Come ADHD o ADD sono chiamati disturbi dell'attenzione forte. Concretamente, si intende che questi termini significano la cosiddetta sindrome da deficit di attenzione o disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Di norma, soprattutto i ragazzi soffrono di questa malattia. Le cause esatte non sono ancora note. Ma si basa su una trasmissione del segnale disturbata nel cervello, che è stata innescata dalla sovrastimolazione. Ma anche le cause ereditarie e lo stile di vita dei genitori possono svolgere un ruolo.

Che cos'è l'ADHD?

ADHD o ADD è l'abbreviazione della cosiddetta sindrome da deficit di attenzione, che nel gergo viene anche definita disturbo dell'iperattività o disturbo ipercinetico.

ADHD o ADD è l'abbreviazione della cosiddetta sindrome da deficit di attenzione, che nel gergo viene anche definita disturbo dell'iperattività o disturbo ipercinetico. L'ADHD si trova frequentemente e soprattutto nei bambini. Come disturbo mentale, deficit di attenzione e impulsività fortemente aumentata si presentano come sintomi.

La maggior parte dei ragazzi ADHD ne è affetta. Ma ci sono anche ragazze che mostrano segni di ADHD. La gravità dei sintomi varia da individuo a individuo. Si stima che circa il 3-10% dei bambini abbia l'ADHD. In passato, l'ADHD era anche indicato come disfunzione cerebrale minima o sindrome psicoorganica.

cause

Secondo le più recenti conoscenze scientifiche, vari fattori sono decisivi per lo sviluppo dell'ADHD. In questo contesto, si parla di un'immagine di disturbo condizionale multifattoriale. Anche la tendenza a sviluppare l'ADHD nell'infanzia è ereditata.

Oltre alle condizioni ereditarie, le condizioni ambientali e i fattori psicosociali possono svolgere un ruolo nello sviluppo dell'ADHD. In parole povere, ciò significa che anche l'ambiente in cui cresce il bambino ha un'influenza sul fatto che la predisposizione genetica all'ADHD si manifesti effettivamente e quanto sia grave questa espressione. Il fatto che l'ADHD sia diagnosticato molto più spesso oggi che in passato può anche essere dovuto alle mutate condizioni di vita.

Tra le altre cose, ciò è dovuto al sovraccarico sensoriale causato dall'eccesso di offerta di stimoli mediatici, ad esempio attraverso Internet, i giochi per computer e la televisione. Si pensava che il trauma infantile, l'abbandono e la genitorialità fossero la causa principale dell'ADHD. Ma questo è solo parzialmente vero.

Sintomi, reclami e segni

L'ADHD è caratterizzato dai tre principali sintomi di deficit di attenzione, iperattività e impulsività. Si verifica già nei bambini di età inferiore ai sette anni. I sintomi possono essere lievi, moderati o gravi. Persistono per almeno sei mesi, ma spesso persistono fino all'età adulta.

I deficit di attenzione sono espressi, tra l'altro, dai seguenti sintomi. Il bambino spesso commette errori negligenti, non può prestare attenzione ai dettagli, non può concentrarsi sui compiti, non ascolta la risposta, non può seguire le istruzioni, è disordinato, non puntuale, spesso evita lo sforzo mentale, è smemorato, distrae facilmente e spesso perde articoli. L'impulsività e l'iperattività si manifestano con costante irrequietezza, correndo, brontolio, molte chiacchiere e impazienza.

Inoltre, il bambino non può stare fermo, si comporta come se fosse guidato e disturba costantemente altri bambini o adulti. A causa dei disturbi dell'attenzione, il rendimento scolastico è spesso negativo. Tuttavia, l'iperattività e l'impulsività possono anche condurre a pensieri e azioni creativi. Inoltre, le persone colpite sono spesso utili ed entusiaste, il che può anche promuovere opportunità di sviluppo positive.

Oltre ai sintomi principali possono verificarsi anche altri sintomi che non si verificano in tutti i bambini. Pertanto, nei pazienti con ADHD, aumenta la probabilità di disturbi del disturbo sociale, disturbi parziali delle prestazioni come debolezza di ortografia, disturbi d'ansia, depressione, disturbo ossessivo-compulsivo e disturbi del sonno.

corso

Riconoscere il decorso della malattia come ADHD è relativamente difficile. Per educatori anche addestrati non è facile distinguere un bambino malato iperattivo da uno brillante. Quindi è per un bambino in età prescolare un aumento della necessità di esercizio completamente normale.

