• Monday April 6,2020

noce moscata

La noce moscata ha arricchito la cucina fin dal Medioevo grazie al suo aroma caldo e speziato, dolce-amaro, ardente e pepato. Un pizzico di semi speziati, finemente grattugiati, molti cibi diversi come purè di patate, cavolfiore o salse leggere. La noce moscata non è botanicamente una noce, ma il nocciolo dell'albero della noce moscata.

Presenza e coltivazione dell'albero della noce moscata

L'albero di noce moscata è originario dell'Indonesia, ma ora è coltivato in aree tropicali di tutto il mondo. La noce moscata non è botanicamente una noce, ma il nocciolo dell'albero della noce moscata.

La noce moscata, che proviene dalle isole indonesiane di Banda, era già nota nell'antichità e nell'antichità come rimedio, ma come spezia che ha giocato a quel tempo non è un ruolo importante. Solo nel XVI secolo la noce moscata divenne più importante in questo senso. La noce moscata è arrivata in seguito nelle cucine europee d'Europa, ma al giorno d'oggi è parte integrante della gamma di spezie.

L'albero di noce moscata è originario dell'Indonesia, ma ora è coltivato in aree tropicali di tutto il mondo. Oggi può essere trovato in Africa, Asia e Sud America, per esempio. I paesi di coltivazione più importanti sono Indonesia, India e Grenada. L'albero sempreverde può crescere fino a 20 metri di altezza, ma nelle piantagioni di solito non supera i sei metri.

Le foglie verde scuro e coriacee sono picciolate corte e appuntite lanceolate. La noce moscata, che fiorisce di colore bianco-giallastro, ha fiori maschili e femminili. Dai fiori femminili dell'albero si sviluppano drupe gialle simili a pesche. La noce moscata, botanicamente una bacca solitaria, è in un guscio liscio e legnoso. È circondato da un mantello (macis) di colore rosso-violaceo-rosso violaceo.

Il cappotto di semi viene rimosso e, proprio come il dado, essiccato. Quando il guscio viene rimosso, compaiono i semi brunastri con la loro superficie simile a una rete, che sono lunghi fino a 25 millimetri e pesanti circa quattro grammi. Quando si asciuga la mazza si sbiadisce. Trasforma l'arancione in bruno-giallastro e lungo dai tre ai quattro pollici. La noce moscata è il nocciolo con la superficie leggermente rugosa.

È aromatico, dolce e speziato e leggermente resinoso. La noce moscata contiene dal 30 al 40 percento di olio da cui viene spremuto il burro di noce moscata. La noce moscata è stata grattugiata per oltre 2000 anni, ora usata come spezia. La noce moscata impiega in media circa otto anni per produrre i primi frutti e solo dopo circa 15 anni si verifica un raccolto ricco di raccolti.

Effetto e applicazione

La noce moscata può essere preparata in molti modi. La noce grattugiata bollita con latte caldo, ad esempio, ha un effetto calmante a causa degli oli essenziali che si svolgono, ed è particolarmente buona per l'insonnia. Anche la noce moscata grattugiata stimola la digestione. Gli oli essenziali hanno anche un effetto antibatterico, quindi un trattamento esterno è efficace.

A tal fine, una noce moscata viene appena grattugiata e mescolata con acqua fino a ottenere una polpa spessa. Questo è dato al sito infiammato. L'olio essenziale di noce moscata può anche essere incorporato nelle creme. Il burro di noce moscata viene utilizzato, ad esempio, per l'indigestione e applicato esternamente alle malattie della pelle. La noce moscata serve anche per raffinare numerosi piatti.

È usato con parsimonia in cucina, perché ha un sapore molto intenso. Ha un gusto caldo, speziato-aromatico e pepato ed è spesso usato per aromatizzare, ad esempio, piatti di patate e carne, salse leggere, zuppe di crema, germogli e cavoletti di Bruxelles e asparagi. La noce moscata viene spesso utilizzata nella cucina italiana in combinazione con primi piatti e spinaci.

