• Friday June 5,2020

malattie infettive

Come è noto, le malattie infettive o le malattie infettive (infettiva breve) sono trasmesse direttamente o indirettamente dai patogeni all'uomo. Dal punto di vista medico, la trasmissione significa infezione. Per scienza medica ciò significa l'insediamento e la moltiplicazione di microrganismi in un organismo ospite organizzato più in alto. Tuttavia, infezione non significa necessariamente malattia infettiva.

Panoramica sulle malattie infettive

Una malattia infettiva sarà tanto più probabile quanto maggiore sarà il numero e il potere di attacco dei patogeni invasori che attaccano l'essere umano impreparato. Nella maggior parte dei patogeni, il corpo umano affronterà una certa quantità.
© sdecoret - stock.adobe.com

Ogni essere umano può essere infettato in qualsiasi momento, vale a dire colonizzato con microrganismi senza essere influenzato. Ci sono, tra le altre cose, portatori completamente sani di agenti patogeni di difterite ed escretori sani di germi che potrebbero scatenare un'infezione intestinale. Siamo tutti circondati da una varietà di microrganismi, di cui solo una piccola parte può farci ammalare.

Alcuni microrganismi non ci penetrano nemmeno, non possono esistere nell'ambiente umano. Altri sono innocenti sottotenenti dei nostri corpi, da cui dipendiamo persino. Alcuni di essi causano malattie nelle piante e negli animali senza danneggiare l'uomo o viceversa. Su cosa si basa questa specificità di stile, non sappiamo fino all'ultimo dettaglio.

Diverse forme di agenti patogeni

Distinguiamo quattro principali gruppi di agenti patogeni: in primo luogo, gli schizomiceti, che si presentano in varie forme, sotto forma di bastoncini come bacilli (batteri), come l'agente causativo di dissenteria, tifo, tubercolosi e altri, sotto forma di pus nell'uva o Disposizione a catena, sotto forma di sperma come causa di polmonite, meningite e calibri, come funghi, come i comuni agenti patogeni del piede d'atleta, o in Korkenzieherform, incluso come agente causale della sifilide.

Un altro gruppo di agenti patogeni sono i tipi di virus, che sono molto comuni e così piccoli che non possono essere rilevati nel normale microscopio. Passi anche i filtri più fini. Possono essere coltivati ​​solo su cellule viventi e possono essere visualizzati al microscopio elettronico. Preferiscono infettare alcuni tessuti, il virus dell'ittero, ad esempio le cellule del fegato, il virus della polio alcuni neuroni, le cellule del virus dell'influenza del tratto respiratorio superiore.

La Rickettsia, un altro gruppo di microrganismi, è dell'ordine di grandezza tra le specie virali e gli schizocarpi. Causano, ad esempio, il tifo. Il quarto gruppo di agenti patogeni, i protozoi, causa come vita animale unicellulare una forma tropicale di siccità e malaria.

Le malattie infettive sono sempre state di grande importanza nella vita di tutti i popoli, specialmente quando hanno raggiunto un'epidemia epidemica. Da nessuno dei periodi passati della storia umana queste malattie sono inimmaginabili. Anche per l'individuo, il tipo, la gravità e la tempistica di una malattia infettiva acquisita sono fattori importanti per il suo sviluppo mentale e fisico, nonché per la sua classificazione nella società. Gravi malattie infettive durante l'infanzia, come un cervello e altre malattie del sistema nervoso, spesso lasciano una disabilità mentale e fisica per la vita.

Storia della scoperta di virus e batteri

In qualsiasi momento, le persone hanno affrontato l'esperienza delle malattie infettive in modo diverso. Se la loro interpretazione era originariamente basata su credenze demoniache, l'uomo credente e fatalista in seguito pensò di riconoscere, in una malattia che si era verificata, l'intervento diretto di un potere superiore, una punizione ordinata divinamente, una mano gratificante o vendicativa. Nel diciannovesimo secolo, la percezione dei patogeni viventi si diffuse gradualmente, ma fece sembrare una coincidenza se e quando una persona potesse assorbire i patogeni e ammalarsi.

Oggi l'effetto co-modellante dell'ambiente è un fattore noto. L'essere umano non è praticamente separato dall'ambiente dalla sua pelle esterna, ma tutto ciò che lo circonda appartiene a lui, quindi anche i microrganismi. A volte dipendiamo persino da loro. Vivono con noi in una vita condivisa, una simbiosi, in particolare sulle mucose delle cavità del corpo aperte esternamente, come la bocca, l'intestino e gli organi sessuali femminili. I microrganismi malati appartengono al nostro ambiente. Ma quando la sua presenza porta alla malattia?

