L'ipotensione muscolare è intesa dal medico come bassa tensione muscolare e debolezza simultanea della muscolatura, che è già evidente nell'infanzia. Si presenta sempre come sintomo di una malattia di base e viene trattato con fisioterapia.

Che cos'è un'ipotonia?

Il termine ipotonia muscolare è composto da muscoli e dalla parola latina "ipotonica", che significa "diminuzione della forza o della tensione" ed è di per sé una descrizione molto accurata dei sintomi.

Gli affetti soffrono di una potenza notevolmente ridotta, in particolare i muscoli striati. Questo gruppo muscolare comprende il cuore e i muscoli scheletrici, e in particolare i muscoli del corpo, che sono responsabili di movimenti volontari e attivamente controllati.

Un'ipotonia diventa evidente perché le persone colpite devono muoversi molto poco e devono esercitare i propri sforzi ben oltre i livelli normali. Nell'infanzia, ad esempio, i genitori notano lo sforzo anormale del bambino durante l'allattamento.

cause

Le cause dell'ipotonia sono molteplici, in quanto si verificano sempre come sintomo di altre malattie sottostanti, ma mai come una malattia separata.

Di norma, i bambini sono già colpiti, si parla quindi di un'ipotonia infantile. Le malattie sottostanti più comuni includono disturbi metabolici, disturbo neuromuscolare congenito miopatia nemalina e disturbi neurologici, embriopatia da alcol e vari altri disturbi congeniti. Di seguito, vengono presentati brevemente i più importanti.

L'embriopatia alcolica è un disturbo caratterizzato da un consumo significativo di alcol durante la gravidanza, di solito nei bambini di madri alcoliche. I sintomi sono crescita ridotta, ritardo mentale, problemi comportamentali e ipotonia. Anche con la trisomia congenita 13 (sindrome di Pätau), la sindrome di Edwards e la sindrome di Down, l'ipotonia appartiene ai sintomi.

In rari casi, può essere identificata la prima manifestazione di ipotensione solo in età avanzata, poiché possono scatenare malattie autoimmuni come la sclerosi multipla o il morbo di Parkinson o danni traumatici acquisiti al sistema nervoso centrale.

Sintomi, reclami e segni

Un'ipotonia si manifesta innanzitutto con disturbi dell'equilibrio, indurimento muscolare e paralisi. A lungo termine possono verificarsi ritardi nello sviluppo del sistema muscolo-scheletrico, con conseguenti malposizioni e dolore muscolare. La debolezza muscolare colpisce anche il sistema respiratorio e i polmoni.

I possibili sintomi sono disturbi del linguaggio e della deglutizione e mancanza di respiro. In alcuni pazienti il ​​colore della voce cambia o si verifica una perdita completa della voce. Con il progredire dell'ipotonia, insorge una sindrome da affaticamento. Il bambino poi si lamenta del dolore e della stanchezza dopo lo sforzo fisico, spesso accompagnato da una crescente apatia.

L'attività ridotta è solitamente associata a perdita di appetito e disturbi emotivi. Se la causa dell'ipotonia non viene trattata, i sintomi progrediscono. Ciò porta rapidamente a una diminuzione della qualità della vita e del benessere. Inoltre, a causa della debolezza si verificano disadattamenti, che sono associati ad altri rischi per la salute.

Le possibili conseguenze di una malposizione persistente sono usura articolare, dolore muscolare e tensione. La debolezza muscolare può anche promuovere disturbi circolatori e disturbi sensoriali. I vasi sono inoltre gravati dalla ridotta attività muscolare. Se diagnosticato in anticipo, i sintomi dell'ipotensione si risolvono rapidamente. La maggior parte dei pazienti non presenta sintomi entro e non oltre uno o due mesi dopo il trattamento.

Diagnosi e storia

I genitori di solito sospettano disturbi muscolari nei neonati. L'ipotensione muscolare è caratterizzata da pochissimo esercizio fisico rispetto alla fascia d'età, grande sforzo ad esempio durante l'allattamento e ridotta capacità di sollevare la testa.

In questo caso si consiglia vivamente di visitare un pediatra. Otterrà una storia medica dettagliata dei sintomi osservati dai genitori e dei possibili fattori di rischio prima di esaminare attentamente il bambino fisicamente.

