• Monday July 6,2020

Compressio cerebri

Compressio cerebri è una compressione del cervello. Rappresenta un trauma craniocerebrale di terzo grado.

Che cos'è un Compressio cerebri?

Nel caso della compressione cerebrale, i sintomi della lesione sono più pronunciati rispetto a una commozione cerebrale o una contusione cerebrale, ma in linea di principio corrispondono ai loro sintomi.
© Alila Medical Media - stock.adobe.com

Compressio cerebri è il termine medico per una forma grave di trauma craniocerebrale (SHT). Ciò si traduce in uno schiacciamento del cervello a causa della pressione interna o esterna dovuta a gonfiore o sanguinamento nel cervello. I medici parlano anche di una lesione cerebrale traumatica 3. Gradi, che riceve da 3 a 8 punti nella scala del coma di Glasgow.

Altre forme sono la commozione cerebrale (Commotio cerebri), che rappresenta una lesione cranica-cerebrale di primo grado, così come il livido cerebrale (Commotio cerebri), chiamato anche SHT 2 ° grado. Oltre al cervello sono anche possibili sanguinamenti minori.

Tipico di un Compressio cerebri è che non arriva solo nel luogo della violenza, ma anche nelle aree che si trovano dalla parte opposta.

Non di rado, possono verificarsi lesioni aggiuntive durante una cotta cerebrale. Fondamentalmente, le lesioni traumatiche al cervello come Compressio cerebri sono tra le lesioni relativamente comuni. Ogni anno circa 250.000 tedeschi in Germania soffrono di un trauma craniocerebrale. Circa il cinque percento presenta forti crampi al cervello, che possono portare a coma permanente o addirittura alla morte nel peggiore dei casi.

cause

Il cervello è circondato dall'osso del cranio che serve a proteggerlo. L'area del cranio anteriore è composta da mascella superiore, mascella inferiore e naso osseo e orbite. La parte più grande del cervello è coperta dal cranio posteriore. Sul lato inferiore, il cervello è circondato dalla base del cranio.

C'è un'apertura che funge da passaggio per il midollo spinale. Se queste strutture sono interessate, si parla di una lesione cerebrale traumatica. Nella maggior parte dei casi, gli incidenti portano a traumi craniocerebrali o cerebri da compressione.

La maggior parte di questi sono incidenti negli sport in cui l'infortunato non indossa un casco protettivo, come lo sci o il ciclismo. Ma anche nel contesto di attività lavorative rischiose si può soffrire di uno schiacciamento del cervello. Oltre all'azione contundente della violenza come cadute e colpi alla testa, è anche possibile un piercing al cranio attraverso oggetti appuntiti.

Circa un terzo di tutte le lesioni traumatiche al cervello sono il risultato di incidenti stradali. In circa il 30 percento di tutti i pazienti, ci sono lesioni aggiuntive, che i medici chiamano poltrauma.

Sintomi, reclami e segni

Nel caso della compressione cerebrale, i sintomi della lesione sono più pronunciati rispetto a una commozione cerebrale o una contusione cerebrale, ma in linea di principio corrispondono ai loro sintomi. L'incoscienza che ne risulta dura almeno 60 minuti e può anche richiedere alcuni giorni. L'incoscienza è causata dall'intrappolamento del cervello a causa di sanguinamento o edema.

Inoltre, il malato soffre di lacune di memoria, che, come nel caso della commozione cerebrale, non si limitano alla fase immediatamente successiva alla lesione, ma si estendono anche al tempo precedente l'incidente, che viene definito amnesia retrograda. Inoltre, come parte di un cervello che schiaccia i sintomi come emiparesi (emiplegia), possono verificarsi cambiamenti mentali o problemi di linguaggio.

Se c'è un aumento permanente della pressione e un intrappolamento del cervello, un coma più lungo minaccia. Nel peggiore dei casi, la morte può accadere. Inoltre, esiste il rischio di lesioni cerebrali croniche, che non si verificano in nessun caso. In un Compressio cerebri il paziente soffre spesso di ulteriori lesioni. Questi includono fratture del cranio o un ematoma subdurale (lividi sotto le meningi).

