La dermatite da bagno fu descritta per la prima volta negli anni '20. Oggi è molto diffuso soprattutto in Nord America e in Europa centrale. È considerata una malattia della pelle innocua.

Cos'è la dermatite da bagno?

La dermatite da bagno è causata dalle larve di un verme lattante. Questo passa attraverso le feci di uccelli acquatici infestate da vermi, principalmente anatre, nelle acque.
© Jürgen Fälchle - stock.adobe.com

La dermatite da bagno, chiamata anche dermatite cercariale, è causata da larve. Questi si moltiplicano soprattutto nei mesi caldi come da giugno a settembre. Cercaria preferisce temperature dell'acqua intorno ai 24 gradi. L'infestazione di esseri umani avviene solo erroneamente. Ospite reale delle larve sono anatre e uccelli acquatici.

Se si tratta di un contatto, dopo 10 minuti, si verifica un primo formicolio o un leggero prurito. Questi sintomi sono tra i sintomi principali. Altri seguono ripetuti contatti con le larve. Sebbene la dermatite da bagno sia spiacevole e fastidiosa, non è né pericolosa né richiede un trattamento speciale.

cause

La dermatite da bagno è causata dalle larve di un verme lattante. Questo passa attraverso le feci di uccelli acquatici infestate da vermi, principalmente anatre, nelle acque. Le larve da cova di solito attaccano le lumache, che poi usano come ospite intermedio e, dopo alcune settimane, vengono riportate in acque poco profonde.

La nuova generazione di queste larve invade di nuovo attraverso la pelle delle anatre e si moltiplica. Gli esseri umani non sono considerati ospiti e hanno maggiori probabilità di essere colpiti da incidenti. Anche se la cercaria penetra nella pelle degli umani, ma muore in brevissimo tempo. Il primo contatto provoca solo lievi reazioni.

Tuttavia, se si tratta di ripetuti contatti con le cercarie, il sistema immunitario riconosce questo come un intruso. Il sistema immunitario è ora attivato e si verificano i sintomi tipici. Non esiste alcun collegamento con la qualità dell'acqua. Il rischio di dermatite da bagno, è nelle acque dove sono presenti molte anatre, è notevolmente aumentato. Per questo motivo, le anatre non dovrebbero essere attirate dall'alimentazione, specialmente nelle zone di balneazione.

Sintomi, reclami e segni

In un'infezione primaria con cercaria di solito non si verificano sintomi. Occasionalmente si sviluppano wheals rossastri, che possono essere associati a un leggero prurito. Nei casi più gravi, può essere aggiunto dolore limitato all'area dell'infiammazione ed è descritto dalle persone colpite come pulsazioni e bruciore. Chi soffre di allergie può già sperimentare una reazione di shock al primo contatto con le larve di Saugwurm.

Lo shock anafilattico è caratterizzato da mancanza di respiro, gonfiore e altri sintomi che dipendono sempre dall'entità della reazione. Un nuovo attacco può portare alla febbre, che si manifesta sotto forma di palpitazioni, sudorazione, affaticamento e altri sintomi tipici. Nell'area della pelle si sviluppano ulteriori gonfiori e gonfiori, che di solito sono sensibili alla pressione e rilasciati nel corso della malattia.

Se le pustole sono graffiate, ciò può causare infezioni. Inoltre, la dermatite da bagno può causare un grande disagio a tutto il corpo. I sintomi concomitanti tipici sono nausea, vomito e vertigini. Tuttavia, la dermatite da bagno di solito non provoca sintomi o disagi importanti. La malattia può essere differenziata da altre malattie della pelle per i suoi cambiamenti cutanei salienti e il suo aspetto diretto dopo il nuoto in acque contaminate.

Diagnosi e storia

La diagnosi di dermatite da bagno si basa generalmente sui sintomi tipici. Per comprovare ciò, deve essere effettuato un esame microbiologico del relativo corpo idrico.

Inoltre, un'analisi del sangue può fornire informazioni sulla possibile dermatite da bagno. Il sangue mostra quindi anticorpi contro le larve. Poiché la dermatite da bagno è innocua e spesso non richiede alcun trattamento, questi studi approfonditi di solito non sono necessari. Il corso e l'intensità della dermatite da bagno sono individualmente diversi. Questo è il modo in cui le persone molto sensibili spesso reagiscono molto più fortemente.

