Il rene mieloma è una conseguenza pericolosa per la vita di gravi danni ai reni da un tumore del sistema di formazione del sangue. Sorge dopo un grave avvelenamento da proteine, che sono formate dal cosiddetto mieloma multiplo. La deposizione di questo cilindro proteico indebolisce direttamente il Nierenkanälchen, che può portare molto rapidamente a insufficienza renale acuta.

Che cos'è un rene mieloma?

Il mieloma multiplo è anche noto come plasmocitoma. È caratterizzato dalla proliferazione di plasmacellule nel sangue, che sono responsabili della produzione di anticorpi. Queste plasmacellule degenerate producono cellule cancerose e producono anticorpi identici a se stessi. Il mieloma multiplo può progredire lentamente, ma può anche essere molto veloce e aggressivo. Da esso può emergere il cosiddetto rene mieloma.

cause

Il plasmocitoma è considerato il tumore maligno più comune nel midollo osseo e nell'osso. Tuttavia, di solito non appare fino a dopo i 40 anni. All'età di 60 anni, la malattia si accumula, negli uomini più che nelle donne.

Sono stati misurati da quattro a sei nuovi casi per 100.000 abitanti e anno. Circa ogni decimo cancro ematologico è un mieloma multiplo. Si stima che nel 2015 circa 75.000 persone in tutto il mondo abbiano sofferto di plasmocitoma.

I fattori specifici che portano a un rene mieloma non sono ancora stati verificati nella ricerca medica. Si ritiene che l'eredità abbia un ruolo. Ci sono anche ipotesi che le radiazioni ionizzanti possano avere un impatto maggiore sull'insorgenza della malattia. Altrettanto possibile è un'influenza dannosa del glifosato agente fitosanitario, che si verifica attraverso la dieta.

Sintomi, reclami e segni

Dopo che una cellula plasmatica maligna è aumentata clonalmente, danneggia il midollo osseo e influisce negativamente sulla formazione del sangue. A poco a poco, l'osso interessato può essere distrutto e degradato. Questi enormi cambiamenti ossei sono importanti in circa il 60 percento dei pazienti.

Inoltre, le cellule maligne formano anticorpi o parti di anticorpi difettosi, molto aggressivi (catene leggere), che causano ulteriori complicazioni della malattia nel corpo. La difesa immunitaria naturale è quindi gravemente compromessa. Grandi depositi di tessuto possono portare a gravi guasti funzionali di vari organi.

Questi includono insufficienza renale, ma anche gravi irregolarità nell'intera circolazione sanguigna. All'aumentare del contenuto proteico, il sangue diventa significativamente più viscoso. I vasi sanguigni più piccoli possono facilmente ostruire e soprattutto il cervello è scarsamente rifornito di sangue.

Inizialmente, i malati inizialmente percepiscono disturbi dell'udito e della vista o lievi svenimenti. In primo luogo, la crescita innaturale delle plasmacellule porta al dolore osseo e successivamente a piccole fratture ossee. Il calcio nel sangue aumenta notevolmente a causa del rilascio dall'osso. I globuli rossi formati nel midollo osseo diminuiscono drasticamente.

Diagnosi e decorso della malattia

La diagnosi può spesso essere fatta solo in condizioni poco chiare, perché la sofferenza porta ben oltre il danno al rene. Nelle prime fasi del mieloma multiplo, a volte si verifica una diagnosi errata, poiché i sintomi sottostanti sono sospettati di ipersensibilità renale, reumatismi, distorsione o decalcificazione ossea (osteoporosi).

L'esame del sangue illustra una cosiddetta caduta dei globuli bianchi. La loro quota nel sangue diminuisce con una velocità sorprendentemente alta. L'immagine del sangue mostra spesso una notevole anemia. Inoltre, il numero di piastrine può essere significativamente ridotto.

Nei pazienti con perdita ossea già progressiva, il livello di calcio aumenta in modo innaturale. I possibili danni al rene possono essere letti relativamente bene con valori renali alterati. A causa della mancanza di anticorpi dovuti alle malformazioni delle plasmacellule, aumenta la suscettibilità dei pazienti per una varietà di infezioni.

Questo è spesso accompagnato da una debolezza fisica generalmente percepita e una perdita di peso più o meno pronunciata. Inoltre, si verificano spesso mal di testa, nausea, vertigini e sonnolenza debilitante. Le catene leggere (parti di anticorpi) risultanti dall'inadeguata moltiplicazione delle plasmacellule malate si depositano spesso nei corpuscoli renali e nei tubuli renali.

