• Thursday February 20,2020

tumore dei tessuti molli

Un tumore dei tessuti molli è un tumore ben o raramente maligno dei tessuti molli. La denominazione di un tumore dei tessuti molli si basa sul luogo in cui si verificano e nel distinguere la bontà o la malignità. La diagnosi e il trattamento richiedono cure mediche competenti e vengono spesso eseguiti in centri specializzati.

Cos'è il tumore dei tessuti molli?

Un tumore dei tessuti molli è un tumore che inizia dai tessuti molli. I tessuti molli più importanti sono il tessuto connettivo, il tessuto adiposo, il tessuto muscolare e il tessuto nervoso.

Dopo il loro luogo di insorgenza, i tumori dei tessuti molli vengono nominati, ad esempio come fibroma nel tessuto connettivo e neurofibroma nel tessuto nervoso.

Con solo il 2% molto raro, sono tumori maligni dei tessuti molli chiamati sarcomi dei tessuti molli, cioè cancro dei tessuti molli; per esempio, fibrosarcoma o neurofibrosarcoma. I sarcomi di solito si sviluppano nelle gambe, da dove si diffondono attraverso i vasi sanguigni in altre parti del corpo e degli organi e formano tumori secondari (metastasi). Tuttavia, possono verificarsi anche in altre parti del corpo.

cause

Le cause dei tumori dei tessuti molli non possono ancora essere chiarite scientificamente. Oggi si ritiene che i fattori di rischio per il sarcoma dei tessuti molli siano il contatto con tossine come l'amianto, la diossina o il cloruro di polivinile. È stato dimostrato che aumenta l'incidenza di tumori maligni dei tessuti molli negli adulti che hanno ricevuto radioterapia infantile per combattere altri tumori.

Sintomi, reclami e segni

I tumori dei tessuti molli possono apparire benigni e viziosi. Se si verificano sintomi di tumori benigni, sono solo sotto forma di un leggero gonfiore. Ciò porta in casi sfavorevoli a un leggero disturbo del sistema muscolo-scheletrico. Ad esempio, le articolazioni non possono più essere allungate come al solito.

Un sarcoma maligno dei tessuti molli di solito si verifica sulle braccia o sulle gambe. Raramente, si trova nello stomaco o nel collo. Inizialmente, non sorgono reclami. Solo dopo qualche tempo i pazienti notano un gonfiore insolito. Se poi sorge il dolore, hanno spesso scoperto che il tumore mette sotto pressione i nervi e le ossa vicini.

Se un tumore maligno dei tessuti molli vicino a un'articolazione raggiunge dimensioni estese, può disturbare gravemente i movimenti di braccia e gambe. Una vita normale di tutti i giorni è quindi quasi impossibile. Il sarcoma provoca qualche altro segno che si conosce delle infezioni. I malati lamentano frequente stanchezza, fasi permanenti di mancanza di concentrazione e un generale declino delle prestazioni.

La pelle indica anche una malattia: è stranamente pallida]. Molti pazienti perdono peso in breve tempo senza aver cambiato stile di vita. In alcuni casi, anche il polmone è interessato al momento della diagnosi. Mancanza di respiro e tosse accompagnano la vita di tutti i giorni.

Diagnosi e storia

Entrambi i tipi di tumori dei tessuti molli inizialmente esprimono gonfiore indolore, spesso interpretato erroneamente come un livido dai malati. Il tumore benigno dei tessuti molli non provoca ulteriori sintomi, solo con la diffusione del sarcoma si verificano ulteriori disturbi come dolore, movimento limitato delle parti del corpo interessate e una cattiva condizione generale con perdita di peso incontrollabile, affaticamento e pallore.

I pazienti con gonfiore persistente e in rapida crescita devono consultare un medico. Ciò avvierà un'ecografia per distinguere tra tumori benigni e maligni dei tessuti molli. Se necessario, la risonanza magnetica o la TC determineranno se si sono già formate metastasi. Inoltre, è necessaria una biopsia per determinare l'aggressività del sarcoma e quindi la capacità di trattarlo.

I pazienti possono scoprire la probabilità di un sarcoma osservando le seguenti caratteristiche:

Crescita rapida del tumore, dolore, perdita di peso involontaria e sudorazione notturna. La spiaggevolezza è anche chiara: mentre i tumori benigni dei tessuti molli possono essere spostati sotto la pelle, i sarcomi sono rigidi.

Il decorso e la prognosi di un sarcoma dipendono dalle sue dimensioni e posizione e metastasi già formate. Se il tumore è stato completamente rimosso, allora c'è una buona prognosi, ma sono essenziali esami regolari.

complicazioni

Un tumore benigno dei tessuti molli di solito ha un decorso positivo con un trattamento adeguato e non causa gravi disagi. Complicazioni possono verificarsi quando il tumore si diffonde e preme sulle strutture adiacenti. La pressione sui vasi sanguigni e linfatici, ad esempio, può causare gonfiore nei tessuti, mentre lo stress sui nervi o sul periostio è associato a un forte dolore.