I limiti di ciò che è normale e ciò che è anormale non sono quindi sempre chiaramente definibili. Ad esempio, circa un terzo dei bambini in età prescolare mostrano segni di ADHD, almeno in una certa misura. Nelle persone con ADHD, il controllo degli impulsi e l'autoregolazione sono disturbati. Di conseguenza, c'è un crescente conflitto con insegnanti, compagni di classe e genitori. Chi soffre di ADHD non è in grado di rinviare i propri bisogni e motivarsi. La capacità di concentrazione a volte è gravemente compromessa.

complicazioni

L'ADHD (Disturbo da deficit di attenzione e iperattività) si trova comunemente nei bambini, il che può avere molte conseguenze psicologiche per tutta la vita. In giovane età, è difficile per le persone colpite concentrarsi su una cosa. I bambini preferiscono giocare con altre cose. Inoltre, si osserva spesso un disturbo dello sviluppo del linguaggio.

I bambini non possono articolarsi correttamente con altri bambini e adulti. A causa dell'elevata domanda di riposo e concentrazione nella scuola e nella scuola materna, i bambini di solito sono sopraffatti e di conseguenza i benefici diminuiscono. Inoltre, i malati suggeriscono un disturbo delle capacità motorie, i bambini hanno quindi un carattere illeggibile.

I bambini e gli adolescenti colpiti sono generalmente caratterizzati anche da un comportamento più aggressivo, che crea problemi nello stabilire contatti sociali. Sono socialmente isolati e questo può portare a conseguenze psicologiche in seguito. La depressione non è rara. Le persone colpite mostrano una vita più rischiosa e spesso ricorrono all'alcol o a droghe ancora più pesanti.

Si sviluppa una dipendenza, che influisce non solo sulla qualità della vita, ma anche sulla vita professionale e familiare. Inoltre, la vita di tutti i giorni è totalmente non pianificata e non strutturata. Nel peggiore dei casi, i pensieri suicidi derivano dalla depressione. Anche gli altri esseri umani e il partner sono colpiti, poiché il partner tende spesso a feroci attacchi di collera.

Quando dovresti andare dal dottore?

Se si sospetta l'ADHD, ha senso visitare non solo il pediatra, ma anche uno specialista. Possibili contatti sono anche psicoterapeuti o psicologi, in particolare quelli specializzati nell'ADHD. Inoltre, alcuni centri di consulenza e cliniche ambulatoriali offrono diagnosi e trattamenti competenti per l'ADHD.

I sintomi dell'ADHD possono anche essere correlati ad altri problemi mentali e sociali. Se i sintomi sono una reazione allo stress o un onere evidente (ad es. Lutto), una valutazione medica o psicologica di solito non è immediatamente necessaria. La situazione è diversa quando i sintomi durano più a lungo o causano gravi restrizioni a casa e (soprattutto nei bambini) a scuola.

Spesso la diagnosi di ADHD viene fatta ai bambini della scuola primaria. I sintomi compaiono in genere prima dell'età scolare.

Gli adulti possono anche consultare un medico, uno psicologo o uno psicoterapeuta se hanno i sintomi mentali tipici dell'ADHD. Tuttavia, i sintomi sono spesso meno pronunciati negli adulti. Quando l'ADHD non viene diagnosticato fino all'età adulta, i sintomi sono generalmente presenti da anni, spesso dalla prima infanzia. Tuttavia, il trattamento con farmaci e metodi psicoterapici è possibile a qualsiasi età e può portare a un significativo miglioramento della qualità della vita.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

L'ADHD viene diagnosticato principalmente durante test speciali. Questi includono un test di concentrazione e un test di intelligenza. Dopo la diagnosi di ADHD, l'obiettivo del trattamento è eliminare i disturbi associati e sviluppare le abilità sociali. Diverse fasi del trattamento vengono eseguite contemporaneamente. Ad esempio, la psicoterapia è spesso combinata con un coaching speciale e il dono di preparati farmaceutici.

Il tipo di trattamento scelto dipende dalla gravità dell'ADHD. La terapia viene generalmente eseguita in regime ambulatoriale. Se i sintomi sono particolarmente gravi, il trattamento può essere effettuato anche in day hospital, a casa o in gruppo. Anche i bambini più grandi, nonché gli adolescenti e gli adulti, possono alleviare l'ADHD con l'aiuto della formazione autogena.