Pertanto, vi è una maggiore escrezione di proteine ​​nelle urine, che poi manca nel sangue. Poiché i malfunzionamenti del rene diventano evidenti, ad esempio, gli acidi vengono escreti in misura ridotta. Al contrario, sorgono carenze di fosfato, glucosio, acido urico e aminoacidi.

complicazioni

Il rene mieloma è una malattia potenzialmente letale. Se non trattato direttamente, lo scenario peggiore potrebbe essere l'insufficienza renale e, infine, la morte prematura del paziente. L'aspettativa di vita della persona colpita è significativamente ridotta da questa malattia. Allo stesso modo, il sistema immunitario del paziente è significativamente indebolito, quindi arriva più spesso a infiammazione e infezione.

Inoltre, gli organi interni possono essere gravemente danneggiati e declinare nella loro funzione. Il flusso sanguigno del corpo avviene solo in modo irregolare e arriva anche a un flusso sanguigno notevolmente ridotto al cervello. Le persone colpite spesso perdono conoscenza e possono ferirsi. Inoltre, il rene mieloma porta a fratture ossee e quindi a una forte riduzione della qualità della vita del paziente.

La riduzione del flusso sanguigno al cervello può anche portare a paralisi e danni irreversibili a tutto il corpo. Il trattamento stesso viene eseguito mediante chemioterapia o trapianto di cellule staminali. Tuttavia, la chemioterapia può causare una varietà di effetti collaterali. Sebbene il trattamento di solito possa ridurre ma non risolvere completamente i sintomi, l'aspettativa di vita del paziente è sempre ridotta dal rene del mieloma.

Quando dovresti andare dal dottore?

I pazienti che stanno già ricevendo un trattamento medico per danno renale devono rivolgersi a un medico per un aumento dei sintomi o un ulteriore deterioramento della salute generale. Oltre ai controlli programmati, è necessaria una visita dal medico per dolore, disturbi del sistema immunitario, una maggiore suscettibilità alle infezioni o una riduzione delle prestazioni.

Se si tratta di disturbi della coscienza o perdita di coscienza, è necessario un servizio di ambulanza. Le misure di primo soccorso devono essere prese in modo tale da garantire la sopravvivenza dell'interessato. Le disfunzioni generali dell'organismo sono allarmanti e devono essere presentate immediatamente a un medico. Pertanto, è necessario agire in caso di riduzione della vista o perdita dell'udito.

In caso di anomalie delle urine, scolorimento, cambiamenti nella quantità o nell'olfatto, consultare un medico. Fatica, affaticamento rapido e aumento del fabbisogno di sonno sono segni di irregolarità. Se si tratta di mal di testa, perdita di peso e disturbi circolatori, consultare un medico. Una diminuzione della concentrazione e dell'attenzione, dell'apatia e del ritiro dalla vita sociale dovrebbe essere discussa con un medico. Anche la nausea, l'incertezza dell'andatura e le vertigini sono insolite e possono essere chiarite. Una carnagione pallida, dita e dita fredde e un rapido senso di freddezza possono essere un'indicazione di una condizione di salute che deve essere trattata.

Terapia e terapia

Una cura fondamentale del mieloma multiplo non è possibile con le procedure mediche precedentemente note. Se non sono presenti sintomi, si osserva inizialmente il decorso della malattia. Questi includono regolari esami del midollo osseo e vari test di laboratorio.

Una terapia farmacologica o anticancro viene iniziata solo quando si verificano cambiamenti ossei significativi. Le condizioni del paziente possono ora essere mantenute stabili da sei a dieci anni con diversi possibili metodi di trattamento e la sua qualità della vita può essere mantenuta a un livello accettabile.

La chemioterapia viene eseguita secondo un modello classico, per cui gli effetti collaterali possono essere soppressi in modo estremamente efficace con l'aiuto dei farmaci più recenti. La tendenza alla divisione delle cellule maligne può anche essere convenzionalmente bloccata con radioterapia localizzata.

Inoltre, è possibile un cosiddetto trapianto autologo di cellule staminali in cui vengono utilizzate le cellule staminali dal midollo osseo del paziente. Possono rigenerare la formazione del sangue dopo poco tempo. Molto meno frequentemente viene utilizzato il trapianto di cellule staminali allogeniche, nel quadro del quale le cellule staminali estranee dovrebbero formare un sistema di formazione del sangue completamente nuovo.

