Aborto spontaneo o aborto è una cessazione indesiderata della gravidanza entro le prime 23 settimane di gravidanza. Il bambino non mostra segni di vita come cordone ombelicale, battito cardiaco o respiro e il suo peso è inferiore a 500 grammi.

Che cos'è un aborto?

Durante la gravidanza, il feto viene regolarmente esaminato per possibili malattie e malformazioni. Nella maggior parte dei casi è possibile rilevare tempestivamente un potenziale aborto spontaneo.

Si verifica un aborto spontaneo quando vi è un aborto indesiderato prima che il feto sia praticabile. È classificato in base alla causa o al momento dell'evento.

Quindi si parla di un aborto spontaneo, se l'aborto ha una causa naturale. Inoltre, c'è l'aborto artificiale, causato da sostanze chimiche, droghe o aborto. Un sito di malattia precoce di solito ha un danno genetico come causa e spesso si verifica insieme alle mestruazioni previste.

A volte la donna non sa in quel momento di essere incinta. È sorpresa solo da una mestruazione ritardata e forse da una forte fuga di sangue. Se l'aborto si verifica prima della 12a settimana di gravidanza, l'abbiamo chiamato aborto precoce. Un aborto dopo la 13a settimana di gravidanza si chiama aborto tardivo.

cause

Le ragioni di un aborto possono essere varie e raramente possono essere rivelate. Fondamentalmente, si differenziano per cause fetali, materne e paterne.

Le tipiche cause fetali dell'aborto sono una mutazione dei cromosomi, infezioni del nascituro e gli effetti dei farmaci o dei raggi X. Le cause materne includono una malformazione dell'utero, una malformazione della placenta, traumi meccanici come una caduta, infezioni della madre, tumori, disturbi ormonali, intolleranza al Rhesus, un forte apporto di caffeina e consumo di droghe.

Tuttavia, un aborto può anche essere dovuto al padre. Questi includono diversi tipi di anomalie dello sperma e disturbi genetici. Inoltre, oltre alle cause citate, disturbi ormonali specifici della gravidanza della madre o del bambino, che possono portare ad aborto endocrino.

In generale, quindi, le cause possono essere divise in sei gruppi:

  • cause fetoplacentali (Usa dal feto): ad es. disturbi del materiale genetico, anomalie del cordone ombelicale, disturbi della placenta
  • Cause della madre: ad es. Uterusruptur (lacrima uterina), soluzione placentare prematura o cervicite
  • disturbi ormonali
  • trauma
  • Malattie infettive: ad es. Rosolia
  • Avvelenamento: ad es. Avvelenamento da piombo

Sintomi, reclami e segni

Un aborto è di solito indicato da un dolore molto forte e simile al travaglio. La donna incinta sente contrazioni più forti nell'addome, che di solito si verificano in modo convulsivo. Contrariamente alla normale attività lavorativa, che dapprima appare debole e poi aumenta lentamente, i dolori del lavoro che iniziano un aborto di solito iniziano molto improvvisamente e violentemente.

Se si verificano contrazioni così forti, sebbene la data di nascita non sia stata ancora raggiunta, un ospedale deve essere visitato il più rapidamente possibile o un medico di emergenza deve essere avvisato. Un altro segno di imminente aborto potrebbe essere il sanguinamento. Questi possono variare notevolmente. Non tutti i sanguinamenti sono direttamente associati a un aborto spontaneo, ma i sintomi dovrebbero anche essere chiariti da un medico.

Se la gravidanza è già progredita nel corso della 15 a 20 settimana, la gestante di solito sente già i movimenti del bambino. Anche i movimenti dei bambini che cambiano fortemente possono essere un'indicazione di un aborto minacciato. Nella maggior parte dei casi, i movimenti del bambino sono molto più deboli o rimangono completamente fuori.

La maggior parte della futura mamma stessa ha un ottimo senso se il bambino sta riposando o dormendo nel suo stomaco o se qualcosa è effettivamente sbagliato. Inoltre, la salute della madre di solito cambia prima di un aborto. Si sente male e male, battuta e soprattutto stanca. In alcuni casi, viene aggiunta la febbre.

diagnosi

Se l'aborto si verifica nelle prime settimane di gravidanza, alcune donne non lo notano affatto, poiché è simile al sanguinamento mestruale. A seconda della settimana di gravidanza arriva il sanguinamento vaginale in segno di aborto anche l'inizio del travaglio.

Usando un'ecografia, il medico può vedere se il feto è ancora vivo o no. Se i suoni del cuore sono ancora udibili, è ancora possibile prevenire un aborto per mezzo di agenti anti-lividi, magnesio e un inseguimento rigoroso. Se ciò non è più possibile, il parto verrà interrotto il più presto possibile con farmaci che inducono il travaglio e con l'alesatura dell'utero.

