• Thursday July 9,2020

cisteina

La cisteina è un amminoacido contenente zolfo oltre alla metionina. È congiuntamente responsabile della formazione della struttura secondaria, terziaria e quaternaria delle proteine. Una mancanza di cisteina porta tra l'altro a una debolezza del sistema immunitario.

Che cos'è la cisteina?

La cisteina è un amminoacido contenente zolfo con un gruppo tiolo (-SH). Può formare ponti disolfuro con un'altra cisteina all'interno di una catena proteica o tra catene proteiche. Le strutture secondarie, terziarie e quaternarie sono formate piegando le catene. Nelle proteine ​​è incorporata solo la L-cisteina.

I racemati e la D-cisteina non svolgono alcun ruolo biologico. La cisteina è un aminoacido non essenziale. Può essere sintetizzato nel corpo dalla metionina. Tuttavia, poiché la metionina è un amminoacido essenziale e deve sempre essere fornita dall'esterno, la cisteina viene definita amminoacido semiessenziale. La cisteina non si trova in tutte le proteine ​​ma si trova soprattutto nelle proteine ​​strutturali del tessuto connettivo, cheratina di capelli, unghie e cornea, insulina e alcuni enzimi.

Le proteine ​​strutturali sono formate dai ponti disolfuro. Negli enzimi contenenti cisteina, il gruppo tiolo svolge un importante ruolo catalitico. La cisteina libera è molto reattiva in un ambiente aerobico ed è irreversibilmente degradata. Pertanto, viene immagazzinato per il costante rifornimento del corpo sotto forma di glutatione tripeptide.

Funzione, effetto e compiti

La cisteina svolge una varietà di funzioni nell'organismo. Queste funzioni derivano dal gruppo tiolico reattivo. Pertanto, si formano ponti disolfuro all'interno delle catene proteiche, che determinano la struttura secondaria e terziaria della proteina. Disolfuro ponti tra blocchi di cisteina di diverse catene proteiche formano la struttura quaternaria.

Ciò si traduce in proteine ​​stabili che possono anche reticolarsi tra loro. La cisteina si trova anche in molti enzimi. Lì, i residui di cisteina con ferro formano i cosiddetti ammassi di ferro-zolfo. Qui i gruppi tiolici possono supportare cataliticamente importanti sintesi biochimiche. Il coenzima A contiene anche l'amminoacido cisteina oltre all'ADP e alla vitamina B5. Anche qui importanti reazioni del metabolismo energetico sono catalizzate dal gruppo tiolo. Inoltre, la cisteina è anche il materiale di partenza per la formazione di taurina. La taurina è un acido aminoetansolfonico e svolge una vasta gamma di funzioni.

Colpisce la trasmissione dei segnali nel sistema nervoso e la funzione cardiaca supportando il trasporto ionico di sodio, potassio e calcio attraverso la membrana. Inoltre, la taurina è un potente antiossidante, che protegge i tessuti da gravi danni ossidativi. Una mancanza di taurina può portare a danni ai reni e disturbi del sistema immunitario. Infine, la taurina ha anche un effetto antinfiammatorio. La cisteina è anche il materiale di partenza per il tripeptide glutatione. Quasi tutte le cellule contengono glutatione in alte concentrazioni. Agisce come una forma di conservazione per la cisteina, perché la cisteina libera viene rapidamente scomposta in modo irreversibile e quindi non è più disponibile per il corpo.

Inoltre, il glutatione è un potente antiossidante e indispensabile per il corpo. Svolge inoltre un ruolo importante nella biotrasformazione di farmaci, tossine e sostanze estranee nel fegato. Una produzione disturbata di glutatione porta alla morte in breve tempo.

Istruzione, occorrenza, proprietà e valori ottimali

La cisteina non è un amminoacido essenziale. Tuttavia, viene prodotto nel corpo dall'essenziale aminoacido metionina. La metionina deve essere fornita con il cibo.

Pertanto, la cisteina è anche chiamata amminoacido semiessenzielle. Se nella dieta non è presente cisteina, la necessità di metionina in un adulto è compresa tra 13 e 16 milligrammi per chilogrammo di massa corporea. Con un eccesso di cisteina nella dieta, i dati sulla necessità di metionina variano tra 5 e 13 milligrammi per chilogrammo di massa corporea. L'alto contenuto di cisteina comprende farine integrali di carne, pesce, latte, noci, grano e mais, risone, soia o piselli. Si raccomanda una dose giornaliera da 0, 5 a 1, 5 grammi di L-cisteina.

La necessità di cisteina e metionina, tuttavia, aumenta nelle malattie croniche come il cancro, il morbo di Parkinson o l'artrosi, perché qui sorgono più radicali liberi. Inoltre, la metabolizzazione dei farmaci avviene più velocemente a concentrazioni più elevate.

Malattie e disturbi

Una mancanza di cisteina può portare a un indebolimento del sistema immunitario. Inoltre, i meccanismi di disintossicazione nel fegato non funzionano più in modo ottimale. Questi effetti sono mediati dalla forma di conservazione della cisteina, il glutatione.

