Il muscolo geniohyoideus è uno dei muscoli soprafoidi che aprono la mascella e deglutiscono.

L'apporto nervoso del muscolo genioyooide è causato dal nervo ipoglosso. Di conseguenza, la paralisi ipoglossale compromette la funzione del muscolo e provoca una disfagia che può verificarsi in molti disturbi neurologici, muscolari e di altro tipo.

Qual è il muscolo genioyoyous?

Uno dei muscoli soprafoidi nella regione della mascella umana è il muscolo genioyooide, noto anche come muscolo della gamba nella lingua del mento. Oltre al genioyooide, il gruppo di muscoli sovraideoidi comprende il muscolo digastrico, il muscolo miloideoide e il muscolo stilooideo.

Quando deglutiscono e aprono la mascella, questi quattro muscoli lavorano insieme. Il muscolo della lingua del mento è uno dei muscoli scheletrici che sono deliberatamente influenzati. Inoltre, è coinvolto in vari riflessi, come la deglutizione e la rottura automatizzate. L'embrione nel tronco cerebrale risponde a sostanze potenzialmente tossiche e può innescare il processo di svuotamento. Coordina l'interazione di diversi nervi, muscoli e ghiandole.

La posizione del muscolo geniohyoideus è una caratteristica che distingue l'uomo moderno (Homo sapiens) dal Neanderthal: quest'ultimo aveva un muscolo della lingua del mento orizzontale, mentre il muscolo geniohyoideus è leggermente obliquo nell'Homo sapiens. Questa differenza può influire sulla capacità di articolazione.

Anatomia e costruzione

Il muscolo geniohyoideus proviene dalla spina mentale, che forma una sporgenza nella mascella inferiore (os mandibulare) e si trova lì sulla superficie interna (Facies interna). L'attacco del muscolo si trova sull'osso ioide (Os hyoideum).

Nella costruzione fine, il muscolo genioyoyoide è costituito da tessuto muscolare striato, il cui nome risale alla ben nota struttura delle fibre. Le singole fibre muscolari allungate sono circondate ciascuna da uno strato di tessuto connettivo; all'interno ci sono le miofibrille filiformi. Intorno a loro, il reticolo sarcoplasmatico, che corrisponde al reticolo endoplasmatico di altre cellule, è avvolto. Le miofibrille possono essere divise in sezioni trasversali, note come sarcomeri. Un disco Z delimita il sarcomere su entrambi i lati e funge da supporto per minuscoli filamenti.

Secondo il principio della cerniera, i filamenti di actina e tropomiosina da un lato e miosina dall'altro sono disposti in modo alternato in modo che possano bloccarsi quando si verifica la contrazione del muscolo. Il muscolo genioideoide riceve tali segnali neuronali attraverso il nervo ioglossale, che è collegato al midollo spinale tramite il segmento spinale C1 e innerva anche gli altri muscoli sovraideidi.

Funzione e compiti

La funzione del muscolo genioyoyoide è di sostenere l'apertura e la deglutizione della mascella, portando la lingua in avanti. Inoltre, partecipa al movimento laterale della mascella e, insieme agli altri muscoli soprafoidi, forma la muscolatura del pavimento della bocca. Le fibre motorie del nervo ipoglosso trasmettono segnali al muscolo genioyooide rilasciando neurotrasmettitori nel punto di congiunzione tra la fibra nervosa e la cellula muscolare.

Questi messaggeri si attaccano in modo reversibile ai recettori situati all'esterno della membrana cellulare muscolare. Un recettore attivato apre i canali ionici attraverso i quali le particelle cariche scorrono nella cellula e creano un potenziale di piastra elettrica nel muscolo. Questo si diffonde attraverso il tessuto del muscolo genioyooide e stimola il reticolo sarcoplasmatico a rilasciare ioni calcio.

Gli ioni si legano ai filamenti di actina / tropomiosina delle miofibrille fini, che sono raggruppate nella fibra muscolare, e quindi cambiano la loro struttura spaziale. Di conseguenza, i filamenti di miosina con le loro "teste" sul filamento di actina / tropomiosina si fermano. I filamenti di miosina si spostano così ulteriormente tra le fibre complementari e accorciano in tal modo attivamente il sarcomere e infine l'intero muscolo. La contrazione del muscolo genioyoyoide a sua volta spinge la lingua in avanti.

malattie

Una lesione sul nervo ipoglosso può compromettere la funzione del muscolo genioideoide se le fibre innervanti non trasmettono più i segnali nervosi al muscolo. La paralisi ipoglossale colpisce in genere non solo il muscolo genioideoide ma anche gli altri muscoli della lingua.

Spesso, il nervo subisce danni in un solo lato del viso, con conseguente paralisi a metà faccia della lingua. A livello funzionale, questa paralisi provoca spesso disfagia e problemi motori nel linguaggio. La posizione della lingua si discosta spesso dal loro atteggiamento normale in bocca. La paralisi ipoglossale persistente porta gradualmente all'atrofia dei muscoli interessati, con conseguente asimmetria ben riconoscibile, che diventa particolarmente visibile quando la lingua sporge.

La paralisi ipoglossale può essere causata da una varietà di cause, tra cui ictus o infarto cerebrale. In Germania 160-240 su 100.000 persone ogni anno soffrono di ictus ischemico, che è il tipo più comune di infarto cerebrale e si basa sulla fornitura di sangue al cervello. I sintomi possono variare a seconda della zona interessata. La paralisi ipoglossale può anche essere un danno permanente se il tessuto nervoso è permanentemente danneggiato.

In particolare, nel corso avanzato della malattia di Alzheimer, possono comparire anche disturbi della deglutizione. La malattia neurodegenerativa si manifesta inizialmente in disturbi della memoria a breve termine, portando a sintomi crescenti come agnosia, aprassia, disturbi del linguaggio e del linguaggio, apatia e, in definitiva, cavalcata a letto, nonché numerosi disturbi motori. I disturbi neuromuscolari sono, oltre alle malformazioni e alle neoplasie, altre possibili cause di disfagia che coinvolgono il muscolo genioideoide e altri muscoli. Durante il posizionamento dell'impianto e altre lesioni e fratture facciali è possibile una lesione immediata al muscolo genioyoideo.

Tag: 
  • anatomia 
  • hausmittel 
  • trattamenti 
  • ingredienti attivi 
  • cuore e circolazione 
  • Top