Tra i disturbi più comuni dell'orecchio oltre a disturbi dell'udito generale o anomalie dolorose e pus nell'orecchio. Questo pus può verificarsi non solo negli adulti di diverse fasce d'età, ma anche nei neonati e nei bambini piccoli.

Cos'è il pus nell'orecchio?

Il pus nell'orecchio può verificarsi in malattie come l'otite media o persino la perdita improvvisa dell'udito, il dolore all'orecchio può essere un primo segno.

Il pus nell'orecchio si verifica quando si tratta di infezione da agenti batterici. È un prodotto di degradazione naturale che viene prodotto immunizzando le forze dell'organismo umano.

Nel gergo medico, è anche indicato come "pus nell'orecchio", il pus è causato da una decomposizione di alcune strutture tissutali e leucociti (globuli bianchi), che sono coinvolti nel sistema immunitario.

Il processo è anche indicato come suppurazione o secrezione purulenta. Il pus nell'orecchio può verificarsi in malattie come l'otite media o persino la perdita improvvisa dell'udito, il dolore all'orecchio può essere un primo segno.

cause

Le cause del pus nell'orecchio sono molto diverse. Tra le possibili malattie associate alla formazione di pus vi sono l'infiammazione del condotto uditivo, una cosiddetta otite esterna (infezione dell'orecchio esterno), l'infezione dell'orecchio medio (otite media), lesioni e possibili corpi estranei nell'orecchio.

Anche un'infiammazione dell'orecchio interno e un'irritazione della pelle a causa di attrito, brufoli purulenti o persino ascessi possono essere la causa del pus nell'orecchio. In generale, tutti i processi infiammatori che portano al pus nell'orecchio sono causati da batteri. In determinate circostanze, funghi e virus sono anche possibili come possibili agenti patogeni. Inoltre, le allergie e le malattie metaboliche possono portare al pus nell'orecchio.

Malattie con questo sintomo

  • mastoidite
  • lesioni timpano
  • Ear infiammazione

Diagnosi e storia

Se un paziente ha pus nell'orecchio, questo è spesso accompagnato da mal d'orecchi, problemi di udito, possibilmente forte prurito e cosiddetto gocciolamento dell'orecchio (secrezione dall'orecchio).

Il pus nell'orecchio è spesso un'indicazione di infiammazione o infezione. I sintomi tipici includono gonfiore, arrossamento e anche riscaldamento delle orecchie. Per il corso, una diagnosi mirata è sempre importante. Quindi è necessario drenare il pus dall'orecchio per alleviare il disagio.

Il pus nell'orecchio non è necessariamente visibile dall'esterno, quindi un esame mirato è di particolare importanza. Lo specialista dell'orecchio, del naso e della gola utilizzerà strumenti speciali per la diagnosi. Per esaminare ed esaminare il canale uditivo, viene utilizzato uno specchio auricolare.

Di conseguenza, viene scansionata anche la cartilagine dell'orecchio. Se questo causa dolore, coperture purulente o sanguinolente o problemi all'udito, di solito indica pus nell'orecchio. Altre prove di pus nell'orecchio sono prurito e arrossamento.

complicazioni

Se il pus non riesce a drenare nel rinofaringe, una pressione crescente si accumula dietro il timpano. Se questa pressione è troppo forte, può portare a una perforazione, uno strappo del timpano. Lo scarico purulento in scadenza può essere miscelato con sangue e anche un cattivo odore.

Dopo un'otite media purulenta c'è il rischio di mastoidite. Questa è un'infiammazione delle cavità. Interessato è il mastoide osseo dall'osso temporale. Il trattamento di solito termina con la prescrizione di antibiotici e quasi sempre un intervento chirurgico. La mastoidite è una delle complicanze più comuni del pus nell'orecchio e richiede un trattamento immediato.

In caso di otite media purulenta c'è anche il pericolo che si diffonda alle meningi. Il rischio di meningite (meningite) non deve essere sottovalutato. Sono anche possibili ascessi cerebrali dovuti a depositi di pus o paralisi dei nervi facciali.

Se si formano le cosiddette tossine (veleni), è possibile una labirintite (infiammazione del labirinto dell'orecchio interno) nell'ulteriore corso. Si tratta di sordità dell'orecchio interno e rumore dell'orecchio, nonché disturbi dell'equilibrio e vertigini.

La membrana timpanica è danneggiata da un trattamento improprio o omesso del pus nell'orecchio e può cicatrizzare. Le cicatrici alle aderenze ossee possono formarsi sugli ossicini nell'orecchio medio. Il risultato è un disturbo dell'udito permanente. In circoli medici a questo proposito è parlato da un colesteatoma.

Quando dovresti andare dal dottore?

Il pus nell'orecchio indica spesso un'infezione dell'orecchio medio, ma può anche avere altre cause. Il pus di secrezione si forma nell'infiammazione. Nessuno dovrebbe provare a usare i rimedi casalinghi per il pus nell'orecchio. Il pus nell'orecchio è sempre un motivo per consultare immediatamente un medico dell'orecchio, del naso e della gola. Nei bambini, ovviamente, il pediatra è un contatto adatto.