Infezione da germi, virus e batteri

Qui ci sono un certo numero di fattori che giocano un ruolo, fattori che dipendono in parte dagli umani, ma in parte dagli agenti patogeni. Una malattia infettiva sarà tanto più probabile quanto maggiore sarà il numero e il potere di attacco dei patogeni invasori che attaccano l'essere umano impreparato. Nella maggior parte dei patogeni, il corpo umano affronterà una certa quantità. Se, ad esempio, i germi di tifo sono entrati nel cibo durante la cottura dalla mano sporca di un cuoco nei paesi tropicali, allora mangiare la zuppa non causerà, ad esempio, alcuna malattia. Ma se questa zuppa è rimasta in piedi per ore e le spugne del Tifo nella zuppa si sono moltiplicate rapidamente, dopo il consumo della zuppa può svilupparsi una malattia del tifo.

In alcune malattie virali, tuttavia, è sufficiente assumere una piccola quantità di sostanza infettiva. Questo è il caso, ad esempio, del morbillo, della varicella e del vaiolo. Se i germi della malattia sono particolarmente vigorosi o virulenti, cioè si moltiplicano rapidamente e rapidamente formano prodotti metabolici tossici chiamati tossine, allora una malattia infettiva si svilupperà rapidamente.

Per lo sviluppo di una malattia infettiva, la reattività del corpo umano ai patogeni è decisiva. Una persona forte, sana, che vive ragionevolmente respingerà un'infezione piuttosto che una patata da sofferenza. Un organismo sfinito e sforzato sarà più suscettibile di uno fresco e riposato. Medici e dilettanti non vedono di rado l'ipotermia come causa di raffreddore, bronchite o polmonite, ma in realtà si tratta di vere malattie infettive. In questo caso, causa ed effetto sono facilmente confusi da brividi, congelamento o persino brividi, che indicano l'insorgenza di una febbre infettiva, a un raffreddamento esterno.

Tuttavia, non vogliamo negare che l'ipotermia possa influenzare in modo significativo la reattività del corpo, poiché il flusso sanguigno verso le mucose e gli arti si deteriora sotto l'influenza del freddo e dell'umidità. Una condizione che promuove l'insorgenza dell'infezione se sono presenti i patogeni corrispondenti. Tuttavia, gli esseri umani sono in grado di formare anticorpi contro determinati agenti patogeni o tossine, i cosiddetti corpi immunitari. L'immunità è la maggiore preparazione di un organismo a determinati germi.

Questo corpo immunitario ottiene il neonato dall'organismo materno per un breve periodo di tempo. Per periodi successivi, ogni organismo deve sviluppare questi corpi immunitari da soli, sopravvivendo a una malattia infettiva - dopo il morbillo, c'è generalmente un'immunità permanente - o mediante vaccinazioni che costringono il corpo, almeno temporaneamente, a formare questi corpi immunitari attraverso un decorso indebolito o ridotto,

Sintomi, reclami e segni

I sintomi tipici di una malattia infettiva includono febbre, dolore e gonfiore, nonché arrossamento e prurito infiammatori. Inoltre, gli organi colpiti reagiscono con reazioni difensive come raffreddore, tosse e raucedine, nonché disturbi spasmodici o nausea. Il grado di manifestazione dei sintomi dipende dal sistema immunitario individuale e dall'età.

Con un'infezione batterica e un'infezione virale, possono verificarsi sintomi come diarrea, disfagia e mal di testa e dolori muscolari. Inoltre, è possibile una minzione evidente con scolorimento delle urine. Possono verificarsi anche brividi, eruzioni cutanee, stanchezza e difficoltà respiratorie. L'assegnazione tempestiva di questi sintomi può essere problematica.

I segni compaiono in alcune malattie infettive fino a dopo molto tempo dopo l'infezione da agenti patogeni come nella malattia di Lyme. In alcune delle malattie infettive, i sintomi classici sono deboli e quindi difficili da classificare. In altri casi, è più probabile che i sintomi aiutino nella valutazione iniziale della condizione.

Le indicazioni di infezioni respiratorie sono prevalentemente chiare da tosse, naso che cola e infezioni della gola, nonché raucedine e difficoltà a deglutire. Allo stesso modo, con infezioni gastriche e intestinali diarrea, malessere e vomito si verificano come sintomi tipici della malattia. Se durante la minzione si manifesta una sensazione di bruciore spiacevole, questi sintomi indicano un'infezione del tratto urinario. I sintomi di una malattia infettiva possono essere limitati a determinate parti del corpo o essere rilevabili in tutto il corpo.

complicazioni

Se si tratta di malattie infettive che causano gravi disagi o addirittura complicazioni, non si può prevedere universalmente in generale. In molti casi, le malattie infettive possono essere relativamente limitate con l'aiuto di antibiotici e altri farmaci, in modo che non sorgano complicazioni speciali. Tuttavia, questi possono verificarsi se il trattamento non è iniziato abbastanza velocemente.