A seconda dell'età del paziente, la diagnosi è diversa: rilevanti sono la postura del paziente in piedi e camminando, sdraiato e seduto, le sue capacità motorie e la resistenza motoria. In definitiva, deve anche essere diagnosticato quali gruppi muscolari sono maggiormente colpiti.

La prognosi dell'ipotonia dipende dalla malattia di base, ma non è possibile formulare dichiarazioni generali.

complicazioni

Di norma, l'ipotonia stessa è una complicazione. Per questo motivo, in particolare viene trattata la malattia di base, che porta all'ipotonia. Il reclamo stesso può limitare in modo significativo la vita quotidiana della persona interessata e portare a reclami nel movimento e in varie attività. Allo stesso modo, lo sviluppo del bambino è significativamente limitato dalla malattia.

I pazienti soffrono di una forte debolezza muscolare e quindi anche di una capacità di carico significativamente ridotta. Inoltre, la postura del paziente non è dritta e può quindi avere un impatto negativo sull'età adulta e portare a danni consequenziali irreversibili. I muscoli sono molto deboli, quindi l'esercizio di diversi sport per la persona interessata di solito non è più possibile.

Il trattamento stesso assume la forma di trattamento della malattia di base. Non è possibile prevedere universalmente se le complicazioni possano sorgere. Con l'aiuto di varie terapie, la maggior parte dei reclami può essere alleviata e limitata in modo da evitare complicazioni secondarie nell'età adulta. L'aspettativa di vita del paziente di solito non è limitata dall'ipotonia.

Quando dovresti andare dal dottore?

I disturbi muscoloscheletrici sono considerati insoliti. Se persistono o aumentano di intensità, è necessario un medico. Se la forma fisica generale viene ridotta, consultare un medico. Il dolore muscoloscheletrico, la paralisi o la limitazione dei movimenti naturali devono essere consultati da un medico. In caso di ritardo dello sviluppo nei bambini, disfagia o problemi di fonazione, consultare un medico. Apatia, indifferenza o benessere ridotto sono segni di un'irregolarità esistente.

È necessaria la consultazione di un medico non appena i sintomi persistono per diverse settimane o mostrano tendenza crescente. Se l'interessato non partecipa più alle normali attività sociali, si verificano sbalzi d'umore o altre anomalie comportamentali, in caso di visita medica. In caso di perdita di appetito, riduzione indesiderata del peso corporeo o aumento del bisogno di dormire, si verifica una compromissione dell'organismo.

Se ci sono problemi con il sonno, se ci sono anomalie nel sistema vocale o se si verificano cambiamenti nel sistema scheletrico, è necessario un medico. In caso di malposizionamento permanente o postura obliqua durante la locomozione, è necessario effettuare una correzione tempestiva in modo che non vi siano disturbi per tutta la vita. Se la persona interessata non può più prendere parte alle normali attività sportive a causa delle menomazioni, consultare un medico.

Terapia e terapia

Il trattamento dell'ipotonia in due modi: da un lato, la malattia di base deve essere trattata nel miglior modo possibile, dall'altro lato, con misure fisioterapiche sta cercando di espandere la mobilità.

Le malattie sottostanti possono essere trattate in modo diverso a seconda della gravità e della sindrome esatta: mentre non esiste una terapia efficace né per la sindrome di Edwards né per la sindrome di Pätau, e i bambini con queste trisomie hanno un'aspettativa di vita generalmente bassa, le probabilità che le persone colpite dalla sindrome di Down siano alte meglio.

Preoccupati di un buon intervento precoce con procedure terapeutiche pedagogiche, terapeutiche occupazionali, fisioterapiche e psicomotorie, le persone colpite hanno prospettive di un'attività fisica quasi normale. Anche l'ipotonia indotta dall'embriopatia alcolica è curabile così bene che i bambini affetti possono raggiungere un'attività fisica quasi normale.

Le misure fisioterapiche mirano a migliorare il controllo della postura, movimenti motori coscienti e uno sforzo misurato della forza. Gli esercizi da apprendere e la durata del trattamento sono personalizzati in base ai gruppi muscolari interessati e alla gravità dei sintomi.

Gli esercizi possono essere eseguiti su attrezzature, ad esempio su un roll-on o sul cosiddetto cavallo, e senza ausili e devono essere eseguiti quotidianamente.

