• Thursday July 9,2020

sindrome da schiacciamento

La sindrome di Crush colpisce principalmente le vittime di incidenti e catastrofi. Spremere o ferire i muscoli provoca la necrotizzazione del muscolo e può causare insufficienza renale o insufficienza epatica. Il trattamento sulla scena dell'incidente influenza in modo significativo la prognosi della sindrome da schiacciamento.

Cos'è la sindrome di Crush?

La sindrome di Crush è osservata principalmente in relazione a terremoti e altre catastrofi ambientali. Le vittime di solito soffrono di spremitura muscolare che provoca necrosi muscolare.
© Randall Reed - stock.adobe.com

Nella sindrome di Crush, il tessuto muscolare si rompe a causa di una lesione necrotica su sezioni più grandi del muscolo scheletrico. Il fenomeno è anche noto come sindrome mioorenale o malattia di Bywaters. La disintegrazione dei muscoli porta a insufficienza renale o epatica acuta nella sindrome di Crush. Pertanto, la sindrome è anche indicata come una malattia sistemica. La necrosi influisce sul fenomeno così sull'intero organismo e in particolare sul sistema di organi della persona interessata.

Sotto una necrosi, il medico capisce il declino irreversibile delle cellule nel tessuto corporeo. Questa morte cellulare è causata dall'infiammazione delle aree colpite che attirano le cellule spazzini. Pertanto, l'apoptosi, cioè la morte cellulare programmata, avviene nel tessuto necrotico. La sindrome di Crush è particolarmente rilevante per la medicina d'emergenza e d'emergenza e per il soccorso in caso di calamità.

Eric Bywaters descrisse la sindrome nel 1941 a pazienti caduti vittime dell'attacco aereo di London Blitz. Il medico giapponese Seigo Minami ha già documentato la sindrome di Crush nel 1923.

cause

La sindrome di Crush è osservata principalmente in relazione a terremoti e altre catastrofi ambientali. Le vittime di solito soffrono di spremitura muscolare che provoca necrosi muscolare. Anche le lesioni muscolari meccaniche dovute a incidenti possono scatenare la sindrome. Lo stesso vale per la carenza di ossigeno, in quanto può verificarsi nel contesto dell'avvelenamento da monossido di carbonio in uno scenario di incendio.

Quando si perde il tessuto muscolare, viene rilasciata la mioglobina proteica muscolare. Sebbene molte fonti sospettino che questa proteina sia la causa dell'insufficienza renale e epatica, questa relazione non è stata ancora chiarita in modo definitivo. Pertanto, l'insufficienza sistemica degli organi può anche essere causata da una ridotta perfusione d'organo correlata allo shock.

Ad esempio, molte vittime di shock, terremoti e incendi soffrono di una mancanza di volume del sangue circolante durante le condizioni di shock. Il potere di pompaggio del cuore diminuisce e il suo tono vascolare diminuisce. In questo modo, l'ipossia può verificarsi negli organi.

Sintomi, reclami e segni

La maggior parte dei pazienti con sindrome di Crush può essere scioccata. Parti del muscolo scheletrico vengono schiacciate e sviluppano necrosi muscolare. Dopo il ripristino della circolazione sanguigna, si verifica un trauma da riperfusione. Come parte di questo fenomeno, le cellule muscolari si rompono, rilasciando potassio, fosforo e mioglobina. Allo stesso modo, aumenta il livello ematico di tutte le sostanze menzionate.

Spesso insorge un'enorme iperkaliemia in cui può essere associata ad aritmie cardiache. Inoltre, le cellule del fegato che causano l'ittero nel tessuto epatico spesso muoiono dopo il ripristino della circolazione sanguigna. Anche il tessuto renale è interessato dalla morte cellulare durante la sindrome di Crush. Se la persona interessata non è curata da esperti, la morte avverrà in brevissimo tempo. Poco prima della morte, il paziente sembra quasi completamente privo di sintomi. Pertanto, la sindrome di Crush è spesso associata al termine morte sorridente.

