Il muscolo omohyoideus appartiene ai muscoli ipoidi inferiori. Rappresenta anche un muscolo di aiuto respiratorio ed è coinvolto nella masticazione.

Cos'è il muscolo omooideo?

La muscolatura ossea ipoide inferiore è anche nota come muscolatura infraoide, e comprende non solo il muscolo omooideo, ma anche le ghiandole tiroidee tiroidee, il muscolo sternoideo, il muscolo sterno-tiroideo e il muscolo tiroideo.

Questi cinque muscoli stanno deglutendo e fanno parte del muscolo scheletrico striato. Il modello striato ritorna alla struttura del tessuto: all'interno di un muscolo sono presenti numerose fibre muscolari (cellule muscolari), ciascuna composta da diverse miofibrille. Questi possono essere divisi in sezioni trasversali, che designano l'anatomia come sarcomeri.

Un sarcomere è delimitato dai dischi Z e ha due tipi di filamenti. Questi sono da un lato filamenti di miosina e dall'altro un complesso di tropomiosina e actina. Queste due strutture proteiche sono disposte alternativamente e possono bloccarsi, causando la contrazione e la contrazione del muscolo.

Anatomia e costruzione

Il musculus omohyoideus ha un tendine intermedio, che collega le due pance del muscolo. Si alza dalla scapola e si attacca all'osso ioide inferiore (Os hyoideum).

L'anatomia si riferisce anche alla parte superiore del muscolo omooideo come ventore superiore ("addome superiore"). Questo ventre muscolare si trova vicino al muscolo sternoideo, che, come il muscolo omooideo, appartiene alla muscolatura infraoide. La ventola inferiore del muscolo omooideo si estende fino al collo.

Nella costruzione fine, il muscolo omohyoideus è costituito da fibre muscolari che corrispondono alle cellule muscolari e contengono molti nuclei cellulari. La fibra muscolare è circondata da una membrana che la separa dal tessuto adiacente. Piccoli tubi, i tubuli a T, passano attraverso la membrana e si trovano a livello delle fette Z di sarcomeri. All'interno della membrana ci sono diverse miofibrille che sono fili filiformi. Negli interstizi, il reticolo sarcoplasmatico è simile al reticolo endoplasmatico in altri tipi di cellule. I mitocondri sono responsabili della respirazione cellulare e svolgono un ruolo centrale nel metabolismo energetico, motivo per cui sono anche noti come "centrali elettriche cellulari".

Funzione e compiti

L'ansa cervicalis profunda collega il muscolo omooideo al sistema nervoso e ne controlla l'attività. L'Ansa cervicalis profunda è la parte profonda del circuito del nervo cervicale, che innerva anche gli altri muscoli dei muscoli infraoidi. I segnali del circuito nervoso provengono dai nervi cervicali (plesso cervicale). L'ansa cervicalis profunda corre trasversalmente alla vena giugulare interna.

Il sangue a basso contenuto di ossigeno fluisce dalla testa ai polmoni attraverso questa vena. Il muscolo omooideo è responsabile di mantenere aperta la vena giugulare interna tendendo la fascia centrale del collo (lamina praetracheale).

Il muscolo omooideo può anche riportare indietro l'osso ioide contraendosi. Questo movimento è particolarmente rilevante durante la deglutizione. In questo processo, diversi muscoli lavorano insieme: oltre ai muscoli infraoidi, i muscoli dei muscoli del pavimento (muscoli sovraideidi) e i muscoli del palato sono attivi durante la deglutizione. Successivamente, la tunica muscleis dell'esofago supporta il trasporto di cibo o liquidi nello stomaco. Il centro di deglutizione nel midollo (midollo allungato) coordina il processo di deglutizione e innesca il riflesso della deglutizione.

Attraverso il nono e il decimo nervo cranico (nervo glossofaringeo e nervo vago), il centro della deglutizione riceve informazioni sensibili e utilizza vari tratti nervosi per innescare la risposta motoria nei muscoli appropriati. Le strutture neuronali coinvolte comprendono dal nono al dodicesimo nervo cranico, il quinto nervo cranico e il plesso cervicale, che controlla anche il muscolo omooideo.

Inoltre, il muscolo omooideo contribuisce a determinati movimenti della testa. Quando una persona sposta la testa in avanti, i muscoli infraoidi (incluso il muscolo omooideo) fanno sì che l'osso ioide si sposti indietro. Nel suo ruolo di muscolo di supporto respiratorio, il muscolo omooideo aiuta anche in misura minore nella respirazione.

malattie

Uno dei compiti del muscolo omohyoideus è quello di mantenere aperta la vena giugulare interna. I medici usano questa vena in parte per creare un catetere venoso centrale (CVC). Per fare ciò, inserire un tubo sottile nella vena e spingerlo all'interno del vaso sanguigno nell'atrio destro.

Un catetere venoso centrale viene utilizzato in diverse situazioni. Ad esempio, i medici possono utilizzarlo per determinare la pressione venosa centrale, che è un indicatore del precarico cardiaco e svolge un ruolo importante in vari disturbi cardiaci. Inoltre, CVC consente la somministrazione ravvicinata di varie sostanze, inclusi elettroliti e farmaci. Per il catetere venoso centrale non viene considerata solo la vena giugulare interna, ma anche la vena succlavia. Oltre a queste due varianti ZVK preferite, è possibile accedere anche alla vena anteriore o alla vena basale, più raramente tramite altre vene.

I danni e le limitazioni funzionali del muscolo omooideo possono contribuire alla disfagia. Disturbi neurologici, ad esempio in relazione a un ictus o una malattia neurodegenerativa, possono danneggiare le fibre nervose responsabili dell'apporto del muscolo omooideo e dei restanti muscoli infraoidi. Lesioni, tumori e altre lesioni nel midollo (midollo allungato) possono anche influenzare il centro di deglutizione e interferire con la deglutizione coordinata. Anche il riflesso della deglutizione può essere interessato.

Tag: 
  • Malattie 
  • Cibo 
  • formazione scolastica 
  • consulente 
  • parassita 
  • Top