• Monday April 6,2020

Tensore muscoloso veli palatini

Il muscolo tensore dei veli palatini fa parte della muscolatura faringea dell'uomo. Assume un ruolo importante nell'atto di deglutire. Il suo scopo è impedire che alimenti o liquidi entrino nella trachea durante la deglutizione.

Qual è il muscolo tensore dei veli palatini?

Il muscolo tensore dei veli palatini appartiene alla muscolatura nel palato degli umani. È considerato parte della muscolatura scheletrica della testa. Il muscolo tensore dei veli palatini si trova nella faringe o nella gola. Il suo compito è allungare il palato molle durante la deglutizione.

Crea quindi un prerequisito importante per una deglutizione senza sintomi. Si assicura che il cibo e i liquidi vengano trasportati direttamente nell'esofago. Quando il muscolo tensore veli palatini si contrae, il palato molle si allarga. Questo si trova quindi come un otturatore di fronte alla cavità nasale. Inoltre, il muscolo tensore dei veli palatini aiuta con l'equalizzazione della pressione nell'orecchio. Ciò è necessario per trasmettere le onde sonore registrate e per rendere possibile l'ascolto.

Anatomia e costruzione

Le fibre del IX. e il nervo X. cranico innervano insieme attraverso le parti del plesso faringeo della muscolatura faringea. Forniscono il musculus levator veli platini lì. Ciò è in parte responsabile del sollevamento del palato molle.

Il musculus tensor veli palatini si trova lateralmente di fronte al musculus levator veli platini. Questo è innervato da un ramo nervoso del nervo mandibolare. Il ramo del nervo fine si chiama Ramus musculi tensoris veli palatini. Il nervo mandibolare è un ramo terminale del nervo trigemino. Questo è il nervo cranico V. Il muscolo tensore dei veli palatini è un muscolo largo e magro. Il suo corso ricorda visivamente quello di un ciclo. Il muscolo tensore dei veli palatini ha origine dall'osso sfenoide.

Lì, tra l'ala sfenoide, la spina angolare e una depressione dell'osso sfenoide, l'osso sfenoide, inizia il suo corso. Continua a tirare il lato laterale della cartilagine occlusa elastica della tuba auditiva. Il muscolo viene reindirizzato dal piccolo processo osseo dell'osso sfenoide. Questo ha la forma di un gancio. Il muscolo tensore dei veli palatini raggiunge la struttura piatta del tessuto connettivo. Questa è l'aponeurosi del palato o Aponeurosi palatina. C'è il palato molle, che è anche chiamato Palatum molle e il palato molle, le campate velum palattinum.

Funzione e compiti

Il muscolo tensore dei veli palatini ha due funzioni. Il suo compito principale è quello di stringere il palato molle. Al fine di garantire la funzionalità del palato molle durante l'atto di deglutizione. Il palato molle abbraccia la parte posteriore della bocca. Diventa visibile quando la bocca è spalancata. C'è una doppia piega con una supposta. La supposta si trova nel mezzo e pende verticalmente.

È morbido e libero di muoversi. Anche in uno stato rilassato morbido è la regione intorno all'ugola. Durante la deglutizione, quest'area è in tensione. Poiché questo processo assomiglia al processo di navigazione che si verifica quando il vento penetra nella vela, la regione del palato molle è chiamata palato molle. La tensione della vela fa sì che si estenda come una saracinesca alla cavità nasale.

Ciò consente al cibo, ai liquidi e alla saliva di fluire direttamente nell'esofago. Questo processo evita che a parte l'aria qualsiasi altra cosa possa stare lontana dalla trachea. Inoltre, il muscolo tensore dei veli palatini è un elemento importante per l'equalizzazione della pressione nell'orecchio. Causa un'apertura della tromba di Eustachio per consentire all'aria di fuoriuscire tra il mondo esterno e l'orecchio medio. Questo è un processo necessario, in modo che le onde sonore registrate dal cosiddetto Pinna, l'orecchio esterno, possano essere ulteriormente trasportate e rendere possibile l'ascolto.

malattie

Le lamentele quotidiane nell'area del palato possono provenire dalla fornitura di cibi e bevande caldi. Questi causano una sensazione di dolore sulla lingua al palato. Le mucose attraverso la bocca e la gola vengono attaccate.

