• Tuesday February 25,2020

muscoli della gola

I muscoli faringei sono costituiti da muscolatura scheletrica, il cosiddetto muscolo striato. Funzionalmente, sono costituiti da tre caicchi e calanchi.

La gola (faringe) è la parte principale del tratto digestivo nella bocca umana. È rivestito con mucosa ed è diviso in nasale, orale e Schlundrachen. Colloquialmente, il termine "tratto respiratorio superiore" viene utilizzato per la faringe.

Qual è la muscolatura faringea?

Nel processo di deglutizione, la muscolatura faringea svolge un ruolo cruciale sollevando la faringe e chiudendo la laringe in modo che nessun cibo penetri nella trachea. È anche significativamente coinvolta nel trasporto del cibo dalla gola all'esofago.

Tuttavia, molti più muscoli sono coinvolti nella deglutizione reale in modo che non si possa parlare di un "muscolo della deglutizione". Gli Schlundschnürer sono per la loro espressione grandi muscoli piatti con fibre disposte a ventaglio. Hanno il compito di restringere la gola durante la deglutizione. Le differenze sono i lacci della gola superiore, centrale e inferiore. I sollevatori della bocca, d'altra parte, sono muscoli relativamente piccoli e deboli. Sono responsabili del sollevamento della gola e della laringe. La faringe comprende le tonsille, gli accumuli di tessuto linfatico.

L'arteria carotide è responsabile dell'apporto di sangue della faringe. L'irritazione motoria dei muscoli faringei fornisce il IX. e X. nervo cranico (nervo glossofaringeo, nervo vago). La mucosa faringea è inoltre innervata dal nervo V. cranico (Nervus trigenimus). Se il nervo glossofaringeo fallisce, provoca la paralisi, che è una delle malattie più importanti della faringe. Sono anche note faringite (faringite) e difterite faringea. La faringe è anche una posizione preferita per vari carcinomi.

Anatomia e costruzione

L'attività dei muscoli faringei è strettamente correlata al russamento patologico e alla possibile chiusura delle vie aeree superiori (apnea notturna). Questi due disturbi legati al sonno possono essere parzialmente ridotti in modo significativo con l'allenamento organizzato dei muscoli del palato, della lingua e della gola.

Questi esercizi aiutano ad aumentare sensibilmente la tensione dell'intera muscolatura delle vie aeree. L'apnea notturna, ad esempio, è il risultato di un rilassamento dei rispettivi gruppi muscolari durante la notte. Il russare riduce anche la tensione muscolare nella gola, che restringe le vie aeree superiori. Il risultato sono i tipici rumori svolazzanti, che si intensificano per russare. Spesso si unisce al retro della lingua e porta al rafforzamento del russare.

Al contrario, il canto quotidiano, ad esempio, è la voce dell'essere umano e ha dimostrato di influenzare positivamente il rafforzamento dei muscoli faringei. Pertanto, l'intensità e il volume del russare e la gravità dell'apnea notturna potrebbero essere ridotti. Programmi di allenamento specializzati per i muscoli del palato sono stati utilizzati con successo per molto tempo. Ad esempio, il russare può essere ridotto se la lingua nella bocca chiusa viene premuta saldamente contro la mandibola per alcuni minuti al giorno. Si consiglia inoltre di prendere un oggetto adatto per dieci minuti al giorno tra i denti e mordere saldamente.

Funzione e compiti

Il russare e l'apnea notturna sono generalmente reciprocamente dipendenti. In pazienti con apnea notturna è stato osservato che i periodi di russare si alternano a respirazione prolungata. Quando si russa, il tratto respiratorio superiore rimane aperto, mentre nello stato di apnea possono parzialmente occludere completamente. Questa condizione può durare alcuni secondi, ma anche circa un buon minuto.

Di norma, termina con una cosiddetta reazione di sveglia, che impedisce alle persone colpite di soffocare. L'allentamento della muscolatura faringea alla base di questa condizione non innocua si verifica principalmente negli uomini di età superiore ai 40 anni e in sovrappeso. A causa delle rivolte notturne, spesso si sentono gravemente riposati il ​​giorno seguente e soffrono rapidamente di stanchezza e mancanza di concentrazione.