Qui, tuttavia, il rifiuto deve essere soppresso per un periodo di circa un anno con l'aiuto di farmaci. Tuttavia, i trapianti di cellule staminali non sono adatti in età avanzata.

Outlook e previsioni

Un rene mieloma può essere trattato relativamente bene. La prognosi esatta dipende da diversi fattori. Prima di tutto, è importante sapere se la condizione è correlata a una malattia renale cronica o a una malattia indipendente. La prognosi è positiva se il trattamento è iniziato in anticipo. Soprattutto, un rene mieloma dovuto alla malattia della catena leggera glomulare può essere trattato bene con i farmaci appropriati. Nei pazienti con amiloidosi AL, la prognosi è peggiore perché i depositi rimangono nel corpo per lungo tempo. Nel peggiore dei casi, c'è un'insufficienza renale e quindi la morte del paziente.

Se non trattato, un rene mieloma spesso muore fatale. Il paziente sperimenta sempre più disagio che alla fine porta a insufficienza d'organo. Successivamente, è necessario un trattamento immediato, altrimenti il ​​paziente morirà a causa del mieloma renale e della conseguente insufficienza renale. I pazienti hanno un'aspettativa di vita limitata. La prognosi può essere migliorata consultando precocemente un nefrologo o un altro specialista che può iniziare il trattamento in base ai sintomi. Se ciò accade nel tempo, la qualità della vita può essere preservata. Tuttavia, possono verificarsi disagi a lungo termine, che devono essere trattati individualmente. Soprattutto i segni tipici di avvelenamento dovrebbero essere trattati in modo completo.

prevenzione

Poiché finora non è stato possibile chiarire le cause di un rene mieloma, non esistono misure precauzionali. In linea di principio, il contatto con fattori di rischio noti come radiazioni ionizzanti o pesticidi e altre sostanze cancerogene dovrebbe essere evitato.

post-terapia

Nella maggior parte dei casi, i pazienti con un rene mieloma hanno a disposizione pochissime e limitate misure di assistenza immediata, quindi questa malattia richiede innanzitutto una diagnosi rapida e, soprattutto, precoce. Pertanto, i pazienti devono consultare un medico ai primi sintomi e segni della malattia per prevenire l'insorgenza di altre complicanze e lamentele.

Prima viene visitato un medico, meglio è di solito l'ulteriore decorso della malattia. Nella maggior parte dei casi, le persone colpite dal rene mieloma dipendono dalla chemioterapia, che può alleviare i sintomi. Durante la terapia, il supporto completo della propria famiglia è molto importante per prevenire la depressione e altri disturbi mentali.

La maggior parte dei malati dipende dalla cura delle altre persone nella loro vita quotidiana. Controlli ed esami regolari da parte di un medico sono molto importanti al fine di individuare e trattare ulteriori reclami in una fase precoce. Il rene mieloma riduce l'aspettativa di vita del paziente nella maggior parte dei casi e non può essere completamente guarito.

Puoi farlo tu stesso

Un rene mieloma non può ancora essere trattato in modo causale. La misura di auto-aiuto più efficace si concentra sull'alleviamento dei sintomi. Il paziente deve consultare attentamente il medico e seguire le istruzioni del medico per evitare complicazioni.

Il dolore può spesso essere ridotto da rimedi naturali come la valeriana o l'arnica. La malattia tipica può essere alleviata da un moderato esercizio fisico e una dieta ben adattata. Durante e dopo la radioterapia, si applicano riposo e riposo a letto. Il paziente deve adottare le misure necessarie per supportare la guarigione ed eliminare i rischi. Questo può essere fatto identificando eventuali fattori di rischio. Qui, in collaborazione con il medico, è possibile creare un diario dei reclami.

Dopo che il trattamento è stato completato, sono indicati ulteriori controlli. La persona interessata dovrebbe visitare regolarmente una clinica specializzata per malattie renali, in modo che l'organo possa essere esaminato per possibili ricadute. Se si sviluppano sintomi o sintomi insoliti, il medico deve essere informato.

Poiché un rene mieloma è spesso una malattia a lungo termine che mette a dura prova le persone colpite, è consigliabile anche una consulenza psicologica in aggiunta al trattamento medico. Se lo si desidera, il terapeuta può anche stabilire un contatto con un gruppo di auto-aiuto per i malati cronici.

Tag: 
  • hausmittel 
  • droga 
  • valori di laboratorio 
  • dentizione 
  • processi corporei 
  • Top