Talvolta la cattiva dermatite può essere associata a gravi reazioni allergiche, shock, vertigini, sudorazione, febbre e nausea. Di norma, tuttavia, si verificano gonfiori gonfiati (diametro 3-8 mm) e un forte prurito. I sintomi di solito si risolvono dopo 10-20 giorni, senza conseguenze. I wheals che si verificano nella dermatite da bagno non devono in alcun caso essere graffiati, poiché ciò può causare infezioni.

complicazioni

Di norma, la dermatite da bagno non ha ulteriori complicazioni e la malattia è innocua per l'uomo. Nella maggior parte dei casi il prurito si verifica nei siti interessati a causa della dermatite da bagno. La pelle è arrossata in questi punti e presenta piccoli brufoli, che ricordano una puntura di zanzara.

Si consiglia di non graffiare queste aree sulla pelle, poiché ciò intensifica solo il prurito e può provocare ferite e cicatrici. Forma pustole o papule. Tuttavia, questi non sono pericolosi e non devono essere curati da un medico. Il prurito scompare dopo alcuni giorni, i restanti sintomi rimangono sul corpo per alcune settimane e scompaiono senza particolari complicazioni.

Durante la dermatite da bagno, non ci sono altri reclami, ma è relativamente scomodo sulle stele interessate e può limitare la vita quotidiana del paziente in questo momento. Graffiando le aree interessate sulla pelle, può portare a ulteriori infezioni e infiammazioni. Tuttavia, questi possono essere trattati relativamente bene con una dermatite da bagno con l'aiuto di antibiotici e sembrano pochi giorni.

Quando dovresti andare dal dottore?

La dermatite da bagno non deve necessariamente essere trattata da un medico. Di norma, i sintomi ritornano dopo alcuni giorni e non causano complicazioni. Tuttavia, se si verificano forti pruriti e gonfiori che non sono scomparsi entro 10-20 giorni al più tardi, si consiglia di consultare un medico.

Con febbre forte e problemi circolatori dovrebbero andare direttamente dal medico di famiglia. Se i wheals comuni si aprono, la ferita deve essere fornita professionalmente. Altrimenti può portare a infezioni e infiammazioni.

Le persone con allergia devono rivolgersi al medico per sospetta dermatite da bagno. La malattia si verifica in genere dopo il contatto con anatre o oche. Se, dopo aver fatto il bagno in acque dove sono presenti molte anatre, si verificano sintomi di dermatite da bagno, è meglio contattare il medico di famiglia o il dermatologo. Un ulteriore esame medico è particolarmente raccomandato per le persone con allergie, persone con malattie della pelle, bambini e donne in gravidanza. Dopo che l'eruzione cutanea si è attenuata, di solito non sono necessarie ulteriori visite dal medico.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

Di norma, il trattamento della dermatite da bagno non è necessario. Il tipico prurito può essere alleviato da unguenti o lozioni allattamento. Se è troppo forte, aiutano gli antistaminici in compresse e gli unguenti contenenti cortisone.

Non è necessario un trattamento con farmaci speciali contro parassiti o antibiotici, poiché le larve muoiono già poco dopo la penetrazione nel corpo umano. Se si verificano gravi reazioni allergiche, chiamare immediatamente un medico di emergenza.

Outlook e previsioni

La prognosi della dermatite da bagno è classificata come molto buona. È un aspetto transitorio sulla pelle, che normalmente non è associato ad alcun danno permanente. I cambiamenti nella pelle regrediscono in breve tempo e appare il normale aspetto della pelle.

Le larve registrate sulla pelle non possono danneggiare l'organismo umano perché sono completamente innocue per l'uomo. Per questo motivo non sono necessarie cure o terapie mediche. Il solito lavaggio del corpo sotto acqua pulita e con prodotti per l'igiene o la doccia è completamente sufficiente per ottenere un reclamo.

In rari casi si verifica una reazione allergica dell'organismo a causa di fattori influenzanti. Questo dovrebbe essere esaminato dal punto di vista medico e, se necessario, trattato dal punto di vista medico. La persona interessata è quindi completamente priva di sintomi entro pochi giorni. Se il paziente lascia il posto a un possibile prurito sulla pelle, possono formarsi ferite aperte.

