• Monday July 6,2020

cobalto

Il cobalto è un elemento chimico e appartiene al cosiddetto gruppo ferro-platino. È comune con nichel e ferro. Biologicamente, svolge un ruolo importante come l'atomo centrale della vitamina B12.

Che cos'è il cobalto?

Il cobalto è un metallo simile al ferro con il numero atomico 27. Il nome Cobalt deriva dal latino e significa folletto. Un tempo il cobalto era considerato un prezioso minerale d'argento o di rame.

Tuttavia, poiché non poteva essere trattato e emanava vapori maleodoranti se riscaldato a causa del suo contenuto di arsenico, è stato definito dai minatori goblin. Il metallo è raro nella crosta terrestre rispetto ad altri elementi. In natura, è sempre associato al nichel. Il cobalto è un oligoelemento presente nella maggior parte dei suoli. Ci sono alcuni sali di cobalto che sono stati formati da processi di agenti atmosferici. Tuttavia, la sua resa nei minerali solfidici è molto bassa, solo dallo 0, 1 allo 0, 3 percento.

Il cobalto elementare è un metallo pesante resistente che si presenta in due modifiche. Il cobalto, come tutti i metalli, conduce elettricità e calore molto bene. Nell'aria è passivato da uno strato di ossidazione superficiale. Il cobalto può formare composti complessi con molecole organiche. Un esempio tipico è la cobalamina (vitamina B12).

Funzione, effetto e compiti

Il cobalto ha una grandissima importanza per l'organismo umano sotto forma di composti complessi, noti anche come cobalamine. I cobalamine rappresentano il gruppo della vitamina B12. Qui, un atomo di cobalto funge da atomo centrale di un complesso con sei ligandi.

L'atomo di cobalto è circondato dai quattro atomi di azoto di un anello di corrina. Un quinto ligando di azoto è derivato da un anello di 5, 6-dimetil-benzimidazolo che è simile al nucleotide legato all'anello di corrina. Il sesto ligando è intercambiabile e responsabile della distinzione dei vari cobalamine. L'unica forma attiva di vitamina B12 è l'adenosilcobalamina complessa e l'adenosilcobalamina è anche il coenzima B12. Le cobalamine sono gli unici composti organometallici conosciuti in cui il cobalto svolge un ruolo importante nei processi biologici. La vitamina B12 funge da coenzima per due processi enzimatici. È coinvolto nella conversione dell'omocisteina in metionina.

L'omocisteina è metilata. Questa reazione è un componente chiave di tutte le reazioni di metilazione. L'altra reazione enzimatica aiuta a ridurre gli acidi grassi dispari e alcuni aminoacidi a succinil-CoA. Questo composto è un intermedio del ciclo dell'acido citrico. Le Cobalamine non possono essere prodotte nell'organismo umano. Pertanto, l'essere umano dipende dall'assunzione attraverso il cibo. Sebbene la vitamina B12 sia prodotta dai batteri intestinali nel colon. Tuttavia, può essere riassorbito solo nell'intestino tenue, in modo che la cobalamina sintetizzata nel colon non abbia alcuna importanza fisiologica.

La vitamina B12 è immagazzinata nel fegato. Da lì passa attraverso gli acidi biliari nell'intestino tenue dove viene assorbito dal fattore intrinseco nell'ileo. Pertanto, con una ridotta assunzione dei bisogni del corpo può essere coperto per anni.

Istruzione, occorrenza, proprietà e valori ottimali

Il cobalto si trova nella sua forma biologica attiva nella vitamina B12 in tutti gli alimenti di origine animale. Gli alimenti vegetali puri non contengono abbastanza cobalamina. La biosintesi della vitamina viene effettuata dai batteri. Gli erbivori soddisfano le loro esigenze attraverso una speciale flora intestinale.

Gli umani non possono usare la cobalamina prodotta nel colon perché si forma sotto l'ileo. Qui viene escreto inutilizzato. Tuttavia, gli erbivori dipendono anche da pascoli con una concentrazione di cobalto sufficientemente elevata. Pertanto, i composti di cobalto devono essere aggiunti all'alimentazione in terreni a bassa pannocchia. Una carenza di cobalto si manifesta negli animali in una crescente anemia, perché la vitamina B12 non può più essere formata in modo sufficiente.

