Il rigore è una rigidità della muscolatura che è governata dal sistema nervoso centrale ed è causata da una simultanea attivazione dei muscoli e delle loro controparti. Il rigore è il sintomo di lesioni extrapiramidali o piramidali nel sistema nervoso centrale e può essere associato, ad esempio, al morbo di Parkinson. La terapia consiste principalmente in fisioterapia e terapia occupazionale.

Che cos'è il vigore?

Nella maggior parte dei casi, un rigore è preceduto da disfunzione nel sistema extrapiramidale.
© high_resolution - stock.adobe.com

La muscolatura ha una tensione di base, che è anche chiamata Ruhetonus. A riposo, i muscoli scheletrici non sono né contratti né completamente rilassati. In un cosiddetto rigore, la tensione di base dei muscoli scheletrici è aumentata. Il risultato è la rigidità muscolare o la rigidità dei muscoli. Il rigore si basa su un'attivazione controllata e simultanea a livello centrale dei singoli muscoli e dei loro antagonisti.

Come tale, vengono chiamati gli avversari dei singoli muscoli scheletrici. L'attivazione muscolare nel rigore corrisponde quindi a una coattivazione agonista-antagonista. Oltre a una sensazione di rigidità, i pazienti con rigore spesso descrivono sensazioni di trazione nell'area colpita. Una forma speciale del Rigore è il cosiddetto fenomeno degli attrezzi, in cui la muscolatura di un'estremità passivamente mossa cede nervosamente. Il fenomeno dell'ingranaggio si riferisce a disturbi del sistema extrapiramidale del sistema nervoso centrale.

cause

Le cause di tutte le forme di rigore si trovano nel sistema nervoso centrale. I muscoli hanno una certa tensione di base, che è regolata da diverse aree del sistema nervoso centrale. Oltre al sistema piramidale, il sistema extrapiramidale è coinvolto in questo regolamento.

Tutte le informazioni muscolari sulla contrazione di muscoli e gruppi muscolari migrano attraverso il midollo spinale corticale cerebrale verso gli organi bersaglio. Questi percorsi corrispondono ai tratti piramidali, che sono riassunti nel sistema piramidale. Le informazioni sul movimento possono anche essere dirette extrapiramidalmente, raggiungendo il midollo spinale con altri mezzi. Il sistema piramidale ed extrapiramidale interagiscono tra loro.

Nella maggior parte dei casi, un rigore è preceduto da disfunzione nel sistema extrapiramidale. Il fenomeno della cogging, ad esempio, si basa spesso sulla carenza di dopamina e sui conseguenti disturbi, come la sindrome di Parkinson.

I pazienti con rigore soffrono del sintomo chiave della rigidità muscolare. Nel fenomeno degli ingranaggi, questa rigidità influisce solo sui movimenti passivi. Altre forme di rigore influiscono solo sui movimenti attivi. La rigidità dei muscoli alla fine porta a disturbi del movimento e talvolta a problemi di coordinazione. Uno dei primi segni di rigidità è lo spostamento ridotto delle braccia mentre si cammina.

In alcuni casi, oltre alla rigidità, possono verificarsi dolore e disagio. Le sensazioni sono spesso dovute alla compressione dei nervi sensoriali nella muscolatura. In alcuni casi i disturbi del movimento possono favorire la tendenza a cadere. In parte, i pazienti sviluppano una camptocormia durante il rigore. In base a questa anomalia posturale, la medicina comprende un movimento involontario di flessione attiva dell'area del tronco in avanti.

La causa di questo fenomeno è la tensione involontaria del distone dei muscoli flessori del tronco. Questa contrazione è particolarmente pronunciata in posizione eretta, in modo che il Kamptokormie si presenti di solito in piedi. Tutti gli altri sintomi dipendono dalla causa particolare del rigore. Ad esempio, il Parkinson è uno dei sintomi più rilevanti di tremore a riposo e acinesia.

