• Tuesday February 25,2020

sindrome Rapadilino

La sindrome di RAPADILINO è una sindrome da malformazione con i principali sintomi di bassa statura e malformazione scheletrica. La sindrome si basa su una mutazione ereditaria. La terapia della malattia incurabile si svolge in modo sintomatico.

Cos'è la sindrome di RAPADILINO?

Alcune sindromi da malformazione congenita sono prevalentemente associate a bassa statura. Una di queste sindromi è la sindrome di RAOADILINO, il cui nome è composto acronimicamente dai sintomi tipici. Questi includono ossa dell'avambraccio sottosviluppate o mancanti, ginocchiere sottosviluppate, malformazioni della bocca e del palato, diarrea, articolazioni spostate e nanismo con arti deformi.

Per la prima volta, il complesso dei sintomi è stato descritto nel 1989. I primi autori sono i dipendenti di un gruppo di ricerca finlandese guidato da Helena Kääriänen. La sindrome è stata descritta in modo più dettagliato dai ricercatori dell'Università di Helsinki e dell'Università di Turku. In Finlandia viene dichiarata una prevalenza di una persona inferiore a 75000. La sindrome non si limita alla Finlandia, ma è associata a casi documentati in altri stati.

La sindrome di RAPADILINO è una malattia ereditaria, che apparentemente si basa su una mutazione genetica. In particolare, la sindrome è causata da mutazioni nel gene RECQL4. Il gene assume la codifica nel DNA per il cosiddetto DNA elicasi ATP-dipendente Q4. È un enzima per scindere i filamenti di DNA della ferita. L'accumulo familiare è stato osservato nei casi documentati finora. Molto probabilmente, la sindrome nell'eredità autosomica recessiva sembra essere passata.

cause

Il gene RECQL4 è coinvolto nella replicazione e nella riparazione dei componenti del DNA. Diverse mutazioni del gene possono scatenare la sindrome di REPEDILINO. Ad esempio, sono state descritte mutazioni senza senso degli esoni 5, 18 e 19. Queste mutazioni creano un codone di stop falso e quindi accorciano la proteina risultante, con conseguente perdita di funzione.

Ancora più comune sembra essere una delezione della malattia, una delezione del telaio, che rimuove l'esone 7 dalla giunzione interamente dalla struttura proteica. Di conseguenza, mancano circa 50 aminoacidi. Questa mutazione del frame lascia intatta la struttura della codifica dell'elicasi. Il fatto che ci sia ancora un malfunzionamento dell'elicinasi è probabilmente dovuto a un ripiegamento proteico falso dovuto all'esone mancante 7.

La causa del ripiegamento difettoso è probabilmente uno spostamento del punto isoelettrico o un aumento della polarità dell'enzima. Il coinvolgimento causale di helikinase nel complesso dei sintomi è ora stabilito, ma l'esatta connessione con i singoli sintomi rimane oggetto di speculazione. In particolare, la stabilità delle cellule genetiche a volte dipende dall'enzima mutato, portando, ad esempio, alla suscettibilità al cancro.

Poiché l'enzima è stato scoperto negli enterociti, è anche possibile spiegare il malassorbimento e comprendere la diarrea. Le mutazioni del gene descritte non solo limitano l'attività dell'elicinasi, ma influiscono anche negativamente sulla capacità di scissione dell'ATP.

Sintomi, reclami e segni

I neonati con sindrome di RAPADIILINO soffrono di un complesso di sintomi diversi. I più caratteristici di questi sono già indicati nel nome della sindrome. RA sta per ipoplasie radiali che possono arrivare fino all'aplasia del raggio. PA sta per ipoplasia della rotula, che può anche corrispondere a un non investimento.

Anche il palato dei pazienti è fortemente arcuato. Le ginocchiere mancanti o sottosviluppate influiscono sullo sviluppo motorio. Inoltre, c'è spesso un labbro leporino e un palato. DI sta nel termine sindrome di RAPADILINO per diarrea e articolazioni spostate. Lo spostamento articolare può manifestarsi come dislocazione.

La LI tronca "Piccola dimensione" e "Malformazione degli arti". I pazienti sono quindi di piccole dimensioni e presentano estremità malformate. NO sta per "naso snello" e "intelligenza normale". Lo sviluppo mentale dei pazienti è quindi normale. Inoltre, sono dotati di un naso insolitamente sottile. Oltre ai sintomi omonimi, i pazienti spesso soffrono di malassorbimento.

Quindi non assorbono abbastanza nutrienti dalla dieta. Oltre alla caratteristica diarrea, il vomito può anche favorire la malnutrizione e aumentare il nanismo. In alcuni casi, anche i malati hanno manifestato sintomi cutanei come macchie da caffé-au-lait. Inoltre, il rischio di cancro nei pazienti è aumentato di oltre un terzo, in particolare il rischio di osteosarcomi e linfomi.

Diagnosi e decorso della malattia

Per diagnosticare la sindrome di RAPADILINO, il medico si concentra sui sintomi caratteristici. Un'analisi genetica molecolare è possibile, ma di solito non necessaria e spesso imprecisa. La diagnosi differenziale richiede al medico di distinguere la sindrome di RAPADILINO dalle altre mutazioni del gene RECQL4. Questi includono la sindrome di Rothmund-Thomson clinicamente simile e la sindrome di Baller-Gerold.