Malattie e disturbi

L'anemia può anche svilupparsi nell'uomo a causa della mancanza di vitamina B12. Tuttavia, questa carenza non può essere risolta aggiungendo cobalto. Come già accennato, la vitamina B12 formata da batteri nell'intestino crasso degli esseri umani non viene utilizzata.

Gli umani dipendono dall'assunzione di cobalamina nella loro dieta. Poiché principalmente gli alimenti di origine animale sono considerati fonte di cobalamina, i vegetariani dipendono inoltre dai preparati di vitamina B12. Tuttavia, la cobalamina nel corpo ha un'emivita compresa tra 450 e 750 giorni. È immagazzinato nel fegato e può essere ripreso più e più volte tramite il fattore intrinseco. Pertanto, le scorte immagazzinate nel fegato dureranno per diversi anni, anche se l'assunzione è limitata. Gli esseri umani hanno un fabbisogno giornaliero di 3 microgrammi. Una reale carenza di vitamina B12 provoca anemia.

Inoltre, si sviluppano problemi psicologici a causa di disturbi dei fili posteriori e del tratto piramidale. Inoltre, la concentrazione ematica di omocisteina aumenta perché si interrompe la sua metilazione in metionina. L'aumento dei livelli di omocisteina promuove lo sviluppo dell'arteriosclerosi. Allo stesso tempo, il donatore del gruppo metilico N5-metil-tetraidrofolato (N5-metil-THF) non può più essere riconvertito in THF (tetraidrofolato). Tra le altre cose, il THF è responsabile della formazione delle nucleobasi, in modo da inibire anche la formazione di acido nucleico.

Di conseguenza, la formazione del sangue è ritardata e i pochi globuli rossi sono ancora sovraccarichi di emoglobina. Ha sviluppato anemia, che può essere corretta dalla somministrazione di acido folico o anche meglio di vitamina B12. Quando l'assunzione di vitamina B12 è disturbata dalla mancanza del fattore intrinseco, si verifica l'anemia perniciosa.


Articoli Interessanti

scatto di crescita

scatto di crescita

I primi anni dell'uomo sono caratterizzati da sbalzi di crescita, che si estendono principalmente al periodo tra la nascita e l'ottavo anno di vita. Durante queste spinte il bambino compie significativi passi evolutivi. Che cos'è uno scatto di crescita? I primi anni dell'uomo sono caratterizzati da sbalzi di crescita, che si estendono principalmente al periodo tra la nascita e l'ottavo anno di vita.

diverticolo di Zenker

diverticolo di Zenker

Il diverticolo di uno Zenker è inteso per essere una crescita eccessiva della faringe. Può causare disfagia. Che cos'è un diverticolo Zenker? Si ritiene che il diverticolo dello Zenker sia il diverticolo esofageo, sebbene si trovi sulla faringe (ipofaringe) piuttosto che direttamente nell'esofago. I

zenzero

zenzero

Lo zenzero è conosciuto da noi come una pianta di spezie, ma è anche in medicina una priorità assoluta. Il tubero acuto aiuta con la nausea e il trattamento delle malattie reumatiche. Presenza e coltivazione di zenzero Oggi lo zenzero non è più un alimento base degli scaffali, in particolare la cucina asiatica ama e apprezza il tubero speziato. Lo

benessere

benessere

Il benessere è un termine smagliante: quasi tutti hanno in mente un quadro apparentemente chiaro quando lui (o lei) parla di "benessere", ma in realtà non esiste un significato definito con precisione. Il benessere ha una vasta gamma di contenuti. La sfocatura porta alcuni svantaggi: Troppo veloce e troppo facile può navigare sotto la parola "stile di vita" - senza che quindi sarebbe comunicato qualcosa sulla qualità dei singoli aspetti. Il

Trattamento e prevenzione del morbillo nei bambini

Trattamento e prevenzione del morbillo nei bambini

Non sono mai stato gravemente ammalato, tranne per il morbillo e altre malattie infantili! "I pazienti spesso riferiscono quando intervistati come dottori sulla storia delle loro condizioni attuali: il fatto che nei paesi industrializzati europei ad alta densità, quasi tutti sono già considerati malati Se il bambino sopravvive al morbillo, la malattia può apparire nella memoria dell'individuo come un episodio innocuo con un'interruzione all'asilo o alla frequenza scolastica. N