• Thursday February 20,2020

Sistema piramidale

Quando si osservano gli uccelli o z. Gli squali, ad esempio, mostrano nella loro attività un movimento ben coordinato e rapido, che tuttavia tende ad essere grossolano e istintivo.

La forza motrice di tali animali è controllata dal sistema extrapiramidale nel cervello, mentre nell'uomo e in altri mammiferi ne viene aggiunto uno più sofisticato a questo sistema motorio. Si trova nella corteccia motoria cerebrale e consente all'uomo di compiere movimenti estremamente fini, precisi e molto determinati, come muoversi. B. con le dita o la mano, questo è il sistema piramidale.

Cos'è il sistema piramidale?

Il sistema di controllo di tutti i movimenti nell'uomo e nei mammiferi è chiamato sistema piramidale. Questi sono intesi come il tratto piramidale di tutti i processi convergenti delle cellule nervose e l'accumulo di motoneuroni centrali, che a loro volta sono cellule nervose efferenti e formano la base del muscolo scheletrico.

La struttura di queste cellule di origine è cospicua e disposta dal corso delle fibre e delle connessioni di fibre come una piramide. Inoltre, il sistema piramidale non funziona indipendentemente dal sistema extrapiramidale, come è stato ipotizzato per un po ', ma insieme a esso controlla tutte le funzioni motorie volontarie e involontarie.

Anatomia e costruzione

Il sistema piramidale si trova direttamente nella corteccia cerebrale. I motoneuroni formano corpi cellulari chiamati cellule piramidali, che appartengono alla corteccia motoria. Ci sono sia piccole cellule piramidali che vistosamente grandi, le cellule giganti di Betz sono chiamate. Questo, a sua volta, è un tipo di cellula neuronale che esiste esclusivamente nella corteccia motoria primaria.

Tali cellule giganti si trovano nel quinto strato della corteccia cerebrale e trasmettono le loro informazioni attraverso assoni ai nuclei del nervo cranico e al midollo spinale. Il numero di tali cellule Betz è basso. Nell'uomo ci sono circa trentamila nella corteccia cerebrale.

Piccole cellule piramidali, d'altra parte, si trovano in tutta la corteccia cerebrale e in particolare nell'isocorteccia, che è diversa dalla seconda regione dell'allocorteccia. Il terzo strato è popolato da circa il settanta percento di cellule nervose. Lì avviene la parte principale di tutte le trasmissioni di informazioni e l'elaborazione completa di queste.

In connessione con il sistema piramidale è sempre il tratto piramidale, che costituisce la maggior parte di questa regione ed è una transizione dal cervello al midollo spinale. Funziona sempre in ordine decrescente e trasmette tutti gli impulsi come via neurale in queste regioni. Comincia con i corpi cellulari della corteccia motoria, chiamati anche gyrus precentralis, che è una convoluzione cerebrale davanti al solco centrale, per cui le fibre nervose che lo lasciano si raggruppano nell'area della capsula interna (capsula interna) e passano sopra le cosce cerebrali e si collegano al midollo allungato.

È qui che viene creato l'incrocio piramidale di quasi il 90 percento di tutte le fibre, che è particolarmente pronunciato nell'uomo. Le fibre non incrociate a loro volta continuano a correre e si intersecano solo nel segmento del midollo spinale o terminano ai motoneuroni alfa nelle cellule del corno anteriore nel midollo spinale.

Funzione e compiti

Il tratto piramidale è responsabile di tutti i movimenti inconsci volontari della muscolatura corporea. Inibisce anche la tensione muscolare o il riflesso del muscolo stesso. Questo si basa sui recettori dei fusi muscolari, che controllano la lunghezza delle fibre muscolari. Lo stimolo è identico al suo posto e organo e viene trasmesso attraverso un arco riflesso.

Le tracce nel sistema extrapiramidale a loro volta attivano i muscoli degli arti e del tronco. Di conseguenza, sono possibili movimenti di massa, che formano la base di tutto ciò che attraversa i movimenti del tratto piramidale. Un altro esempio è il movimento della mano. Per spostarli, è necessario spostare anche la parte superiore del braccio. Quest'ultimo avviene attraverso il sistema extrapiramidale.

malattie

Se il sistema piramidale è danneggiato, porta alla paralisi. I difetti si distinguono se si sono verificati nel primo o nel secondo neurone.

Tale paralisi non deve essere completa, può interessare solo determinate regioni, come: Dopo un ictus, quando si tratta di disturbi circolatori nel cervello. Se gli eventi nel sistema piramidale falliscono a causa di un tale disturbo, il controllo extrapiramidale assume alcune delle funzioni.