Ciò può portare a danni irreversibili agli organi interni del paziente. La maggior parte delle persone soffre di febbre grave e affaticamento a causa di malattie infettive. La resilienza del paziente diminuisce drasticamente e c'è anche una qualità della vita notevolmente ridotta. Di norma, il sistema immunitario del paziente è significativamente indebolito, quindi può anche portare ad altre infezioni o infiammazioni.

Il trattamento delle malattie infettive nella maggior parte dei casi con l'aiuto di droghe. Se si tratta di complicazioni dipende, tuttavia, dalla particolare malattia. Non sempre si verifica un decorso positivo della malattia. Potrebbero esserci danni agli organi interni, quindi il paziente avrà bisogno di un trapianto. L'aspettativa di vita può anche essere ridotta da malattie infettive.

Quando dovresti andare dal dottore?

Molte malattie infettive comuni, come un raffreddore o infezioni gastrointestinali, si risolvono in breve tempo e non richiedono cure mediche. Tuttavia, febbre alta, problemi circolatori, coscienza compromessa o forte dolore addominale dovrebbero dare luogo a una visita dal medico. È consigliabile anche una visita medica se i sintomi non migliorano nel corso dei giorni o in caso di raffreddore con tosse grave con respiro corto. Altre malattie infettive iniziano insidiosamente e mostrano solo sintomi aspecifici: consultare un medico se per periodi prolungati si verificano episodi di febbre o aumento della temperatura corporea senza causa apparente, persino affaticamento, perdita di prestazione, debolezza fisica o perdita di peso indesiderata possono indicare una malattia infettiva che necessita di trattamento.

Alcune malattie infantili sono accompagnate da eruzioni cutanee caratteristiche: a causa dell'elevato rischio di infezione, i bambini non vaccinati devono essere indirizzati al più presto da un pediatra se tali lesioni sono associate a febbre o malessere generale. Negli adulti, si consiglia una visita dal medico per arrossamento doloroso e gonfiore che si diffonde rapidamente. La terapia antibiotica è necessaria per il trattamento della malattia di Lyme: è tipica di un arrossamento della pelle piatta che si verifica qualche tempo dopo una puntura di zecca ed è spesso accompagnata da sintomi simil-influenzali. Se il mal di testa è accompagnato da febbre e rigidità del collo, c'è il sospetto di meningite potenzialmente letale, che deve essere trattata prontamente.

Terapia e terapia

Se uno si domanda sulla natura di una malattia infettiva e procede dal punto di vista clinico, allora si immagina una malattia che si manifesta generalmente in un tempo relativamente breve, di solito ha un esito favorevole e mostra fenomeni che si ripetono caso per caso. Caratteristica di una malattia infettiva, tuttavia, è la sua trasmissibilità. Dal momento dell'infezione all'insorgenza della malattia, passa un certo periodo di tempo per ogni malattia, che chiamiamo periodo di incubazione. In questo momento esiste già la possibilità di infezione.

Nella ricerca scientifica, due epoche sono state significative nell'identificazione e nel trattamento delle malattie infettive: prima il tempo di Robert Koch con la scoperta dei patogeni, i reperti epidemiologici e i primi tentativi di salvezza, e in secondo luogo il tempo della scoperta di sostanze chimiche e antibiotiche Rimedi strettamente collegati ai nomi Domagk e Fleming. Attraverso l'introduzione di antibiotici, è stato avviato un cambiamento nell'aspetto delle malattie infettive, poiché nell'uso tempestivo e corretto di tali sostanze, l'infezione nell'organismo non può diffondersi e quindi a volte significativamente più breve e più mite.

Nel controllo delle malattie infettive, abbiamo due importanti compiti da svolgere: curare le malattie che si sono verificate e proteggere i sani da possibili infezioni. La terapia e la profilassi devono essere intese come un'unità, poiché l'isolamento e il trattamento delle malattie infettive elimina una possibile fonte di infezione. Un'epidemia che si è verificata può essere meglio contenuta in questo modo. Il prerequisito per un trattamento efficace è sempre l'identificazione dell'agente patogeno e la sua risposta ai rimedi applicabili.

