• Tuesday February 25,2020

avvelenamento da mercurio

L'intossicazione da mercurio sta avvelenando con mercurio. Si può distinguere tra avvelenamento da mercurio acuto e cronico.

Che cos'è un'intossicazione da mercurio?

L'avvelenamento da mercurio è anche chiamato mercurialismo. È causato dall'assorbimento diretto di grandi quantità di mercurio o dall'assorbimento a lungo termine di piccole quantità di mercurio. Il mercurio è uno dei metalli pesanti tossici. I sintomi vanno da mal di testa, nausea e vertigini a disturbi della vista o dell'andatura. L'avvelenamento da mercurio viene trattato con un antidoto. In alternativa, vengono utilizzati i protocolli Cutler.

cause

Le intossicazioni acute da mercurio sono quasi sempre il risultato di un incidente. In casa, l'avvelenamento acuto a breve termine con mercurio può essere causato da termometri a febbre rotta o lampade a risparmio energetico. Tuttavia, la ricerca mostra che l'esposizione a breve termine non è preoccupante. L'avvelenamento acuto mortale da mercurio è molto raro.

In totale, ci sono solo dieci avvelenamenti acuti in tutto il mondo che si sono conclusi con la morte. Questi sono sempre stati incidenti sul lavoro nell'industria o nella ricerca. Particolarmente tossico è il mercurio nei composti organici (ad esempio, come dimetilmercurio). Significativamente più frequente, tuttavia, è l'intossicazione cronica da mercurio. La causa principale qui è l'assunzione di cibo contaminato da mercurio.

Un esempio di tale intossicazione cronica è la malattia di Minamata. La malattia prende il nome dalla città giapponese di Minamata, in cui migliaia di persone erano cronicamente malate a causa del consumo di alghe e pesci contaminati. L'amalgama, una sostanza che viene utilizzata in odontoiatria per otturazioni, è anche sospettata di innescare avvelenamento cronico da mercurio. Altre possibili cause di avvelenamento cronico con mercurio sono l'assorbimento della sostanza tossica sul luogo di lavoro o nel luogo di residenza.

Sintomi, reclami e segni

I primi sintomi di avvelenamento acuto sono nausea, vertigini e mal di testa. Anche tipica è una bocca secca. Un colpo da 150 a 300 milligrammi termina fatalmente. Molto tempo dopo l'assorbimento del mercurio si tratta di danni ai reni o al fegato.

L'intossicazione cronica da mercurio causa spesso sintomi non specifici. I depositi di mercurio nei denti, nel midollo spinale, negli organi interni, nei nervi e nel cervello. Si trova nelle urine, nel sangue, nelle feci e persino nel latte materno. I malati inizialmente soffrono solo di stanchezza, mal di testa e dolori muscolari. Più tardi, si tratta di paralisi, insicurezza dell'andatura, psicosi e persino coma grave.

Non trattata, la malattia termina fatalmente. Nelle donne in gravidanza, la sostanza tossica passa attraverso il cordone ombelicale al nascituro. I bambini colpiti nascono con varie disabilità.

Diagnosi e decorso della malattia

Se si sospetta un'intossicazione cronica da mercurio, sono disponibili varie procedure diagnostiche. Il test di mobilizzazione del DMPS può rilevare il mercurio nelle urine. DMPS forma un complesso solubile in acqua con mercurio. I depositi di metalli pesanti negli organi devono essere mobilitati ed escreti durante questo test. La concentrazione di mercurio nelle urine è soggetta a fluttuazioni e deviazioni nella routine quotidiana. Pertanto, l'urina viene raccolta per 24 ore.

Il test della gomma da masticare viene utilizzato per determinare il contenuto di mercurio nella saliva. In questo test, una gomma da masticare senza zucchero deve essere masticata per dieci minuti. La saliva che si forma durante la masticazione viene raccolta e quindi esaminata in laboratorio. Tuttavia, l'esatta esposizione al mercurio non può essere diagnosticata con questo test. Piuttosto, il test indica se il mercurio si dissolve dalle otturazioni di amalgama esistenti.

Con varie procedure di laboratorio, il mercurio può anche essere rilevato nel sangue. Il contenuto di mercurio nel sangue, tuttavia, fornisce ulteriori prove di uno stress recente. Inoltre, il mercurio è anche incorporato nella radice dei capelli. Il contenuto di mercurio nei capelli è una buona misura anche per carichi passati più lunghi.

complicazioni

L'intossicazione da mercurio provoca inizialmente gengivite, allentamento dei denti, diarrea e infiammazione renale. Questi sintomi si sviluppano in gravi complicazioni durante il decorso della malattia. Tipico di un decorso cronico è il danno al sistema nervoso, che può essere associato a contrazioni muscolari, sbalzi d'umore, eccitazione e ansia e disturbi del linguaggio o della vista. Possono verificarsi anche cambiamenti di personalità e disturbi della concentrazione.

