• Friday April 3,2020

ranibizumab

Il ranibizumab è un farmaco della classe di anticorpi monoclonali usato per trattare la degenerazione maculare.

Che cos'è ranibizumab?

Il ranibizumab è un farmaco della classe di anticorpi monoclonali usato per trattare la degenerazione maculare.

Il farmaco ranibizumab è un frammento di anticorpo monoclonale (Fab). Gli anticorpi monoclonali sono anticorpi prodotti da un particolare clone cellulare e sono riconducibili a un singolo linfocita B. Soprattutto nella diagnostica, nella terapia e nella ricerca, le proteine ​​immunologicamente attive monoclonali svolgono un ruolo importante in quanto sono in grado di legare un numero specifico di molecole. Al contrario, una risposta immunitaria fisiologica consiste sempre di anticorpi policlonali.

La società Genentech ha sviluppato e commercializza il farmaco Ranibizumab. Genentech è una filiale delle società farmaceutiche svizzere Novartis e Hoffman-La Roche. L'approvazione iniziale per il farmaco è avvenuta nel 2006 negli Stati Uniti e in Svizzera. Nel 2007, la Commissione europea ha approvato il ranibizumab per tutti gli stati dell'UE. L'unico diritto di distribuzione, ad eccezione del Nord America, rimane oggi a Novartis.

Il ranibizumab è prodotto dal DNA ricombinante ottenuto dal batterio E. coli (Escherichia coli) mediante modificazione genetica. Il ranibizumab è un frammento dell'anticorpo monoclonale bevacizumab e inibisce la neovascolarizzazione nell'occhio. Farmaci simili sono sempre più utilizzati nella terapia del cancro.

Azione farmacologica

Il frammento di anticorpo monoclonale ranibizumab ha un'alta affinità per le isoforme del fattore di crescita endoteliale vascolare A (VEGF-A) e quindi si lega a loro. Il VEGF-A sembra essere la molecola chiave nello sviluppo della degenerazione maculare legata all'età essudativa. A causa del legame di ranibizumab, i recettori VEGFR-1 e VEGFR-2 non si attivano sulla superficie delle cellule endoteliali.

Poiché il ranibizumab ha una dimensione molecolare molto piccola, passa attraverso tutti gli strati retinici e raggiunge quindi la cosiddetta neovascolarizzazione coroideale (CNV). Nella degenerazione maculare, questi cambiamenti tendono a sanguinare. Ranibizumab impedisce l'attivazione dei recettori corrispondenti e quindi inibisce la crescita della neovascolarizzazione coroideale. Come frammento di anticorpo, il ranibizumab riduce anche il rischio di infiammazione nella retina.

Applicazione e uso medici

Ranibizumab è usato per trattare la degenerazione maculare legata all'età umida (AMD). Anche con un deterioramento dell'acuità visiva nel contesto dell'edema maculare diabetico, viene utilizzato il farmaco. Nell'AMD, sotto la retina, si sviluppa la cosiddetta neovascolarizzazione coroidale, che causa un rapido sanguinamento. Nella fase finale, parti della retina si trasformano in cicatrici, causando spesso cicatrici che sono state sclerosate.

Un AMD porta rapidamente alla lettura della cecità. L'abilità di lettura diminuisce, la percezione del contrasto e la visione dei colori sono limitate. L'adattamento alle mutevoli condizioni di illuminazione è difficile, allo stesso tempo aumenta la sensibilità dell'abbagliamento. Nei casi più gravi possono insorgere anche difetti del campo visivo centrale. L'edema maculare diabetico si sviluppa nel contesto della malattia metabolica diabete mellito. Se non trattato, questo edema può portare a gravi disabilità visive o addirittura a una completa perdita della vista.

