L'aerofagia si riferisce a un eccesso di aria nel tratto gastrointestinale. Di norma, quando si parla, si mangia o si beve, l'aria entra sempre nel tratto digestivo, ma nel caso della malattia aerofagica, la quantità di aria ingerita è così grande da causare gonfiore, dolore addominale e rigurgito eccessivo.

Che cos'è l'aerophagia?

L'aerofagia si riferisce a un eccesso di aria nel tratto gastrointestinale. La quantità di aria ingerita è così grande che provoca gonfiore, dolore addominale ed eruttazione eccessiva.

L'aerodinamica di solito può causare disturbi dolorosi e cronici nel tratto gastrointestinale se è improbabile che la deglutizione dell'aria possa causare problemi. La maggior parte dell'aria deglutita che è entrata nello stomaco viene espulsa di nuovo durante l'eruttazione.

Se piccole quantità di ossigeno entrano nell'intestino tenue dallo stomaco, spesso causano gonfiore, dolori crampi allo stomaco e flatulenza. Soprattutto nei bambini, quantità estreme di aria impoverita possono allungare estremamente lo stomaco e portare a complicazioni come volvolo gastrico, ostruzione intestinale o difficoltà respiratorie.

Nel 2009, è stato pubblicato per la prima volta uno studio sull'aerofagia, che documentava sulla base di radiografie che un gruppo di pazienti presentava gonfiore eccessivo e sintomi correlati a un'ingestione eccessiva di aria.

cause

Le cause dell'aerofagia si trovano per prime quando si mangia o si beve troppo velocemente, il che porta a un'ingestione eccessiva di aria. Anche con bevande gassate o gomme da masticare, l'aria in eccesso entra nello stomaco.

Anche il naso chiuso o altri problemi respiratori come l'eccessiva respirazione della bocca possono essere causa di aerofagia. Una condizione ansiosa, nervosa o tesa può anche portare a fotografie aeree incontrollate. A questo proposito, le malattie psicosomatiche possono portare all'ingestione di aria attraverso ulteriore nervosismo o tensione. In circa il nove percento dei disabili mentali, l'aerofagia è un'espressione di una coordinazione disturbata tra la deglutizione e la respirazione.

Parlare troppo velocemente porta all'aerofagia e di solito è un problema inconscio. L'aerofagia può anche essere un'espressione di allergie, in particolare l'intolleranza al lattosio. Ultimo ma non meno importante, i dispositivi medici o le protesi dentarie mal adattate possono causare aerofagia.

Sintomi, reclami e segni

L'aerofagia è associata ad alcuni sintomi e sintomi spiacevoli. Tuttavia, questi sintomi non sono particolarmente pericolosi e di solito non influiscono negativamente sulla salute della persona interessata. Solo nei casi più gravi può verificarsi una rottura dell'esofago se la pressione dell'aria aumenta troppo.

I malati soffrono principalmente di una forte eruttazione e anche di flatulenza e flatulenza. In alcuni casi, il gonfiore provoca anche dolore allo stomaco e anche allo stomaco. C'è una sensazione di pienezza, che di solito è molto forte dopo aver assunto il cibo. Lo stesso stomaco preme sui polmoni, rendendo difficile per la persona interessata respirare.

Ciò riduce anche la capacità di carico del paziente e comporta stanchezza permanente. Inoltre, l'aerofagia può anche portare a nausea o vomito, queste sindromi non si verificano molto spesso.

In alcuni casi si verifica anche una sensazione di oppressione allo stomaco. Inoltre, l'aerofagia può anche portare a bruciore di stomaco. Eruttazione e gonfiore persistenti fanno sì che alcuni pazienti soffrano di depressione o problemi di salute mentale.

Diagnosi e storia

Una diagnosi di aerofagia di solito si riferisce a lamentele persistenti entro un anno, con almeno tre mesi di stress continuo con significativa deglutizione dell'aria, un aumento della formazione di gas nel tratto digestivo, flatulenza e eruttazioni ripetute.

Altri sintomi dell'aerofagia includono gonfiore, fumi e reflusso. Se l'aerofagia è un pericoloso effetto collaterale di altri usi, l'aria intrappolata può essere rilevata ascoltando uno stetoscopio fuori dalla cavità addominale.

Questo accumulo può causare distensione gastrica e indurre lo stomaco a premere sui polmoni, ostacolando così la respirazione. Aumentando la pressione dell'aria, l'aerofagia può portare a una rottura dell'esofago nei casi più gravi.

complicazioni

L'aerofagia può portare a varie complicazioni. Il gonfiore e il dolore addominale si verificano spesso all'inizio della malattia oltre alla tipica difficoltà di deglutizione. In generale, la deglutizione dell'aria porta a un forte malessere, che continua ad aumentare man mano che la malattia progredisce.

L'aumento della formazione di gas all'interno del tratto gastrointestinale porta anche ad un aumento della sensazione di pienezza, che aumenta la pressione sui polmoni. Ciò può portare a problemi respiratori e ad un aumento dei sintomi dell'aerofagia; in casi estremi, l'accumulo di pressione dell'aria può causare una rottura dell'esofago. Nei bambini piccoli esiste il rischio di ostruzione intestinale potenzialmente letale a causa dell'aerofagia.

Nelle persone anziane e malate e nei pazienti con dolore, l'ingestione può anche portare a depressione respiratoria o promuovere una malattia esistente. È improbabile che si verifichino complicazioni nel trattamento della deglutizione dell'aria, poiché la terapia si concentra principalmente sulla deglutizione.

Possono verificarsi problemi quando l'aerofagia è il sintomo della malattia polmonare. Quindi raramente può portare a un riporto della malattia di base, che può causare danni permanenti. Se la causa è un disturbo da stress, deve essere trattato in concomitanza con il trattamento aerofagico.