In generale, il metallo pesante danneggia l'intero organismo. Oltre al sistema nervoso, gli organi interni, il tratto gastrointestinale e la pelle spesso si ammalano. Le possibili conseguenze a lungo termine sono danni irreparabili ai reni e al fegato, nonché disturbi permanenti dell'orecchio, degli occhi e del rinofaringe. Se l'avvelenamento da mercurio viene rilevato e trattato in anticipo, queste gravi complicanze possono essere evitate. Tuttavia, anche i metodi di trattamento comportano rischi.

Ad esempio, vengono generalmente utilizzati antidoti come acido dimercaptosuccinico e acido dimercaptopropanesulfonico, entrambi associati ad effetti collaterali come vertigini, nausea e vomito, febbre e brividi. L'acetilcisteina e altri medicinali possono anche causare effetti collaterali e interazioni. Il trattamento endovenoso stesso può portare a infezioni nel sito di iniezione. Raramente, forme di edema o trombosi, che a loro volta sono associate a complicanze. Dopo il trattamento, potrebbe verificarsi una ricorrenza di intossicazione da mercurio.

Quando dovresti andare dal dottore?

L'intossicazione da mercurio deve essere sempre trattata da un medico. Solo una diagnosi e un trattamento precoci possono prevenire ulteriori complicazioni e, nel peggiore dei casi, la morte. In questa malattia non si verifica un'auto-guarigione, quindi l'intossicazione da mercurio deve essere sempre trattata da un medico. Un medico dovrebbe essere consultato se la persona ha assunto una maggiore quantità di mercurio. Questo porta a una bocca molto secca e continua a causare grave affaticamento.

Paralisi o forte mal di testa possono anche indicare intossicazione da mercurio e devono essere esaminati da un medico. La persona interessata può anche cadere in coma o avere una psicosi grave. Se questi sintomi si verificano dopo l'ingestione accidentale, l'ospedale deve essere consultato immediatamente o il medico di emergenza deve essere contattato. Di norma, l'intossicazione da mercurio può essere trattata relativamente bene se il trattamento è iniziato in anticipo.

Terapia e trattamento

L'avvelenamento da mercurio viene trattato con un antidoto. A tale scopo vengono utilizzati i cosiddetti agenti complessanti. Queste sono sostanze che formano un complesso metallico con mercurio. Questi complessi di antidoto al mercurio possono essere meglio filtrati dal sangue dal rene. Vengono utilizzate sostanze come acido dimercaptopropanesulfonico (DMPS) o acido dimercaptosuccinico (DMSA).

Quando l'intossicazione è stata indotta dall'assorbimento di avvelenamento da mercurio organico come metilmercurio, viene somministrata acetilcisteina (NAC). In passato, i minerali venivano anche usati per estinguere il mercurio. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che l'effetto è insufficiente. Nella medicina alternativa, viene utilizzato il cosiddetto protocollo di taglio. Il protocollo utilizza anche DMSA o DMPS. Inoltre, viene utilizzato l'acido alfa-lipoico (ALA).

prevenzione

Per prevenire l'intossicazione da mercurio, prestare attenzione quando si maneggiano i metalli pesanti tossici. La Commissione per l'igiene dell'aria interna dell'Agenzia federale tedesca dell'ambiente ha sviluppato valori standard per l'aria interna per il mercurio. La linea guida II regola la concentrazione di mercurio che deve essere scambiata immediatamente se superata. La linea guida II raccomanda un'azione rapida. Per ridurre la concentrazione, possono essere necessarie misure tecniche e strutturali.

Se termometri clinici, barometri, sfigmomanometri o lampadine a risparmio energetico si rompono in spazi ristretti, l'aria può essere contaminata da vapori di mercurio. La stanza interessata deve essere ben ventilata immediatamente. Potrebbe essere necessaria una ventilazione sufficiente per diverse settimane. Le microsfere di mercurio visibili devono essere accuratamente aspirate con una pipetta e conservate in un contenitore sott'acqua fino allo smaltimento.

Se le perle di mercurio hanno raggiunto fessure o angoli non raggiungibili, devono essere fissate con agenti che assorbono il mercurio. Poiché il vapore di mercurio è più pesante dell'aria, affonda. Bambini e neonati, che spesso giocano a terra, sono quindi particolarmente vulnerabili e non dovrebbero giocare nelle stanze esposte al mercurio. In nessun caso il mercurio deve essere aspirato con l'aspirapolvere. Il metallo e i vapori tossici sono quindi ampiamente distribuiti.

post-terapia

Dopo intossicazione da mercurio, è particolarmente importante seguire le istruzioni del medico. Rimedi domestici efficaci non sono disponibili per la cura. Pertanto, l'uso coerente dei farmaci prescritti è fondamentale per un successo del trattamento rapido e sostenibile.

Inoltre, i pazienti possono combattere i sintomi concomitanti dell'intossicazione da mercurio. In caso di forte prurito, possono essere utilizzate creme e unguenti ricchi di lipidi disponibili al banco in farmacia. Chiunque non sia in grado di controllare il prurito può usare speciali guanti di cotone per evitare che la pelle si graffi, specialmente dopo la morte. In effetti, i graffi causano lesioni alla pelle, che possono successivamente portare a ulteriori malattie, in particolare l'infiammazione secondaria.

