• Thursday February 20,2020

cellula nervosa

La cellula nervosa viene definita nella scienza come un neurone. Questa è una cellula speciale progettata per trasmettere eccitazioni all'interno del corpo. È essenziale per lo scambio di informazioni.

Cos'è una cellula nervosa?

La trasmissione degli impulsi è il compito più importante della cellula nervosa. In particolare, un organismo dovrebbe essere in grado di trasmettere segnali tra il cervello e gli organi del corpo. Per questo, miliardi di neuroni sono responsabili nel corpo umano. La fusione delle cellule nervose forma il sistema nervoso.

A seconda della struttura e delle proprietà, tutti i neuroni possono essere divisi in gruppi cellulari. In particolare, viene fatta una distinzione tra cellule nervose motorie e sensoriali.

  • I motoneuroni sono responsabili della comunicazione del cervello e dei muscoli del corpo. In particolare, il corpo dovrebbe essere in grado di elaborare gli stimoli ambientali senza errori e reagire in tempo utile con gli impulsi.
  • I neuroni sensoriali collegano il cervello agli organi sensoriali. La combinazione raggiunge una comunicazione senza gap all'interno di tutto il corpo. Una forma speciale è interneuroni. Queste sono cellule nervose che trasportano informazioni su lunghe distanze. I segnali locali possono essere indirizzati a diverse parti del corpo.

Anatomia e costruzione

Nella struttura, una cellula nervosa può essere divisa in diversi componenti, ognuno con la propria area di attività. All'inizio, l'inclusione di uno stimolo in primo piano. I dendriti svolgono un ruolo importante qui. Ricevono stimoli corporei con un sistema di rami fortemente ramificato.

Successivamente, le informazioni ottenute vengono inoltrate al corpo cellulare, il cosiddetto soma. Sul Soma si trova la collina degli assoni, che raccoglie gli stimoli ricevuti. L'inoltro avviene solo quando è stata raggiunta un'intensità sufficiente. Sotto forma di potenziale elettrico, il segnale passa ai pulsanti di fine presinaptici. La connessione è l'assone. È circondato da cellule ricche di lipidi ed è quindi isolato elettricamente.

I pulsanti di fine presinaptici convertono il segnale elettrico in un impulso chimico. Il segnale chimico è responsabile del rilascio di neurotrasmettitori. Consentono un ulteriore trasferimento di informazioni nella cosiddetta schisi sinaptica (sinapsi). Questo è un ostacolo alla prossima cellula nervosa. Il processo si ripete da neurone a neurone. A seconda del tipo di cellula nervosa, l'anatomia può differire nella sua espressione.

Funzione e compiti

Per il mantenimento delle funzioni corporee, il sistema delle cellule nervose è essenziale. La costante comunicazione tra cervello, organi sensoriali e muscoli consente una reazione tempestiva all'ambiente. Questo inizia con il controllo della respirazione, della temperatura corporea e della circolazione sanguigna.

A questo si aggiungono il metabolismo, l'approvvigionamento energetico e i sensori. Uno dei compiti più importanti è il riflesso. In un riflesso, la particolarità è che una reazione del corpo viene eseguita in modo indipendente senza il coinvolgimento del cervello. Per l'elaborazione delle informazioni, è invece responsabile del midollo spinale.

Al fine di consentire una reazione rapida, un impulso viene inviato direttamente nel midollo spinale ed eseguito dalla muscolatura corporea interessata. A posteriori, sembra ancora che l'uomo abbia esercitato un movimento cosciente. Questo perché poco tempo dopo, il cervello prende il controllo di ogni regione muscolare.

Anche le cellule nervose sono considerate una priorità assoluta nell'apprendimento. In particolare, le sinapsi svolgono un ruolo importante. L'apprendimento avviene in una specifica regione del cervello, l'ippocampo. Le sinapsi che si trovano lì subiscono un cambiamento funzionale durante il successo dell'apprendimento. Le modifiche provocano un aumento dell'intensità degli impulsi nella cella ricevente.