Le metastasi possono anche essere associate a un declino fisico e mentale delle prestazioni. Man mano che la malattia progredisce, possono verificarsi perdita di peso, febbre e altri sintomi generali, incluso il rischio di gravi complicanze. Un tumore maligno dei tessuti molli ha un decorso negativo più spesso e porta alla morte nel peggiore dei casi.

Una biopsia che diagnostica un tumore può causare complicazioni come sanguinamento, lesioni e infezione. In un tumore maligno, c'è un basso rischio che le cellule tumorali vengano trafficate durante il campionamento dei tessuti. Nel trattamento con radiazioni o chemioterapia non possono essere esclusi effetti tardivi come danni alla mucosa, perdita di capelli e danni permanenti al tratto gastrointestinale.

In alcuni casi le strutture dei tessuti sono ferite o si verifica un'infezione durante un'operazione. Le medicine prescritte possono causare i soliti effetti collaterali. È ipotizzabile un danno permanente agli organi di assunzione più duratura.

Quando dovresti andare dal dottore?

La consultazione di un medico è indicata non appena la persona colpita percepisce sul corpo gonfiore, ulcere o cambiamenti insoliti. Se si tratta di irregolarità nella locomozione, nell'attività articolare o nella struttura ossea, è necessaria una visita dal medico. Le alterazioni delle capacità funzionali nell'organismo devono essere sempre esaminate e trattate. Pertanto, dovrebbe essere avviata una visita di verifica se vengono rilevate irregolarità diffuse nel processo quotidiano. Un malessere generale, una debolezza interna e un malessere indicano anche disturbi nell'organismo umano.

Se la persona che soffre di dolore, una sensibilità alla pressione sulla pelle e cambiamenti nell'aspetto della pelle, dovrebbe consultare un medico. La caratteristica di una malattia attuale è un aspetto pallido. Dovrebbe essere inteso come un segnale di avvertimento. Nel caso di un aumento delle irregolarità esistenti e della diffusione dei reclami, si raccomanda generalmente la consultazione di un medico. Diminuisce la capacità fisica, si tratta di disturbi dell'attenzione o della concentrazione ed è il ritmo del sonno confuso, la persona ha bisogno di un medico.

Per affaticamento, affaticamento e affaticamento rapido dovrebbe essere anche una visita dal medico. Se si verifica un'improvvisa perdita di salute o se l'interessato sta sperimentando un declino strisciante della sua capacità di esibirsi, è necessario agire. La perdita di gusto per la vita è un'altra indicazione che dovrebbe essere seguita.

Terapia e terapia

I tumori benigni dei tessuti molli non richiedono un trattamento e devono essere rimossi chirurgicamente dal malato solo per dolore o disturbo percepito.

I pazienti con sarcomi sono trattati in centri specializzati, dove viene determinata la migliore terapia possibile per il paziente e lo stato di avanzamento della malattia. Il trattamento dipende dal tipo di tumore dei tessuti molli: operabile, non operabile o già metastatico?

I sarcomi operabili, come suggerisce il nome, vengono rimossi chirurgicamente il più completamente possibile. Successivamente o, idealmente, durante l'intervento chirurgico, avviene l'irradiazione. Ciò richiede uno speciale dispositivo di radiazione che non ha ancora tutti i centri.

Se il tumore è inutilizzabile a causa delle sue dimensioni, i medici tenteranno di ridurre il sarcoma con terapia preoperatoria sotto forma di radiazioni, chemioterapia o perfusione isolata degli arti ipertermici (ILS). Con l'ILS, il medico sciacqua la parte interessata del corpo con una soluzione di trattamento riscaldata. Se il sarcoma diventa operativo a seguito di questa terapia preoperatoria, la terapia si basa sulle linee guida dei sarcomi operabili.

I tumori avanzati dei tessuti molli che hanno già sviluppato metastasi richiedono la chemioterapia. Successivamente, in alcuni casi è possibile rimuovere chirurgicamente tumori e metastasi. Tuttavia, se il sarcoma è stato diagnosticato molto tardi e il cancro è molto avanzato, la chemioterapia o le radiazioni possono solo migliorare i sintomi e una cura deve essere considerata molto improbabile.

prevenzione

Poiché non è nota alcuna chiara causa di tumori dei tessuti molli, è possibile raccomandare solo misure di prevenzione generali. Questi includono la prevenzione del contatto con le tossine cancerogene e la riduzione dell'esposizione alle radiazioni. Importanti sono anche gli esami regolari dei tumori esistenti e la discussione delle variazioni di dimensione con il medico curante.

post-terapia

Il trattamento medico del tumore dei tessuti molli è seguito da cure di follow-up. Al suo centro c'è il riconoscimento e il trattamento precoci di una recidiva del cancro. I medici parlano di una ricorrenza. Allo stesso tempo, il post-trattamento serve per trattare e alleviare in modo appropriato le malattie concomitanti o gli effetti collaterali indesiderati della terapia tumorale. Non di rado, le persone colpite soffrono anche delle conseguenze psicologiche e sociali del cancro.

