Per tossicologia si intende l'insegnamento delle tossine e la relativa ricerca e trattamento delle intossicazioni. Questo è in particolare gli effetti dannosi per la salute che hanno singole sostanze chimiche sugli esseri viventi.

La tossicologia esamina la forma degli effetti, l'entità del danno e le interazioni alla base dell'avvelenamento. Ciò consente di interpretare meglio i pericoli e di valutare meglio un possibile rischio. Il campo di studio è solitamente associato alla farmacologia, poiché la ricerca in queste aree spesso si sovrappone.

Che cos'è la tossicologia?

Per tossicologia si intende l'insegnamento delle tossine e la relativa ricerca e trattamento delle intossicazioni.

Il campo della tossicologia si basa sugli insegnamenti del ricercatore e medico Paracelso, i cui risultati hanno modellato il XVI secolo. Ha scoperto che non ci sono praticamente sostanze tossiche o non tossiche, ma piuttosto la dose di una sostanza, l'effetto della tossina produce e solo in una maggiore concentrazione della sostanza nociva. La sostanza stessa può essere sia veleno che non velenoso.

La ricerca tossicologica di oggi presuppone anche che la concentrazione determini il livello di tossicità e che il rischio di avvelenamento sia piuttosto basso. L'eccezione di un rischio più elevato sono le sostanze cancerogene, chiamate agenti cancerogeni genotossici. L'eccezione si applica anche alle sostanze mutagene, i cosiddetti mutageni. Qui non è possibile impostare un limite esatto.

La parola radice "Toxon" in realtà deriva dal greco ed è in connessione con la freccia avvelenata. A causa del suo effetto rapido e letale, è stato preparato con tossina vegetale tossica o veleno di cadavere contaminato, che ha paralizzato o arrestato completamente i muscoli, la respirazione o il cuore.

Nel diciassettesimo secolo, infine, la dottrina dei veleni suscitò un interesse particolarmente elevato, poiché in quel momento venivano commessi aumenti di avvelenamento, gli autori spesso non potevano essere catturati perché non c'erano abbastanza metodi di rilevazione. Il principale veleno dell'epoca era l'arsenico. L'avvelenamento era quasi una specie di moda. L'assassinio di arsenico ebbe una lunga tradizione, raggiunse un incredibile climax nel 19 ° secolo. Pertanto, è diventato necessario affrontare l'avvelenamento. Il risultato fu il campo di ricerca allora completamente nuovo in tossicologia.

Il fondatore era il chimico Mathieu Orfila. Certo, era particolarmente interessato all'arsenico e James Marsh, che era anche un chimico, alla fine trovò prove di arsenico nel sangue umano. Dopo di lui, il campione Marsh è chiamato, potrebbe essere determinato dall'arsenico nel corpo. Dopo la scoperta di questo metodo, le uccisioni di Arsenik presto cessarono.

Trattamenti e terapie

L'area di ricerca di tossicologia studia principalmente le esposizioni a sostanze chimiche e serve quindi misure preventive e protettive in varie aree. Soprattutto i medici possono acquisire conoscenze sui trattamenti grazie all'insegnamento e riconoscere meglio i sintomi di intossicazione.

Mentre la tossicologia si occupava principalmente dell'identificazione e del trattamento dei sintomi di intossicazione acuta nei suoi primi giorni, oggi l'attenzione si concentra maggiormente sugli effetti dannosi che le sostanze hanno sull'assunzione di concentrazioni molto basse. Il carico di sostanze estranee sul corpo, che sono presenti nell'aria, negli alimenti, nell'acqua potabile o nel suolo, viene studiato più da vicino. Le sostanze cancerogene dovute alle influenze ambientali devono, per. B. essere esaminato più intensamente. Questi includono diossine, PCB, particolato, particelle di fuliggine diesel o idrocarburi.

Allo stesso modo, i farmaci vengono testati per i loro effetti collaterali. Nel processo, i farmaci per l'approvazione per il mercato sono controllati in anticipo e ampiamente testati per i loro effetti in un nuovo sviluppo. Ciò avviene attraverso test sugli animali, ma anche attraverso metodi alternativi, soprattutto a livello biochimico e molecolare, a causa della valutazione critica di tali test. Nuove attività da z. Ad esempio, lo sviluppo di farmaci o alimenti prodotti dall'ingegneria genetica o lo studio di tali cambiamenti genetici organici sull'organismo umano.

La tossicologia classifica tutte le sostanze in valore limite e linee guida, più precisamente in mutageno, cancerogeno o reprotossico. Sia la valutazione del rischio sia l'analisi approfondita di tutti i meccanismi di azione sono un compito importante di questa scienza, che si basa su dati biologici, fisici, biochimici e medici.

Le sottozone classiche della tossicologia sono la tossicologia clinica, che si occupa del trattamento dell'avvelenamento, e la tossicologia alimentare, che serve a proteggere la popolazione e studia le sostanze nocive che sono sia naturali che causate dall'uomo. Allo stesso modo, ci sono aree che si occupano di prodotti chimici industriali, materie prime, ambiente di vita e danni in acqua, suolo e aria e tossicologia autonoma dei farmaci.

Diagnosi e metodi di esame

La medicina alternativa include, ad esempio, l'omotossicologia. Si basa sulla teoria di Hans-Heinrich Reckeweg, secondo cui le malattie e i loro sintomi sono dovuti alle tossine. La malattia reale è quindi solo la reazione agli inquinanti interni o esterni. Questi possono verificarsi sia nella dieta, nell'ambiente o nel metabolismo stesso e sono indicati come omotossine.

La forma della malattia è espressa in funzione delle difese del corpo e della durata dell'esposizione del veleno come omotossicosi, per cui il corpo si confronta con il rispettivo fenomeno tossico e cerca di combatterlo o espellerlo. Se il sistema di difesa del corpo ha successo, l'essere umano è sano. Se si tratta di complicazioni, si ammala. Quindi c'è infiammazione, diarrea, vomito, eruzione cutanea o sintomi simili. La terapia, d'altra parte, è la disintossicazione del corpo.

A tal fine, vengono utilizzati preparati per supportare il processo di auto-guarigione del corpo e per stimolare il processo di disintossicazione. Tali preparazioni sono sostanzialmente omeopatiche.

Tag: 
  • cuore e circolazione 
  • neonati e bambini 
  • gravidanza 
  • Cibo 
  • droga 
  • Top