Diagnosi e storia

La prima diagnosi sospetta della sindrome di Crush è idealmente fornita dai primi soccorritori. Al più tardi, i medici di emergenza riconoscono il fenomeno in termini diagnostici. In ospedale, gli esami del sangue possono confermare la prima diagnosi sospetta. La prognosi dipende dalla sindrome di Crush principalmente dalle cure iniziali dopo l'incidente.

Se maltrattato accidentalmente o in ospedale, il fenomeno può essere fatale. Se non ci sono segni di insufficienza renale o insufficienza epatica sulla scena dell'incidente, questo può cambiare nel più breve tempo possibile. Un trattamento adeguato previene gravi danni agli organi derivanti dalla necrosi muscolare e migliora la prognosi.

complicazioni

Durante e dopo l'insorgenza di una sindrome di Crush, possono verificarsi varie complicazioni. La condizione può portare a un fallimento di più organi, a seconda della posizione e della gravità della lesione. In primo luogo, tuttavia, viene come parte della sindrome di Crush alla necrosi muscolare, innescata dal muscolo scheletrico danneggiato e da altri traumi.

Il ripristino del flusso sanguigno ai muscoli può portare a un trauma da riperfusione associato all'esaurimento delle cellule muscolari e al rilascio di potassio, mioglobina e fosforo. Di conseguenza, aumenta il livello ematico delle sostanze menzionate, aumentando così l'aritmia cardiaca e altri disturbi circolatori. Spesso, viene anche stabilita una cosiddetta iperkaliemia, un disturbo nell'equilibrio elettrolitico del corpo, associato a fluttuazioni della pressione sanguigna e infarto del miocardio.

Come risultato di lividi più grandi, anche la circolazione degli organi vitali è limitata, il che può portare a ittero nel fegato o nel tessuto renale. Se non trattata, la sindrome di Crush comporterà la morte del paziente in breve tempo. Se la persona viene trattata prima che si verifichi l'insufficienza d'organo, la sindrome di Crush può spesso essere trattata senza gravi complicazioni; Se c'è già insufficienza renale o insufficienza epatica, è probabile che si verifichi un danno permanente.

Quando dovresti andare dal dottore?

In caso di incidente con gravi lesioni, chiamare immediatamente il medico di emergenza. I primi soccorritori dovrebbero prima verificare se i feriti sono coscienti e quindi avviare adeguate misure di primo soccorso o attendere l'aiuto medico. In caso di lesioni muscolari o ossee visibili, può essere presente la sindrome di Crush - in questo caso è essenziale un auto-trattamento. Se non è già stato fatto, un medico deve essere immediatamente attivato, soprattutto se ci sono segni di aritmia cardiaca o insufficienza multiorgano.

La persona interessata dovrebbe idealmente essere portata immediatamente all'ospedale più vicino o il servizio di emergenza è avvisato. In ogni caso è necessaria una degenza ospedaliera più lunga, poiché la sindrome di Crush è quasi sempre alla base di gravi lesioni interne ed esterne. L'interessato necessita di un trattamento medico e fisioterapico completo. Principalmente è necessaria una consulenza psicologica o una terapia traumatologica. Si consiglia di pianificare i passaggi necessari insieme al medico responsabile e a una persona di fiducia. Un attento monitoraggio delle lesioni è indicato nella sindrome di Crush.

Terapia e terapia

Il trattamento della sindrome di Crush inizia sulla scena dell'incidente. Il comportamento dei primi soccorritori e dei medici di emergenza è cruciale per la prognosi delle vittime. Gli arti lividi devono essere legati il ​​più rapidamente possibile. Come sostituto del volume ematico, al paziente viene somministrata un'infusione, che preferibilmente non contiene potassio. Se le persone colpite vengono versate o oggetti pesanti sugli arti causano necrosi, le aree interessate del corpo vengono legate prima che le vittime vengano liberate.

