• Monday July 6,2020

Corynebacterium diphtheriae

Il Corynebacterium diphtheriae è un batterio a forma di bastoncino gram-positivo appartenente al genere Corynebacteria. Innesca la difterite.

Che cos'è Corynebacterium diphtheriae?

I Corynebakterien appartengono ai batteri del bastone di Grampositiven. I batteri Gram-positivi possono essere colorati di blu nella macchia Gram. Contrariamente ai batteri Gram-negativi, hanno solo uno spesso strato peptidoglicano di mureina e non hanno parete cellulare esterna aggiuntiva. I Corynebacteria sono immobili e non possono formare spore. A causa delle loro estremità cellulari gonfie, i batteri della verga hanno la forma di una mazza.

Hanno la capacità di crescere sia in condizioni anaerobiche che aerobiche. Il Corynebacterium diphtheriae ha un diametro di 0, 5 micron. È lungo tra due e quattro micron. Caratteristica di questo ceppo batterico è la disposizione a grappolo, che ricorda una V.

In totale, si possono distinguere quattro diversi biotipi. I tipi gravis, belfanti, mitis e intermedius differiscono in termini di reazioni di fermentazione dello zucchero, attività emolitica e colonizzazione.

Presenza, distribuzione e caratteristiche

Le infezioni da Corynebacterium diphtheriae si verificano in tutto il mondo. La maggior parte delle malattie si osserva nei climi temperati. In autunno e in inverno, ci sono più infezioni. Negli ultimi 50-70 anni, è stato osservato un grave declino delle infezioni da Corynebacterium diphtheriae nei paesi industrializzati occidentali. Nelle altre parti del mondo, tuttavia, la difterite è ancora endemica. Le aree endemiche includono Afghanistan, Indonesia, India, Haiti, alcuni paesi africani e Russia. L'ultima grande epidemia tedesca con il Corynebacterium diphtheriae risale agli anni dal 1942 al 1945. Dal 1984 sono documentati solo singoli casi di contagio.

Per il Corynebacterium diphtheriae, gli umani sono l'unico serbatoio rilevante. La trasmissione avviene in caso di infezione della gola da infezione da gocciolina. Questa variante di trasmissione viene anche definita contatto faccia a faccia. In caso di difterite cutanea, l'infezione si verifica attraverso il contatto diretto. I portatori asintomatici, i cosiddetti escretori, trasferiscono l'agente patogeno meno frequentemente delle persone effettivamente malate. Su 100 persone esposte al patogeno, ne sono colpite da 10 a 20. Ciò corrisponde a un indice di contrazione da 0, 1 a 0, 2.

L'indice di contagio descrive la proporzione della popolazione non immune in cui si verifica un'infezione dopo il contatto con il particolare agente causale della malattia. Mentre l'infezione per contatto con materiale contaminato è teoricamente possibile, è rara. Infezioni possono verificarsi anche in laboratorio per motivi legati al lavoro. Tuttavia, l'ultima infezione da laboratorio segnalata con Corynebacterium diphtheriae si è verificata negli anni '90.

Il periodo di incubazione con un'infezione da Corynebacterium diphtheriae è tra due e cinque giorni. In rari casi, i primi sintomi compaiono solo dopo otto giorni. L'infettività esiste fintanto che l'agente patogeno è rilevabile. Senza trattamento, la maggior parte dei pazienti è contagiosa per circa due settimane. Raramente, un contagio si verifica dopo più di quattro settimane. Il trattamento antibiotico è contagioso solo per due o quattro giorni.

Malattie e lamentele

Il Corynebacterium diphtheriae può indurre la difterite solo se può formare tossine difterite. L'esotossina si forma solo quando il batterio è infetto da un batteriofago. I batteriofagi sono tipi di virus specializzati nell'infezione di batteri.

Le infezioni da Corynebacterium diphtheriae nei climi temperati colpiscono principalmente il tratto respiratorio. L'infezione primaria si verifica principalmente nell'area delle tonsille e della gola. Può anche essere un'infezione primaria della laringe, del naso, della trachea o dei bronchi.