Oltre questi germi e agenti patogeni hanno l'opportunità di entrare nell'organismo. Possono scatenare complicazioni che devono essere diagnosticate e trattate individualmente. Nei casi più gravi, la persona ha minacciato di avvelenamento del sangue. Ciò può portare a un decorso fatale e quindi alla morte del paziente senza cure mediche.

prevenzione

La profilassi contro la dermatite da bagno è estremamente difficile. Poiché le cercarie sono situate prevalentemente in zone ripariali poco profonde e acquatiche, queste dovrebbero essere evitate se possibile.

Cercaria preferisce l'acqua più calda, quindi è consigliabile nuotare in acqua fredda. Anche la crema solare offre una facile protezione. Dopo il nuoto, togliersi sempre i costumi da bagno e asciugarli accuratamente. Ciò rimuoverà eventuali parassiti dalla pelle. Ci sono già punti aperti, non graffiarli.

Contro cercaria non è noto alcun metodo di controllo efficace ed ecologicamente accettabile. Per i laghi balneabili e gli stagni da nuoto, l'alimentazione delle anatre dovrebbe essere evitata a tutti i costi. Se lo stagno domestico viene utilizzato anche per il bagno, si consiglia di rimuovere i resti di piante morte e le lumache con una rete di atterraggio. Ciò minimizza considerevolmente il rischio di infezione.

post-terapia

La dermatite da bagno è una lesione acuta e senza problemi, le larve invadono la pelle e muoiono in breve tempo. L'assistenza medica non è necessaria. Di norma, è sufficiente asciugare bene dopo il bagno e applicare semplici lozioni e pomate sulle aree interessate.

Non vi è motivo per un ulteriore follow-up. Come misura preventiva, i pazienti dovrebbero piuttosto rimanere in acque profonde. Le larve vivono preferibilmente in luoghi poco profondi vicino alla riva. Le complicazioni sorgono solo quando un contatto innesca una reazione allergica. In questo caso, i pazienti devono presentarsi a un medico. Questo può fare una diagnosi basata sugli anticorpi nel sangue.

Sebbene un esame microbiologico del corpo idrico sia altrettanto sensato, ma raramente si verifica a causa dello sforzo. A volte i wheals rimangono sulla superficie della pelle. Questi non dovrebbero spaventare le persone colpite, perché altrimenti potrebbe seguire un'infezione.

Il tema dell'assistenza post-terapia è quindi relativamente poco costoso nella dermatite da bagno. Poiché la malattia è di solito completamente priva di problemi, non è necessaria al di fuori di una reazione allergica. Le persone colpite possono evitare al massimo le aree costiere con le larve appropriate. Un contagio è sempre possibile. L'immunità non si accumula dopo una cura.

Puoi farlo tu stesso

Poiché l'infestazione da dermatite da cercaria è nota solo in acque contaminate, la prevenzione è il miglior mezzo di auto-aiuto. Coloro che fanno il bagno regolarmente in laghi, stagni o fiumi a flusso lento, dovrebbero prendere alcune precauzioni. Gli attuali ospiti del Saugwurmlarven sono uccelli acquatici.

La balneazione dovrebbe pertanto essere evitata con un'alta concentrazione di anatre, cigni e altri uccelli acquatici. Le larve si trovano principalmente nelle rive più basse e quindi generalmente più calde delle acque, motivo per cui queste aree dovrebbero essere lasciate rapidamente durante il nuoto.

L'uso della crema solare impermeabile può impedire alle larve di entrare nel corpo umano. Una doccia approfondita e un asciugamano vigoroso con un asciugamano rimuoveranno le larve che sono ancora libere sulla pelle. I costumi da bagno dovrebbero sempre essere cambiati rapidamente, poiché anche qui le larve possono nascondersi.

Se è arrivato all'infestazione, questo non è di per sé pericoloso, ma è, soprattutto se si tratta di una seconda infestazione, accompagnata da un prurito molto intenso. Al contrario, gli antistaminici della farmacia, che vengono offerti come gocce, crema o gel.

I pazienti non devono mai grattare i forti pruriti per evitare infezioni secondarie. Le pustole graffiate devono essere disinfettate, trattate con unguento di zinco e quindi coperte con un cerotto.

Tag: 
  • sintomi 
  • Malattie 
  • ingredienti attivi 
  • consulente 
  • parassita 
  • Top