Coloro che prestano attenzione a una dieta consapevole conosceranno l'agar-agar come un sostituto della gelatina vegana. Tuttavia, anche la polvere bianca costituita da carboidrati, proteine ​​e fibre grezze svolge un ruolo nella medicina naturale e viene persino utilizzata in microbiologia.

Presenza e coltivazione di agar-agar

L'agar-agar - noto anche come agar-tang, colla di pesce giapponese o gelatina giapponese - è una sostanza gelificante derivata dalle pareti cellulari di alcune specie di alghe rosse. La specie di alghe più comunemente usata è il Gelidium amansii lamour, una pianta delicatamente ramificata lunga fino a 25 centimetri.

Prospera principalmente nel sud-est asiatico sulle rive dell'Oceano Indiano, ma si verifica anche al largo delle coste della California e del Messico. Le alghe vengono raccolte in estate dai fondali marini o raccolte con la bassa marea sulla spiaggia, accuratamente pulite e poi stese ad asciugare. Vengono quindi fatti bollire in acqua, sciogliendo l'ingrediente desiderato dalle pareti cellulari e trasformando l'acqua di cottura in un gel viscoso.

Questo viene essiccato o liofilizzato, spesso anche sbiancato, ed è quindi sotto forma di fiocchi o polvere bianca. Il nome "agar-agar" deriva dall'indonesiano o dal malese e significa tradotto come "cibo gelificante dalle alghe". Oltre al gelidio, le alghe rosse Garcilaria, Ipnea e Pterocladia sono adatte per l'estrazione della sostanza.

Effetto e applicazione

Già nel 17 ° secolo, i giapponesi producevano agar-agar e lo utilizzavano nella preparazione del cibo. Ad oggi, ad esempio, i noodles tokota sono popolari come snack a basso contenuto calorico e rinfrescante. Anche nella cucina cinese, la polvere di alghe inodore e insapore viene tradizionalmente utilizzata e anche l'industria alimentare occidentale ha da tempo scoperto le sue eccezionali proprietà.

Dal momento che è molto più fertile della gelatina convenzionale, serve anche come addensante in zuppe, budini, gelati e torte vegetariani. Con il numero di omologazione E 406 è nell'elenco degli additivi alimentari. Per la preparazione di piatti vegetariani e vegani, un cucchiaino rivestito di agar-agar è sufficiente per sostituire fino a sei fogli di gelatina. La polvere viene - a seconda della ricetta - cotta in brodo, latte, succo o acqua per due minuti, in modo che il suo effetto gelificante possa svilupparsi completamente.

Un'altra area di applicazione dell'agar-agar è la microbiologia. Qui, la sostanza funge da terreno fertile per i microrganismi. Il loro vantaggio rispetto alla gelatina è, tra le altre cose, che resiste meglio alle alte temperature richieste per la sterilizzazione. La superficie del gel agar-agar forma anche un sottile strato di liquido sul quale gli oggetti solidi possono scivolare più facilmente.

Ciò consente una distribuzione più uniforme del materiale di prova utilizzando spatole o cannule. In forma di gel, l'agar-agar viene utilizzato nei laboratori come substrato per l'allevamento di varie piante e influenza quindi la fisiologia delle loro colture cellulari. I progettisti hanno recentemente sviluppato un materiale di imbottitura per l'imballaggio di spedizione con il nome del progetto "Agar Plasticity" realizzato con gel di agar liofilizzato per sostituire la plastica dannosa per l'ambiente.

La versatile polvere di alghe è disponibile principalmente nei negozi di alimenti naturali, biologici e asiatici, ma nel frattempo si trova anche nell'assortimento di supermercati ben forniti. L'agar puro viene offerto nelle farmacie ed è spesso usato come agente di carica naturale anti-costipazione. Come rimedio omeopatico sotto forma di globuli o gocce del farmaco nelle potenze D12, C6 a C200 e 1MK viene utilizzato.

Importanza per la salute, il trattamento e la prevenzione

L'agar-agar è costituito da fibra indigeribile e quindi ha un effetto positivo sulla digestione. A dosi più elevate, può anche agire direttamente come lassativo. L'omeopatia classica utilizza l'agar-agar per i sintomi che si verificano a seguito della soppressione di secrezioni, sudorazione o eruzioni cutanee da preparati applicati esternamente.

I sintomi menzionati nel corrispondente quadro farmacologico vanno dall'irritabilità emotiva e dall'ipocondria alla congestione, alla bronchite e alle convulsioni. Anche le secrezioni miracolose, la sensazione di calore e il dolore bruciante nelle singole parti del corpo sono nell'elenco - se sono il risultato della soppressione dell'eruzione cutanea o del fungo delle unghie attraverso unguenti.

Non solo con l'agar-agar isolato, ma anche con un tè dalle foglie intere delle alghe rosse funziona la medicina tradizionale cinese (MTC). Descrive i principi attivi contenuti come disintossicante e ipolipemizzante e li assegna al circolo funzionale dello stomaco, del fegato, della milza, dei polmoni, dei reni, della vescica e dell'intestino.

La polvere di agar agata in acqua lo consiglia per regolare i movimenti intestinali con peristalsi intestinale rallentata, feci indurite e costipazione. Simile all'omeopatia, anche la medicina cinese utilizza la preziosa sostanza delle alghe rosse per eliminare il calore e ridurre il fuoco.

Dal catarro bronchiale e la polmonite alla gastrite, cistite e persino emorroidi, si rivolge a molti disturbi e malattie. Generalmente, nella tradizione cinese, l'agar-agar è considerato tonico ed è raccomandato per stimolare il metabolismo. È progettato per aiutare con sovrappeso, edema e cellulite, contrastare il gonfiore dei testicoli e mettere in moto il qi renale.

La medicina popolare indonesiana utilizza la polvere di alghe nelle malattie cardiache e le attribuisce anche un effetto benefico nel diabete mellito. A causa della grande somiglianza delle proteine ​​delle alghe con le sostanze della cartilagine nel corpo umano rappresentano alcuni naturopati in questo paese, può impedire un corrispondente integratore alimentare per alleviare il decorso dell'osteoartrite o - con un consumo regolare precoce - anche in una certa misura.

Tag: 

  • gravidanza 
  • processi corporei 
  • trattamenti 
  • dentizione 
  • Malattie 
  • Top