La difterite di solito inizia con mal di gola e difficoltà a deglutire. I sintomi sono accompagnati da febbre a 39 ° C. Successivamente, i pazienti soffrono di raucedine e linfoadenopatia. Sulle tonsille e nella gola si forma un rivestimento grigio-bianco. La placca può anche apparire brunastra e si chiama pseudomembrana. Spesso questa pseudomembrana attraversa le tonsille e si diffonde attorno al palato e sull'ugola.

Quando si tenta di sollevare la membrana con una spatola di legno, si verifica un sanguinamento a punta. Queste emorragie puntate sono un importante criterio diagnostico per distinguere la difterite da altre malattie respiratorie. Per difterite è anche un odore dolce tipico. Può già essere notato a una certa distanza. Nella zona del collo si verifica un forte gonfiore. Attraverso di essi nasce l'immagine caratteristica del collo di Cesare. Il gonfiore può essere così grave da causare ostruzione delle vie aeree.

Soprattutto nella difterite laringea, il cosiddetto vero Krupp, possono verificarsi attacchi di soffocamento. Altri sintomi della difterite laringea comprendono tosse e raucedine. La difterite nasale è molto meno evidente. Qui, spesso solo una scarica leggermente sanguinante da una o entrambe le narici.

Le complicanze più significative della difterite sono l'asfissia, l'infiammazione del muscolo cardiaco e la neurite. Tale polineurite può ancora verificarsi settimane dopo la malattia reale. Le complicanze più rare comprendono insufficienza renale, infarto cerebrale, infiammazione cerebrale o embolia polmonare.

La pelle o Wunddiphtherie si verifica principalmente nelle aree tropicali. Nei paesi occidentali, gruppi di rischio come i senzatetto o i tossicodipendenti sono interessati. Sulla base del quadro clinico, un'infezione cutanea con Corynebacterium diphtheriae non può essere differenziata da altre infezioni batteriche della pelle.

Dal 5 al 10 percento dei pazienti con difterite muoiono nonostante il trattamento. Con un trattamento ritardato o la mancanza di cure mediche, la mortalità aumenta fino al 25 percento.


Articoli Interessanti

scatto di crescita

scatto di crescita

I primi anni dell'uomo sono caratterizzati da sbalzi di crescita, che si estendono principalmente al periodo tra la nascita e l'ottavo anno di vita. Durante queste spinte il bambino compie significativi passi evolutivi. Che cos'è uno scatto di crescita? I primi anni dell'uomo sono caratterizzati da sbalzi di crescita, che si estendono principalmente al periodo tra la nascita e l'ottavo anno di vita.

diverticolo di Zenker

diverticolo di Zenker

Il diverticolo di uno Zenker è inteso per essere una crescita eccessiva della faringe. Può causare disfagia. Che cos'è un diverticolo Zenker? Si ritiene che il diverticolo dello Zenker sia il diverticolo esofageo, sebbene si trovi sulla faringe (ipofaringe) piuttosto che direttamente nell'esofago. I

zenzero

zenzero

Lo zenzero è conosciuto da noi come una pianta di spezie, ma è anche in medicina una priorità assoluta. Il tubero acuto aiuta con la nausea e il trattamento delle malattie reumatiche. Presenza e coltivazione di zenzero Oggi lo zenzero non è più un alimento base degli scaffali, in particolare la cucina asiatica ama e apprezza il tubero speziato. Lo

benessere

benessere

Il benessere è un termine smagliante: quasi tutti hanno in mente un quadro apparentemente chiaro quando lui (o lei) parla di "benessere", ma in realtà non esiste un significato definito con precisione. Il benessere ha una vasta gamma di contenuti. La sfocatura porta alcuni svantaggi: Troppo veloce e troppo facile può navigare sotto la parola "stile di vita" - senza che quindi sarebbe comunicato qualcosa sulla qualità dei singoli aspetti. Il

Trattamento e prevenzione del morbillo nei bambini

Trattamento e prevenzione del morbillo nei bambini

Non sono mai stato gravemente ammalato, tranne per il morbillo e altre malattie infantili! "I pazienti spesso riferiscono quando intervistati come dottori sulla storia delle loro condizioni attuali: il fatto che nei paesi industrializzati europei ad alta densità, quasi tutti sono già considerati malati Se il bambino sopravvive al morbillo, la malattia può apparire nella memoria dell'individuo come un episodio innocuo con un'interruzione all'asilo o alla frequenza scolastica. N