Quasi sempre un cordone ombelicale è un'emergenza medica. Un intervento ritardato può danneggiare il feto.

Che cos'è un incidente del cordone ombelicale?

Un prolasso del cordone ombelicale, come definito dalla professione medica, si verifica quando il cordone ombelicale si sposta tra il canale del parto e il nascituro durante il travaglio o la rottura prematura delle membrane (rottura del sacco amniotico).

Poiché la pressione sul cordone ombelicale nel feto può portare alla mancanza di ossigeno, l'incidente del cordone ombelicale viene di solito trattato come emergenza medica. In Germania, un episodio di cordone ombelicale si verifica in circa lo 0, 3% delle gravidanze.

In particolare, i feti con stato infantile anormale sono interessati; una situazione del bambino così diversa può assumere la forma della posizione obliqua, del piede o trasversale, per esempio. Anche con nascite multiple il prolasso del cordone ombelicale si verifica di più.

cause

Una possibile causa di una lesione del cordone ombelicale in medicina è un canale del parto che non è adeguatamente sigillato dal feto. Ad esempio, nelle nascite premature o nei feti superiori alla media, aumenta il rischio di prolasso del cordone ombelicale.

Altri fattori che possono favorire un evento del cordone ombelicale includono una placenta molto profonda e / o un cosiddetto hydramnion - la presenza di una maggiore quantità di liquido amniotico nell'utero.

Se si verifica un prolasso del cordone ombelicale come parte di una rottura prematura della vescica, l'incidente può essere dovuto al fatto che il feto viene tirato nella pelvi della donna incinta dall'improvvisa aspirazione del liquido amniotico; Se in questo momento il cordone ombelicale si trova sotto il feto, il corpo del nascituro può esercitare una pressione sul cordone ombelicale e si verifica un prolasso del cordone ombelicale.

Sintomi, reclami e segni

Un prolasso del cordone ombelicale può essere determinato da vari segni. Molto spesso, il medico ha notato per la prima volta un calo della frequenza cardiaca dell'embrione. Questo rallenta il polso e l'attività del bambino. Durante l'esame fisico, il cordone ombelicale pulsante può essere sentito di fronte all'embrione, spesso in quel momento si è già impigliato sugli arti, sul busto o sul collo del bambino.

Se il cordone ombelicale non viene rilasciato immediatamente, esiste un grave pericolo per la vita. A causa della mancanza di ossigeno e afflusso di sangue, le cellule cerebrali muoiono in pochi minuti. Ciò si traduce spesso in grave disabilità o addirittura nella morte del bambino. Se il cordone ombelicale avvolge le dita delle mani o dei piedi, può causare fratture e conseguenti malformazioni.

In caso di incidente del cordone ombelicale, deve sempre avvenire un taglio cesareo. Se ciò accade in tempo e il bambino è ancora sufficientemente rifornito di ossigeno, non si verificano conseguenze a lungo termine. Tuttavia, potrebbero verificarsi ritardi nello sviluppo nei singoli casi. Inoltre, un prolasso del cordone ombelicale di solito provoca una nascita prematura, che è sempre associata a determinati rischi. Esternamente, un incidente del cordone ombelicale non è evidente. Tuttavia, le madri spesso notano che il bambino non si muove più o improvvisamente nel panico.

Diagnosi e storia

Per diagnosticare un incidente del cordone ombelicale, viene spesso eseguita per prima una cosiddetta cardiotocografia; questa è una procedura che, ad esempio, consente di controllare il battito cardiaco di un bambino non ancora nato. L'evidenza di un evento del cordone ombelicale include un battito cardiaco rallentato del feto.

In una diagnosi presuntiva, un ginecologo curante in un passaggio successivo spesso scansiona il canale del parto della futura mamma per determinare la posizione di un cordone ombelicale potenzialmente prolasso. Anche se questa fase dell'esame non è in grado di garantire adeguatamente una diagnosi, è anche possibile, ad esempio, avere una riflessione del liquido amniotico quando la cervice è già sufficientemente aperta.

