Questi possono essere ereditati o mutati durante la vita. Inoltre, le influenze ambientali, come gas o inquinanti nell'aria, causano il cancro.

Un sistema immunitario indebolito può anche aumentare il rischio di una malattia tumorale. L'ingestione di tossine da parte di alcol o nicotina è considerata cancerogena. Se il corpo è esposto a carichi pesanti per un periodo di tempo più lungo, le divisioni cellulari aumenteranno. Questo può essere una causa di formazione di tumori.

Sintomi, reclami e segni

I sintomi dipendono dal luogo di origine e dal tipo di adenocarcinoma. Si tratta quindi di singoli sintomi. Spesso c'è sangue nelle urine o nelle feci e vomito di sangue. Il dolore inspiegabile si verifica nelle regioni colpite.

La digestione è disturbata o si sviluppa un senso delle dimensioni del corpo. Può arrivare a palpabile indurimento delle neoplasie o sotto la pelle, protuberanze fissate dal tessuto proliferante. Si verificano malfunzionamenti o guasti degli organi interessati. Il paziente soffre di mancanza di energia, nausea o vomito. I sintomi sono molteplici e spesso sono inizialmente attribuiti ad altre condizioni, come un raffreddore o un infarto.

Può svilupparsi minzione dolorosa o attività sessuale. Le attività fisiche o sportive sono percepite come estenuanti. Il benessere generale affonda e può cambiare l'umore. Il dolore aumenta costantemente nelle settimane successive. Può portare a insonnia, irrequietezza e stanchezza.

Diagnosi e storia

La crescita dell'adenocarcinoma è progressiva. Il carcinoma di solito cresce per settimane o mesi fino a quando non viene rimosso chirurgicamente. La diagnosi viene fatta a un medico. I metodi utilizzati sono tecniche di imaging, come i raggi X, la creazione di un emocromo o la rimozione di campioni di tessuto.

Quando dovresti andare dal dottore?

Il rischio di adenocarcinoma è che questa forma di cancro viene spesso diagnosticata troppo tardi. I primi sintomi come bruciore di stomaco e disfagia lieve spesso non causano la visita di un medico. Inizialmente non è necessario, ma i sintomi dovrebbero continuare a essere monitorati. Se persistono, si consiglia di consultare il medico di famiglia. Se si verificano sintomi come dolore durante l'assunzione di cibo, spasmi dell'esofago o sensazione di soffocamento alla gola, è necessario consultare tempestivamente un medico.

In caso di sospetta malattia esofagea, viene generalmente inviato un rinvio a un internista. I sintomi nominati non possono solo indicare una malattia potenzialmente letale, ma limitano anche gravemente la qualità della vita. Nessun trattamento o auto-trattamento sintomatico aumenterà i sintomi. L'esofago è ulteriormente irritato dall'acidità gastrica e biliare ascendente. Per mal di gola persistente, raucedine, tosse, aumento della salivazione, rigurgito, nodi palpabili nel collo e linfonodi permanentemente gonfiati anche uno specialista (ORL, internista) da visitare.

Altri sintomi come la diarrea e il vomito (specialmente quando viene aggiunto sangue) si verificano con il progredire della malattia e richiedono un trattamento immediato. Il mancato trattamento porta a condizioni potenzialmente letali a causa di disidratazione, carenza di minerali e imminente collasso circolatorio. A causa della perdita di peso che accompagna il paziente perde sempre più resistenza. Anche dolori persistenti o gravi al collo e alla schiena sono gravi disturbi che suggeriscono un'ampia progressione della malattia.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

Il trattamento per l'adenocarcinoma dipende dalle dimensioni e dal sito del carcinoma. Nella maggior parte dei casi, viene eseguita una procedura chirurgica. In questo, il tessuto malato viene rimosso. Questo è seguito da chemioterapia o radioterapia. La chemioterapia utilizza sostanze che dovrebbero prevenire la divisione cellulare.

Le sostanze utilizzate sono agenti citostatici. All'interno della terapia viene impedita la divisione cellulare delle cellule tumorali e delle cellule sane. Di conseguenza, il paziente soffre di numerosi effetti collaterali della chemioterapia. Questi includono perdita di capelli, compromissione delle mucose del naso, della bocca e della gola e disagio del tratto digestivo. Il paziente soffre di affaticamento, stanchezza, vomito e nausea.

Inoltre, potrebbe esserci una maggiore tendenza al sanguinamento. All'interno di una radioterapia, il tessuto malato viene attaccato e distrutto dalle radiazioni ionizzanti. Gli effetti collaterali della terapia comprendono mal di testa, nausea, vomito, affaticamento e perdita di appetito. Inoltre, possono verificarsi problemi di digestione e lesioni infiammatorie.

Gli effetti collaterali della chemioterapia o della radioterapia sono molto stressanti per il paziente. Sono di lunga durata e possono innescare ulteriori problemi mentali. L'interessato non può esercitare alcuna attività professionale per diversi mesi o anni. Inoltre, vive per diversi anni nella paura che il cancro continui a diffondersi, in nuovi luoghi o nonostante le misure adottate ricorrano.