La demarcazione è spesso semplice, perché la prima sindrome è colpita principalmente da alterazioni cutanee. Nella seconda sindrome, sono i cambiamenti del cranio osseo. La diagnosi differenziale e la garanzia della diagnosi possono essere fornite nel caso della sindrome di RAPADILINO di solito mediante imaging. La prognosi dei pazienti dipende dalla gravità della sindrome nei singoli casi.

complicazioni

Essendo una malattia ereditaria molto rara, la sindrome di RAPADILINO mostra prevalentemente malformazioni nell'area delle ossa dell'avambraccio, delle ginocchia e nella bocca e nel palato. Il malassorbimento osservato soprattutto nei bambini causa spesso complicazioni. Il malassorbimento è caratterizzato da diarrea persistente e vomito frequente a causa del ridotto uso di nutrienti.

Ciò porta spesso alla malnutrizione dei bambini colpiti, che porta al fallimento della crescita e della crescita. Il nanismo associato alla sindrome di RAPADILINO può, oltre ai disturbi del sistema scheletrico, essere anche largamente dovuto alla malnutrizione. Altri problemi possono essere causati dalle articolazioni spostate e costantemente dislocate. Le malformazioni nel sistema articolare possono essere corrette chirurgicamente.

A volte devono essere utilizzate protesi. Anche il malassorbimento deve essere trattato bene con la somministrazione di farmaci. Nei casi più gravi, tuttavia, a volte è necessaria una dieta artificiale per fornire nuovamente al corpo nutrienti sufficienti. Tuttavia, il rischio maggiore è causato dall'aumento del rischio di cancro di circa il 40 percento rispetto alla popolazione normale. Si osserva un aumento della presenza di linfomi e osteosarcomi.

Pertanto, nei pazienti con sindrome di RAPADILINO, è necessario prestare particolare attenzione alle variazioni dei sintomi. L'aumento del dolore osseo, le frequenti fratture e il peggioramento dei disturbi dell'andatura sono un segnale di avvertimento di un possibile osteosarcoma. Inoltre, dovrebbero essere condotte indagini regolari sul possibile sviluppo di linfomi.

Quando dovresti andare dal dottore?

La sindrome di RAPADILINO deve essere sempre trattata da un medico. Poiché questa è una malattia genetica, non può essere trattata in modo causale, ma solo sintomaticamente. Tuttavia, la persona interessata può anche sottoporsi a consulenza genetica, in modo che la sindrome di RAPADILINO non sia ereditata dai discendenti. Nella maggior parte dei casi, la sindrome di RAPADILINO viene diagnosticata prima della nascita o poco dopo la nascita dal medico.

Pertanto, non è necessaria alcuna visita dal medico per la diagnosi della sindrome. Tuttavia, un ulteriore trattamento è fornito da vari interventi chirurgici che possono alleviare i singoli sintomi. Un medico dovrebbe essere consultato se il bambino non può essere adeguatamente nutrito e questo porta alla malnutrizione. Poiché anche il rischio di cancro della sindrome di RAPADILINO è aumentato in modo significativo, è necessario eseguire regolari esami preventivi al fine di rilevare e trattare i tumori in una fase precoce. In alcuni casi, quindi, l'aspettativa di vita del paziente è ridotta dalla malattia. Il trattamento stesso si svolge presso diversi specialisti medici.

Terapia e terapia

Poiché la sindrome di RAPADILINO si basa su una mutazione genetica, il complesso dei sintomi è finora incurabile. Solo un approccio di terapia genica potrebbe eliminare la causa della malattia e curare la sindrome in questo modo. Sebbene gli approcci alla terapia genica siano oggetto di ricerca, non hanno ancora raggiunto la fase clinica. Pertanto, la sindrome può attualmente essere trattata solo in modo sintomatico.

La terapia dipende quindi dai sintomi in ciascun caso. Le molteplici malformazioni dello scheletro possono essere ricostruite chirurgicamente. Il mancato investimento delle singole ossa può anche essere compensato dall'uso di protesi. Di particolare rilevanza è il trattamento dei disturbi dell'apparato digerente. Questo sintomo deve essere urgentemente contrastato con i farmaci per prevenire una carenza nutrizionale più grave.

Se questo è già iniziato, è indicata una dose diretta di farmaci e sostituzioni appropriati. Al fine di supportare lo sviluppo motorio dei pazienti, possono essere utili misure fisioterapiche. Poiché i pazienti con la sindrome non hanno limiti mentali da aspettarsi, il supporto dell'intelligence precoce non è un passo terapeutico necessario.

prevenzione

La sindrome di RAPADILINO può nella migliore delle ipotesi essere prevenuta dalla consulenza genetica durante la pianificazione familiare. Poiché l'ecografia durante la gravidanza rileva anche malformazioni, i genitori possono decidere contro il bambino.

post-terapia

Nella sindrome di RAPADILINO, il follow-up è focalizzato sui sintomi e sul tipo di terapia. Dopo una procedura chirurgica ricostruttiva o l'uso di una protesi, è indispensabile un trattamento adeguato. I medici spesso raccomandano la fisioterapia per migliorare le capacità motorie del paziente.