Il corso di un evento del cordone ombelicale è influenzato positivamente, soprattutto, dai primi interventi medici. Se un intervento medico viene ritardato, un prolasso del cordone ombelicale può provocare danni al feto. Nei casi più gravi, un prolasso del cordone ombelicale può provocare la morte dell'embrione.

complicazioni

Il prolasso del cordone ombelicale è una delle complicazioni più pericolose che possono verificarsi alla nascita. Se l'incidente non viene rilevato in anticipo nella cardiotocografia, il fallimento o il trattamento medico tardivo comporteranno nel peggiore dei casi lesioni gravi o morte per il bambino. Un'indicazione può essere una rottura prematura delle membrane.

In questo caso, la futura mamma dovrebbe essere ricoverata al più presto in posizione sdraiata. A causa della rottura delle membrane, l'aspirazione del liquido amniotico tira il feto verso il bacino della madre. Se al momento il cordone ombelicale sembra essere al di sotto del bambino, il feto stesso preme sul cordone ombelicale sporgente. La madre può almeno ridurre la pressione in posizione sdraiata.

Ogni episodio del cordone ombelicale interrompe l'apporto di ossigeno e sangue al feto. Il bambino può essere gravemente disabile o addirittura morire, quindi è necessario un taglio cesareo di emergenza. Se, nel peggiore dei casi, il bambino non ha avuto ossigeno per troppo tempo e muore, deve essere rianimato all'interno della madre uterina.

Funziona, ad esempio, con i farmaci broncodilatatori. Un taglio cesareo è inevitabile in caso di prolasso del cordone ombelicale perché il cordone ombelicale rende impossibile un parto naturale attraverso la vagina.

Quando dovresti andare dal dottore?

Poiché un incidente del cordone ombelicale è un'emergenza, è necessario prendere immediatamente provvedimenti in tal caso. Altrimenti, il feto muore durante o immediatamente dopo il parto. Poiché normalmente la futura mamma è nelle mani di uno staff medico, l'irregolarità viene rilevata e trattata dai dipendenti.

Se le donne in gravidanza notano anomalie o anomalie durante il parto, devono immediatamente informare gli infermieri, le ostetriche oi medici presenti. Sebbene vi sia un monitoraggio permanente della salute della madre e del bambino durante il parto, allarmi o cambiamenti segnalati dalla madre possono essere chiariti e investigati più rapidamente.

Gli ostetrici sono presenti in misura sufficiente nel caso di un ricovero ospedaliero, una casa di nascita o un parto pianificato in casa. In una nascita spontanea senza la presenza di personale qualificato, un servizio di emergenza è di allertare.

Fino all'arrivo del paziente, devono essere seguite le istruzioni del medico di emergenza, poiché in casi gravi c'è pericolo per la vita sia per la madre che per il bambino. Una lesione del cordone ombelicale non può essere curata dalla persona interessata per motivi anatomici. La futura mamma dipende dall'aiuto di altre persone e può fornire feedback solo su cambiamenti di salute, anomalie o irregolarità.

Terapia e terapia

Nella maggior parte dei casi, un prolasso del cordone ombelicale richiede un taglio cesareo rapido. Se la futura mamma deve essere trasportata in ospedale per il caso presente di un cordone ombelicale (che può essere il caso, ad esempio, nel caso di una rottura inattesa della vescica), è spesso importante assumere una posizione prona; In questa posizione, la pressione del feto sul cordone ombelicale prolasso può essere ridotta.

Inoltre, per alleviare il prolasso del cordone ombelicale contribuisce a un incidente del cordone ombelicale, ad esempio la misura medica di emergenza per ricollocare la testa del feto spinto nel canale del parto nell'utero. Inoltre, il bacino della donna incinta è spesso conservato fino al momento del taglio cesareo.

La somministrazione supplementare di sostanze attive che sopprimono l'attività lavorativa della futura mamma (in medicina, queste sostanze attive sono anche denominate tocolitici), possono impedire alla testa del feto di respingere nuovamente dall'utero.

Se un feto ha già sofferto di una grave mancanza di ossigeno a causa di una lesione del cordone ombelicale, in alcuni casi può essere necessaria la rianimazione del nascituro all'interno dell'utero; un tale risveglio può essere fatto, ad esempio, usando farmaci che causano la dilatazione dei bronchi.