I disturbi più comuni che colpiscono il palato includono infezione e infiammazione. Questi includono mal di freddo, influenza o angina. Questi portano a difetti nelle mucose e causano problemi di masticazione e deglutizione. Sintomi simili si verificano con la formazione di funghi sul palato, nella gola, sulla lingua o sulle labbra. Anche i disturbi ai denti o l'infiammazione delle radici dei denti possono influenzare il processo di deglutizione. Inoltre, le reazioni allergiche o la neurite possono scatenare irritabilità e dolore in tutta la gola. Un tumore nella bocca o nella gola può portare al fatto che l'assunzione di cibo non è più priva di sintomi.

Il labbro leporino e il palato sono una malformazione congenita. Un sintomo di questa malattia è la scissione del palato molle. Ciò porta a compromissione del processo di deglutizione. La malformazione viene corretta in un neonato nelle prime settimane di vita con un intervento chirurgico.

Non appena la funzione del muscolo tensore veli palatini è compromessa, ha un effetto sul funzionamento del muscolo levatore veli palatini. Di conseguenza, ci sono anomalie nella formazione del linguaggio. Alcuni suoni, come la lettera "r" o la combinazione di lettere "ch", non possono più essere pronunciati senza errori. C'è anche un effetto sulla fonazione quando le mucose della bocca e della gola non sono più completamente funzionali.


Articoli Interessanti

rettoscopia

rettoscopia

Per controllare l'intestino sensibile alle anomalie patologiche, i medici usano il metodo della rettoscopia. È uno studio frenetico, ma molto prezioso, nel suo uso. Cos'è la rettoscopia? Una rettoscopia è un riflesso del retto. Un medico esamina il retto durante questa procedura e di solito anche una parte dell'ano. U

costipazione

costipazione

La costipazione (costipazione) è un sintomo comune e comune. Una costipazione è caratterizzata da un difficile movimento intestinale. Il movimento intestinale è generalmente ritardato o irregolare e la sua consistenza è generalmente dura o indurita. Cos'è la costipazione? Una costipazione è caratterizzata da un difficile movimento intestinale. Il m

Ipertensione portale

Ipertensione portale

L'ipertensione portale si riferisce alla pressione eccessiva nella vena portale, la vena portae. Anche il termine ipertensione portale viene usato come sinonimo. La vena porta è responsabile del passaggio del sangue dagli organi addominali, come stomaco, intestino e milza, nel fegato. Qualsiasi pressione superiore a 4 - 5 mmHg nella vena porta è considerata ipertensione portale.

Viszerozeption

Viszerozeption

Il termine viscousception comprende tutti i sistemi sensoriali del corpo che percepiscono la condizione e l'attività degli organi interni, come il sistema digestivo e la circolazione cardio-polmonare. I vari sensori segnalano le loro percezioni principalmente attraverso percorsi afferenti del sistema nervoso autonomo al cervello, che elabora ulteriormente i messaggi.

Osteoporosi (perdita ossea)

Osteoporosi (perdita ossea)

L'osteoporosi o la perdita ossea è una delle malattie ossee più comuni nel nostro paese. Ciò porta a una forte riduzione della massa ossea, che porta a danni alla massa ossea e alla struttura ossea nel corso. Questi disturbi influenzano quindi la funzione ossea, che spesso porta a fratture ossee. L

sindrome KIDD

sindrome KIDD

La sindrome KiDD è la sequela della sindrome di Kiss non trattata, mentre nella sindrome KiDD si tratta di disfunzione delle articolazioni della testa, che successivamente hanno effetti sull'organismo. Poiché tali disturbi non "crescono troppo", è quindi importante cercare un trattamento precoce. L