• Tuesday February 25,2020

riflessologia

Nella medicina naturale, il trattamento delle zone riflesse sul corpo umano è stato a lungo un'opzione nella gamma di terapie comunemente utilizzate. Le zone riflesse sono collegate in rete con gli organi interni. Ad esempio, le diagnosi possono essere fatte toccando la superficie della pelle e possono essere eseguiti trattamenti antidolorifici, stimolanti il ​​metabolismo e curativi.

Il modo in cui le zone riflesse sono così strettamente correlate ad altre aree del corpo non può ancora essere descritto in modo sufficientemente completo.

Cosa sono le zone riflesse?

Nella medicina naturale, il trattamento delle zone riflesse sul corpo umano è stato a lungo un'opzione nella gamma di terapie comunemente utilizzate. Le più conosciute oggi sono le zone riflesse sui nostri piedi.

Le varie forme di trattamento delle zone riflesse sul corpo sono state utilizzate per millenni in parti molto diverse del mondo. La riflessologia appartiene alla medicina empirica e alla medicina popolare. Le culture antiche come gli Inca e i romani li conoscevano. Anche il trattamento delle zone riflesse ha avuto un ruolo importante in Asia fin dai tempi antichi. In Europa, esistono i primi documenti scritti sulla riflessologia del XVI secolo.

Il medico Dr. Fitzgerald, visse dal 1872 al 1942, fu il primo a raccogliere le conoscenze mondiali sulle zone riflesse e metterle insieme in modo vivido. Il risultato è stato un'immagine del corpo umano, che può essere divisa dalla testa alla pianta dei piedi in dieci aree simmetriche in entrambe le metà del corpo.

Fitzgerald ha anche descritto la relazione delle zone riflesse che hanno con altre regioni sul corpo e negli organi interni con il suo concetto di zona. Questa rappresentazione delle zone riflesse sugli umani è ancora valida oggi. Su questa base, oggi molti naturopati, medici e fisioterapisti trattano i loro pazienti. Il trattamento delle zone riflesse appartiene alle terapie di regolazione.

Funzione e attività

Toccando le mani e massaggiando le aree della pelle si stimolano i poteri autorigeneranti del corpo. In totale ci sono circa 30 sistemi di zone riflesse che possono essere stimolate attraverso la superficie della pelle. Le più conosciute oggi sono le zone riflesse sui piedi e sulle mani. Ma anche su orecchie, schiena, torace e addome vi sono zone cutanee terapeuticamente efficaci, chiamate dermatomi o zone riflesse.

Prima di un trattamento di riflessologia, il terapista può rilevare eventuali disturbi nella funzione degli organi interni o nel sistema muscolo-scheletrico toccando i segmenti della pelle. In caso di malattie nella rispettiva zona riflessa indurimento nella muscolatura, i cambiamenti della pelle o il paziente reagisce con una reazione al dolore inappropriata con una leggera pressione nella pelle che giace sotto la pelle. Queste deviazioni dallo stato normale possono essere utilizzate dal terapista a fini diagnostici.

Ad esempio, l'intero umano, con tutti i suoi organi e strutture, è raffigurato anche sul piede. Ecco perché molte malattie possono essere curate con successo tramite la riflessologia del piede. Perché questo abbia successo, come con altri sistemi di zone riflesse, non può essere spiegato in modo soddisfacente con l'attuale approccio scientifico. È probabilmente un'interazione energetica di muscoli, tendini, pelle e nervi, in cui gli impulsi vengono trasmessi all'interno del corpo agli organi e ai tessuti malati.

Con i risultati del Dr. med. Fitzgerald sulle zone riflesse del piede, il fisioterapista Eunice Ingham si occupò intensamente a metà del XX secolo. Ha ottenuto molti successi nel trattamento dei pazienti. La signora Ingham ha scritto le sue osservazioni e scoperte e ha modificato il trattamento introducendo tecniche specifiche di presa e pressione nella terapia manuale delle zone riflesse. Hanne Marquard è stata addestrata da Eunice Ingham e ha reso il massaggio di riflessologia plantare in Germania un noto metodo medico alternativo.

Oltre al massaggio, ci sono altre forme di trattamento delle zone riflesse. Spesso, le iniezioni di medicinali omeopatici sono poste in alcuni segmenti della pelle che dovrebbero stimolare il corpo a guarire se stesso attraverso la rete delle zone riflesse.