Grazie all'aroma leggermente amarognolo, è anche parte integrante della pasticceria natalizia. La noce moscata è macinata e disponibile come noce moscata intera. Di solito basta un pizzico per dare ai piatti una bella spezia. La noce moscata deve essere aggiunta appena prima della fine del tempo di cottura, in modo che l'aroma venga mantenuto nel cibo. In passato, la noce moscata era molto preziosa, quindi venivano condotte anche guerre, ma oggi la spezia esotica è relativamente economica da acquistare in qualsiasi supermercato.

Man mano che l'aroma evapora rapidamente, la noce moscata è tenuta ermetica e scura e sempre grattugiata di fresco sul cibo. In quantità di quattro grammi, ad esempio, la noce moscata è velenosa. I bambini e le donne in gravidanza dovrebbero evitarli del tutto.

Importanza per la salute, il trattamento e la prevenzione

La noce moscata può essere applicata internamente ed esternamente. Tuttavia, è necessario prestare particolare attenzione per evitare il sovradosaggio. Si dice che la noce moscata aiuti con molti disturbi e disturbi, come flatulenza, diarrea, crampi allo stomaco, fegato, cistifellea e insufficienza cardiaca, insonnia, eczema ed herpes. Gli oli essenziali hanno un effetto calmante e possono essere utilizzati anche per gotta, reumatismi e dolori articolari.

La noce moscata ha anche un effetto stimolante, afrodisiaco e che migliora le prestazioni, favorisce la digestione e allevia i crampi. La noce moscata dovrebbe avere un effetto molto positivo soprattutto sull'intestino e aiutare anche con le infezioni gastrointestinali con diarrea e gastrite acuta.

Le pareti intestinali dovrebbero diventare permeabili ai nutrienti importanti mangiando. Inoltre, la noce moscata facilita il gonfiore. L'appetito la stimola anche, quindi le piace essere usata dopo una lunga malattia, quando non c'è più appetito. La noce moscata è anche usata nella medicina ayurvedica per l'incontinenza, l'eiaculazione precoce e l'insonnia.


Articoli Interessanti

rettoscopia

rettoscopia

Per controllare l'intestino sensibile alle anomalie patologiche, i medici usano il metodo della rettoscopia. È uno studio frenetico, ma molto prezioso, nel suo uso. Cos'è la rettoscopia? Una rettoscopia è un riflesso del retto. Un medico esamina il retto durante questa procedura e di solito anche una parte dell'ano. U

costipazione

costipazione

La costipazione (costipazione) è un sintomo comune e comune. Una costipazione è caratterizzata da un difficile movimento intestinale. Il movimento intestinale è generalmente ritardato o irregolare e la sua consistenza è generalmente dura o indurita. Cos'è la costipazione? Una costipazione è caratterizzata da un difficile movimento intestinale. Il m

Ipertensione portale

Ipertensione portale

L'ipertensione portale si riferisce alla pressione eccessiva nella vena portale, la vena portae. Anche il termine ipertensione portale viene usato come sinonimo. La vena porta è responsabile del passaggio del sangue dagli organi addominali, come stomaco, intestino e milza, nel fegato. Qualsiasi pressione superiore a 4 - 5 mmHg nella vena porta è considerata ipertensione portale.

Viszerozeption

Viszerozeption

Il termine viscousception comprende tutti i sistemi sensoriali del corpo che percepiscono la condizione e l'attività degli organi interni, come il sistema digestivo e la circolazione cardio-polmonare. I vari sensori segnalano le loro percezioni principalmente attraverso percorsi afferenti del sistema nervoso autonomo al cervello, che elabora ulteriormente i messaggi.

Osteoporosi (perdita ossea)

Osteoporosi (perdita ossea)

L'osteoporosi o la perdita ossea è una delle malattie ossee più comuni nel nostro paese. Ciò porta a una forte riduzione della massa ossea, che porta a danni alla massa ossea e alla struttura ossea nel corso. Questi disturbi influenzano quindi la funzione ossea, che spesso porta a fratture ossee. L

sindrome KIDD

sindrome KIDD

La sindrome KiDD è la sequela della sindrome di Kiss non trattata, mentre nella sindrome KiDD si tratta di disfunzione delle articolazioni della testa, che successivamente hanno effetti sull'organismo. Poiché tali disturbi non "crescono troppo", è quindi importante cercare un trattamento precoce. L