L'assistenza post-vendita li aiuta ad affrontare i rispettivi problemi. Un focus importante sono i controlli regolari che vengono eseguiti a determinati intervalli di tempo. Questi esami di follow-up sono importanti anche se il tumore dei tessuti molli non può essere completamente curato.

Quindi il medico riceve le informazioni necessarie sul corso della terapia. L'indagine sarà condotta in un centro tumorale specializzato in malattie di questo tipo o da un oncologo. Gli esami di follow-up di solito si svolgono ogni tre mesi, indipendentemente dai sintomi.

Se c'è una ricorrenza, può essere rilevato e trattato in tempo utile dagli esami. Il modo in cui vengono effettuati i controlli dipende dalla situazione individuale del paziente. La gravità del tumore dei tessuti molli svolge un ruolo nella sua diagnosi. Come parte dell'assistenza post-terapia, il medico esegue un esame fisico o esegue un esame ecografico o una tomografia a risonanza magnetica. Allo stesso modo, potrebbero essere necessari i raggi X.

Puoi farlo da solo

In un tumore dei tessuti molli, le possibilità di auto-aiuto sono fortemente limitate. Per alleviare i sintomi, è inevitabile lavorare con un medico. Le istruzioni del medico curante devono essere seguite rigorosamente in modo da evitare complicazioni. Cambiamenti o anomalie devono essere discussi immediatamente con lui.

Nella vita di tutti i giorni, il consumo di inquinanti dovrebbe essere completamente evitato. La nicotina danneggia considerevolmente l'organismo e dovrebbe pertanto essere evitata. Anche la situazione di sforzo fisico eccessivo o tensione dovrebbe essere evitata nella vita di tutti i giorni. Gli studi hanno dimostrato che la forza mentale è utile nella gestione della malattia. È quindi importante garantire che, nonostante tutti gli sviluppi, ci sia spazio e tempo per una stabilizzazione del benessere e un tempo libero positivo. I pazienti sperimentano spesso un aumento della fatica. Si consiglia di controllare l'igiene del sonno e ottimizzarla se necessario. Un sonno riposante è importante nel processo di recupero e nel trattamento delle circostanze di salute.

Le possibilità di movimento dovrebbero anche essere adattate alle esigenze fisiche. Le attività sportive o l'esecuzione di attività professionali devono essere verificate. I consigli e i consigli di un fisioterapista possono aiutare a svolgere le attività quotidiane nel miglior modo possibile. Tuttavia, dovrebbe essere usato l'aiuto di parenti o persone dell'ambiente sociale.


Articoli Interessanti

valvola aortica

valvola aortica

La valvola aortica è una delle quattro valvole cardiache o una delle due cosiddette falde tascabili. Si trova all'uscita del ventricolo sinistro nell'aorta. La valvola aortica si apre durante la contrazione sistolica del ventricolo sinistro e consente l'espulsione del sangue dalla camera nell'aorta, l'inizio della circolazione sistemica.

cellula nervosa

cellula nervosa

La cellula nervosa viene definita nella scienza come un neurone. Questa è una cellula speciale progettata per trasmettere eccitazioni all'interno del corpo. È essenziale per lo scambio di informazioni. Cos'è una cellula nervosa? La trasmissione degli impulsi è il compito più importante della cellula nervosa. In

Tinea corporis

Tinea corporis

La tinea corporis è un'infezione fungina della pelle del corpo, comprese le estremità senza mani e piedi. L'infezione si verifica attraverso funghi filamentosi ed è sintomaticamente accompagnata da arrossamento della pelle o pustole con forte prurito. Più di 30 specie di funghi filamentosi sono conosciute come agenti causali della tinea corporis nell'uomo. Ch

Epidermophyton floccosum

Epidermophyton floccosum

L'epidermophyton floccosum è una specie di fungo del sottogruppo Eurotiomycetidae e della classe Eurotiomycetes, che viene calcolata agli Onygenales e al di sotto della famiglia fungina Arthrodermataceae e del genere Epidermophytes. Il fungo è un dermatofita e quindi un possibile agente causale della dermatofitosi.

pensiero

pensiero

Il pensiero è generalmente indicato come la cancellazione di un'opinione o di una visione. Ma anche i desideri, le idee e le idee nascono dai pensieri. Il pensiero è il prodotto del processo di pensiero umano e può assumere la forma di un giudizio o di un concetto. Che cos'è un pensiero? Il pensiero è il prodotto del processo di pensiero umano e può assumere la forma di un giudizio o di un concetto. I pe

Graft-versus-host disease

Graft-versus-host disease

La reazione del trapianto contro l'ospite è una complicazione immunologica che può portare al rigetto del trapianto nei trapianti allogenici. Nel frattempo, la reazione può essere controllata dalla somministrazione profilattica di immunosoppressori. Tuttavia, anche oggi si applica un tasso di mortalità del dieci percento. Qu