Malattie con questo sintomo

  • Parkinson
  • Sclerosi multipla

Diagnosi e storia

La diagnosi per un rigore viene fatta misurando il tono di riposo. Ad esempio, un EMG può essere utilizzato per la misurazione, il che rende lo stato di stress oggettivabile. Inoltre, un esame neurologico ha luogo nel contesto della diagnostica. In questo esame, il rigore viene rilevato su un paziente disteso o seduto. Questa prova ha successo soprattutto con il fenomeno degli attrezzi.

Il medico sposta passivamente le singole articolazioni e chiede al paziente di rilassare i muscoli. In un fenomeno di rigore o ingranaggio, il medico avverte la rigidità cerosa dei muscoli sotto forma di una resistenza uniformemente dura. A differenza delle apparenze spastiche, la resistenza non dipende dalla velocità di movimento.

Mentre il paziente muove attivamente l'estremità dell'altro lato, la resistenza sul lato passivamente aumentato aumenta. Nel fenomeno degli attrezzi, il rigore è caratterizzato da rotture in questa indagine. Al fine di identificare la causa principale del rigore, il medico avvia successivamente le procedure di imaging. La prognosi dipende dalla causa del rigore.

complicazioni

Una rigidità o rigore muscolare si pone principalmente nel contesto della malattia di Parkinson. Un'altra possibile complicazione nel morbo di Parkinson è il cosiddetto congelamento, in cui la persona nel mezzo del movimento si congela. Al contrario, può anche portare a superamento, movimenti indesiderati di braccia e gambe o del tronco (ipercinesia), per cui aumenta il rischio di lesioni alla persona colpita e anche l'ambiente.

La malattia di Parkinson può anche portare a un'interruzione della circolazione, che può portare, ad esempio, da sdraiarsi a alzarsi in piedi, a vertigini gravi o perdita di coscienza. Inoltre, la persona interessata può sperimentare una debolezza della vescica o del retto, in modo che diventi incontinente e quindi necessiti di cure.

Inoltre, il Parkinson può portare alla depressione a causa della qualità della vita compromessa. Questo può portare ad un aumento del consumo di alcol e droghe, anche i depressivi tendono a pensieri suicidi. Una complicanza rara e temuta del morbo di Parkinson è la crisi akinetic.

In questo caso, i sintomi peggiorano e la persona che soffre di una rigidità muscolare totale o di un rigore estremo. Ciò può comportare una completa immobilità, che può anche influenzare il linguaggio e i muscoli respiratori. Questo può anche portare al surriscaldamento del corpo.

Quando dovresti andare dal dottore?

Per ottenere una diagnosi corretta, i malati devono contattare un medico per sospetti rigori. L'autodiagnosi mediante test o liste di controllo da Internet non è sufficiente. Di solito, i pazienti si rivolgono prima al loro medico di famiglia. Se necessario, il medico di famiglia può quindi inviare un rinvio allo specialista.

Se il sintomo si ripresenta, i pazienti che soffrono di Parkinson dovrebbero anche informare il proprio medico curante sulla comparsa del rigore. Questo di solito è un neurologo o uno psichiatra.

In Germania, tuttavia, i pazienti non hanno necessariamente bisogno di un rinvio per vedere un neurologo. A seconda della situazione locale della fornitura medica, i tempi di attesa per un appuntamento possono variare notevolmente. Un appuntamento con il medico di famiglia è spesso più rapido da implementare e in parte può già consentire una valutazione iniziale dei sintomi.

In alcune città ci sono anche cliniche ambulatoriali speciali che sono spesso collegate a una clinica più grande. Alcuni di questi centri di trattamento specializzati forniscono anche appuntamenti diagnostici e terapeutici per il sospetto morbo di Parkinson.

Poiché il rigore è un sintomo fondamentale del morbo di Parkinson, una diagnosi professionale da parte di un medico ha comunque senso.

Medici e terapisti nella tua zona

↳ Per trovare medici e terapisti specializzati nella tua zona, fai clic su: "Cerca specialisti nella tua zona" o inserisci un indirizzo a tua scelta (ad es. "Berlino" o "Augustenburger Platz 1 Berlino"). f.name) .join (', ') "> ↳ Sei un medico o un terapista e non trovi qui? Contattaci!

