L'agave era già utilizzata dagli Aztechi come pianta alimentare e medicinale. Ancora oggi, alcuni prodotti a base di piante del deserto sono utilizzati nella medicina popolare per il trattamento delle malattie e per la prevenzione. Tuttavia, l'utente dovrebbe prestare molta attenzione al dosaggio.

Presenza e coltivazione dell'agave

L'agave era già utilizzata dagli Aztechi come pianta alimentare e medicinale. Ancora oggi, alcuni prodotti a base di piante del deserto sono utilizzati nella medicina popolare per il trattamento delle malattie e per la prevenzione.

La specie di agave Agave americana, che è ancora oggi utilizzata in medicina, è uno dei circa 400 tipi di agave originari delle regioni tropicali e subtropicali del mondo. Le agavi sono una pianta speciale: formano un'infiorescenza dopo 15 anni al più presto e di solito muoiono all'età di 20 anni. La pianta perenne è in realtà una delle piante grasse, in quanto ha un'elevata capacità di immagazzinamento dell'acqua come i cactus.

Cresce fino a tre metri di altezza ed è carnoso, ai bordi gezähnte e talvolta anche lì con foglie dotate di fibre filiformi. Le foglie di agave verde chiaro di solito hanno una forma simile a una lancetta e sono fornite nella parte superiore con una spina. Alcune specie non hanno spine e punte rosse appariscenti. Altri sono delimitati da un bordo bianco.

Le foglie di agave sono utilizzate come riserva d'acqua, in modo che il raccolto possa sopravvivere bene ai periodi di siccità. In modo che il liquido immagazzinato non possa evaporare, le foglie carnose hanno piccoli pori sulla loro superficie. Le agavi formano rizomi simili a mandrini che crescono in orizzontale e vengono tagliati per propagare la pianta in prossimità della pianta madre. Per questo, tuttavia, i rizomi devono prima essere lunghi almeno 15 pollici.

Le infiorescenze di agave possono crescere fino a dodici metri di altezza e fiorire a luglio / agosto con molte pannocchie che trasportano fiori singoli alti fino a dieci metri. I frutti della capsula hanno tre camere in cui si trovano i semi neri. L'agave si trova nel sud del Nord America, in America Centrale, Venezuela, Colombia e nelle Isole Canarie. Le parti utilizzate dal punto di vista medico possono essere raccolte tutto l'anno.

Chiunque voglia coltivare agavi in ​​questo paese sceglie un luogo caldo, soleggiato e asciutto per loro e li sverna a 4-6 gradi Celsius in un luogo luminoso e fresco. L'impianto poco impegnativo necessita solo di due parti di terreno vegetale ordinario e una parte di sabbia a grana grossa. Le foglie esterne possono essere accorciate a piacere, purché il nucleo sensibile dell'Agave non sia danneggiato.

Effetto e applicazione

Le agavi contengono fruttani come agavina, ramnosio, saponine (ecogenina), xilosio (zucchero), acido ossalico, oli essenziali, polisaccaridi (specialmente inulina), beta-carotene e vitamine B, C, D e prodotti dell'agave K. Da sono leggermente tossici possono essere usati solo esternamente, omeopaticamente, a basse dosi e come miscela di tisane.

Gli ingredienti dell'Agave hanno effetti antibatterici, antinfiammatori, ipoglicemizzanti, rinforzanti l'osso, inducenti il ​​sudore, analgesici, dimagranti, diuretici, psicoattivi (in caso di sovradosaggio), afrodisiaci e lassativi. I rimedi utilizzati sono le foglie, il gel e il succo (sciroppo d'agave, sciroppo d'agave).

Il succo denso contiene inulina e viene utilizzato per addolcire il cibo. Il dolcificante di base è particolarmente popolare tra i vegani e i cibi crudi ed è ottenuto dal succo incolore o giallastro di diverse specie di agave. Ha un'alta concentrazione di fruttosio e un contenuto inferiore di glucosio. Dal momento che ha un basso indice glicemico, può essere utilizzato anche dai diabetici.

L'agave americana omeopatica ha gli stessi usi delle parti vegetali tradizionali, ma è fatta esclusivamente dalle foglie dell'agave messicana. Viene somministrato come globuli e come diluizione. Lo sciroppo d'agave, se inavvertitamente a contatto con la pelle, può essere altamente irritante per la pelle a causa dei suoi oli essenziali pungenti e può anche causare congiuntivite.

Nelle persone con intolleranza al fruttosio, il succo denso può portare ad un aumento della produzione di acido urico, sindrome metabolica e ipertrigliceridemia. Se viene accidentalmente overdose, provoca indigestione. Le donne in gravidanza non dovrebbero consumarlo.

Importanza per la salute, il trattamento e la prevenzione

Lo sciroppo di agave è un lassativo leggero efficace a causa del suo effetto lassativo e ha un effetto antibiotico e antinfiammatorio sulle ulcere gastriche. Secondo recenti studi clinici, i principi attivi dell'agave blu - da cui viene estratta la tequila - supportano il sistema immunitario nel suo importante compito di liberare il corpo da sostanze indesiderate e agenti patogeni.

Agavin, incluso nell'agave degli Stati Uniti, ha dimostrato di aumentare i livelli di calcio nel sangue nel 2010, secondo uno studio clinico del 2010, proteggendo le ossa dall'osteoporosi. Pertanto non sono più privati ​​del calcio, sebbene sia più urgentemente necessario in caso di carenza altrove. Inoltre, l'elevato livello di calcio ha un effetto positivo sulla salute del cuore.

Inoltre, l'agave si è dimostrata un rimedio nella medicina popolare tradizionale per mal di schiena, malattie degli occhi, reumatismi e prevenzione del diabete (Agavin). L'Agave Dicksaft può anche essere applicato esternamente: si applica semplicemente a ferite, ustioni, aree colpite da funghi della pelle, verruche e ulcere.

Nell'infiammazione e nel dolore articolari vengono applicate cortecce fogliari affettate e salate. I principi attivi disinfettano, hanno un effetto decongestionante, accelerano il processo di guarigione e alleviano il dolore. L'Agave Dicksaft può essere utilizzato per una cura disintossicante a breve termine, poiché ha un forte effetto diuretico e quindi rilascia rapidamente sostanze infiammatorie, prodotti di degradazione del metabolismo, tossine alimentari e residui di droga.

In questo modo, le persone con malattie infiammatorie croniche possono alleviare la loro sofferenza. Le proprietà che inducono il sudore sono utilizzate principalmente per raffreddori per ridurre la febbre.

Tag: 

  • salute e stile di vita 
  • Cibo 
  • Malattie 
  • medico 
  • notizia 
  • Top