I genitori dei bambini malati sono responsabili del loro sostegno e dovrebbero essere ben preparati. Da un lato, si tratta di assistenza pratica nella vita di tutti i giorni, dall'altro, l'assistenza sanitaria mentale. Il bambino ha bisogno di alcuni stimoli per l'attività fisica. Tale post-terapia serve al graduale accumulo di muscoli.

Se il bambino è ancora costretto a letto, non deve essere dolorante. A seconda della situazione individuale, i giovani pazienti necessitano di terapia occupazionale e può essere necessario un servizio di assistenza ambulatoriale. Con un'istruzione completa sulla malattia, i bambini affrontano meglio la sindrome. È anche utile che gli altri membri della famiglia siano aperti a riguardo.

Trattandosi di una malattia ereditaria, gli specialisti raccomandano la consulenza genetica come parte delle cure pre e post cure. Questo serve alla pianificazione familiare. Il contatto con altre famiglie colpite protegge anche i genitori e gli altri parenti da esperienze frustranti.

Puoi farlo da solo

I bambini che soffrono della sindrome di RAPADILINO devono essere trattati con farmaci, interventi chirurgici e fisioterapia. I genitori dei bambini affetti possono fare molto per sostenere il trattamento.

Nella vita di tutti i giorni, aiuti come ausili per la deambulazione o sedia a rotelle offrono, che devono essere utilizzati in un percorso positivo spesso solo poche settimane o mesi. In generale, è necessario prestare attenzione per garantire che il bambino si muova sufficientemente. I bambini costretti a letto dovrebbero prestare particolare attenzione alle piaghe. Il bambino ha bisogno di un lavoro sufficiente e dovrebbe essere curato da un servizio infermieristico ambulatoriale. Inoltre, la persona interessata deve essere informata in anticipo della sua malattia. Un approccio aperto semplifica la gestione della grave malattia ereditaria.

Il contatto regolare con altre parti interessate è altrettanto importante. Il medico può fornire suggerimenti per ulteriori misure a supporto della terapia medica della sindrome di RAPADILINO. Le madri che vogliono rimanere di nuovo incinta dopo un bambino con sindrome di RAPADILINO dovrebbero cercare una consulenza genetica. Inoltre, prima e durante la gravidanza, devono essere prese alcune misure, che sono discusse in dettaglio con uno specialista in malattie ereditarie.


Articoli Interessanti

Menorragia (periodo mestruale lungo e pesante)

Menorragia (periodo mestruale lungo e pesante)

Un periodo mestruale lungo e forte si chiama ginecologia nella menorragia. Si accumula durante il ciclo mensile molto mucosa e durante il periodo mestruale si verifica un sanguinamento lungo e pesante. L'opposto della menorragia è l'oligomenorrea (periodo mestruale breve e debole). Che cos'è la menorragia?

acido glutammico

acido glutammico

L'acido glutammico, i suoi sali (glutammati) e la glutammina, un aminoacido correlato all'acido glutammico, sono stati a lungo oggetto di numerosi resoconti dei media. L'acido glutammico è un componente di tutte le proteine ​​e i loro sali, che fungono da additivi in ​​molti alimenti, hanno il compito di migliorare il gusto. Cos'

solfito

solfito

Il biocatalizzatore solfito ossidasi provoca la conversione dei composti di zolfo tossici dalla scomposizione degli aminoacidi in solfati non tossici. È vitale e quindi si verifica in tutti gli organismi. Se la sua funzione è disturbata da un difetto genetico, porta alla carenza di solfite ossidasi.

Emmentaler

Emmentaler

L'Emmentaler originale proviene dalla Svizzera dall'Emmental. Il formaggio è fatto con enormi ruote. Oggi è offerto in tutti i supermercati, ma queste sono spesso solo "copie" del vero Emmentaler, perché il termine formaggio Emmentaler non è mai stato protetto. L'autentico emmentaler svizzero originale è solitamente disponibile solo in un negozio di formaggi. Que

Cancro al fegato (carcinoma epatico)

Cancro al fegato (carcinoma epatico)

Il cancro al fegato è anche noto come carcinoma epatico; Questa malattia è un tessuto epatico maligno. Sebbene questa malattia sia rara nei paesi industrializzati occidentali, la tendenza è in aumento. Nel sud-est asiatico e in Africa, tuttavia, il cancro al fegato è uno dei tumori più comuni. Cos'è il cancro al fegato? I se

Necrosi del tessuto adiposo nel seno

Necrosi del tessuto adiposo nel seno

La necrosi del tessuto adiposo è un cambiamento generalmente non doloroso nel tessuto adiposo nella mammella, spesso a causa di un trauma. Una necrosi del tessuto adiposo non presenta rischi per la salute e generalmente non necessita di cure. Che cos'è una necrosi dei tessuti adiposi? Non tutti i grumi nella mammella indicano il cancro al seno.