• Thursday July 9,2020

cobicistat

Cobicistat è un farmaco medico utilizzato in tutto il mondo per il trattamento dell'infezione da HIV. Il premio viene assegnato solo alla cosiddetta terapia di combinazione dell'HIV, ovvero il cobicistat viene utilizzato solo in combinazione con altri farmaci per l'HIV. Ciò consente un controllo olistico del virus, poiché lo stesso cobicistat non ha un'efficacia indipendente contro i virus HI.

Che cos'è il cobicistat?

Cobicistat è un farmaco sviluppato per trattare l'infezione da HIV. La sostanza è una delle generazioni più giovani di farmaci per l'HIV. Cobicistat è stato utilizzato negli Stati Uniti dal 2012. L'approvazione in Svizzera è avvenuta poco dopo nel 2013. Nell'Unione europea, nel 2015 è stata concessa una licenza. Qui il principio attivo è venduto principalmente con il nome commerciale Tybost®.

Inoltre, è anche usato nelle preparazioni combinate emtricitabina, tenofovir disoproxil ed elvitegravir.

Per il momento, l'Agenzia europea per i medicinali ha sottoposto Cobicistat a un'ulteriore sorveglianza, pertanto i professionisti medici sono chiamati a segnalare eventuali anomalie. L'autorità dovrebbe essere informata in modo completo e tempestivo sugli effetti collaterali finora sconosciuti.

Cobicistat è di colore da bianco a giallo giallastro nella sua forma base. La sostanza è descritta in chimica con la formula empirica C 40 - H 53 - N 7 - O 5 - S 2, M r, che corrisponde a una massa molecolare di 776, 0 g / mol.

Effetto farmacologico su corpo e organi

Cobicistat aumenta semplicemente gli effetti di altri integratori per l'HIV. Il farmaco è quindi considerato farmacologicamente o farmacocinetico come un semplice potenziatore e lui stesso non ha attività contro l'HIV.

Un'alta efficacia potrebbe essere dimostrata rispetto agli inibitori della proteasi atazanavir e darunavir. La loro efficacia è notevolmente migliorata da cobicistat. Pertanto, questi sono i principali campi di applicazione di cobicistat. I suoi effetti come potenziatore degli inibitori della proteasi sono raggiunti da cobicistat inibendo l'enzima metabolico CYP 3A4.

La degradazione nel corpo è principalmente renale, cioè attraverso i reni. Il potenziale di interazione di cobicistat è descritto in letteratura come simile a quello di ritonavir.

Applicazione medica e uso per il trattamento e la prevenzione

Cobicistat è stato specificamente formulato per il trattamento delle infezioni da virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1. Di conseguenza, solo nei casi diagnosticati di infezione da HIV-1 è un'indicazione. Per il trattamento delle infezioni da HIV-2 o HIV-3, la priorità deve essere data ad altri farmaci o sostanze attive.

A causa delle sue proprietà farmacologiche e farmacocinetiche, cobicistat è usato come potenziatore dei farmaci per l'HIV atazanavir o darunavir. Cobicistat stesso funge da booster, quindi è sempre necessario assumere altri medicinali per ottenere il successo desiderato del trattamento.

A causa della sua complessità ed effetto intensivo, Cobicistat è soggetto a farmacia e prescrizione medica. Il trattamento deve essere iniziato solo da un medico che abbia una conoscenza sufficiente dell'infezione da HIV e della terapia appropriata. Pertanto, Cobicistat può essere emesso dalla persona trattata dalle farmacie solo se può essere presentato un certificato corrispondente.

Quando lo si prende è indispensabile prestare attenzione alle istruzioni mediche. Cobicistat è venduto esclusivamente sotto forma di compresse rivestite con film. Sono alti circa 10 mm, arancioni e rotondi. Possono essere assunti solo per via orale con il cibo. L'esatto dosaggio del booster dipende dall'aumento dell'effetto di atazanavir o darunavir. Di solito, tuttavia, non è necessario assumere le compresse più volte al giorno, quindi una volta al giorno la regola costituisce la regola.

