Gli adipociti sono le cellule del tessuto adiposo. Oltre all'archiviazione dei grassi, svolgono molte altre attività. Il tessuto adiposo produce molti ormoni ed è il più grande organo endocrino del corpo umano.

Cosa sono gli adipociti?

Gli adipociti non sono solo cellule che immagazzinano grasso. Partecipano molto attivamente al metabolismo totale. Si combinano per formare celle polinucleari, per cui le singole celle della rete sono collegate tramite le cosiddette giunzioni gap.

Esistono due tipi di adipociti. Questi sono gli adipociti univacuolari e plurivacuolari. Gli adipociti univacuolari rappresentano il tessuto adiposo bianco e contengono solo un vacuolo, che ha il compito di immagazzinare grasso. Il vacuolo può assorbire fino al 95 percento del volume cellulare, spingendo gli altri organelli cellulari e il nucleo verso il bordo della cellula. Pertanto, per la maggior parte la cella è costituita da grasso di stoccaggio. Gli adipociti plurivacuolari appartengono al tessuto adiposo bruno e hanno diversi vacuoli che possono essere riempiti con grasso di accumulo. Tuttavia, questi non spingono gli altri organelli sul bordo della cellula.

Hanno molti mitocondri che bruciano il grasso direttamente all'interno della cellula, generando calore. Il tessuto adiposo marrone diventa attivo, ad esempio, durante il raffreddamento. Bruciando i grassi, l'organismo garantisce il mantenimento della temperatura corporea. Il rapporto tra tessuto adiposo marrone e bianco è cruciale per il consumo di energia. Tuttavia, negli esseri umani adulti, il tessuto adiposo marrone difficilmente gioca alcun ruolo, quindi la riduzione del grasso non può essere basata sulla sua attivazione.

Funzione, effetto e compiti

Il compito più importante degli adipociti è la conservazione del grasso corporeo. Questo è principalmente il tessuto adiposo bianco responsabile. In piccola parte, l'energia viene generata bruciando grasso nel tessuto adiposo marrone. La produzione di energia all'interno di queste cellule è indipendente dal metabolismo energetico generale del corpo.

Servono solo a mantenere la temperatura corporea con una diminuzione della temperatura esterna. A tal fine, il grasso immagazzinato nell'adipocita viene bruciato direttamente. Nell'uomo, questa funzione è normalmente rilevante solo nel bambino. Più tardi, il tessuto adiposo marrone si atrofizza. Tuttavia, ci possono essere alcune persone che non riescono ad ingrassare perché hanno ancora una quantità relativamente elevata di tessuto adiposo marrone. Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che il ruolo degli adipociti è molto più complesso di quanto suggerisca la funzione di accumulo di grasso. Il tessuto adiposo è il più grande organo endocrino, che interviene molto attivamente nel metabolismo. La quantità di grasso immagazzinato svolge un ruolo molto importante.

Tra le altre cose, gli adipociti oltre a molte centinaia di ingredienti attivi producono tre importanti ormoni che regolano il metabolismo. Questi sono gli ormoni leptina, resistina e adiponectina. La leptina inibisce la sensazione di fame. Maggiore è il grasso immagazzinato dagli adipociti, maggiore è la secrezione di leptina. Un'ulteriore somministrazione di leptina per produrre la sensazione di sazietà non ha successo, poiché il contenuto di leptina di un uomo obeso è già elevato e la somministrazione aggiuntiva non mostra alcun effetto. La resistina e l'adiponectina controllano la resistenza all'insulina.

Più grasso viene immagazzinato negli adipociti, minore è la concentrazione di adiponectina. Tuttavia, l'adiponectina promuove la sensibilità all'insulina. Al contrario, la resistina aumenta la resistenza all'insulina. Il modo in cui questi ormoni possono essere usati terapeuticamente nel diabete richiede ulteriori approfondimenti.

Istruzione, occorrenza, proprietà e valori ottimali

Di norma, il numero di adipociti rimane lo stesso per tutta la vita. Solo il volume delle cellule cambia quando il grasso viene immagazzinato o distribuito. Un adipocita può immagazzinare un massimo di 1 microgrammo di grasso. Quando viene raggiunta la capacità di assorbimento di tutti gli adipociti presenti nel corpo e si accumula ancora più grasso di quello che viene scomposto, le divisioni cellulari vengono avviate nel caso dei preadipociti, i cosiddetti steatoblasti.

Dagli steatoblasti si sviluppano nuovi adipociti. Il numero di cellule adipose aumenta in questo caso. Tuttavia, il conteggio degli adipociti rimane lo stesso per la riduzione del grasso. Le piccole cellule adipose di nuova formazione sono insulino-sensibili in contrasto con gli adipociti esistenti. Dopo la differenziazione delle nuove cellule adipose, anche queste diventano di nuovo resistenti all'insulina.

Malattie e disturbi

L'obesità è diventata una malattia comune. Più grasso viene immagazzinato negli adipociti, maggiore è il rischio di sviluppare il diabete di tipo II.

Il diabete, a sua volta, è una malattia di base per molti processi degenerativi nel corpo. Infine, la sindrome metabolica può svilupparsi con un complesso di disturbi come obesità, diabete, disturbi del metabolismo lipidico, arteriosclerosi e malattie cardiovascolari. Durante lo sviluppo dell'obesità, la resistenza all'insulina diminuisce nel tempo. L'insulina assicura che lo zucchero nel sangue, gli acidi grassi e gli aminoacidi siano canalizzati nelle cellule del corpo per generare energia o per costruire il corpo. L'eccesso di energia che non viene consumato immagazzina gli adipociti sotto forma di grasso. I processi ormonali nelle cellule adipose controllano a loro volta la resistenza all'insulina per limitare l'apporto illimitato di glucosio.

Questo processo è in realtà normale. Tuttavia, perde il controllo, se vengono ancora fornite calorie, che non possono più essere immagazzinate. La resistenza all'insulina si sviluppa in una condizione cronica. Sebbene l'insulina sia prodotta in grandi quantità. Tuttavia, sta diventando sempre meno efficiente. Il livello di zucchero nel sangue aumenta. Il pancreas è ancora più stimolato per la produzione di insulina. Questo continua fino a quando si verifica l'esaurimento della produzione. Ora la carenza di insulina relativa dovuta all'insulino-resistenza diventa una carenza di insulina assoluta. Ha sviluppato un diabete manifesto con tutte le sue conseguenze.

Tag: 
  • Cibo 
  • formazione scolastica 
  • viaggiare 
  • hausmittel 
  • processi corporei 
  • Top