Diagnosi e storia

La diagnosi di Compressio cerebri viene effettuata nell'ambito della Glasgow Coma Scale (GCS). Forma un sistema di punteggio che include le tre reazioni umane più importanti. Queste sono l'apertura degli occhi, i movimenti e la comunicazione verbale. Il punteggio più alto del GCS è di 15 punti, mentre il minimo è di 3 punti.

La contrazione del cervello viene menzionata quando viene raggiunto un punteggio compreso tra 3 e 8 punti. Importanti sono anche le reazioni delle pupille e il tono muscolare. I metodi di esame più importanti del trauma craniocerebrale includono tecniche di imaging come i raggi X della testa e la tomografia computerizzata (CT), che possono essere utilizzati per determinare danni ai tessuti, sanguinamento e segni di pressione intracranica.

A volte ha senso una risonanza magnetica (MRI) della testa. Il corso di una compressione del cervello dipende dalla sua estensione. Pertanto, il Compressio cerebri è un danno sostanziale al cervello. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il danno neurologico risale completamente.

complicazioni

Nella maggior parte dei casi, il Compressio cerebri arriva a un'incoscienza relativamente lunga, che dura almeno un'ora. Le complicazioni possono verificarsi soprattutto quando si è verificata la compressione cerebrale a causa di un incidente o di un colpo alla testa. Tuttavia, questi dipendono dall'incidente esatto. Spesso ci sono anche emorragie sulla testa o emorragie interne.

Non di rado, il paziente non ricorda cosa è successo poco prima dell'incidente. Soprattutto, questo può impedire la ricostruzione dell'incidente. La spremitura può causare paralisi e malfunzionamento di varie parti del corpo. Allo stesso modo, si tratta di problemi mentali, come disturbi del linguaggio o un disturbo di ricerca di parole.

Nel peggiore dei casi, il paziente è paralizzato e non può muoversi da solo. Se il cervello è bloccato troppo forte, l'incoscienza può trasgredire in coma e alla fine portare alla morte. Il trattamento è di solito sintomatico, principalmente per il trattamento del dolore.

Se il paziente non riesce a ricordare l'incidente, di solito continuerà a monitorare e testare tutte le funzioni del corpo. Alcune paralisi o altri disturbi sono trattati terapeuticamente. Non ci sono ulteriori complicazioni. Tuttavia, non è possibile garantire che i reclami possano essere trattati completamente.

Quando dovresti andare dal dottore?

In caso di Compressio cerebri il medico di emergenza deve essere chiamato immediatamente. Le fratture visibili del cranio e l'incoscienza sono chiari segni di gravi lesioni cerebrali traumatiche. Che si tratti di una frattura al cervello o di altre lesioni, solo il medico può determinare.

Pertanto: dopo un incidente o una caduta, avvisare immediatamente il servizio di soccorso e, se possibile, fornire il primo soccorso. Il ferito deve essere curato il più rapidamente possibile e quindi portato in ospedale, dove la compressione del cervello può essere chiarita e trattata con terapia intensiva.

Se si verificano complicazioni durante il recupero, è necessario consultare immediatamente l'infermiere o il medico. Se il malato sperimenta lacune di memoria, è necessario consultare l'aiuto terapeutico. Anche con problemi di lingua o cambiamenti mentali, devono essere prese ulteriori misure per limitare il più possibile le complicazioni. Nelle complicanze gravi come l'emiplegia dovrebbe cercare un supporto precoce per il supporto. I parenti o l'interessato devono anche avviare misure fisioterapiche e cercare sostegno nella vita di tutti i giorni.

Terapia e terapia

Il trattamento della compressione cerebrale dipende dall'entità delle lesioni. Mentre in una leggera commozione cerebrale di solito bastano pochi giorni di riposo a letto, il paziente deve andare in ospedale in uno schiacciamento cerebrale. In caso di incoscienza, sono garantite funzioni vitali come la circolazione e la respirazione.

