Un dializzatore è un dispositivo utilizzato, tra l'altro, nell'emodialisi. I dializzatori sono integrati in macchine per dialisi che non funzionano senza di essi. I trattamenti di dialisi possono, ad esempio, essere considerati nel contesto della terapia dell'iperkaliemia, di alcune intossicazioni, di alcune forme di insufficienza renale o di iperidratazione. Un esempio di una condizione di base che può richiedere una terapia sostitutiva renale è il diabete con disturbo metabolico.

Che cos'è un dializzatore?

I dializzatori sono integrati in macchine per dialisi che non funzionano senza di essi. (tubo bianco a sinistra nella foto)

Un dializzatore è un dispositivo tecnico che utilizza la medicina come ausilio. Un campo di utilizzo del dializzatore è, ad esempio, l'emodialisi, cioè una purificazione del sangue, come può essere richiesto nel contesto della terapia di sostituzione renale.

In alcuni casi, i medici usano anche dializzatori e macchine per dialisi come sinonimi, mentre altri usano il dializzatore per designare la parte più importante della macchina per dialisi: contiene la membrana semipermeabile su cui si svolge l'effettivo processo di filtraggio.

Il dializzatore è una parte importante di una macchina per dialisi e può verificarsi in una delle due varianti: il dializzatore capillare e il dializzatore a piastre.

Durante la dialisi, i tubi sottili dirigono il sangue del paziente fuori dal corpo e lo alimentano alla macchina per dialisi. Lì scorre attraverso il dializzatore e viene filtrato sulla membrana. Di conseguenza, le sostanze contenenti urina che normalmente entrano nelle urine attraverso il rene lasciano il sangue del paziente. Un dializzato in forma liquida assorbe le sostanze.

Forme, tipi e tipi

Nella terapia sostitutiva renale, la medicina utilizza il dializzatore capillare e il dializzatore a placche.

Il dializzatore capillare è un dispositivo in cui il sangue del paziente scorre attraverso i capillari, cioè attraverso vasi cavi e sottili. Un singolo capillare ha un diametro di quasi esattamente 200 micron. Un termine alternativo per loro è "fibra cava", motivo per cui i medici parlano anche in parte del dializzatore a fibra cava. I dializzatori capillari sono particolarmente diffusi. Inoltre, ci sono dializzatori a piastre, che non dirigono il sangue in molti vasi sottili, ma in quelli larghi.

Struttura e funzionalità

Un ruolo importante nel dializzatore svolge la membrana, che rappresenta il filtro effettivo. Questa membrana per dialisi è semi-permeabile (semipermeabile), il che significa che non consente automaticamente a tutte le sostanze di raggiungere l'altro lato, ma filtra alcune sostanze o non consente loro di migrare attraverso la membrana per dialisi.

In linea di principio, può anche essere permeabile solo in una direzione, che corrisponde anche alla definizione di semipermeabilità. Durante la dialisi viene utilizzata una membrana che filtra solo le sostanze urinarie, in modo che il paziente possa recuperare i restanti componenti del sangue.

Sulla membrana per dialisi si svolge il processo più importante nel processo di dialisi. Si avvicina al naturale funzionamento del rene. Maggiore è la superficie della membrana, più efficiente ed efficace è la filtrazione.

Benefici medici e sanitari

I dializzatori possono essere utilizzati nel trattamento di alcune malattie. Fondamentalmente, si può dire che la dialisi imita la funzione di filtraggio del rene. Ciò è necessario, ad esempio, quando il rene si guasta o si confronta con una quantità straordinaria di sostanze inquinanti che non è in grado di affrontare. Pertanto, la medicina chiama anche la dialisi una procedura di sostituzione renale. Tuttavia, il rene del paziente corrispondente può essere ancora (parzialmente) funzionale. La necessità di un tale trattamento dipende dalle condizioni individuali.

In una persona sana, il rene svolge un ruolo cruciale nella purificazione del sangue. Se è danneggiato, c'è quindi un significativo rischio per la salute. Il danno d'organo può essere dovuto a varie cause.

Potrebbe esserci un'indicazione acuta per la terapia renale sostitutiva nell'insufficienza renale acuta, ad esempio in caso di incidente, in cui lesioni gravi compromettono gravemente la normale funzione dell'organo di pulizia, portando al rischio di lesioni a breve o lungo termine.

Un altro esempio è il diabete mellito. Questo è un disturbo metabolico caratterizzato da insulino-resistenza o mancanza di produzione di insulina nelle cellule pancreatiche delle isole. Il diabete può essere ereditario, così come i fattori che influenzano il proprio stile di vita personale. Vi è un ampio consenso tra i medici sul fatto che la dieta e l'esercizio fisico di una persona abbiano un impatto significativo sul rischio di sviluppare il diabete. Anche sull'ulteriore decorso del disturbo metabolico, questi due fattori possono esercitare influenza sulla regola. Tuttavia, i pazienti diabetici che soffrono di insufficienza renale a causa della malattia di base sono solo un esempio di molti per il potenziale bisogno di una terapia di sostituzione renale.

Un altro esempio sono i pazienti che hanno sovradosato intenzionalmente o involontariamente un farmaco o sono stati altrimenti esposti a sostanze tossiche. Tale avvelenamento acuto può anche essere un'indicazione per la dialisi. In questo caso sarebbe necessario misurare il corpo con la quantità di sostanze contenenti urina che il rene deve filtrare dal sangue. Inoltre, l'assunzione di un sovradosaggio di farmaci può anche portare a danni ai reni e ad altri organi che possono richiedere trattamenti di dialisi regolari a lungo termine. Tag: 

  • droga 
  • salute e stile di vita 
  • sintomi 
  • gravidanza 
  • neonati e bambini 
  • Top