Molti pazienti lamentano problemi gengivali a seguito di intossicazione da mercurio. Si consiglia di consultare il dentista se compaiono sintomi specifici. Ma anche senza sintomi acuti, i pazienti affetti dovrebbero prestare attenzione a un'accurata igiene orale dopo intossicazione da mercurio. Con i risciacqui antibatterici, il filo interdentale e possibilmente le spazzole interdentali per gli spazi interdentali di un'infiammazione delle gengive possono essere contrastati efficacemente.

Infine, è importante identificare la fonte dell'intossicazione da mercurio. Se la fonte dell'avvelenamento non può essere eliminata, altre persone dovrebbero essere avvertite di evitare ulteriori casi di intossicazione.

Puoi farlo da solo

Presumibilmente, il medico curante ha già prescritto la chelazione o altra terapia di spurgo per espellere il mercurio. Ma il paziente può anche fare qualche lavoro extra per rimuovere i residui di metallo tossico dal suo corpo. Questi includono saune, bagni di vapore e sport sudati, perché con le tossine del sudore vengono escrete. Gli alimenti ricchi di acqua come frutta, pomodori o asparagi hanno anche un effetto disintossicante. Il processo di disintossicazione dovrebbe supportare ulteriormente la persona colpita non assumendo altri veleni. Questi includono principalmente alcol e nicotina, ma anche gas di scarico per auto, polvere fine e altri inquinanti atmosferici. Se queste misure di disintossicazione non bastano, molti medici raccomandano in alternativa il cosiddetto "protocollo cutler". Tuttavia, è controverso e molto costoso.

L'intossicazione da mercurio può aver danneggiato la mucosa orale della persona. Ciò rende indispensabile una meticolosa cura orale e dentale. I dentisti danno consigli e aiutano qui.

Se l'avvelenamento da mercurio è più avanzato, le conseguenze fisiche vengono trattate in modo sintomatico. Questi trattamenti possono aiutare il paziente con uno stile di vita sano. Per evitare la cachessia, dovrebbe mangiare bene, anche se è difficile. Lo stesso vale per un normale ciclo sonno-veglia. Dovrebbe anche essere cercato quando il paziente soffre di disturbi del sonno. Qui sono utili i periodi di riposo, che devono essere rigorosamente rispettati.


Articoli Interessanti

Menorragia (periodo mestruale lungo e pesante)

Menorragia (periodo mestruale lungo e pesante)

Un periodo mestruale lungo e forte si chiama ginecologia nella menorragia. Si accumula durante il ciclo mensile molto mucosa e durante il periodo mestruale si verifica un sanguinamento lungo e pesante. L'opposto della menorragia è l'oligomenorrea (periodo mestruale breve e debole). Che cos'è la menorragia?

acido glutammico

acido glutammico

L'acido glutammico, i suoi sali (glutammati) e la glutammina, un aminoacido correlato all'acido glutammico, sono stati a lungo oggetto di numerosi resoconti dei media. L'acido glutammico è un componente di tutte le proteine ​​e i loro sali, che fungono da additivi in ​​molti alimenti, hanno il compito di migliorare il gusto. Cos'

solfito

solfito

Il biocatalizzatore solfito ossidasi provoca la conversione dei composti di zolfo tossici dalla scomposizione degli aminoacidi in solfati non tossici. È vitale e quindi si verifica in tutti gli organismi. Se la sua funzione è disturbata da un difetto genetico, porta alla carenza di solfite ossidasi.

Emmentaler

Emmentaler

L'Emmentaler originale proviene dalla Svizzera dall'Emmental. Il formaggio è fatto con enormi ruote. Oggi è offerto in tutti i supermercati, ma queste sono spesso solo "copie" del vero Emmentaler, perché il termine formaggio Emmentaler non è mai stato protetto. L'autentico emmentaler svizzero originale è solitamente disponibile solo in un negozio di formaggi. Que

Cancro al fegato (carcinoma epatico)

Cancro al fegato (carcinoma epatico)

Il cancro al fegato è anche noto come carcinoma epatico; Questa malattia è un tessuto epatico maligno. Sebbene questa malattia sia rara nei paesi industrializzati occidentali, la tendenza è in aumento. Nel sud-est asiatico e in Africa, tuttavia, il cancro al fegato è uno dei tumori più comuni. Cos'è il cancro al fegato? I se

Necrosi del tessuto adiposo nel seno

Necrosi del tessuto adiposo nel seno

La necrosi del tessuto adiposo è un cambiamento generalmente non doloroso nel tessuto adiposo nella mammella, spesso a causa di un trauma. Una necrosi del tessuto adiposo non presenta rischi per la salute e generalmente non necessita di cure. Che cos'è una necrosi dei tessuti adiposi? Non tutti i grumi nella mammella indicano il cancro al seno.