Di solito, il corpo è sufficientemente fornito di cisteina. Quindi una dieta equilibrata contiene abbastanza cisteina e metionina. I sintomi di carenza possono verificarsi con un'alimentazione unilaterale o una dieta a riduzione estrema. Tuttavia, ci sono anche alcune malattie in cui vi è un crescente bisogno di cisteina. Da un lato, queste malattie aumentano la formazione di radicali liberi e, dall'altro, la formazione di tossine che devono essere scomposte nel fegato. Queste malattie includono, ma non sono limitate a, malattie respiratorie, danni al fegato, artrite reumatoide, alcolismo, malattie degenerative croniche, morbo di Parkinson, arteriosclerosi e avvelenamento da farmaci, metalli pesanti, fumo di sigaretta e altre tossine.

Un'ulteriore dose di L-cisteina può rafforzare il sistema immunitario. Si è anche dimostrato efficace nell'osteoporosi. Nell'avvelenamento da metalli pesanti, i gruppi tiolici reattivi di cisteina e glutatione formano complessi con gli ioni di metalli pesanti, che sono quindi solubili in acqua e possono essere rapidamente rilasciati dal corpo. Oltre a un deficit di cisteina può verificarsi anche un eccesso di cisteina.

L'eccedenza di cisteina può essere causata sia dal sovradosaggio che dalla degradazione ritardata della cisteina indotta geneticamente. Vi è una maggiore escrezione di cisteina attraverso l'urina (cisteinuria). Circa il 50 percento dei pazienti sviluppa calcoli renali o calcoli urinari da cisteina precipitata.

Puoi farlo tu stesso

Il risciacquo delle pietre di cistina si ottiene meglio bevendo molta acqua di rubinetto. Il medico di famiglia prescriverà anche vari tè urinari e renali o farmaci leggeri che promuovono l'urgenza urinaria e quindi contribuiscono efficacemente alla rimozione di calcoli dolorosi.

Questa semplice misura è supportata da una dieta sana e sportiva. L'esercizio fisico regolare aumenta le possibilità di allentamento e drenaggio della pietra attraverso l'uretra. Particolarmente efficaci sono gli sport di resistenza come la corsa, il nuoto o la camminata e vari esercizi di fisioterapia. Accompagnando questa offerta massaggi e sessioni di sauna. Entrambi promuovono la circolazione e quindi aiutano a rompere i calcoli di cistina. Inoltre, vari rimedi casalinghi come succo di mirtillo rosso, birra calda o applicazioni di anice hanno un effetto benefico sui calcoli urinari e renali.

Se la pietra non è stata eliminata dopo non più di 3-4 giorni, dovresti andare dal medico con i sintomi. Forse la pietra di cistina è troppo grande e richiede la rimozione chirurgica o c'è una malattia cronica. In ogni caso, un medico dovrebbe essere consultato con calcoli urinari per prevenire complicazioni.


Articoli Interessanti

Liquorraum

Liquorraum

Lo spazio CSF ​​corrisponde a un sistema di cavità nel sistema nervoso centrale. Nel cosiddetto spazio interno del CSF, ha luogo la produzione di acqua cerebrale, che viene riassorbita nello spazio esterno del CSF. Gli spazi fluidi estesi causano fenomeni patologici come l'idrocefalo. Cos'è la sala CSF? Sott

audiogramma

audiogramma

Un audiogramma a toni, noto anche come curva uditiva, mostra la capacità uditiva soggettiva di una persona e funge da opzione di esame in audiometria per lo specialista dell'orecchio, del naso e della gola. I valori non normativi ottenuti dall'audiogramma del tono forniscono informazioni sulle possibili cause di compromissione dell'udito.

Malattia di Hodgkin (linfoma di Hodgkin)

Malattia di Hodgkin (linfoma di Hodgkin)

Il linfoma di Hodgkin, noto anche come morbo di Hodgkin o carcinoma linfonodale, è un tumore maligno del sistema linfatico. La malattia prende il nome dal suo scopritore, Thomas Hodgkin. Qual è la malattia di Hodgkin? Rappresentazione schematica dell'anatomia e della struttura dei linfonodi. Clicca per ingrandire In breve, il linfoma di Hodgkin significa linfoma.

mindblindness

mindblindness

La cecità dell'anima, anche l'agnosia visiva o l'agnosia ottica, è l'incapacità di elaborare gli stimoli sensoriali nonostante la percezione del funzionamento. Gli organi di senso non sono compromessi e non esistono malattie mentali come la demenza. Cos'è la cecità dell'anima? La

acamprosate

acamprosate

L'acamprosato è usato come parte dei medicinali per supportare la terapia di astinenza negli alcolisti. Inibisce l'irritabilità del cervello e quindi il desiderio della persona colpita. Che cos'è l'acamprosato? L'acamprosato è usato come parte dei medicinali per supportare la terapia di astinenza negli alcolisti. L&

secretin

secretin

La secretina è un ormone peptidico. Si forma nell'intestino tenue e serve a neutralizzare il chimo. Che cos'è il secretin? La secretina è un ormone che è chimicamente un peptide e appartiene alla famiglia degli ormoni peptidici del glucagone. È composto da diversi aminoacidi e ha proprietà idrofile. Ciò