Con l'aiuto di un altro esame ecografico, il medico può determinare fino a che punto sono ancora presenti parti della gravidanza dopo l'aborto nell'utero.

complicazioni

Un aborto spontaneo può causare una serie di complicazioni. Mestruazioni acute e un forte disagio fisico possono verificarsi dopo un aborto. Temporaneamente può anche verificarsi di indigestione e disturbi gastrointestinali. Spesso, a causa della morte del bambino, si verificano anche disturbi mentali ed emotivi.

Le donne colpite soffrono spesso di anni di perdita dei bambini e hanno difficoltà a dire addio a causa della procedura solitamente rapida. Spesso i bambini già nati ne soffrono. L'irrequietezza e la tristezza, nonché i disturbi del sonno appartengono alle tipiche conseguenze per il circolo familiare più stretto.

Inoltre, possono verificarsi reclami fisici. La sindrome di Asherman provoca aderenze delle pareti uterine anteriore e posteriore, che possono portare a crampi mestruali, parto prematuro e sterilità secondaria. L'aborto spontaneo generalmente aumenta il rischio di parto prematuro durante la gravidanza successiva.

Se si verifica un aborto spontaneo, possono verificarsi disturbi circolatori e trombosi potenzialmente letali. Più a lungo non si nota l'aborto, maggiore è il rischio di gravi complicanze. Una gravidanza e soprattutto un aborto spontaneo dovrebbero quindi essere sempre discussi con il ginecologo e una consulenza psicologica.

Quando dovresti andare dal dottore?

Spesso le donne non si rendono conto di avere avuto un aborto spontaneo. Ma se lo fa, è consigliabile una visita dal ginecologo. Inoltre, un aborto spontaneo dovrebbe sempre consultare un medico se il paziente soffre di disagio mentale o depressione. Anche il partner oi parenti possono essere colpiti e quindi richiedere un trattamento. Soprattutto si consiglia una visita a un terapeuta o uno psicologo, anche se possono essere utili anche conversazioni con altre donne.

Tuttavia, il trattamento diretto dell'aborto non può aver luogo. Un medico dovrebbe essere consultato anche se la persona soffre di un improvviso sanguinamento vaginale durante la gravidanza. Questo di solito si verifica inaspettatamente e relativamente forte.

La lamentela è accompagnata da un forte dolore all'addome o alla vagina. Questo dolore indica anche un aborto spontaneo. Una cervice aperta può anche indicare un reclamo. Per questi reclami di solito un medico deve essere consultato immediatamente. Se il dolore è molto grave, chiama l'ambulanza.

Terapia e terapia

Il trattamento di un aborto spontaneo dipende principalmente dallo stadio dell'aborto e dalla possibilità di mantenere la gravidanza. Consigliabile è sempre una consultazione medica.

Un'importante terapia medica è la raschiatura del frutto deceduto prematuramente e i resti placentare rimanenti. Dopo la dodicesima settimana di gravidanza, il frutto dovrebbe di solito nascere naturalmente, richiedendo la presenza di un'ostetrica o di un'infermiera. Questa nascita naturale è più dolorosa, ma è preferita per ragioni emotive di solito un Ausschabung.

Entrambe le opzioni di trattamento comportano rischi bassi. Quale opzione è scelta spetta alla donna. Oltre alle cure mediche, può essere utile la consulenza psicoterapica. Questo può essere fatto anche sotto forma di un gruppo di auto-aiuto. Ciò facilita il lavoro funebre e l'elaborazione dell'esperienza traumatica.

Se la donna soffre di vari aborti indesiderati, una consulenza genetica umana può essere la soluzione. In questo quadro, vengono esplorate le cause. Se possibile, non solo dovrebbero essere esaminati entrambi i genitori, ma anche il figlio morto dell'aborto.

Outlook e previsioni

Se non è necessario raschiare, può insorgere un coriocarcinoma o una talpa della vescica. Inoltre, un utero con resti di feto e sangue è un terreno fertile ideale per batteri e germi.

In questo contesto è anche una possibile infezione uterina. Nel peggiore dei casi, anche il peritoneo può essere interessato. Anche una sepsi è concepibile in questo caso. Ne conseguono ulteriori aderenze e possibilmente infertilità.

Un aborto spontaneo porta alla morte del nascituro. Ciò porta a problemi emotivi e psicologici nella maggior parte delle madri, ma anche nei futuri padri. A seconda della personalità dei genitori, l'aborto viene elaborato individualmente. Di conseguenza, anche la prognosi dovrebbe essere valutata in base alle circostanze personali delle persone colpite.

