Un vaso sanguigno è una struttura tubolare per il trasporto del sangue. La nave viene anche definita vena e si verifica solo nel corpo umano e animale.

Cosa sono i vasi sanguigni?

Tutti i vasi sanguigni formano la circolazione sanguigna insieme al cuore. Questo è essenziale per la circolazione del sangue per fornire parti del corpo. I vasi sanguigni stessi sono divisi in diverse categorie a seconda della loro gravità e funzione. La più importante è l'aorta come l'arteria principale. Aggiungi a quello le arterie. Il tuo compito è di allontanare il sangue dal cuore. Al contrario, le vene portano sangue al cuore.

I capillari svolgono un ruolo importante per ultimo. Come i cosiddetti capillari formano la ramificazione delle arterie. Un vaso sanguigno è fatto di tessuto avvolto da almeno uno strato di parete. Pertanto, la vena funge da organo cavo ed è responsabile del trasporto di sangue senza perdita. La rete di trasporto con tutte le sue filiali raggiunge una lunghezza massima di 150.000 chilometri. Il 75 percento del sangue è nelle vene, un altro 20 percento nelle arterie e solo il 5 percento nei capillari.

Anatomia e costruzione

Un vaso sanguigno può essere diviso in tre strati: l'intima, i media e l'avventizia. Il primo strato è lo strato più interno della parete del vaso. Nella scienza si chiama Tunica interna . Caratteristica dell'intima è che consiste in un solo strato di cellule vascolari. Le cellule sono disposte in modo tale da consentire il miglior scambio possibile di gas e liquidi tra il sangue e la vena. In particolare, l'intima è costituita da una membrana basale. Questo è uno strato di cellule del tessuto connettivo che sono state a lungo allineate con un vaso.

Al contrario, il mezzo è uno strato muscolare, che è coperto su entrambi i lati dal tessuto connettivo. Inoltre c'è l'avventizia che consiste in un tessuto connettivo allentato. Ha l'obiettivo di incorporare il vaso sanguigno all'interno del corpo. Va notato che i capillari sono coperti solo da un singolo strato. È composto da cellule vascolari e ricorda l'intima nella loro forma ed espressione.

Funzione e compiti

Nel corpo umano, i vasi sanguigni si ramificano in quasi tutte le parti del corpo. Oltre al trasporto del sangue, il loro compito è sempre quello di fornire sostanze nutritive all'organismo. Qui, il diametro del vaso delle vene svolge un ruolo importante. A seconda della larghezza della circolazione sanguigna varia e della fornitura di nutrienti associata. Per controllare il diametro del vaso, i vasi sanguigni possono variare di dimensioni.

Questo ha successo con la contrazione dello strato muscolare. L'intensità della contrazione è a sua volta regolata dal sistema nervoso autonomo del corpo. Con vasodilatazione e vasocostrizione, il sistema nervoso riesce anche a regolare l'ossigenazione. In allegato è la temperatura interna controllata all'interno degli organi interni. A seconda della specie, le vene assumono un compito specifico. Ad esempio, l'aorta svolge la cosiddetta funzione di caldaia a vento. Questo è un meccanismo responsabile del bilanciamento della pressione del sangue espulso dal cuore.

I cosiddetti barorecettori misurano la pressione del sangue, in modo che l'aorta possa reagire in caso di cambiamento con una vasodilatazione o una vasocostrizione. Un altro compito importante è svolto dalla vena cava. Queste sono due vene relativamente grandi che portano il sangue venoso nell'atrio destro. Le venole svolgono un ruolo speciale. Sono una versione ridotta delle vene che consentono un ramo profondo della rete di trasporto.

Malattie e lamentele

Il sistema circolatorio è un sistema vulnerabile. In molti casi, un malfunzionamento dei vasi sanguigni è la causa di un reclamo. La malattia più comune è l'aterosclerosi. Colloquialmente, è indicato come arteriosclerosi. La malattia provoca ispessimento e indurimento delle vene. Di conseguenza, le navi si restringono, il che ostacola la circolazione della rispettiva regione del corpo. La causa dell'arteriosclerosi è una predisposizione genetica. Tuttavia, fattori di rischio come il fumo o l'aumento di peso possono favorire l'insorgenza della malattia.

Inoltre, le emorroidi sono anche una malattia comune del flusso sanguigno. Questa è chiamata dilatazione a forma di nodo delle arterie all'interno del retto. La dilatazione dei vasi sanguigni può essere attribuita a una crescente debolezza del tessuto connettivo. I pazienti avvertono dolore e prurito persistente nell'area interessata. Se non trattati, possono verificarsi infiammazione ed eczema associati alla secrezione di secrezioni mucose.

Le emorroidi possono essere alleviate con l'uso di unguenti e supposte. A lungo termine, tuttavia, è importante cambiare il modo di vivere delle persone. Altrimenti, potrebbe arrivare a un altro focolaio. D'altra parte, una trombosi, nota anche come coaguli di sangue, porta a un disturbo particolarmente grave della circolazione sanguigna. Qui ha luogo una chiusura di un singolo vaso sanguigno. Ciò provoca l'ostruzione del flusso sanguigno ed è associato a una riduzione dell'apporto di ossigeno. Nei casi più gravi, la trombosi può causare un'embolia polmonare ed essere fatale.

Un'altra malattia dei vasi sanguigni è infine la varicosi, colloquialmente nota come vene varicose. Ciò provoca un ispessimento delle vene nelle gambe. La causa può essere una debolezza del tessuto connettivo. È evidente che il varicosio si manifesta attraverso un senso di tensione e pesantezza. C'è anche una pelle pruriginosa, che aumenta di intensità man mano che la malattia progredisce.

Tag: 
  • gravidanza 
  • anatomia 
  • neonati e bambini 
  • ingredienti attivi 
  • parassita 
  • Top