Terapia e terapia

Anche la terapia dei Rigori dipende dalla causa primaria del disturbo. In ogni caso, includere passaggi fisioterapici e passaggi alla terapia. Una terapia causale non può aver luogo. Ogni rigore ha una causa del sistema nervoso centrale e il danno al sistema nervoso centrale è nella maggior parte dei casi irreversibile in una certa misura. L'ergoterapia e la fisioterapia non sono quindi un trattamento causale, ma sintomatico.

Con le forme di terapia mirano almeno ad alleviare il rigore o ad aiutare il paziente ad affrontare il sintomo. Nella terapia occupazionale, ad esempio, il paziente impara a gestire possibili aiuti in modo da poter trovare la strada attraverso la vita di tutti i giorni il più a lungo possibile, anche con forti rigori. Soprattutto, i movimenti quotidiani vengono allenati come parte della terapia. In determinate circostanze, sono anche possibili fasi di trattamento medico, che spostano il sistema nervoso centrale a una tonalità ridotta.

Outlook e previsioni

In un rigore, la prognosi dipende essenzialmente dalla causa della rigidità muscolare. Se il Rigore si basa sul morbo di Parkinson, i sintomi possono essere alleviati con misure fisioterapiche ed ergoterapiche, tuttavia nella maggior parte dei casi il danno già causato è irreversibile. Pertanto non viene data la prospettiva di un pieno recupero, ma un'azione precoce può almeno alleviare un ulteriore disagio.

Nel corso della malattia, di solito ci sono altri sintomi come un'andatura cambiata, una mancanza di palpebra o una diminuzione del volume della voce, che può peggiorare la prognosi di conseguenza. I sintomi corrispondenti si sviluppano con il decorso del morbo di Parkinson sottostante e aumentano di intensità e diffusione, fino a quando non si arriva finalmente alla grave paralisi e alla successiva morte della persona colpita.

La prospettiva di una cura è data a Rigor a seguito di lesioni o incidenti. La chirurgia può quindi ripristinare le prestazioni muscolari originali senza causare sequele. I primi segni di rigore dovrebbero essere chiariti prontamente da un medico a causa della gravità del corso.

prevenzione

Il rigore è il sintomo di danno piramidale o extrapiramidale al sistema nervoso centrale. Pertanto, il rigore può essere prevenuto solo nella misura in cui può prevenire preventivamente le lesioni nel sistema nervoso centrale. Ad esempio, non esistono misure preventive contro malattie come la sclerosi multipla. Per questo motivo, il rigore non dovrebbe mai essere completamente impedito.

Puoi farlo tu stesso

Con rigore, può essere utile eseguire esercizi appropriati al di fuori delle unità di fisioterapia. Il prerequisito per questo, tuttavia, è che gli esercizi vengano eseguiti in modo pulito e che si svolga prima una consultazione con il terapista. Altrimenti, possono verificarsi esacerbazioni di sintomi o sovraccarico. Solo esercizi eseguiti correttamente sono in grado di migliorare la vita quotidiana delle persone colpite.

Tuttavia, le opportunità di essere coinvolti con un rigore sono abbastanza limitate. È possibile solo integrare o supportare gli approcci terapeutici esistenti. Poiché un rigore è spesso accompagnato da un danno irreversibile al sistema nervoso centrale, le persone colpite devono allineare la loro vita quotidiana dopo la malattia. Questo deve essere accettato. I movimenti quotidiani dovrebbero essere fatti nonostante i limiti. Se si devono usare ausili, questi devono essere controllati.

Inoltre, gli aspetti psicologici devono essere presi in considerazione nella vita quotidiana delle persone colpite. Infine, la diagnosi di Rigor porta con sé molti cambiamenti. Poiché questi sono per lo più irreversibili, il percorso di accettazione è di solito il più semplice. È quindi consigliabile riconciliarsi mentalmente con le nuove circostanze della vita. La consultazione con uno psicologo o psichiatra può aiutare.

Tag: 
  • hausmittel 
  • Cibo 
  • viaggiare 
  • parassita 
  • medico 
  • Top