Il ranibizumab viene iniettato nel vitreo dell'occhio in anestesia locale in entrambe le condizioni. La dose è normalmente di 0, 05 millilitri. Nei primi tre mesi di trattamento c'è un'iniezione ogni mese. Nella fase successiva, il farmaco viene somministrato solo con rinnovata perdita della vista. Nell'edema maculare diabetico, d'altra parte, si effettua un'iniezione mensile fino a raggiungere la massima acuità visiva. Poiché la domanda deve essere presentata solo in condizioni asettiche, solo un oftalmologo qualificato può somministrare il principio attivo.

Rischi ed effetti collaterali

Problemi agli occhi con galleggianti, sensazione di corpo estraneo, dolore e sanguinamento sono tra gli effetti collaterali più comuni. Durante il trattamento con ranibizumab può verificarsi anche un aumento della pressione intraoculare con mal di testa o ipertensione arteriosa. È raro per le infezioni del rivestimento interno dell'occhio o danni alla retina. Per evitare l'infezione, al paziente possono essere somministrati colliri antibiotici dopo il trattamento. In rari casi, dopo la terapia con ranibizumab può svilupparsi una cataratta.

Nonostante il tasso piuttosto basso di effetti collaterali, la terapia con ranibizumab è più frequentemente criticata. Gli studi hanno confrontato i due principi attivi ranibizumab e bevacizumab. È stato scoperto che bevacizumab è efficace quanto il ranibizumab, un farmaco molto più costoso. L'uso di bevacizumab è anche associato a nessun rischio più elevato o più effetti collaterali, quindi l'uso dei Ranibizumab più costosi in realtà non è giustificato.

Articoli Interessanti

cetriolo

cetriolo

Il cetriolo è coltivato in tutto il mondo e ha straordinari benefici per la salute per noi. Con ogni fetta di cetriolo, il corpo riceve tutte le vitamine di cui ha bisogno ogni giorno. Questa è una grande proporzione nel guscio, quindi dovresti sempre prenderti cura di mangiare cetrioli non trattati.

senso di potenza

senso di potenza

Il senso di potere o senso di resistenza è una qualità percettiva della sensibilità alla profondità interocettiva e fa parte del sistema cinestetico. Attraverso il senso di forza, gli umani possono stimare i propri sforzi durante i movimenti e coordinare così la tensione e la pressione. Nelle lesioni extrapiramidali il senso di forza è disturbato. Che

fumo

fumo

Sai che più uomini fumano e il 75% di loro sono fumatori abituali? In alcune aree e paesi solo il 40 percento è non fumatori. Anche il numero di donne che fumano sigarette è in aumento. Forse anche tu fumi molto o sei già un non fumatore di successo? Storia e statistiche sul fumo È risaputo che la nicotina e il fumo sono il veleno più pericoloso per la circolazione tra i soliti stimolanti. Quan

Cracking delle articolazioni

Cracking delle articolazioni

Un crack delle articolazioni conosce molte persone. Può verificarsi nel movimento di tutte le articolazioni e non è un segno di età o difetti delle articolazioni. Il più delle volte, anche questo cracking è completamente indolore. Qual è il cracking delle articolazioni? Molte persone conoscono il crack delle articolazioni durante vari movimenti. Ti a

Datura comune

Datura comune

La mela spina è una pianta di belladonna e una pianta medicinale. In precedenza, i medici prescrivevano l'erba come rimedio per l'asma, irrequietezza e dolore. Oggi, la datura è una pianta da giardino che le persone con problemi di dipendenza consumano violentemente per ubriacarsi. Presenza e coltivazione dei comuni Stechapels Probabilmente la forma originale della datura proviene dal Mediterraneo, solo l'uomo ha fatto una distribuzione mondiale.

sedia a rotelle

sedia a rotelle

Le persone con disabilità che non sono in grado di stare in piedi e camminare possono usare una sedia a rotelle come aiuto. Una sedia a rotelle offre a una persona con disabilità maggiore qualità di vita, poiché la mobilità può essere mantenuta o riacquistata. Esistono diversi tipi e forme di sedie a rotelle, adattate allo scopo e alle esigenze dell'utente. Nell