Outlook e previsioni

Poiché l'adenocarcinoma è un tumore maligno, provoca le solite complicanze del cancro, che limitano gravemente la qualità della vita e, nel peggiore dei casi, possono portare alla morte del paziente. Nella maggior parte dei casi, si tratta di sangue nei movimenti intestinali o vomito sanguinante. I pazienti spesso soffrono di attacchi di panico quando vedono vomito sanguinante o un movimento sanguigno intestinale.

Inoltre, ci sono lamentele di digestione e dolore addominale. Le persone colpite soffrono di diarrea, nausea e vomito frequentemente. Allo stesso modo, il dolore si verifica in bagno e una sensazione generale di malessere sorge nella persona colpita. La maggior parte dei pazienti soffre anche di alterazioni dell'umore e di stati depressivi.

Anche il dolore e il disagio durante la digestione possono causare problemi di sonno. La perdita di appetito porta anche a malnutrizione e sintomi di carenza.

Il trattamento stesso non porta a complicazioni. Tuttavia, la guarigione completa non può verificarsi se il tumore si è già diffuso ad altre regioni del corpo. Nel corso ulteriore il paziente muore per le conseguenze del cancro. L'aspettativa di vita dovuta all'adenocarcinoma è generalmente limitata.

prevenzione

Per evitare l'adenocarcinoma, non ci sono possibilità precauzionali fisse e universali. Uno stile di vita sano può ridurre al minimo il rischio di sviluppare un carcinoma, ma non è una proposta di vendita unica. Una dieta sana ed equilibrata e l'evitamento di tossine come alcol, nicotina o droghe sono misure raccomandate.

Inoltre, è necessario prestare attenzione per garantire un sonno adeguato ed evitare lo stress permanente. Come misura aggiuntiva, può essere utilizzata la partecipazione a vari controlli sanitari periodici. Gli esami di controllo devono essere eseguiti a una certa età a intervalli ripetuti.

post-terapia

Nell'adenocarcinoma, le opzioni per il follow-up sono generalmente fortemente limitate. Poiché questa malattia è un tumore, l'interessato dovrebbe prendere parte a regolari esami per poter identificare e trattare altri tumori in una fase precoce. In generale, una diagnosi precoce e il trattamento della malattia hanno un effetto positivo sull'ulteriore decorso e possono prevenire complicazioni.

Nella maggior parte dei casi, l'adenocarcinoma viene rimosso con un intervento chirurgico. Dopo questa procedura, la persona interessata dovrebbe riposare in ogni caso e proteggere il proprio corpo. È necessario astenersi da attività faticose o attività sportive al fine di proteggere il corpo. Inoltre, la radioterapia è spesso necessaria per alleviare completamente i sintomi. Tuttavia, l'adenocarcinoma non può sempre essere trattato in generale.

In alcuni casi, porta anche alla morte della persona colpita o ad un'aspettativa di vita significativamente ridotta. Poiché l'adenocarcinoma può anche portare a malattie mentali o depressione, ha senso avere contatti con altre persone colpite dalla malattia. Ciò può condurre a uno scambio di informazioni che può semplificare la vita di tutti i giorni.

Puoi farlo tu stesso

Un adenocarcinoma diagnosticato è una condizione grave che richiede cure mediche. L'autotrattamento non cura la malattia, ma può alleviare i sintomi.

Il più grande svantaggio nella vita di tutti i giorni è la difficoltà a deglutire durante l'assunzione di cibo, pertanto la consistenza del cibo non dovrebbe essere troppo solida. I cibi troppo caldi e piccanti irritano il rivestimento dell'esofago e possono causare ulteriore dolore. Al fine di evitare il bruciore di stomaco - che attaccherebbe anche la mucosa - il consumo di diversi piccoli pasti durante il giorno si è rivelato benefico.

Fondamentalmente, una dieta equilibrata e sana è molto importante. Una quantità sufficiente di vitamine, zavorra e minerali rafforza la difesa del corpo e sostiene l'organismo durante il processo di guarigione.

È anche importante ridurre al minimo lo stress aggiuntivo: esercizi all'aria aperta, esercizi di rilassamento come allenamento autogeno, sport di resistenza alla luce o ascolto di musica possono aiutare. Poiché il cancro è anche un grande carico emotivo per le persone colpite, la consultazione dovrebbe essere rivista da uno psicoterapeuta.

Anche discussioni regolari in un gruppo di auto-aiuto possono aiutare a bilanciare questa pressione psicologica. Al fine di supportare il corpo durante una chemioterapia e radioterapia, è possibile assumere micronutrienti concentrati o rimedi omeopatici.

Tag: 
  • trattamenti 
  • Cibo 
  • cuore e circolazione 
  • ingredienti attivi 
  • processi corporei 
  • Top