Se c'è una lesione cerebrale traumatica aperta, è necessario un intervento chirurgico, che si applica anche in parte all'emorragia cerebrale e alle fratture del cranio. È anche importante monitorare attentamente il paziente per alcuni giorni. Se la nuvolosità della coscienza persiste a lungo, a volte il paziente viene curato nel reparto di terapia intensiva.

Se esiste il rischio di edema cerebrale, devono essere somministrati farmaci disidratanti. Per l'ulteriore trattamento di un Compressio cerebri è utile l'inclusione in una clinica speciale. Qui possono essere impiegati specialisti, terapisti occupazionali specializzati, logopedisti e fisioterapisti.

Outlook e previsioni

La prognosi di Compressio cerebri dipende da diversi fattori. La gravità della lesione e la causa attuale sono decisive per il successo della cura. A ciò si aggiunge l'età del paziente e la durata dell'incoscienza vissuta. In molti casi, l'estensione di Compressio cerebri è chiara solo dopo diversi anni. Le tendenze possono essere date dai medici curanti già poco dopo l'inizio della contrazione cerebrale. Tutti i danni permanenti, tuttavia, solo dopo 2-3 anni sono chiari.

Come risultato del progresso medico, negli ultimi anni sono stati sviluppati vari metodi terapeutici che contribuiscono a un significativo miglioramento della salute. Pertanto, con esercizi regolari e metodi mirati, è possibile ottenere una riduzione dell'intensità della paralisi o dell'insicurezza dell'andatura.

C'è la possibilità nel Compressio cerebri che si tratti di menomazioni permanenti. Questi hanno una forte influenza sulla qualità della vita e spesso portano a una ristrutturazione della vita quotidiana e del lavoro. Più lunga è l'incoscienza, più sfavorevole è spesso l'ulteriore sviluppo. Se ha disturbi respiratori, anche questo ha un ruolo significativo nella possibilità di guarigione. La malattia provoca in molti pazienti un'esperienza di stress e richieste eccessive. La prognosi peggiora non appena si tratta di un disturbo mentale.

prevenzione

La migliore misura precauzionale contro una lesione cerebrale traumatica o un Compressio cerebri applica l'applicazione di un elmetto protettivo. Soprattutto, i gruppi a rischio come pattinatori in linea, ciclisti, motociclisti e scalatori dovrebbero ricorrere a questi.

post-terapia

In caso di compressione cerebrale o contrazione cerebrale a seguito di un trauma craniocerebrale, le procedure di follow-up sono particolarmente importanti. Soprattutto, richiede prima di tutto un trattamento acuto professionale dei sintomi gravi. La domanda è se il paziente può sopravvivere alle gravi conseguenze della compressione del cervello. La compressione cerebrale è il risultato di un trauma craniocerebrale grave, spesso traumatico, o di un aumento della pressione intracranica dovuta ad altre cause.

Per un trauma cerebrale molto grave è possibile il coma permanente. Molti malati non possono essere salvati in un grave Compressio cerebri. Muoiono per le conseguenze. In questi casi, l'assistenza post-operatoria viene eseguita. In caso di sopravvivenza in coma sono necessarie estese misure di cura e cura finché il paziente sopravvive. È il caso del cinque percento di tutti i casi di trauma craniocerebrale. Spesso ci sono polytraumata. Ciò complica il trattamento e l'assistenza post-terapia.

A seconda delle condizioni del paziente, il follow-up di Compressio cerebri può essere molto ampio. In molti casi, il personale medico qualificato è tenuto a mettere le misure post-terapia in mani professionali. Fisioterapia, logopedia o terapia respiratoria sono possibili misure. Spesso, le misure di follow-up necessarie per una grave compressione cerebrale possono essere raggiunte solo nell'area clinica. Potrebbero esserci complicazioni dopo il trattamento acuto, che devono essere trattate prontamente.