Lo stesso vale per la fornitura della soluzione per infusione senza potassio e la somministrazione di bicarbonato di sodio. Se questi principi vengono ignorati, la "morte sorridente" può verificarsi immediatamente dopo la liberazione. Ripristinando la circolazione, il sistema cardiovascolare è nel peggiore dei casi sopraffatto e quindi subisce uno shock mortale. Nel pronto soccorso, i pazienti sono monitorati ECG.

I tuoi elettroliti nel sangue vengono controllati regolarmente in un'analisi dei gas nel sangue e la loro infusione viene eseguita ogni ora con circa 1, 5 litri di corrente. Pertanto, le vittime saranno salvate da ipotensione, insufficienza renale, acidosi e iperpotassiemia o ipocalcemia. Le ferite vengono trattate chirurgicamente in ospedale. Il trattamento chirurgico è combinato con la somministrazione di antibiotici e protezione del tetano.

Outlook e previsioni

La prognosi per una sindrome da schiacciamento varia da caso a caso. Rilevanti sono la rapida insorgenza di un adeguato trattamento e cura delle ferite, nonché la quantità di tessuto danneggiato. I danni ai reni causati dalla sindrome di Crush possono avere effetti diversi. Entrambi i reni possono completamente fallire, o almeno uno può ancora mantenere la loro funzione.

Nel caso del fegato, è simile: i fegati di alcune persone sopravvivono all'effetto della rabdomiolisi meglio di altri. Lo stesso vale per gli effetti di qualsiasi shock risultante.

Se e in che misura le aree danneggiate dall'esterno possano essere ripristinate - nella misura in cui la sindrome di Crush si basa su tale causa - dipende anche dall'entità della compressione. Dal recupero chirurgico all'amputazione indicata dal punto di vista medico, tutto è possibile.

I pazienti a recupero rapido devono essere curati per prevenire il sovraccarico del loro corpo con prodotti di decomposizione dei necrosi. Se qui vengono applicate le diverse strategie, le possibilità di sopravvivenza sono buone. Tuttavia, gli aspetti da monitorare comprendono il sistema circolatorio, la funzione renale, possibili sequele, traumi e molto altro. In combinazione con il trigger di una sindrome di Crush, non è raro che la sindrome compartimentale si manifesti in retrospettiva.

prevenzione

Teoricamente, la sindrome da schiacciamento può verificarsi dopo qualsiasi tipo di necrosi accidentale dei muscoli. Per la prevenzione, l'impostazione dell'arto interessato immediatamente dopo l'incidente è un passo decisivo. Anche il volume del sangue deve essere menzionato in questo contesto come importante misura preventiva.

post-terapia

Nella maggior parte dei casi, la sindrome di Crush non ha o molto poche misure di follow-up. Nella maggior parte dei casi, le ulteriori misure e l'ulteriore trattamento dipendono in gran parte dall'incidente esatto e dalla gravità delle lesioni, in modo che qui non sia possibile effettuare una prognosi generale.

Spesso l'aspettativa di vita delle persone colpite dalla sindrome di Crush è estremamente ridotta. Innanzitutto, la vittima deve essere curata e curata direttamente nell'incidente in modo da evitare ulteriori complicazioni o altri reclami. Il trattamento della sindrome stessa è principalmente attraverso la somministrazione di farmaci.

La persona interessata dovrebbe sempre prestare attenzione a un'assunzione regolare e anche al dosaggio appropriato, in modo che i sintomi possano essere alleviati. È inoltre necessario condurre esami regolari degli organi interni al fine di rilevare precocemente danni agli organi interni.

Poiché la sindrome di Crush richiede spesso l'uso di antibiotici, le persone dovrebbero fare attenzione a non assumerli insieme all'alcol. Allo stesso modo, sono necessari controlli orari dell'emocromo per prevenire l'insufficienza renale.