La pittura di simboli o tatuaggi sulla pelle di una o più zone riflesse è già stata praticata nell'antica medicina popolare. Tatuaggi di questo tipo sono stati trovati sulla mummia del ghiacciaio neolitico di oltre 5000 anni fa, trovata nelle Alpi Venoste nel 1991.

Malattie e lamentele

Sempre più spesso viene applicato il trattamento della riflessologia nelle pratiche naturopatiche per tutta una serie di malattie. Oggi, massaggi e iniezioni sono pratiche comuni per raggiungere il successo terapeutico. Pertanto, anche con un'artrite pronunciata nel ginocchio o nell'anca, un trattamento può migliorare la mobilità delle articolazioni malate. Inoltre, il massaggio di riflessologia plantare è particolarmente adatto per alleviare il dolore.

La riflessologia può stimolare l'attività dei reni e del fegato per regolare l'attività digestiva di stomaco, intestino, pancreas e bile. In caso di infezioni croniche della vescica e del tratto urinario, la stimolazione delle corrispondenti zone riflesse può provocare un cambiamento dell'umore nell'organismo.

Ulteriori campi di applicazione della terapia della zona riflessa sono:

  • malattie cardiovascolari
  • malattie respiratorie
  • lamentele climateriche
  • infiammazione
  • disturbi nervosi
  • Malattie degli organi sessuali
  • stimolazione generale del metabolismo nonché disintossicazione e disintossicazione

Nella maggior parte dei casi, sono necessarie diverse applicazioni della terapia riflessologica per ottenere un effetto duraturo. Di solito sono previsti due trattamenti a settimana. Coloro che sono interessati alle zone riflesse e alle possibilità di alleviare e curare queste aree della pelle possono leggere e applicare trattamenti per i piedi a se stessi e ai membri della famiglia. Soprattutto i bambini reagiscono ai problemi di salute molto direttamente sul massaggio delle corrispondenti zone riflesse.


Articoli Interessanti

Menorragia (periodo mestruale lungo e pesante)

Menorragia (periodo mestruale lungo e pesante)

Un periodo mestruale lungo e forte si chiama ginecologia nella menorragia. Si accumula durante il ciclo mensile molto mucosa e durante il periodo mestruale si verifica un sanguinamento lungo e pesante. L'opposto della menorragia è l'oligomenorrea (periodo mestruale breve e debole). Che cos'è la menorragia?

acido glutammico

acido glutammico

L'acido glutammico, i suoi sali (glutammati) e la glutammina, un aminoacido correlato all'acido glutammico, sono stati a lungo oggetto di numerosi resoconti dei media. L'acido glutammico è un componente di tutte le proteine ​​e i loro sali, che fungono da additivi in ​​molti alimenti, hanno il compito di migliorare il gusto. Cos'

solfito

solfito

Il biocatalizzatore solfito ossidasi provoca la conversione dei composti di zolfo tossici dalla scomposizione degli aminoacidi in solfati non tossici. È vitale e quindi si verifica in tutti gli organismi. Se la sua funzione è disturbata da un difetto genetico, porta alla carenza di solfite ossidasi.

Emmentaler

Emmentaler

L'Emmentaler originale proviene dalla Svizzera dall'Emmental. Il formaggio è fatto con enormi ruote. Oggi è offerto in tutti i supermercati, ma queste sono spesso solo "copie" del vero Emmentaler, perché il termine formaggio Emmentaler non è mai stato protetto. L'autentico emmentaler svizzero originale è solitamente disponibile solo in un negozio di formaggi. Que

Cancro al fegato (carcinoma epatico)

Cancro al fegato (carcinoma epatico)

Il cancro al fegato è anche noto come carcinoma epatico; Questa malattia è un tessuto epatico maligno. Sebbene questa malattia sia rara nei paesi industrializzati occidentali, la tendenza è in aumento. Nel sud-est asiatico e in Africa, tuttavia, il cancro al fegato è uno dei tumori più comuni. Cos'è il cancro al fegato? I se

Necrosi del tessuto adiposo nel seno

Necrosi del tessuto adiposo nel seno

La necrosi del tessuto adiposo è un cambiamento generalmente non doloroso nel tessuto adiposo nella mammella, spesso a causa di un trauma. Una necrosi del tessuto adiposo non presenta rischi per la salute e generalmente non necessita di cure. Che cos'è una necrosi dei tessuti adiposi? Non tutti i grumi nella mammella indicano il cancro al seno.