Da un'agorafobia il medico comprende un disturbo mentale o una fobia. La persona interessata ha paura di fuggire da una situazione quotidiana (ad esempio, nella S-Bahn o dal parrucchiere) non può scappare. Questa situazione di ansia di solito provoca un attacco di panico.

Che cos'è l'agorafobia?

Chi soffre di agorafobia ha paura di fuggire da una situazione quotidiana (ad esempio, nella S-Bahn o dal parrucchiere). Questa situazione di ansia di solito provoca un attacco di panico.

L'ansia conosce ogni cosa vivente. Nel mondo animale e anche con noi umani questa sensazione ci protegge, se si avvicina una situazione minacciosa o un pericolo. La paura è di solito un segnale di avvertimento naturale.

I pazienti che soffrono di agorafobia trasferiscono i loro stati di ansia in normali situazioni di vita. Tuttavia, sopravvalutano il pericolo di una situazione e hanno quindi paura di recarsi in determinati luoghi con un gruppo di persone. In definitiva, questa ansia esagerata può indurli a lasciare il proprio appartamento.

cause

In molti casi, una grave esperienza traumatica ha innescato l'agorafobia. La causa può anche essere eventi di vita molto stressanti che durano diverse settimane o mesi.

La morte di un parente stretto, i conflitti in una società, il divorzio da un coniuge, il bullismo sul lavoro, il sovraccarico di lavoro o il licenziamento possono essere un fattore scatenante per l'agorafobia.

Il fatto che ognuno reagisca diversamente allo stress o alle situazioni di vita stressanti è in parte dovuto a fattori genetici, ma anche una conseguenza dei modelli comportamentali appresi durante l'infanzia. Ogni persona ha le proprie debolezze personali e reagisce in modo diverso a lesioni mentali, ferite o stress.

Sintomi, reclami e segni

L'agorafobia provoca ansia, che può diffondersi in attacchi di panico. Le persone colpite hanno paura di grandi piazze, di spazi confusi o persino di un accumulo di persone e folle. All'inizio, la paura si insinua lentamente e inizia con un grande malessere nella situazione in questione.

Solo con il tempo, le paure si manifestano sempre di più, fino a quando l'interessato non può nominarle direttamente. A questo punto, è necessario consultare un medico. Se l'agorafobia non viene curata, può portare a una significativa riduzione della qualità della vita e della libertà di movimento. Le persone colpite cercano di aiutare se stesse e di solito ricorrono alle cosiddette strategie di elusione.

Se la paura si manifesta soprattutto nei quadrati grandi, i quadrati grandi vengono evitati o non più incrociati, ma cerchiati ingombranti sul bordo. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, ciò non migliora ma peggiora piuttosto la situazione. Le circostanze che creano paura si stanno allargando, rendendo necessarie nuove strategie di evitamento aggiuntive.

Nel peggiore dei casi, ciò può portare alla paura persino di lasciare l'appartamento o la casa. A lungo termine, potrebbe essere possibile che non possano più partecipare alla vita pubblica.

Diagnosi e storia

In un'agorafobia reazioni psichiche e fisiche nella persona colpita. Molte paure determinano il suo pensiero, i suoi sentimenti e il suo comportamento. Ciò si esprime nel fatto che teme costantemente che qualcosa di brutto possa accadergli o che sia solo e indifeso o addirittura in pericolo mortale.

Uscirò di nuovo vivo? E se avessi un infarto? Non posso farlo da solo! Non lo sopporto più! Cosa succede se smetto di respirare o svenire? - Svenimenti di questo tipo portano ad alta pressione sanguigna e i muscoli del corpo si irrigidiscono.

Ciò porta a reazioni fisiche, che a loro volta scatenano nuovamente l'ansia. Sudorazione, secchezza delle fauci, tremori, palpitazioni cardiache gravi o battito cardiaco accelerato e irregolare, respiro corto, nausea e vomito, urgenza urinaria e fecale, vertigini e sonnolenza sono alcuni possibili sintomi fisici dell'agorafobia.

Poiché l'interessato ha paura di queste reazioni fisiche, inizia a evitare determinate situazioni o luoghi. Non va più in luoghi pubblici, grandi magazzini, supermercati, locande o hotel, cinema o eventi teatrali. Evita di usare i mezzi pubblici o di percorrere lunghe distanze in aereo o in treno.

