Il bicipite si riferisce al muscolo bicipite brachiale. Si trova negli umani nella parte superiore del braccio, ma si trova anche nei mammiferi quadruped (come i cani). In entrambi i casi è responsabile, tra l'altro, di piegare il braccio o la zampa anteriore.

Cosa caratterizza il muscolo bicipite brachiale?

Il muscolo della parte superiore del braccio, spesso indicato come "muscolo a due teste del braccio" o "bicipite" in breve, è un muscolo scheletrico costituito da due teste muscolari. Si trova nella parte superiore o anteriore della parte superiore del braccio ed è responsabile della flessione del braccio. Per questo motivo, è anche chiamato "Armbeuger". Fondamentalmente, il muscolo Schenkelbeuger a due teste viene chiamato bicipite. Tuttavia, il termine è più comune nel muscolo omerale che nel muscolo bicipite femorale .

Anatomia e costruzione

Sotto il muscolo a due teste del braccio la medicina comprende un muscolo scheletrico, che si trova nella parte superiore del braccio. Il muscolo bicipite brachiale è costituito da due teste muscolari: la testa lunga ( Caput longum ) e la testa corta (nota anche come testa corta). Queste due teste sono responsabili della denominazione del muscolo. Sorgono nell'uomo dalla scapola. Le due teste del bicipite si collegano approssimativamente dove sono visibili dall'esterno. Qui diventano un singolo muscolo o pancia muscolare. Questa pancia muscolare si trova sotto il gomito, direttamente sul tubero muscolare chiamato raggio Tuberositas del raggio (chiamato raggio medico), insieme a un tendine della parte superiore del braccio. Questo tendine si ramifica nell'aponeurosi bicipite del muscolo (origine muscolare sinusoidale ) e nella fascia dell'avambraccio (la fascia antebrachii ). A differenza degli umani, i bicipiti dei mammiferi a quattro zampe come cani, gatti e cavalli hanno solo un'origine nel piccolo tubercolo osseo ( tubercolo supraglenoidale ) della scapola. Di conseguenza, il bicipite ha anche solo una testa in questo caso. Da un punto di vista anatomico comparativo, tuttavia, è ancora soprannominato in medicina come bisessuale e quindi come bicipite.

Funzione e compiti

Il bicipite è responsabile della rotazione dell'avambraccio dalla sua posizione iniziale in modo che il pollice ruoti dall'interno verso l'esterno e attorno alla mano fino a quando non punta verticalmente verso l'alto e nella direzione opposta alla posizione iniziale. L'anatomia parla di supinazione in questa funzione. Se l'avambraccio è già in posizione supina, il bicipite sarà in grado di riportarlo nella posizione originale. Un altro compito del bicipite è quello di flettere l'avambraccio nell'area del gomito.

Entrambe le teste hanno i loro compiti, che in dettaglio influenzano l'intera funzione del bicipite. La testa lunga viene sollecitata quando la parte superiore del braccio viene sollevata o rimossa dalla gabbia toracica. La testa corta è responsabile dei movimenti in cui il braccio deve essere guidato verso il petto.

Inoltre, entrambe le teste muscolari agiscono contemporaneamente sul processo di movimento quando il braccio deve essere guidato lontano dal corpo e in avanti. Le due teste sono anche necessarie per la rotazione interna del braccio. Qui lavorano insieme, creando un movimento fluido. Inoltre, garantiscono anche che il braccio non sia girato troppo lontano. Di conseguenza, prevengono gli infortuni.

Una differenza di funzione si trova di nuovo nei bicipiti nel confronto tra uomo e animale: nei mammiferi a quattro zampe, il bicipite agisce come una connessione della gamba all'articolazione della spalla e funziona esclusivamente come un flessore del gomito. I movimenti del Rotary non sono comuni in animali come cani, gatti e cavalli e pertanto non sono previsti. Per questo motivo, i bicipiti sono meno forti e forti in loro. È anche leggermente più debole dei bicipiti umani o di altri mammiferi bipedi.

Malattie e lamentele

La condizione più comune associata al bicipite è la rottura del tendine del bicipite nell'uomo. In questa rottura, il tendine o il tendine del muscolo è solitamente lacerato. Un'altra lesione simile può essere una tensione muscolare. Nella maggior parte dei casi, entrambe le lesioni sono causate da un trauma, poiché può verificarsi in seguito a un incidente.

Una rottura o tensione del bicipite può anche essere causata da un sovraccarico a breve o lungo termine della parte superiore del braccio. Negli anziani, spesso si verifica una rottura o uno sforzo muscolare a causa dell'usura legata all'età. Il muscolo si indebolisce spesso con l'età e quindi più suscettibile alle lesioni.

Una malattia del bicipite, tuttavia, è una lesione della puleggia. Tale è il caso della medicina in caso di spostamento innaturale del tendine di origine. Tale lesione di solito si verifica quando il tendine si sposta nel corso del tempo obliquamente nella scanalatura dell'articolazione della spalla. Ciò può accadere, tra l'altro, per un sovraccarico, ma anche per un incidente.

In rari casi, il tendine è già compensato alla nascita. Il trasferimento del tendine nel tempo provoca il diradamento ed è quindi più soggetto a lesioni. Spesso la lesione della puleggia termina con una frattura del tendine del bicipite. Per questo motivo, il medicinale parla anche di una tale comprensibilità, se si verifica una lesione legata al dislocamento al tendine.

Tag: 
  • cuore e circolazione 
  • gravidanza 
  • neonati e bambini 
  • piante medicinali 
  • salute e stile di vita 
  • Top