Outlook e previsioni

I pazienti hanno buone prospettive di vita con attività fisica quasi normale con tempestivo intervento precoce e terapie ergoterapiche e fisioterapiche. Le misure terapeutiche mirano a migliorare il controllo della postura, nonché a movimenti motori più consapevoli con forza misurata. L'apprendimento degli esercizi e la durata della terapia sono indirizzati individualmente ai muscoli interessati e ai sintomi che si verificano. Questi esercizi possono essere eseguiti su dispositivi speciali e senza alcun aiuto. Gli esercizi dovrebbero essere eseguiti quotidianamente. La malattia può limitare considerevolmente la vita quotidiana dei pazienti.

L'ipotonia porta in particolare al disagio nello spostamento e nell'esecuzione di varie attività. Anche lo sviluppo di bambini che soffrono di ipotonia è molto limitato. Le persone colpite soffrono di una debolezza muscolare molto forte e quindi anche di una capacità di carico notevolmente ridotta. Inoltre, la postura delle persone colpite non è diritta e quindi ha un impatto negativo sullo sviluppo successivo. Una postura errata può persino portare a danni consequenziali incurabili.

In generale, i muscoli sono molto deboli, quindi di solito non è più possibile l'esercizio di diversi sport per le persone colpite. Con l'aiuto dei diversi metodi di trattamento, tuttavia, la maggior parte dei reclami può essere alleviata, in modo che non si verifichino danni successivi. L'aspettativa di vita di solito non è limitata.

prevenzione

Poiché le cause dell'ipotonia sono molteplici e non tutte le malattie sottostanti possono essere influenzate, non ci sono possibilità di prevenzione. Si raccomanda di prestare attenzione a una dieta sana e adatta ai bambini durante la gravidanza.

post-terapia

Nel caso dell'ipotonia, la persona interessata di solito ha a disposizione solo pochissime e spesso solo misure limitate di assistenza post-terapia diretta. La persona interessata dovrebbe pertanto contattare un medico il più presto possibile in modo da non presentare altri reclami o complicazioni. Prima viene visitato un medico, meglio è di solito l'ulteriore decorso della malattia.

Una diagnosi precoce di solito ha un effetto positivo sull'ulteriore decorso dell'ipotonia. I pazienti stessi dipendono solitamente dalle misure di fisioterapia e fisioterapia. Molti degli esercizi possono anche essere eseguiti a casa per accelerare la guarigione. Allo stesso modo, i genitori dovrebbero prendersi cura dei propri figli per una postura corretta per alleviare i sintomi.

Spesso, le persone colpite da ipotonia fanno affidamento anche sull'aiuto e sul sostegno della propria famiglia nella vita di tutti i giorni. Questo può anche prevenire la depressione e altri disturbi mentali. Il contatto con altri pazienti della malattia può essere molto utile, poiché non è insolito per uno scambio di informazioni. La malattia di solito non riduce l'aspettativa di vita della persona colpita.

Puoi farlo tu stesso

L'ipotonia richiede un trattamento medico completo e la supervisione. La più importante misura di auto-aiuto consiste nell'adattare regolarmente i farmaci e la terapia fisioterapica allo stato di salute attuale del paziente. In questo modo, è possibile ottimizzare i progressi del trattamento e, a lungo termine, migliorare la qualità della vita e il benessere della persona colpita.

Fornito un buon supporto iniziale con le procedure fisioterapiche e psicomotorie e le misure di terapia occupazionale, vi è la prospettiva di una normalizzazione del comportamento del movimento. Tuttavia, il paziente deve eseguire esercizi quotidiani per rafforzare i muscoli. Ad accompagnare questo è un cambiamento o un adattamento delle abitudini visualizzate. L'esercizio fisico e una dieta sana ed equilibrata sono importanti cardini del trattamento dell'ipotonia.

Inoltre, il medico consiglierà una consulenza terapeutica al paziente. Parlando con uno specialista, si possono discutere i numerosi problemi associati all'ipotonia. Se lo si desidera, il terapeuta può anche stabilire un contatto con altre persone colpite o indirizzare il paziente a un gruppo di auto-aiuto. L'uso regolare dei farmaci prescritti è altrettanto importante. Un farmaco regolato in modo ottimale riduce il dolore tipico e quindi previene anche eventuali complicazioni come l'usura prematura delle articolazioni o una cattiva postura.

Tag: 
  • anatomia 
  • trattamenti 
  • gravidanza 
  • Malattie 
  • piante medicinali 
  • Top