Se il tratto piramidale all'interno del cervello è danneggiato, si sviluppa una paralisi flaccida. Ciò porta a una compromissione delle capacità motorie fini, a un co-movimento incontrollato di altri muscoli o ad una goffaggine nel corso delle abilità motorie. Nella maggior parte dei casi, tali manifestazioni non solo bloccano le trame nel sistema piramidale, ma influenzano anche altre. La paralisi flaccida si trasforma quindi in una spastica. I sintomi neurologici in tali circostanze sono generalmente riflessi diversi, incluso, ad esempio, il piede del riflesso di Babinski.

In genere, tali sintomi neurologici sono chiamati segni del tratto piramidale nella misura in cui sono dovuti a una lesione del tratto piramidale. Da un punto di vista patologico, si sviluppano riflessi molto specifici che si verificano nelle estremità superiore e inferiore, che sono diventati noti con nomi diversi.

Se, d'altra parte, il sistema extrapiramidale è disturbato, porta a malattie molto più gravi. Un sistema motore "extrapiramidale" viene sempre utilizzato quando i processi motori non sono controllati tramite la pista piramidale o avvengono al di fuori di esso. Se si verificano disturbi qui, può portare a disturbi del movimento che sono genetici o neurologici. Questi includono il morbo di Huntington e il morbo di Parkinson. Tali malattie sono causate da lesioni nei nuclei subcorticali primitivi, interrompendo il tono muscolare e portando a movimenti anomali o involontari.

Il morbo di Parkinson è una malattia degenerativa che si muove lentamente, di solito si verifica in età avanzata e porta a disturbi del movimento ipocinetico, che a sua volta si basa su una iperattività di tutti gli Ausganskerne. Le inibizioni aumentate sono causate dalla trasmissione ai corrispondenti percorsi di proiezione nel talamo. In tali condizioni non solo le espressioni facciali si perdono e si congelano sulla maschera, ma anche le braccia e le gambe iniziano a contrarsi in modo incontrollato.

Malattie cerebrali tipiche e comuni

  • demenza
  • malattia di Creutzfeldt-Jakob
  • vuoti di memoria
  • emorragia cerebrale
  • meningite

Articoli Interessanti

valvola aortica

valvola aortica

La valvola aortica è una delle quattro valvole cardiache o una delle due cosiddette falde tascabili. Si trova all'uscita del ventricolo sinistro nell'aorta. La valvola aortica si apre durante la contrazione sistolica del ventricolo sinistro e consente l'espulsione del sangue dalla camera nell'aorta, l'inizio della circolazione sistemica.

cellula nervosa

cellula nervosa

La cellula nervosa viene definita nella scienza come un neurone. Questa è una cellula speciale progettata per trasmettere eccitazioni all'interno del corpo. È essenziale per lo scambio di informazioni. Cos'è una cellula nervosa? La trasmissione degli impulsi è il compito più importante della cellula nervosa. In

Tinea corporis

Tinea corporis

La tinea corporis è un'infezione fungina della pelle del corpo, comprese le estremità senza mani e piedi. L'infezione si verifica attraverso funghi filamentosi ed è sintomaticamente accompagnata da arrossamento della pelle o pustole con forte prurito. Più di 30 specie di funghi filamentosi sono conosciute come agenti causali della tinea corporis nell'uomo. Ch

Epidermophyton floccosum

Epidermophyton floccosum

L'epidermophyton floccosum è una specie di fungo del sottogruppo Eurotiomycetidae e della classe Eurotiomycetes, che viene calcolata agli Onygenales e al di sotto della famiglia fungina Arthrodermataceae e del genere Epidermophytes. Il fungo è un dermatofita e quindi un possibile agente causale della dermatofitosi.

pensiero

pensiero

Il pensiero è generalmente indicato come la cancellazione di un'opinione o di una visione. Ma anche i desideri, le idee e le idee nascono dai pensieri. Il pensiero è il prodotto del processo di pensiero umano e può assumere la forma di un giudizio o di un concetto. Che cos'è un pensiero? Il pensiero è il prodotto del processo di pensiero umano e può assumere la forma di un giudizio o di un concetto. I pe

Graft-versus-host disease

Graft-versus-host disease

La reazione del trapianto contro l'ospite è una complicazione immunologica che può portare al rigetto del trapianto nei trapianti allogenici. Nel frattempo, la reazione può essere controllata dalla somministrazione profilattica di immunosoppressori. Tuttavia, anche oggi si applica un tasso di mortalità del dieci percento. Qu