Quando dovresti andare dal dottore?

Il percorso dal medico non è sempre necessario in caso di malessere o sintomi atipici. Tuttavia, a volte i sintomi lievi, specialmente se si verificano temporaneamente per un periodo di tempo o per un periodo di tempo più lungo, devono essere chiariti da un medico. E questo è esattamente il caso di lamentele che potrebbero indicare un aerofagia.

Se una nausea considerata normale, a volte più forte e talvolta più debole, persiste per un lungo periodo di tempo, è necessaria almeno una conversazione con una storia completa in modo che altre malattie sottostanti possano essere rilevate e trattate in anticipo.

Coloro che soffrono almeno tre mesi di ingestione di aria massiccia, aumento della formazione di gas nel tratto digestivo e flatulenza e eruttazione ricorrente non dovrebbero pensare a lungo, ma fissare immediatamente un appuntamento con il suo medico di famiglia o uno specialista gastrointestinale.

Il sentimento di pienezza spesso indicato come irrilevante e grave flatulenza e un reflusso temporaneo o costante devono essere trattati da uno specialista.

Se la respirazione nella parte inferiore dei polmoni, cioè vicino allo stomaco, è emotivamente ostacolata da una sensazione di oppressione, consultare un medico il prima possibile.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

Il trattamento dell'aerofagia si riferisce essenzialmente a un cambiamento nell'abitudine di masticare e deglutire lentamente, mangiare a bocca chiusa ed evitare bevande gassate e caffè.

Allo stesso tempo richiede un allenamento per calmare la respirazione, soprattutto per evitare tensioni nervose. Alcuni pazienti devono imparare esercizi logopedici per evitare un'inalazione eccessiva prima di parlare. Il trattamento dell'aerofagia subconscia comprende in particolare elementi come la sedazione generale, il rallentamento e la respirazione nasale deliberata, ad esempio con l'aiuto della tecnica di respirazione di Buteyko o dello yoga.

Nei casi in cui i dispositivi medici hanno causato aerofagia a causa di trattamenti altrimenti richiesti, si dovrebbe prendere in considerazione una modifica della terapia. Un test allergologico completo può diagnosticare allergie e mostrare le misure appropriate. In alcuni casi, la torazina ha dimostrato di essere utile nel trattamento farmacologico e farmaci come dimeticone e simeticone impediscono la formazione di gas nell'intestino e possono alleviare i sintomi.

Può anche regolare le tisane con finocchio, camomilla o timo. Per le persone con problemi mentali con aerofagia acuta, possono essere utili l'inserimento di un sondino nasogastrico e la somministrazione di tranquillanti.

Outlook e previsioni

A causa dell'aerofagia, il paziente avverte vari disturbi nell'area dello stomaco e dell'intestino. Questi disturbi hanno un effetto molto negativo sulla routine quotidiana e sulla qualità della vita del paziente. Di solito provoca gonfiore e dolore addominale. Inoltre, le persone colpite soffrono di ruttazioni spiacevoli e spesso alitosi.

Questi sintomi possono anche causare irritabilità o problemi di salute mentale. Inoltre, c'è una sensazione di pienezza, che può portare a una mancanza di appetito e quindi a un sottopeso. Soprattutto dopo l'assunzione di cibo, si verificano questi sintomi. Nel peggiore dei casi, l'aerofagia può portare a una lacerazione dell'esofago, che può essere letale per la persona colpita.

Di norma, l'aerofagia può essere trattata relativamente bene e facilmente. Nella maggior parte dei casi, non è necessario alcun intervento chirurgico per alleviare i sintomi. La persona interessata può utilizzare varie terapie e tecniche per evitare la deglutizione permanente dell'aria. Arriva sempre a un decorso positivo della malattia. Altre complicazioni non si verificano nella maggior parte dei casi.

prevenzione

Per evitare l'aerofagia, si raccomanda anche di evitare la respirazione orale durante il sonno notturno. Ridurre il consumo di latte e prodotti lattiero-caseari e cibi ricchi di carboidrati, oltre a prendere cibo in un'atmosfera tranquilla, riduce gran parte del rischio di un'eccessiva assunzione di aria. Un discorso tranquillo e una respirazione controllata durante l'articolazione contrastano anche l'aerofagia.

Puoi farlo tu stesso

Attraverso varie misure, la malattia può essere prevenuta o addirittura completamente evitata. Quando si mangia, il cibo non deve essere assunto troppo rapidamente e in fretta. La masticazione e la deglutizione lente e il mangiare a bocca chiusa possono aiutare. Ciò consente allo stomaco di lavorare più velocemente. L'omissione di alcuni alimenti che rilasciano gas nello stomaco, come legumi, peperoni o prodotti lievitati, può portare a un miglioramento dei sintomi. Inoltre, dovrebbe essere dispensato con grandi quantità di bevande gassate e caffè, poiché questi portano ad un aumento del rilascio di anidride carbonica nello stomaco. Anche la masticazione e la gomma da masticare dovrebbero essere evitate, se possibile.

Poiché lo stress è anche un fattore di rischio molto forte in caso di ingestione di aria, si raccomandano misure di riduzione dello stress come una dieta equilibrata, movimenti fisici sufficienti o esercizi di rilassamento come lo yoga. Anche un cambiamento nella tecnica di respirazione può portare a un miglioramento dei sintomi. Attraverso esercizi logopedici è possibile che alcuni pazienti imparino a liberarsi dall'inalazione eccessiva prima di parlare. Se l'aerofagia si verifica durante un trattamento farmacologico, può essere utile cambiare l'agente utilizzato.

Tag: 
  • hausmittel 
  • anatomia 
  • salute e stile di vita 
  • valori di laboratorio 
  • sintomi 
  • Top