Outlook e previsioni

Un prolasso del cordone ombelicale può spesso essere corretto mediante elevazione pelvica o posizionamento laterale della donna incinta. Il parto può essere vaginale sotto la supervisione del bambino ed ha successo. In caso di complicanze durante o dopo l'episodio del cordone ombelicale viene effettuato un taglio cesareo. Se necessario, devono essere prescritti farmaci come il fenoterico.

La prognosi di un cordone ombelicale è molto buona al giorno d'oggi. Nella maggior parte dei casi, un cuscinetto alto o laterale è sufficiente per consentire un parto naturale. Tuttavia, una lesione del cordone ombelicale per il bambino e forse anche per la vita della madre. Più veloce viene rilevato e riparato il cordone ombelicale, maggiori sono le possibilità di un parto naturale in cui il bambino nasce sano. In modo positivo, il bambino e la madre non devono aspettarsi effetti tardivi. Tuttavia, una nascita difficile per la madre può significare un trauma, che deve essere elaborato con il supporto terapeutico.

Fondamentalmente, c'è la prospettiva di un recupero, nella misura in cui la nascita può essere iniziata come previsto e non si verificano ulteriori incidenti. Una rottura precoce della vescica può causare la morte del feto nell'utero.

prevenzione

Se si verifica una rottura prematura delle membrane durante la gravidanza, quando la testa dell'embrione non è ancora posizionata nel bacino, incline al trasporto in ospedale può aiutare a prevenire un prolasso del cordone ombelicale. Controlli regolari durante la gravidanza possono diagnosticare eventuali anomalie fetali della posizione che possono aumentare il rischio di un cordone ombelicale.

post-terapia

Nella maggior parte dei casi, le misure e le possibilità di follow-up diretto per un cordone ombelicale sono chiaramente limitate o in molti casi non sono disponibili per il paziente. Per questo motivo, un medico deve essere consultato il più presto possibile al fine di prevenire ulteriori danni al bambino. Nel peggiore dei casi, può portare alla morte del bambino e quindi a un parto morto.

Prima viene rilevato e trattato l'incidente del cordone ombelicale, meglio è di solito l'ulteriore decorso di questa malattia. Le stesse lamentele sono di solito alleviate da un taglio cesareo. Dopo tale procedura, la madre dovrebbe assolutamente riposare e risparmiare.

Sono previsti sforzi o attività stressanti e fisiche per non gravare inutilmente sul corpo. Anche dopo la nascita del bambino, controlli ed esami regolari sono molto importanti per rilevare altre lamentele e danni in una fase precoce e quindi per trattarle. I genitori stessi dipendono dall'aiuto della propria famiglia in un incidente del cordone ombelicale, che può essere prevenuto principalmente depressione e altri disturbi mentali.

Puoi farlo da solo

Il verificarsi di un incidente del cordone ombelicale difficilmente può essere prevenuto dalla donna in anticipo e anche con il verificarsi di questa complicazione è l'aiuto medico professionale di cui la donna incinta e soprattutto il bambino hanno bisogno. Tuttavia, ci sono alcune cose che la donna intorno al cordone ombelicale può notare.

Questa è innanzitutto la conformità ai controlli periodici. I ginecologi possono utilizzare le immagini ad ultrasuoni per valutare la posizione della testa e della placenta e quindi il rischio di un cordone ombelicale. Altrimenti, è utile se una donna incinta si rivolge sempre a reclami poco chiari al medico o all'ostetrica. Ciò è particolarmente vero per le gravidanze gemellari. La donna può anche essere mostrata dal medico o dall'ostetrica, poiché la pulsazione del cordone ombelicale è di sentire e controllare questo in dubbio.

Se si è verificata una rottura prematura delle membrane, il rischio di prolasso del cordone ombelicale aumenta rapidamente. La donna incinta può aiutare se stessa e il suo bambino in questi casi spostandosi in posizione sdraiata e sollevando il bacino. La reazione sbagliata è quella di risparmiare tempo, in auto in posizione seduta rapidamente per raggiungere la clinica. L'auto-aiuto con il prolasso del cordone ombelicale è la posizione sdraiata. Sempre nell'ambulanza, la donna incinta viene successivamente trasportata in ospedale in posizione prona.

Tag: 
  • gravidanza 
  • patogeno 
  • consulente 
  • Cibo 
  • neonati e bambini 
  • Top