Rischi ed effetti collaterali

Cobicistat non deve essere assunto in caso di controindicazione sotto forma di controindicazione. Questo è il caso in cui si conoscono allergie o intolleranze, sono presenti gravi danni ai reni o se si assume una delle seguenti condizioni: alfuzosina, cisapride, pimozide, midazolam, lovastatina, iperico, chinidina, rifampicina, amiodarone, sildenafil. Perché con questi agenti sono interazioni incontrollabili che riducono la sicurezza d'uso e aumentano il rischio di effetti avversi in modo massiccio.

Oltre al rischio di interazioni è anche prestare attenzione ai possibili effetti collaterali. Questi includono disturbi del tratto gastrointestinale (nausea grave, diarrea, dolore dopo aver mangiato, vomito, costipazione o un appetito notevolmente aumentato), lo sviluppo di ittero (ittero, che è indicato da un colore giallastro della pelle o degli occhi) ed eruzioni cutanee. Questi sono generalmente riconoscibili da pustole o wheals. Anche il prurito non è insolito.

Altri potenziali effetti collaterali includono mal di testa, vertigini e una sensazione generale di malessere e debolezza. Inoltre, secchezza delle fauci, alterazione del gusto e livelli elevati di bilirubina sono effetti collaterali tipici di cobicistat.

Raramente, può anche causare dolore ai muscoli o agli arti, febbre, depressione ed ematuria (sangue nelle urine).

A causa della moltitudine di effetti collaterali, cobicistat deve essere assunto solo se è garantita la supervisione medica. Anche la carica virale del paziente deve essere esaminata a intervalli periodici ricorrenti al fine di determinare il successo della terapia.

Articoli Interessanti

Liquorraum

Liquorraum

Lo spazio CSF ​​corrisponde a un sistema di cavità nel sistema nervoso centrale. Nel cosiddetto spazio interno del CSF, ha luogo la produzione di acqua cerebrale, che viene riassorbita nello spazio esterno del CSF. Gli spazi fluidi estesi causano fenomeni patologici come l'idrocefalo. Cos'è la sala CSF? Sott

audiogramma

audiogramma

Un audiogramma a toni, noto anche come curva uditiva, mostra la capacità uditiva soggettiva di una persona e funge da opzione di esame in audiometria per lo specialista dell'orecchio, del naso e della gola. I valori non normativi ottenuti dall'audiogramma del tono forniscono informazioni sulle possibili cause di compromissione dell'udito.

Malattia di Hodgkin (linfoma di Hodgkin)

Malattia di Hodgkin (linfoma di Hodgkin)

Il linfoma di Hodgkin, noto anche come morbo di Hodgkin o carcinoma linfonodale, è un tumore maligno del sistema linfatico. La malattia prende il nome dal suo scopritore, Thomas Hodgkin. Qual è la malattia di Hodgkin? Rappresentazione schematica dell'anatomia e della struttura dei linfonodi. Clicca per ingrandire In breve, il linfoma di Hodgkin significa linfoma.

mindblindness

mindblindness

La cecità dell'anima, anche l'agnosia visiva o l'agnosia ottica, è l'incapacità di elaborare gli stimoli sensoriali nonostante la percezione del funzionamento. Gli organi di senso non sono compromessi e non esistono malattie mentali come la demenza. Cos'è la cecità dell'anima? La

acamprosate

acamprosate

L'acamprosato è usato come parte dei medicinali per supportare la terapia di astinenza negli alcolisti. Inibisce l'irritabilità del cervello e quindi il desiderio della persona colpita. Che cos'è l'acamprosato? L'acamprosato è usato come parte dei medicinali per supportare la terapia di astinenza negli alcolisti. L&

secretin

secretin

La secretina è un ormone peptidico. Si forma nell'intestino tenue e serve a neutralizzare il chimo. Che cos'è il secretin? La secretina è un ormone che è chimicamente un peptide e appartiene alla famiglia degli ormoni peptidici del glucagone. È composto da diversi aminoacidi e ha proprietà idrofile. Ciò