Coloro che soffrono di agorafobia inizialmente manifestano i loro sintomi in più fasi. Sempre più, tuttavia, diventa più insicuro e crede di essere effettivamente affetto da una grave malattia organica. Se un'agorafobia non viene trattata, l'ulteriore corso psicologico è sfavorevole.

complicazioni

L'agorafobia può limitare gravemente la vita. In caso di grave gravità del disturbo d'ansia, alcune persone non escono più dal loro appartamento o si avventurano solo davanti a una porta accompagnati da un confidente. Le attività quotidiane diventano spesso ostacoli insormontabili. Le complicazioni professionali e familiari sono quasi inevitabili nella grave agorafobia.

Le amicizie e altri contatti sociali spesso soffrono di agorafobia. Questo isolamento a sua volta favorisce altri problemi di salute mentale, come il disturbo ossessivo-compulsivo o la depressione. Un episodio depressivo può anche verificarsi nonostante il trattamento o essere innescato dal trattamento - se la persona interessata si rende conto che ha (spesso molti anni) sottoposto la sua vita a un disturbo curabile.

L'agorafobia può verificarsi con o senza attacchi di panico. Poiché gli attacchi di panico possono assomigliare a un infarto o ad altre complicazioni mediche, è necessario un attento chiarimento (specialmente all'inizio del disturbo d'ansia). Inoltre, il disturbo d'ansia è spesso associato a disturbi della personalità. Il disturbo di personalità dipendente e il disturbo di paura sono i più comuni.

Inoltre, oltre all'agorafobia può verificarsi un altro disturbo d'ansia. Sono considerate fobie specifiche, disturbo d'ansia generalizzato e fobia sociale. L'uso dannoso di farmaci o alcol può essere una forma di automedicazione.

Quando dovresti andare dal dottore?

Una fobia come l'agorafobia può potenzialmente insorgere in qualsiasi momento della vita. La maggior parte delle volte, paure latenti dei luoghi sono già presenti da molto tempo, su cui le persone colpite si sentono indifese. Evitano le folle di persone in luoghi pubblici o evitano viaggi in luoghi sconosciuti.

L'agorafobia si verifica spesso a seguito di traumi non elaborati o a causa di crisi della vita. È necessario andare con tali lamentele con fiducia al medico di famiglia, in modo che i sintomi non peggiorino. Un crescente ritiro sociale ha conseguenze di vasta portata. Ciò può significare la perdita di un lavoro e la solita capacità di agire. Per lo più, le persone colpite non possono liberarsi dalle loro paure da sole. Spesso, andare dal medico di famiglia è problematico. Alle paure la vergogna può unirsi.

Il medico di famiglia trasferisce l'interessato a un'esposizione o terapia comportamentale o un'altra misura psicoterapica. Può anche prescrivere farmaci ansiolitici che restituiscono al paziente un po 'di normalità. Poiché questa può essere una combinazione di disturbi d'ansia con o senza attacchi di panico, potrebbero essere necessarie ulteriori azioni. Il disturbo d'ansia può già essere generalizzato, poiché è spesso presente da molto tempo. Tuttavia, il paziente può imparare attraverso la terapia che l'ansia si perde nel tempo.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

Se lo psicoterapeuta ha escluso altre malattie come la psicosi o le malattie organiche e ha diagnosticato l'agorafobia, chiarisce alla persona interessata mediante esempi della propria anamnesi la connessione tra la sua ansia e il suo comportamento come vittima.

Se nella persona colpita si è sviluppato un comportamento di dipendenza da alcol o farmaci per sopportare situazioni di ansia, anche questo deve essere trattato terapeuticamente.

Per il trattamento terapeutico dell'agorafobia ci sono praticamente due modi:

Nel caso di desensibilizzazione sistematica, il terapeuta cerca di aiutare gradualmente la persona interessata. In primo luogo, le strategie di coping individuali vengono sviluppate durante una talk terapia. Può essere utile apprendere una procedura di rilassamento, che viene successivamente praticata negli esercizi pratici di confronto o nella terapia di desensibilizzazione.

Inoltre, una terapia immaginativa potrebbe preparare individualmente la persona colpita. Inoltre, l'ipnoterapia potrebbe essere utilizzata per rimuovere forti blocchi. Successivamente, la persona interessata dovrebbe gradualmente affrontare la specifica situazione di ansia con il suo terapeuta fino a quando non ha appreso che non è realistico avere questa paura o che ha sperimentato come può gestire questa paura positivamente in questa situazione.

L'altra opzione di trattamento si chiama allagamento. Il paziente osa affrontare volontariamente la sua situazione di ansia più difficile mentre il terapeuta osserva in background.

