I micobatteri sono un genere all'interno della famiglia delle micobatteri e dell'ordine delle actinomicetali. Includono agenti patogeni come Mycobacterium tuberculosis, che può causare la tubercolosi nell'uomo.

Cosa sono i micobatteri?

I micobatteri sono batteri aerobici Gram-positivi. Sono resistenti agli acidi, a forma di bastoncino e non possono muoversi autonomamente. Aerobica significa che i batteri dipendono dall'ossigeno. Per l'energia hanno anche bisogno di sostanze organiche.

Una caratteristica sorprendente dei micobatteri è la sua parete cellulare. Gran parte della parete cellulare è efficace come componente dell'antigene. Di conseguenza, i micobatteri causano una reazione del sistema immunitario negli organismi colpiti. Questo porta ad un'allergia di tipo IV. È l'allergia di tipo tardivo. La reazione allergica tardiva più nota a un micobatterio è la reazione alla tubercolina, che viene anche utilizzata nel contesto della diagnostica della tubercolosi sotto forma di test della tubercolina. Anche tipico è l'alto contenuto lipidico della parete cellulare. Insieme agli acidi micolici garantisce un'elevata resistenza agli acidi del batterio.

A causa della struttura specifica della parete cellulare, i micobatteri sono molto resistenti. Possono anche rimanere infettivi al di fuori del loro ospite in condizioni favorevoli per diversi mesi. Con poche eccezioni, sono resistenti alla maggior parte degli antibiotici. Anche la maggior parte degli alcali e degli acidi non può danneggiare i micobatteri. La resistenza agli acidi può essere rilevata dalla colorazione di Ziehl-Neelsen. Una resistenza acida simile si trova solo in specie batteriche come Nocardia o Corynebacterium.

Presenza, distribuzione e caratteristiche

Il gruppo di micobatteri comprende circa 100 specie. La maggior parte di questi batteri sono non patogeni. Ciò significa che non causano malattie nell'uomo. Si verificano liberamente nell'ambiente e sono assegnati ai micobatteri non tubercolari. Questi batteri si nutrono della decomposizione della materia organica morta. Possono essere rilevati in polvere, acqua di mare, acqua dolce, suolo e acque sotterranee. Un esempio di tali micobatteri sono i micobatteri del complesso Mycobacterium terrae e il Mycobacterium fortuitum. L'acqua potabile contiene le specie Mycobacterium gordnoae o Mycobacterium chelonae. La maggior parte dei micobatteri patogeni appartiene al complesso patogeno obbligatorio della tubercolosi del Mycobacterium. Vivono all'interno di fagociti (macrofagi) e quindi appartengono ai parassiti.

I micobatteri che causano la tubercolosi sono comuni in tutto il mondo. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), un terzo della popolazione mondiale è infetto da batteri. Ogni secondo, si verifica un nuovo caso di tubercolosi. Tuttavia, solo una piccola parte delle infezioni porta effettivamente a un focolaio della malattia. In Germania, ci sono circa 4.000 casi di tubercolosi ogni anno. Il numero di casi non segnalati è piuttosto elevato. Soprattutto a Brema, Berlino e Amburgo, la malattia è diffusa in Germania.

La tubercolosi è più comunemente trasmessa attraverso l'inalazione di aerosol infettivi. Questo percorso di trasmissione viene anche definito infezione da goccioline. Per un'infezione da micobatteri, è sufficiente l'inalazione di alcuni microdroplet molto piccoli contenenti solo uno o tre agenti patogeni. È anche possibile la trasmissione attraverso il flusso sanguigno. Questo percorso di trasmissione è piuttosto raro. In passato, l'infezione da cibo contaminato era abbastanza comune. Poiché il latte è stato pastorizzato, la tubercolosi intestinale nell'uomo in Germania è praticamente inesistente.

L'infezione da agenti patogeni per la tubercolosi può anche verificarsi per via sessuale o per infezione da macchie. Inoltre, i batteri possono essere trasmessi al bambino nelle infezioni dell'utero. Lo stesso vale per la tubercolosi urogenitale. Ancora una volta, è possibile un trasferimento durante il processo di nascita.

Malattie e lamentele

La causa più importante della tubercolosi è la tubercolosi del micobatterio. La maggior parte delle infezioni è già bloccata dal sistema immunitario nelle vie aeree. Solo un decimo di tutte le persone infette soffre di tubercolosi. La comparsa della malattia dipende soprattutto dallo stato del sistema immunitario. Anche lo stato nutrizionale, la quantità di batteri assorbiti e la frequenza di contatto con i patogeni svolgono un ruolo. Negli alveoli, i micobatteri incontrano le cellule laringee (macrofagi alveolari). Questi possono assorbire i patogeni, ma non li distruggono a causa della speciale parete cellulare. Pertanto, il sistema immunitario del corpo forma una sorta di parete protettiva attorno all'infezione. Questa barriera protettiva è costituita da macrofagi, cellule giganti di Langhans, cellule epitelioidi e linfociti. All'interno di questa parete, si sviluppa un focus infiammatorio con necrosi centrale (discesa dei tessuti). La struttura delle cellule di difesa e dell'infiammazione viene anche definita granuloma tubercolare. All'interno di questa barriera protettiva, il micobatterio è isolato e non può causare ulteriori danni. È ostacolato dalle cellule di difesa nella proliferazione, ma può vivere entro decenni nel muro. Se il sistema immunitario non è forte come all'inizio dell'infezione, la barriera può rompersi e rilasciare i batteri. Si tratta di una reinfezione e, in uno stato molto povero del sistema immunitario, di una tubercolosi miliare.

Fondamentalmente, il decorso della tubercolosi può essere suddiviso in fasi. I primi sintomi sono chiamati tubercolosi primaria. Questa fase è associata a sintomi insoliti come perdita di appetito, sudorazione notturna, febbre e affaticamento. Altri sintomi includono tosse senza espettorato e raucedine. Quando i batteri si diffondono nel sangue, si sviluppa un quadro clinico serio con febbre, perdita di peso, tosse e respiro corto. Inoltre, può insorgere una meningite tubercolare, una meningite. In caso di deficienza immunitaria estrema, può svilupparsi sepsi, che di solito si conclude con la morte.

Nel dieci percento di tutte le infezioni, la malattia si manifesta più tardi della tubercolosi secondaria. I sintomi tipici della tubercolosi secondaria comprendono tosse persistente con espettorazione delle mucose, affaticamento, sudorazione notturna, dolore toracico e dispnea.

Tag: 
  • parassita 
  • patogeno 
  • droga 
  • viaggiare 
  • dispositivi medici 
  • Top