In casi da moderati a gravi, possono anche essere somministrati farmaci. Questi sono spesso stimolanti che influenzano il metabolismo della dopamina nel cervello, migliorando in definitiva la capacità di autocontrollo.

Outlook e previsioni

Un disturbo dell'attenzione può essere molto diverso. Se il deficit viene riconosciuto precocemente e trattato in modo terapeutico e medico, i sintomi di solito diminuiscono e quelli colpiti possono condurre una vita relativamente normale. Il supporto professionale migliora notevolmente le possibilità di una cura completa.

Se il deficit di attenzione non è trattato o non è sufficientemente curato, può portare a problemi nella vita di tutti i giorni. Soprattutto i bambini con ADHD hanno difficoltà a orientarsi nell'ambiente sociale. Spesso i malati sviluppano altri disturbi mentali, difficoltà di apprendimento o tic. Inoltre, possono verificarsi disturbi d'ansia e depressione che peggiorano la prognosi generale.

In generale, tuttavia, la prognosi per l'ADHD è buona. A condizione che la terapia sia adatta, i sintomi possono essere gradualmente ridotti e infine scomparire completamente nel corso della vita. I sintomi tipici come l'alterata concentrazione e l'iperattività di solito diminuiscono automaticamente con l'aumentare dell'età. Tuttavia, un disturbo da deficit di attenzione deve essere sempre trattato con farmaci e come parte di misure terapeutiche per evitare un risultato negativo.

post-terapia

L'ADHD scompare in alcuni dei bambini nel corso degli anni. Dal momento che non hanno più lamentele, di solito non c'è motivo di follow-up. Tuttavia, questo deve essere visto sullo sfondo che la sindrome non è effettivamente curabile. La situazione è diversa per poco più del 60 percento dei pazienti. L'ADHD esiste da una vita. Sono trattati con terapia comportamentale e farmaci. Dovrebbe essere loro concessa una vita sociale completa.

La cura post-terapia non può essere utilizzata dalla maggior parte dei malati per prevenire la ricorrenza. L'ADHD è permanente. Piuttosto, si tratta di aiutare il malato e prevenire le complicazioni. Last minaccia ugualmente sul posto di lavoro e nella vita privata. Come ciò abbia successo, non si può generalizzare. I medici devono coordinare individualmente terapie e farmaci. A seconda delle loro caratteristiche, creano una rete di misure di soccorso.

La persona di contatto principale è il medico di famiglia. Non solo prescrive ricette, ma coinvolge anche i genitori. Poiché interagiscono maggiormente con le persone colpite e sono legalmente responsabili dei loro figli minori, la loro esperienza quotidiana con l'ADHD è fondamentale. L'assistenza post-terapia per evitare complicazioni si svolge principalmente in regime ambulatoriale.

Puoi farlo tu stesso

A seconda della gravità della sindrome da deficit di attenzione, ci sono diverse possibilità per l'interessato di ottimizzare la propria vita quotidiana strutturando misure per se stessi. Ad esempio, dovrebbero essere monitorate le regole stabilite da sé, il cui rispetto stesso e anche da parte degli operatori sanitari. Nel caso dell'ADHD, è bene che il comportamento porti a lodi o conseguenze immediate.

Una comunicazione aperta di cattiva condotta in una singola situazione acuisce la coscienza delle persone colpite e contribuisce quindi al fatto che le violazioni dei confini diventano più rare. Tuttavia, questo non funziona contro i sintomi di base dell'ADHD. Qui, la responsabilità è di solito nella vita quotidiana con genitori e insegnanti.

Per la persona interessata, nelle situazioni in cui è richiesta concentrazione, è bene creare un ambiente a basso stimolo. Quindi i compiti a casa e simili dovrebbero svolgersi in un luogo designato, che è dotato solo dell'essenziale e della tranquillità. Un programma chiaro, che regola le pause e l'orario di lavoro, aiuta anche.

L'apprendimento del metodo di autoistruzione aiuta anche la persona interessata nella sua capacità di completare l'attività. Cinque passaggi cognitivi aiutano a lavorare in modo strutturato e orientato agli obiettivi. Inoltre, è stato dimostrato che l'allenamento atletico può ridurre l'impulsività e l'autovalutazione delle persone con ADHD è migliorata dal feedback immediato di errori e successi.

Tag: 
  • patogeno 
  • processi corporei 
  • gravidanza 
  • viaggiare 
  • hausmittel 
  • Top