Outlook e previsioni

Molti pazienti che soffrono di agorafobia più o meno grave, oltre ai loro sintomi di ansia, sono preoccupati se questi spiacevoli attacchi rimangono o possono scomparire spontaneamente o attraverso una terapia appropriata. In generale, l'agorafobia ha una prognosi favorevole, sebbene dipenda da due fattori in particolare.

Da un lato, il successo di un trattamento è spesso migliore se il paziente entra in trattamento il più presto possibile in caso di casi più gravi. L'avvio rapido della terapia spesso evita la cronificazione del quadro clinico in anticipo. Ciò significa che gli effetti collaterali e le complicazioni indesiderate come la formazione di una forte ansia per il successivo insorgere del panico o un forte comportamento di evitamento in termini di situazioni scatenanti l'ansia possono spesso essere evitate con la terapia precoce.

D'altra parte, la cooperazione e la motivazione del paziente (la cosiddetta compliance) è anche un fattore importante per il successo di una terapia e quindi la prognosi della malattia. È importante nell'agorafobia, soprattutto, esporsi a situazioni di ansia e imparare che queste situazioni sono innocue. In casi lievi, un paziente motivato può riuscire a eseguire queste esposizioni da solo. In caso di casi ostinati, il terapeuta responsabile inizia, ma per il successo del trattamento dipende anche dalla partecipazione della persona interessata.

prevenzione

Le tecniche di rilassamento apprese e le strategie comportamentali con affermazioni positive individuali aiutano anche la persona interessata a prevenire stati di ansia acuta di agorafobia.

post-terapia

L'agorafobia è uno dei disturbi d'ansia che generalmente richiedono un attento follow-up, poiché possono facilmente riacutizzarsi. Questo può essere fatto dallo psicologo o dallo psicoterapeuta che offre sessioni di stabilizzazione regolari. Tuttavia, questo può anche essere fatto da soli, poiché gli affetti sono sensibilizzati dalla terapia per i modelli di pensiero che innescano o favoriscono l'agorafobia.

L'autoosservazione è una parte importante dell'assistenza post-terapia. Se un paziente si rende conto che è sempre più difficile per lui stare in mezzo alla folla e in luoghi liberi, è importante cercare di nuovo consapevolmente queste situazioni. Le informazioni apprese dalla terapia di confronto possono essere utilizzate qui in modo specifico. Ricordare che i presunti pericoli non esistono in queste situazioni è importante per il post-trattamento e stabilizza la salute in termini di disturbo d'ansia.

I gruppi di auto-aiuto possono supportare significativamente l'assistenza post-terapia. La comunità di ex e attuali pazienti con ansia sostiene periodi di debolezza e lo scambio di esperienze estende le strategie di azione disponibili quando si verifica l'agorafobia.

Per il post-trattamento può anche contribuire a forme di attività e rilassamento. L'attività fisica aiuta ad aumentare la fiducia nel tuo corpo e riduce la produzione di adrenalina. Le tecniche di rilassamento promuovono la capacità di diventare più calmi e rilassati. Allenamento autogeno, rilassamento muscolare progressivo e yoga sono importanti qui.

Puoi farlo tu stesso

Quali misure di auto-aiuto sono appropriate nella vita di tutti i giorni, possono essere molto diverse, poiché l'agorafobia varia da persona a persona. Nel trattamento dell'agorafobia, il confronto occupa una posizione importante. Le persone colpite possono quindi affrontare piccole sfide nella vita quotidiana, invece di evitare situazioni piene di paura. All'inizio, l'accompagnamento o la guida di uno psicoterapeuta hanno spesso senso. Il supporto professionale assicura che la paura non sia evitata, ma in realtà svanisce da sola. Inoltre, l'accompagnamento terapeutico può dare un senso di sicurezza.

Soprattutto con una terapia comportamentale, è importante che i pazienti facciano i "compiti". La partecipazione attiva alla propria terapia consente di sfruttare al meglio le sessioni terapeutiche. Inoltre, tali compiti possono contribuire all'attuazione di ciò che viene appreso in terapia nella vita di tutti i giorni.

Alcune persone che soffrono di agorafobia troveranno più facile capire meglio la paura. Letteratura adatta può essere trovata, ad esempio, su Internet e nei libri. Tuttavia, la qualità di tali pubblicazioni varia notevolmente. È vantaggioso se gli autori hanno un background scientifico o sono terapisti.

L'agorafobia può essere associata ad altri disturbi mentali. Questi non dovrebbero essere lasciati non trattati, ma dovrebbero essere inclusi nella terapia e nella vita di tutti i giorni.

Tag: 
  • formazione scolastica 
  • medico 
  • Cibo 
  • consulente 
  • hausmittel 
  • Top