L'apprendimento ripetuto ha lo scopo di rendere più accessibili le informazioni memorizzate. Questo è accompagnato dall'effetto collaterale che si formano nuove sinapsi. Questo è paragonabile a una scia. Più frequentemente viene utilizzato, più diventa accessibile. Se non è più necessario, alla fine cresce. Allo stesso modo, questo accade anche nel cervello. Se non vengono richieste informazioni, le sinapsi vengono scomposte mentre l'intensità della trasmissione degli impulsi diminuisce. In particolare, si tratta di dimenticare.

Malattie e lamentele

Malattie e disturbi del sistema nervoso sono indicati come malattie neurodegenerative. Questi sono disturbi che si verificano sporadicamente e progrediscono lentamente. Principalmente possono essere ricondotti a cause ereditarie.

Le malattie neurodegenerative causano danni alle cellule nervose, compromettendo la funzionalità del sistema nervoso. Ne derivano demenza e disturbi del movimento. L'Alzheimer è una delle malattie più note del sistema nervoso].

La maggior parte dell'Alzheimer si manifesta oltre i 65 anni ed è responsabile di oltre il 60 percento di tutte le demenze. La demenza, ancora una volta, è un disturbo cerebrale che allevia le capacità cognitive, emotive e sociali. Ciò può essere attribuito a una degenerazione delle cellule nervose situate lì. I deficit sorgono soprattutto nella funzionalità della memoria a breve termine.

Una forma grave della malattia neurodegenerativa è anche la [progressiva paralisi sopranucleare dello sguardo] (PSP). Il danno alle cellule nervose già esistenti si verifica qui nei gangli della base. I gangli della base sono aree del cervello responsabili del controllo dei movimenti automatici.

Di conseguenza, i malati non sono più in grado di mantenere l'equilibrio, controllare gli occhi e coordinare la deglutizione. Ci sono anche menomazioni nel controllo vocale. Dopo tre o dieci anni la PSP alla fine porta alla morte. Con i farmaci, è possibile ritardare il decorso della malattia e alleviare i sintomi.


Articoli Interessanti

valvola aortica

valvola aortica

La valvola aortica è una delle quattro valvole cardiache o una delle due cosiddette falde tascabili. Si trova all'uscita del ventricolo sinistro nell'aorta. La valvola aortica si apre durante la contrazione sistolica del ventricolo sinistro e consente l'espulsione del sangue dalla camera nell'aorta, l'inizio della circolazione sistemica.

cellula nervosa

cellula nervosa

La cellula nervosa viene definita nella scienza come un neurone. Questa è una cellula speciale progettata per trasmettere eccitazioni all'interno del corpo. È essenziale per lo scambio di informazioni. Cos'è una cellula nervosa? La trasmissione degli impulsi è il compito più importante della cellula nervosa. In

Tinea corporis

Tinea corporis

La tinea corporis è un'infezione fungina della pelle del corpo, comprese le estremità senza mani e piedi. L'infezione si verifica attraverso funghi filamentosi ed è sintomaticamente accompagnata da arrossamento della pelle o pustole con forte prurito. Più di 30 specie di funghi filamentosi sono conosciute come agenti causali della tinea corporis nell'uomo. Ch

Epidermophyton floccosum

Epidermophyton floccosum

L'epidermophyton floccosum è una specie di fungo del sottogruppo Eurotiomycetidae e della classe Eurotiomycetes, che viene calcolata agli Onygenales e al di sotto della famiglia fungina Arthrodermataceae e del genere Epidermophytes. Il fungo è un dermatofita e quindi un possibile agente causale della dermatofitosi.

pensiero

pensiero

Il pensiero è generalmente indicato come la cancellazione di un'opinione o di una visione. Ma anche i desideri, le idee e le idee nascono dai pensieri. Il pensiero è il prodotto del processo di pensiero umano e può assumere la forma di un giudizio o di un concetto. Che cos'è un pensiero? Il pensiero è il prodotto del processo di pensiero umano e può assumere la forma di un giudizio o di un concetto. I pe

Graft-versus-host disease

Graft-versus-host disease

La reazione del trapianto contro l'ospite è una complicazione immunologica che può portare al rigetto del trapianto nei trapianti allogenici. Nel frattempo, la reazione può essere controllata dalla somministrazione profilattica di immunosoppressori. Tuttavia, anche oggi si applica un tasso di mortalità del dieci percento. Qu