Tutte le misure di controllo contro le malattie contagiose, che sono contenute nella legge sull'epidemia, sono a carico degli uffici nazionali per la salute e l'igiene e il Ministero federale della sanità. Solo così possono essere avviate misure di controllo se le suddette strutture sanitarie vengono immediatamente informate dello scoppio di tali malattie. Pertanto, vi è un obbligo generale di registrazione per varie malattie infettive. La maggior parte delle malattie infettive richiede isolamento, il che significa che il paziente deve essere ricoverato in un reparto ospedaliero dove è isolato dal grande pubblico e trattato di conseguenza. In generale, può essere dimesso dalle cure ospedaliere solo se, a discrezione del suo medico, non vi è più il rischio di infezione nell'ambiente circostante dopo il suo recupero.

In caso di malattia, e specialmente nelle epidemie, le misure di quarantena nelle vicinanze del paziente sono estremamente importanti, in modo che i germi della malattia non vengano ulteriormente rapiti. Le vaccinazioni sono misure precauzionali che dovrebbero essere eseguite nel modo più completo possibile al fine di proteggere i bambini e le persone vulnerabili sin dall'inizio. La vaccinazione porta all'immunità più lunga possibile del vaccino, a seguito della quale alcune malattie, come la poliomielite e il vaiolo, sono quasi completamente scomparse. Le vaccinazioni raccomandate per i bambini sono la vaccinazione contro la difterite, la poliomielite, la pertosse e il tetano. Inoltre, è prevista una vaccinazione contro il morbillo e nei periodi di influenza un vaccino antinfluenzale completo aggiuntivo.

Il nostro moderno sistema sanitario si impegna costantemente per frenare o addirittura sradicare malattie di ogni tipo. In questo sforzo, è supportato dagli uffici per la salute e l'igiene e dal Ministero federale della sanità, le cui aree chiave per il controllo delle epidemie indirizzano la ricerca scientifica nel campo delle malattie infettive e delle malattie epidemiche nelle ferrovie, il cui obiettivo è una protezione completa della nostra popolazione dalle malattie infettive il cui successo dipende dall'intuizione e dalla volontà della popolazione.

Outlook e previsioni

Le malattie infettive di solito hanno una prognosi favorevole. Sebbene il rischio di infezione sia molto elevato, in molti pazienti i sintomi guariscono gradualmente anche senza l'uso di cure mediche. In caso di influenza debole o altre malattie comuni, entro poche settimane si ottiene uno status senza reclami. Soprattutto con infezioni lievi, non è sempre necessario un medico.

Man mano che il decorso della malattia progredisce, l'organismo diventa gravemente indebolito. Con l'uso di droghe, ai patogeni viene impedita la riproduzione. Il sistema immunitario è inoltre supportato in modo che i germi alla fine muoiano entro pochi giorni o settimane e vengano trasportati fuori dal corpo. Successivamente, è prevista anche una ripresa.

Le persone il cui sistema immunitario è già indebolito sperimentano spesso lo sviluppo di malattie croniche. La malattia infettiva indebolisce ulteriormente la salute generale del paziente e può portare a una condizione preoccupante. Esiste la possibilità di compromissione permanente. Inoltre, il sollievo dei sintomi può verificarsi spesso solo dopo diversi mesi. In casi particolarmente gravi minaccia la morte prematura interessata.

La prognosi è peggiorata nei pazienti che soffrono di danni agli organi a causa della malattia infettiva. Disfunzioni permanenti sono possibili qui. Inoltre, possono verificarsi insufficienza d'organo e necessità di trapianto.

post-terapia

Le malattie infettive spesso necessitano di un buon follow-up dopo la loro guarigione. Ha lo scopo di rafforzare il sistema immunitario, il recupero delle persone colpite e soprattutto l'obiettivo di evitare una rinascita della malattia. A seconda dell'area della malattia, l'assistenza post-malattia per le malattie infettive ha un aspetto leggermente diverso ed è idealmente discussa con il medico curante.

In caso di infezione superficiale, ad esempio nel caso di ferite, è necessario assicurarsi che l'area della pelle interessata rimanga libera dallo sporco. Ciò si ottiene coprendo accuratamente l'area, ma anche lasciando una crosta sulla pelle fino a quando non cade da sola.

Nell'area delle infezioni interne, che colpiscono principalmente il tratto gastrointestinale o il tratto respiratorio, le difese del corpo possono essere rafforzate da una serie di misure che sono esse stesse nelle mani del paziente. Questi includono una dieta sana, bere a sufficienza e dormire a sufficienza. È anche importante non iniziare attività sportive troppo presto se l'interessato non è ancora in grado di farlo.