Puoi farlo tu stesso

In caso di danno al cervello, le possibilità di auto-aiuto sono limitate. Tuttavia, la persona interessata può assicurarsi di non sottoporre la testa a movimenti a scatti. Devono essere evitati giri rapidi, salti, salti e persino corse.

Affinché un gonfiore del cervello si allontani il più rapidamente possibile, le vibrazioni della testa di tutti i tipi devono essere ridotte o completamente vietate. Le attività sportive possono essere limitate a una ripresa. La partecipazione agli sport con la palla non deve avvenire in nessun caso.

Quando si guida un'auto o una bicicletta dovrebbe essere uno stile di guida silenzioso e molto prudente, in modo che la frenata totale o causata da urti di urti venga eliminata. La testa dovrebbe essere alleviata il più spesso possibile e dovrebbe essere esposta solo a movimenti lenti. Le pause regolari e la rimozione della testa supportano il processo di guarigione, poiché contribuiscono al sollievo.

Devono inoltre essere evitati carichi cognitivi eccessivi. Controversie, compiti intellettuali o stress aumentano l'attività cerebrale e stimolano in tal modo la circolazione sanguigna e la fornitura di nervi. È inoltre consigliabile se i sistemi sensoriali non sono esposti a carichi pesanti. La lettura in condizioni di scarsa luminosità o l'ascolto di musica ad alto volume comporta una maggiore attività dei muscoli, dei nervi e delle aree cerebrali coinvolte nell'elaborazione. Utili, tuttavia, sono rilassanti e calmanti influenze ambientali.


Articoli Interessanti

scatto di crescita

scatto di crescita

I primi anni dell'uomo sono caratterizzati da sbalzi di crescita, che si estendono principalmente al periodo tra la nascita e l'ottavo anno di vita. Durante queste spinte il bambino compie significativi passi evolutivi. Che cos'è uno scatto di crescita? I primi anni dell'uomo sono caratterizzati da sbalzi di crescita, che si estendono principalmente al periodo tra la nascita e l'ottavo anno di vita.

diverticolo di Zenker

diverticolo di Zenker

Il diverticolo di uno Zenker è inteso per essere una crescita eccessiva della faringe. Può causare disfagia. Che cos'è un diverticolo Zenker? Si ritiene che il diverticolo dello Zenker sia il diverticolo esofageo, sebbene si trovi sulla faringe (ipofaringe) piuttosto che direttamente nell'esofago. I

zenzero

zenzero

Lo zenzero è conosciuto da noi come una pianta di spezie, ma è anche in medicina una priorità assoluta. Il tubero acuto aiuta con la nausea e il trattamento delle malattie reumatiche. Presenza e coltivazione di zenzero Oggi lo zenzero non è più un alimento base degli scaffali, in particolare la cucina asiatica ama e apprezza il tubero speziato. Lo

benessere

benessere

Il benessere è un termine smagliante: quasi tutti hanno in mente un quadro apparentemente chiaro quando lui (o lei) parla di "benessere", ma in realtà non esiste un significato definito con precisione. Il benessere ha una vasta gamma di contenuti. La sfocatura porta alcuni svantaggi: Troppo veloce e troppo facile può navigare sotto la parola "stile di vita" - senza che quindi sarebbe comunicato qualcosa sulla qualità dei singoli aspetti. Il

Trattamento e prevenzione del morbillo nei bambini

Trattamento e prevenzione del morbillo nei bambini

Non sono mai stato gravemente ammalato, tranne per il morbillo e altre malattie infantili! "I pazienti spesso riferiscono quando intervistati come dottori sulla storia delle loro condizioni attuali: il fatto che nei paesi industrializzati europei ad alta densità, quasi tutti sono già considerati malati Se il bambino sopravvive al morbillo, la malattia può apparire nella memoria dell'individuo come un episodio innocuo con un'interruzione all'asilo o alla frequenza scolastica. N