Da considerare anche la storia, l'età dei genitori, l'intensità del desiderio di avere figli e le circostanze che hanno portato all'aborto. Con un desiderio un po 'pronunciato per i bambini, l'elaborazione di ciò che è accaduto è spesso più facile. I genitori che provano da anni ogni cosa per produrre prole hanno spesso maggiori difficoltà di ottimismo e fiducia negli sviluppi futuri.

L'aborto spontaneo a causa di un incidente, una caduta o l'applicazione di influenze di forze esterne, è allo stesso tempo quello di eseguire un'elaborazione del grilletto. Questo processo di solito porta a un deterioramento delle condizioni generali e prolunga il processo di guarigione.

La prognosi migliora quando viene richiesto il supporto di un terapeuta e allo stesso tempo altri aspetti della vita dei genitori hanno un ruolo importante da svolgere. Se non c'è nulla che impedisca una nuova gravidanza per motivi di salute, un aborto spontaneo viene di solito elaborato meglio. Sfavorevole è la situazione se la donna è sterile dopo l'aborto e il desiderio di avere figli.

prevenzione

Un aborto spontaneo può essere prevenuto principalmente da uno stile di vita sano. Inoltre, la somministrazione di ormoni può essere utile. Inoltre, è importante ridurre lo stress durante la gravidanza, motivo per cui sono consigliati esercizi di rilassamento. Occasionalmente, tuttavia, un aborto non può essere prevenuto perché alcune cause non possono essere influenzate.

post-terapia

In che modo la cura post-aborto di un aborto dipende dalla forma dell'aborto. La scleroterapia dell'utero (curettage) spesso non è necessaria. Si consiglia di attendere qualche giorno prima di tale intervento chirurgico. Le persone colpite possono accettare la situazione molto meglio. Spesso il tessuto viene respinto naturalmente.

L'avanzamento della partenza dovrebbe essere monitorato dal punto di vista medico. Anche dopo un curettage, dovrebbe essere controllato nel corso di un controllo per vedere se tutti i resti di tessuto sono stati rimossi ed escreti. Fondamentalmente, circa due settimane dopo viene eseguito almeno un esame ecografico. Spesso viene anche controllato il valore di hCG, che la persona interessata può determinare mediante un test di gravidanza.

In ogni caso, la donna colpita è sotto la cura di un'ostetrica. Questo non può solo accompagnare il processo fisico, ma aiuta anche ad affrontare il dolore. È ancora possibile e consuetudine consultare un'ostetrica mesi dopo l'aborto. Molti malati percepiscono l'aborto come un forte onere psicologico.

Pertanto, a volte è consigliabile cercare aiuto psicologico. La successiva ovulazione dopo l'aborto avviene da due a otto settimane dopo l'aborto. Se la persona interessata non si sente pronta per una nuova gravidanza, si consiglia di adottare adeguate misure preventive.

Puoi farlo tu stesso

Un aborto spontaneo (aborto) è un'esperienza drammatica nella vita di una donna. Questo evento non può essere influenzato in molti casi. Tuttavia, ci sono alcune cose che una donna può fare nella vita di tutti i giorni nel contesto di auto-aiuto, sia per evitare un aborto o per ottenere il più presto possibile dopo un aborto fisico e mentale.

La prevenzione di un aborto minacciato è spesso associata al riposo e alla protezione. Oltre alla visita del medico ai primi segni e un possibile trattamento medico, la donna incinta si rilassa per gran parte della giornata in posizione reclinata o seduta.

Dovrebbero essere evitati sforzi fisici come il trasporto di oggetti pesanti, il ciclismo e anche il contatto sessuale. Anche da bagni caldi e alcool non è raccomandato. Un apporto sufficiente e una dieta ricca di fibre supportano la digestione e aiutano a evitare una forte pressione in bagno.

Dopo un aborto, le donne sono spesso di nuovo fisicamente resistenti. A causa di una consulenza medica, è possibile rinunciare per alcuni giorni al bagno o ai rapporti sessuali. Un aborto associato a forti emorragie può portare a un significativo deterioramento dei livelli di ferro, quindi la terapia con ferro è utile.

Una quantità sufficiente di bere aiuta a stabilizzare la circolazione. I sedativi a base di erbe, le conversazioni con un terapeuta o un confidente, l'esercizio fisico in natura o lo yoga sono adatti per l'elaborazione mentale dell'aborto.

Tag: 
  • dentizione 
  • hausmittel 
  • anatomia 
  • droga 
  • parassita 
  • Top