Spesso, l'intestino è compromesso nella sua funzione da farmaci che sono stati somministrati come parte dell'infezione. Ciò vale in particolare per la somministrazione di antibiotici. Qui, l'assistenza post-terapia aiuta con una dieta non stressante. I prodotti allo yogurt sono spesso in grado di ricostruire una flora intestinale disturbata.

Puoi farlo tu stesso

Una malattia infettiva non deve sempre essere curata da un medico. Un'infezione normale può essere trattata in modo indipendente da una protezione fisica e da un cambiamento temporaneo nella dieta.

In caso di raffreddore o influenza, i classici come la zuppa di pollo e le fette biscottate sono altrettanto adatti come il tè alle erbe (ad es. Finocchio, camomilla o fiori di tiglio) e una dieta ricca di vitamine.In caso di febbre, si applicano riposo a letto e calore. I brividi, ad esempio, possono essere contrastati da vestiti caldi o coperte. Per il mal di gola aiuta l'inalazione delicata (come acqua salata o oli essenziali). Tosse e naso che cola possono anche essere trattati con oli essenziali di mentolo o canfora applicati durante la notte sul petto e sulla schiena. Una buona alternativa sono gli impacchi al collo o gli impacchi bagnati. Nelle infezioni influenzali, vari rimedi naturali si sono dimostrati efficaci: fiori di tiglio e corteccia di salice contro dolori infiammatori e fiori di calendula per rafforzare il sistema immunitario.

Dopo la fase acuta della malattia, l'organismo indebolito si abitua lentamente all'esercizio fisico regolare. La ginnastica leggera o una passeggiata all'aria aperta rafforzano la circolazione e aumentano il benessere. A seconda del tipo di infezione, sono disponibili diverse altre misure. Tuttavia, ciò che la persona malata può effettivamente fare per una malattia infettiva dovrebbe sempre essere deciso dal medico di famiglia.


Articoli Interessanti

Sindrome di Shwachman-Diamond

Sindrome di Shwachman-Diamond

Shwachman Bodian Diamond Syndrome (SBDS) è una malattia del sangue ereditaria. È principalmente dovuto a un'insufficienza del pancreas a causa della conservazione del grasso. Anche una neutropenia, cioè una diminuzione del numero di globuli bianchi, può far parte del quadro clinico. Ciò è dovuto a un fallimento funzionale del midollo osseo. Inol

Disceposi mandibulo-facciale microcefalia

Disceposi mandibulo-facciale microcefalia

La sindrome da disostosi mandibulo-facciale-microcefalia è una malattia particolarmente rara. La sindrome è anche nota con l'abbreviazione MFDM tra molti professionisti medici. Fondamentalmente, la sindrome da disostosi mandibulo-facciale-microcefalia è una malattia genetica che esiste nei pazienti malati dalla nascita. C

ritenzione urinaria

ritenzione urinaria

Una condizione urinaria può essere dolorosa e avere molteplici cause. Un primo passo nella lotta contro questo è la diagnostica causale sufficiente. Che cos'è la ritenzione urinaria? Rappresentazione schematica dell'anatomia e della struttura della vescica. Clicca per ingrandire L'incontinenza urinaria (chiamata anche ischuria) è usata in medicina, quando la vescica di una persona colpita è effettivamente piena e sente anche un'urgenza urinaria, ma non è possibile la minzione. La r

Analisi bioenergetica

Analisi bioenergetica

L'analisi bioenergetica è una procedura psicoterapeutica che mira a rilevare e risolvere i blocchi energetici. L'analisi si basa su studi di carattere. L'analisi bioenergetica è oggi integrata in tutta l'assistenza psicoterapica. Cos'è l'analisi bioenergetica? All'inizio, l'analisi bioenergetica presuppone che lo spostamento delle emozioni e degli istinti attraverso la tensione porti a blocchi energetici che disturbano il flusso di energia. L

Meteo e clima in vacanza e festivi

Meteo e clima in vacanza e festivi

Molti viaggiatori e vacanzieri sono del parere che potrebbero andare ovunque per avere quante più vacanze o segnalazioni possibili. Sfortunatamente, non è sempre così, come insegna l'esperienza medica. A causa dell'importanza del fatto che la consulenza medica venga raramente ottenuta dall'esperienza, abbiamo il privilegio di fornire maggiori dettagli. Q

aldeide

aldeide

L'aldeide ossidasi è un enzima che degrada le aldeidi nei vertebrati. Può essere trovato in diversi tessuti di mammiferi e umani. L'esatta funzione dell'aldeide ossidasi non è ancora nota. Che cos'è l'aldeide ossidasi? L'aldeide ossidasi (AOX1) aiuta nella degradazione enzimatica delle aldeidi nel corpo. Tu