Tra gli automobilisti, il cosiddetto microsleep è temuto, che è spesso causalmente correlato ai disturbi del sonno notturni. Molti malati soffrono di forti e persistenti mal di testa. Non di rado sviluppano stati depressivi. Si possono anche notare disfunzione sessuale, forte urgenza urinaria ed eccessiva sudorazione durante il sonno.

malattie

La debolezza dei muscoli faringei porta a una mancanza più o meno grande di ossigeno negli organi del corpo a causa dei problemi respiratori di molte persone colpite. A lungo termine, in molti casi si sviluppano ipertensione e aritmie cardiache.

Non si può escludere che i tratti successivi saranno direttamente correlati a queste irregolarità. Negli individui in sovrappeso, inoltre, un aumento dei depositi di sostanze grasse nell'area della gola e della lingua sono spesso la causa dell'apnea notturna o del russare grave. Il restringimento della gola può anche portare a tonsille grandi o allargate. Lo stesso vale per i cambiamenti nella lingua e l'ugola troppo voluminosa. Ultimo ma non meno importante, vari ostacoli del tratto respiratorio nel naso sono probabilmente responsabili dello sviluppo dell'apnea notturna. Un rilassamento dei muscoli della gola a sua volta è incoraggiato dal consumo eccessivo di alcol e, occasionalmente, dall'uso di droghe come i sonniferi.

Se la moderazione non riesce qui, ogni paziente ha la possibilità di una cosiddetta terapia di sovrappressione positiva continua. Con lei con l'aiuto di una maschera nasale viene fornita aria nella stanza, che impedisce la chiusura delle vie aeree superiori. Creando una pressione dell'aria costante, il sonno e la respirazione notturni possono tornare alla normalità.


Articoli Interessanti

Menorragia (periodo mestruale lungo e pesante)

Menorragia (periodo mestruale lungo e pesante)

Un periodo mestruale lungo e forte si chiama ginecologia nella menorragia. Si accumula durante il ciclo mensile molto mucosa e durante il periodo mestruale si verifica un sanguinamento lungo e pesante. L'opposto della menorragia è l'oligomenorrea (periodo mestruale breve e debole). Che cos'è la menorragia?

acido glutammico

acido glutammico

L'acido glutammico, i suoi sali (glutammati) e la glutammina, un aminoacido correlato all'acido glutammico, sono stati a lungo oggetto di numerosi resoconti dei media. L'acido glutammico è un componente di tutte le proteine ​​e i loro sali, che fungono da additivi in ​​molti alimenti, hanno il compito di migliorare il gusto. Cos'

solfito

solfito

Il biocatalizzatore solfito ossidasi provoca la conversione dei composti di zolfo tossici dalla scomposizione degli aminoacidi in solfati non tossici. È vitale e quindi si verifica in tutti gli organismi. Se la sua funzione è disturbata da un difetto genetico, porta alla carenza di solfite ossidasi.

Emmentaler

Emmentaler

L'Emmentaler originale proviene dalla Svizzera dall'Emmental. Il formaggio è fatto con enormi ruote. Oggi è offerto in tutti i supermercati, ma queste sono spesso solo "copie" del vero Emmentaler, perché il termine formaggio Emmentaler non è mai stato protetto. L'autentico emmentaler svizzero originale è solitamente disponibile solo in un negozio di formaggi. Que

Cancro al fegato (carcinoma epatico)

Cancro al fegato (carcinoma epatico)

Il cancro al fegato è anche noto come carcinoma epatico; Questa malattia è un tessuto epatico maligno. Sebbene questa malattia sia rara nei paesi industrializzati occidentali, la tendenza è in aumento. Nel sud-est asiatico e in Africa, tuttavia, il cancro al fegato è uno dei tumori più comuni. Cos'è il cancro al fegato? I se

Necrosi del tessuto adiposo nel seno

Necrosi del tessuto adiposo nel seno

La necrosi del tessuto adiposo è un cambiamento generalmente non doloroso nel tessuto adiposo nella mammella, spesso a causa di un trauma. Una necrosi del tessuto adiposo non presenta rischi per la salute e generalmente non necessita di cure. Che cos'è una necrosi dei tessuti adiposi? Non tutti i grumi nella mammella indicano il cancro al seno.