Le malattie purulente possono essere pericolose per il corpo. Sono particolarmente pericolosi nelle regioni sulla testa. Il pus nell'orecchio è spesso associato a processi infiammatori nell'orecchio medio e interno. Gli ascessi e le bolle sono altri fattori scatenanti del pus nell'orecchio. Anche oggetti estranei nell'orecchio possono portare a infiammazioni dell'orecchio con secrezione purulenta. Le infezioni dell'orecchio sono generalmente associate a forti mal d'orecchi o mal di testa. La pressione della sofferenza è enorme, quindi i pazienti di solito non devono essere persuasi a visitare un medico a lungo.

Tuttavia, può succedere che il timpano si strappi attraverso una marmellata di secrezione. Quindi il pus può drenare nell'orecchio e il dolore si attenua. Alcune persone dicono che il peggio è stato superato e non è più necessaria una visita dal medico. Questo è un errore fatale. Può creare una semplice frase: con il pus nell'orecchio vai sempre dal medico! Il pus nell'orecchio comporta sempre un rischio di perdita dell'udito permanente.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

Al fine di trattare il pus nell'orecchio, possono essere prese in considerazione varie opzioni di trattamento a seconda delle cause. Pertanto, in un'infiammazione del condotto uditivo spesso la rimozione del pus dall'orecchio mediante un intervento chirurgico.

L'eliminazione del pus in un'infezione dell'orecchio medio è molto più facile, perché il drenaggio è già possibile se un piccolo tubo viene inserito nell'orecchio. Questa forma di trattamento svolge due funzioni: il pus può drenare continuamente dall'orecchio e una migliore aerazione dell'orecchio medio favorisce la guarigione.

Inoltre, il medico somministrerà anche antibiotici. Anche i farmaci antinfiammatori e gli unguenti al cortisone possono fornire sollievo. Quando il pus nell'orecchio bolle, che sono stati riparati da spurgo improprio, di solito avviene una rimozione chirurgica di pus e bolle. Nella maggior parte dei casi, l'apertura dei foruncoli è sufficiente qui, il che consente al pus di fluire bene fuori dall'orecchio.

Se le allergie sono la causa del pus nell'orecchio, è importante prima trattare l'allergia di conseguenza. Oltre ai farmaci regolari, può anche essere utile la desensibilizzazione, poiché un'allergia ricorrente regolare può causare pus nell'orecchio.

Outlook e previsioni

Il pus nell'orecchio è una chiara indicazione di infiammazione dell'orecchio interno. Tale infiammazione dovrebbe sicuramente essere attentamente monitorata, perché nel caso peggiore, può causare setticemia.

La formazione di pus deve essere interrotta immediatamente. La pulizia viene prima di tutto, quindi l'orecchio interno deve essere pulito a fondo più volte al giorno. Basta sciacquare l'orecchio con acqua tiepida. In questo modo, viene impedita la formazione di batteri pericolosi e la formazione di pus dovrebbe diminuire.

Tuttavia, chi riconosce ancora una chiara formazione di pus dopo 3-4 giorni, deve ricorrere all'assunzione di antibiotici. Solo in questo modo è possibile prevenire un ulteriore aggravamento dell'infiammazione. Anche se l'assunzione di uno qualsiasi di questi farmaci non migliora, dovrebbe essere richiesto il parere di un medico. In tal caso, la causa dell'infiammazione deve essere determinata per poter migliorare in modo permanente.

Come regola generale, chiunque rilevi la formazione di pus nell'orecchio deve continuare a osservare questa condizione e trattarla se necessario. I farmaci antinfiammatori fermano la formazione di pus e promuovono immensamente il processo di guarigione.

prevenzione

Il pus nell'orecchio può di solito essere evitato se vengono implementate alcune semplici regole preventive. Quindi è particolarmente importante per i più piccoli, se non sono seduti in brutta copia e indossano copricapo sia estivi che invernali. Durante la pulizia delle orecchie, è necessario prestare attenzione affinché il pus non penetri nel condotto uditivo e nella zona interna dell'orecchio a causa di lesioni o retrazione del cerume. La pulizia delicata è di particolare importanza qui.

Se si verificano problemi durante la pulizia delle orecchie, questo può essere fatto anche da un medico. Ciò impedisce l'accumulo di pus nell'orecchio. Se non si è sicuri della pulizia dell'orecchio, pulire l'orecchio esterno solo se possibile. È importante che nei neonati e negli adulti nessun corpo estraneo penetri nell'orecchio.

Puoi farlo tu stesso

Il pus nell'orecchio di solito indica un'infiammazione dell'orecchio interno. Se i malati soffrono di tale infiammazione, possono essere prese varie misure. Poiché si tratta di un'infiammazione dell'orecchio interno, l'orecchio in questione dovrebbe essere sempre pulito e puro. Altrimenti, c'è il pericolo di un marcato aggravamento dell'infiammazione.

Per sollievo, l'orecchio può essere tamponato con la camomilla. La camomilla contiene sostanze antinfiammatorie che possono causare un rapido miglioramento dell'infiammazione. Se la formazione di pus persiste dopo 3-4 giorni, i malati devono consultare immediatamente un medico e rispondere agli antibiotici. Gli antibiotici inibiscono l'infiammazione e prevengono l'ulteriore formazione di pus.

In generale, se il pus esce dall'orecchio, questa infiammazione deve essere attentamente monitorata. Mantenere sempre pulita l'area interessata e sciacquare l'orecchio con acqua pulita più volte al giorno. Pertanto, l'area infiammata rimane pulita e lo sviluppo del pus è inibito.

Tag: 
  • anatomia 
  • ingredienti attivi 
  • dentizione 
  • parassita 
  • formazione scolastica 
  • Top