Puoi farlo tu stesso

La sindrome da schiacciamento può causare gravi complicazioni e disagio a lungo termine. La più importante misura di auto-aiuto è sostenere il recupero in consultazione con il medico attraverso la fisioterapia e la fisioterapia. Il paziente può anche fare un esercizio moderato, nella misura in cui ciò è coerente con lo stato di salute e le lesioni individuali.

In generale, tutte le misure che si svolgono a parte il trattamento medico, dovrebbero essere discusse prima con il medico di famiglia. Di conseguenza, l'auto-aiuto può essere adattato in modo ottimale a qualsiasi trattamento farmacologico, chirurgico o fisioterapico.

Dopo l'intervento chirurgico si applica la stretta osservanza delle linee guida mediche. Se e in che misura sia possibile l'attività fisica deve essere deciso dal medico sulla base del processo di recupero individuale. La sindrome da schiacciamento si verifica spesso in connessione con un incidente.

La terapia del trauma può aiutare a elaborare l'evento scatenante e quindi dare anche coraggio per un auto-aiuto fisico. Se ciò non è possibile a causa di gravi lesioni, è necessaria una terapia a lungo termine.

A sostegno delle discussioni con le altre parti interessate offrono. Il medico può stabilire un contatto con un gruppo di auto-aiuto e fornire ulteriori suggerimenti per affrontare la sofferenza. La stessa sindrome di Crush di solito presenta le persone colpite per tutta la vita con disturbi fisici che devono sempre essere riconosciuti e trattati individualmente.


Articoli Interessanti

Liquorraum

Liquorraum

Lo spazio CSF ​​corrisponde a un sistema di cavità nel sistema nervoso centrale. Nel cosiddetto spazio interno del CSF, ha luogo la produzione di acqua cerebrale, che viene riassorbita nello spazio esterno del CSF. Gli spazi fluidi estesi causano fenomeni patologici come l'idrocefalo. Cos'è la sala CSF? Sott

audiogramma

audiogramma

Un audiogramma a toni, noto anche come curva uditiva, mostra la capacità uditiva soggettiva di una persona e funge da opzione di esame in audiometria per lo specialista dell'orecchio, del naso e della gola. I valori non normativi ottenuti dall'audiogramma del tono forniscono informazioni sulle possibili cause di compromissione dell'udito.

Malattia di Hodgkin (linfoma di Hodgkin)

Malattia di Hodgkin (linfoma di Hodgkin)

Il linfoma di Hodgkin, noto anche come morbo di Hodgkin o carcinoma linfonodale, è un tumore maligno del sistema linfatico. La malattia prende il nome dal suo scopritore, Thomas Hodgkin. Qual è la malattia di Hodgkin? Rappresentazione schematica dell'anatomia e della struttura dei linfonodi. Clicca per ingrandire In breve, il linfoma di Hodgkin significa linfoma.

mindblindness

mindblindness

La cecità dell'anima, anche l'agnosia visiva o l'agnosia ottica, è l'incapacità di elaborare gli stimoli sensoriali nonostante la percezione del funzionamento. Gli organi di senso non sono compromessi e non esistono malattie mentali come la demenza. Cos'è la cecità dell'anima? La

acamprosate

acamprosate

L'acamprosato è usato come parte dei medicinali per supportare la terapia di astinenza negli alcolisti. Inibisce l'irritabilità del cervello e quindi il desiderio della persona colpita. Che cos'è l'acamprosato? L'acamprosato è usato come parte dei medicinali per supportare la terapia di astinenza negli alcolisti. L&

secretin

secretin

La secretina è un ormone peptidico. Si forma nell'intestino tenue e serve a neutralizzare il chimo. Che cos'è il secretin? La secretina è un ormone che è chimicamente un peptide e appartiene alla famiglia degli ormoni peptidici del glucagone. È composto da diversi aminoacidi e ha proprietà idrofile. Ciò